Capire per guarire – il linguaggio dei sintomi nel sistema corpo specchio

 

Grazie alla guida del linguaggio dei sintomi nel sistema Corpo-Specchio, potrai finalmente “Capire per guarire”. Il sistema Corpo Specchio permette infatti di risolvere alla radice la maggior parte dei problemi fisici, dei sintomi, delle malattie e dei disturbi fisici più comuni.

 

Basta scorrere l’indice e cercare il disturbo di tuo interesse, scorrere la pagina fino alla lettera corrispondente e leggere il sintomo ricercato, e analizzare il chakra del corpo corrispondente sulla quale lavorare per risolvere la parte più profonda che causa il problema, e cercare eventualmente il significato di una determinata zona del corpo attraverso la mappa del corpo  .

 

Una volta individuata potete lavorare sulle emozioni corrispondenti, sia negative che positive , sui chakra corrispondenti seguendo gli esercizi e lavorando con i colori (andando dal menù di navigazione nella parte di tuo interesse).

 

Buona guarigione!

Il contenuto di questo post è ispirato principalmente al libro

Capire per Guarire

Il linguaggio dei sintomi nel sistema corpo specchio

di Martin Brofman

e ai seguenti testi:

 

Guarire con il Sistema Corpo Specchio Guarire con il Sistema Corpo Specchio
Agire sulla coscienza per la salute del corpo
Martin Brofman –Compralo su il Giardino dei Libri
Il Linguaggio Segreto del Corpo Inna Segal Il Linguaggio Segreto del Corpo
Guida essenziale alla salute e benessere – the secret language of your body
Inna Segal –Compralo su il Giardino dei Libri
Capire per Guarire Martin Brofman Capire per Guarire
Il linguaggio dei sintomi nel sistema corpo specchio
Martin Brofman –Compralo su il Giardino dei Libri

 

Indice dei sintomi nel sistema corpo-specchio

A B C D E F G H I K L M
 N O P Q R S T U V W X

A

Torna all’indice

Aborto spontaneo

Abrasione (Escoriazione) vedi Livido

Acalasia

Acidosi

Acne rosacea vedi Rosacea

Acne volgare

Acromegalia (Gigantismo)

Addison, Malattia di

Addome

Adenite

Adenocarcinoma

Adenoidi (Tonsille)

Adenoma

Adenoma ipofisario vedi Tumore dell’ipofisi

Adenoma polmonare

Aderenze

ADHD (Sindrome da deficit di attenzione e iperattività) vedi Iperattività

Aerofagia

Afasia

Afasia progressiva primaria

Afonia

Agorafobia

AIDS (Sindrome da immunodeficienza acquisita)

Alcolismo

Alitosi

Allergie

Allucinazione

Alopecia

Alzheimer, Malattia di

Ambliopia vedi Occhio pigro

Amebiasi (Dissenteria amebica)

Amenorrea

Amnesia

Anca

Andropausa

Anemia

Anemia drepanocitica vedi Anemia falciforme

Anemia falciforme

Anemia mediterranea vedi Talassemia

Aneurisma

Angina pectoris

Angina tonsillare vedi Ascesso peritonsillare

Angioedema

Ano

Anoressia

Anorgasmia

Anosmia

Ansia

Apnea

Apparato respiratorio

Apparato riproduttore

Apparato urinario

Appendicite

Appetito

Arco plantare vedi Piede piatto

Aritmia

Arterie

Arteriosclerosi

Articolazione

Articolazione temporo-mandibolare (ATM)

Artrite

Artrite psoriasica (Artropatia psoriasica)

Artrite reumatoide

Ascesso

Ascesso peritonsillare

Ascesso renale

Asfissia

Asma

Asma bronchiale vedi Asma

Asperger, Sindrome di

Astenia

Astigmatismo

Atassia

Atrofia

Attacco di cuore

Attacco di panico (Disturbo da attacchi di panico)

Attacco ischemico transitorio (TIA)

Attacco vasovagale vedi Svenimento

Autismo

B

Torna all’indice

Bagnare il letto (Enuresi notturna)

Balbuzie

Barlow, Sindrome di

Basedow, Malattia di vedi Ipertiroidismo

Becco osteofitico vedi Osteofitosi

Bell, Paralisi di

Bocca

Bolla (Foruncolo)

Borsite

Borsite dell’alluce

Braccio

Bradicardia

Bronchiectasie

Bronchite

Bronchite cronica vedi Bronchite

Broncopolmonite

Bruciore (acidità) di stomaco

Brufolo

Bruxismo

Bulimia nervosa

C

Torna all’indice

Calcoli renali

Calcolosi biliare (Calcoli della colecisti)

Callo

Calvizie

Canale radicolare

Cancrena (Gangrena)

Cancro (in generale)

Cancro (tumore) alle ovaie vedi Cisti ovarica

Cancro allo stomaco (Adenocarcinoma gastrico)

Cancro del colon-retto

Candida

Candidosi (Mughetto)

Capelli (Peli, Calvizie, Peluria eccessiva ecc.)

Capogiro

Cardiopatia ischemica

Cardiopatie

Carie

Cataratta

Catatonia

Caviglia

Cecità

Cefalea (Mal di testa)

Celiachia (Morbo celiaco)

Cellulite

Cervello (in generale)

Cervice uterina (collo dell’utero)

Chakra arancione (secondo chakra)

Chakra del cuore

Chakra del plesso solare

Chakra della corona

Chakra della fronte

Chakra della gola

Chakra radice

Cheratite

Cheratocono

Cheratosi

Cifosi (Ipercifosi, Gobba, Spalle curve)

Cinetosi

Circolazione del sangue (Problemi circolatori)

Cirrosi epatica

Cisti

Cisti gangliare

Cisti ovarica (Tumore alle ovaie)

Cisti pilonidale

Cistite

Cistocele vedi Prolasso

Clamidia

Claustrofobia

Clavicola

Coccige

Colelitiasi vedi Calcolosi biliare

Colera

Colesterolo vedi Arteriosclerosi

Coliche del neonato

Colite

Colite spastica (Colon irritabile) vedi Sindrome dell’intestino irritabile

Colite ulcerosa

Collo

Collo dell’utero vedi Cervice uterina

Colon

Colonna vertebrale

Colostomia

Colpo apoplettico vedi Ictus cerebrale

Coma

Comedoni vedi Punti neri

Commozione cerebrale

Conato di vomito

Congestione

Congiuntivite

Conn, Sindrome di

Contrattura al collo vedi Torcicollo

Contusione vedi Livido

Convulsioni

Convulsioni epilettiche

Coriza

Cornea

Coscia

Costipazione

Costola

Crampo

Crohn, Malattia di

Crup

Cuoio capelluto (Scalpo)

Cuore

Curvatura della colonna vertebrale

Cushing, Malattia di – Sindrome di

Cuticole delle unghie

D

Torna all’indice

Deambulazione (problemi di)

Debolezza

Decalcificazione

Deficit di arginasi

Deficit di G6PD

Degenerazione maculare

Delirium

Demenza

Demenza senile vedi Senilità

Dengue

Dente del giudizio (incluso)

Denti

Depressione

Dermatite vedi Eczema

Dermatite da contatto per edera velenosa, quercia velenosa, sommacco velenoso

Diabete mellito

Diaframma

Diarrea

Difetti congeniti

Difterite

Digestione (difficoltà di)

Dipendenza

Dipendenza da sigarette

Disartria vedi Disfasia

Dischinesia ciliare primaria (DCP)

Disfasia (Disartria)

Disfunzione della sinfisi pubica

Disfunzione sessuale

Disidratazione

Dislessia

Dismenorrea

Dismorfobia

Dispepsia vedi Indigestione

Dispnea

Dissenteria (amebica o bacillare)

Distacco della retina

Distonia

Distorsione

Distorsione della caviglia (Slogatura)

Distrofia muscolare

Disturbi autoimmuni

Disturbi gastrointestinali

Disturbo affettivo stagionale (SAD)

Disturbo bipolare

Disturbo d’ansia generalizzato (DAG o GAD)

Disturbo dell’eccitazione sessuale femminile

Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)

Disturbo post-traumatico da stress (PTDS)

Disuria

Dito del piede

Dito della mano

Diverticolosi (Diverticolite)

Dolore

Dolori mestruali

Dravet, Sindrome di (Epilessia mioclonica severa dell’infanzia – EMSI)

Duodenite

Dupuytren, Malattia di

Durone

E

Torna all’indice

Ecchimosi

Eczema (Dermatite)

Edema

Ematemesi

Ematoma

Ematoma subdurale

Ematuria

Embolia

Embolia polmonare

Emicrania

Emiplegia

Emofilia

Emorragia

Emorragia cerebrale vedi Ictus cerebrale

Emorragia subaracnoidea

Emorroidi

Emottisi

Encefalite

Encefalomielite mialgica (ME) vedi Sindrome da stanchezza cronica

Endocardite

Endometriosi

Enfisema polmonare

Enterobiasi vedi Ossiuri

Enuresi notturna vedi Bagnare il letto

Epatite

Epatite virale

Epicondilalgia (Epicondilite, Gomito del tennista)

Epidemia

Epifisiolisi

Epilessia

Epilessia mioclonica severa dell’infanzia (EMSI) vedi Dravet, Sindrome di

Epstein-Barr, Virus di

Equilibrio

Eritema solare

Ernia

Ernia del disco

Ernia iatale (dello iato)

Erniazione discale vedi Ernia del disco

Eruttazione

Eruzione cutanea vedi Rash cutaneo

Esaurimento nervoso

Escrescenza

Esofagite

Esofago

Extropia vedi Strabismo divergente§

F

Torna all’indice

Faringite

Fascicolazione vedi Sindrome delle fascicolazioni benigne

Favo (Carbonchio da stafilococco)

Febbre

Febbre dei 7 giorni vedi Leptospirosi

Febbre enterica vedi Febbre tifoide

Febbre ghiandolare (Mononucleosi infettiva)

Febbre sulle labbra vedi Herpes labiale

Febbre tifoide (Tifo)

Fegato

Fibroma

Fibroma uterino

Fibromialgia

Fibrosi cistica

Fimosi

Fischi, ronzii nell’orecchio vedi Tinnito

Fissurazione (Ragade)

Fistola

Flatulenza

Flebite

Fobia

Forfora

Foruncolo vedi Bolla

Frattura ossea

Fratture degli arti

Friedreich, Atassia di

Frigidità

Fronte

Funghi (Infezioni da funghi)

Fuoco di Sant’Antonio

G

Torna all’indice

Gamba

Ganglioglioma vedi Tumore cerebrale

Gas intestinale

Gastrite

Gastroenterite

Gengiva

Gengivite

Gestosi

Ghiandola gonfia

Ghiandola pineale

Ghiandola salivare

Ghiandole surrenali (Surreni)

Gigantismo vedi Acromegalia

Ginocchio

Giradito (Patereccio)

Glaucoma

Glicemia

Glicemia bassa vedi Ipoglicemia

Glutine (sensibilità al)

Gobba vedi Cifosi

Gocciolamento retronasale

Gola

Gomito

Gomito del tennista vedi Epicondilalgia (Epicondilite)

Gonadi (Genitali)

Gonfiore

Gonfiore addominale (Pancia gonfia)

Gonorrea

Gotta

Gozzo (Tiroide ingrossata)

Grasso

Graves, Morbo di

Gravidanza

Gravidanza ectopica

Gravidanza extrauterina vedi Gravidanza ectopica

Guillain-Barré, Sindrome di

H

Torna all’indice

Hansen, Morbo di vedi Lebbra

Herpes (genitale, labiale ecc.)

Herpes zoster vedi Fuoco di Sant’Antonio

HIV (Sieropositività)

Huntington, Corea di (Malattia di)

I

Torna all’indice

Ictus cerebrale

Idrocefalo

Idrocefalo normoteso

Idrocele

Ileite

Ileocolite vedi Crohn, Malattia di

IMA vedi Infarto miocardico acuto

Impetigine

Impotenza

Incidente

Incontinenza

Indigestione (Dispepsia)

Induratio penis plastica vedi La Peyronie, Malattia di

Infarto

Infarto miocardico acuto (IMA)

Infarto miocardico vedi Attacco di cuore, Infarto miocardico acuto

Infertilità

Infezione

Infezione amebica

Infezione vaginale

Infiammazione

Influenza

Infreddatura

Inguine

Insonnia

Intestino

Intolleranza al glutine

Intorpidimento

Intossicazione alimentare (Avvelenamento da cibo)

Iperattività (ADHD – Sindrome da deficit di attenzione e iperattività)

Ipercolesterolemia

Iperglicemia

Ipermetropia vedi Presbiopia

Ipersonnia

Ipersonnia idiopatica vedi Ipersonnia

Ipertensione arteriosa

Ipertiroidismo

Iperventilazione

Ipocondria

Ipofisi (Ghiandola pituitaria)

Ipoglicemia

Ipopituarismo

Ipotensione arteriosa

Ipotiroidismo

Irlen, Sindrome di vedi Sindrome di sensibilità scotopica

Irritazione

Irsutismo

Ischemia cerebrale vedi Attacco ischemico transitorio (TIA)

Isterectomia

Istiocitosi

Itterizia

Ittero vedi Itterizia

Ittiosi vulgaris

K

Torna all’indice

Kartagener, Sindrome di

L

Torna all’indice

La Peyronie, Malattia di

Labbro

Labbro leporino vedi Labioschisi (Palatoschisi)

Labioschisi (Palatoschisi)

Labirintite

Laringe

Laringite

Lato destro del corpo

Lato sinistro del corpo

Lebbra (Morbo di Hansen)

Leber, Atrofia ottica di (LHON)

Legamento

Leptospirosi

Leucemia

Leucoderma

Leucopenia

Leucorrea

Libido

Lichen sclerosus genitale

Linfedema

Linfoma

Linfoma di Hodgkin

Linfoma non-Hodgkin

Linfonodo ingrossato vedi Ghiandola gonfia

Lingua

Lipoma

Liposarcoma

Livido (Abrasione, Escoriazione)

Lombalgia

Lordosi

Lou Gehrig, Morbo di vedi Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

Lupus eritematoso sistemico (LES)

Lyme, Malattia di

M

Torna all’indice

Mal d’aria (Mal d’aereo)

Mal d’auto vedi Cinetosi

Mal d’orecchio

Mal di gola

Mal di mare vedi Cinetosi

Mal di schiena

Mal di testa

Malaria

Malattia dei motoneuroni vedi Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

Malattia della pelle di pesce vedi Ittiosi vulgaris

Malattia ereditaria vedi Malattia genetica

Malattia genetica

Malattia infiammatoria pelvica

Malattia sessualmente trasmissibile

Malattia venerea

Malattie congenite vedi Difetti congeniti

Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI)

Malattie polmonari

Malattie psicosomatiche

Mancanza di lacrime vedi Secchezza oculare

Mandibola (Mascella)

Mangiare troppo

Mangiarsi le unghie vedi Onicofagia

Mano (in generale)

Marfan, Sindrome di

Mastite

Mastoidite

Mears-Irlen, Sindrome di vedi Sindrome di sensibilità scotopica

Melanoma

Ménière, Sindrome di

Meningite

Meningoencefalite

Menopausa

Menorragia

MERS-CoV

Mesotelioma

Mestruazioni (Problemi mestruali)

Mestruazioni dolorose vedi Dolori mestruali

Meteorismo

Metrorragia

Micosi

Micosi fungoide

Midollo osseo

Midollo spinale

Milza

Miochimia dell’obliquo superiore

Miopatia

Miopia

Miosite

Miosite ossificante

Mononucleosi (Febbre ghiandolare)

Morbillo

Muco nelle feci

Mucoviscidosi vedi Fibrosi Cistica

Mughetto

Muscoli (in generale)

N

Torna all’indice

Nanismo

Narcolessia

Naso

Natica

Nausea

Nefrite

Nefrosi

Nervo

Nervo facciale (Paralisi facciale)

Nervo trigemino

Nervosismo

Neuroblastoma

Neuropatia

Nevralgia

Nevrosi

Nodulo

O

Torna all’indice

Obesità

Occhiaie

Occhio (in generale)

Occhio pigro (Ambliopia)

Occhio rosa

Odore corporeo

Oliguria

Onicofagia

Onissi

Orecchio

Orecchioni

Orgasmo (Assenza di)

Orticaria

Orzaiolo

Ossa

Ossessione

Ossiurasi vedi Ossiuri

Ossiuri

Osteoartrite

Osteofitosi

Osteomielite

Osteoporosi

Osteosarcoma

Otalgia

Otite

Ovaia (Ovaio)

Ovaio policistico (Sindrome dell’ovaio policistico – PCOS)

P

Torna all’indice

Paget, Malattia di (del capezzolo)

Paget, Malattia di (vulvare, del glande)

Paget, Morbo di (Malattia ossea di Paget)

Palatoschisi vedi Labioschisi

Palpebra

Palpitazioni

Paludismo vedi Malaria

Pancardite

Pancreas

Pancreatite

Papillomatosi respiratoria ricorrente (RRP) vedi Papillomavirus umano (HPV)

Papillomavirus umano (HPV)

Paralisi

Paralisi cerebrale

Paranoia

Parassiti

Parassiti intestinali

Paresi

Parestesia

Parinaud, Sindrome di

Parinaud, Sindrome oculoghiandolare di (POGS)

Parkinson, Morbo di

Parodontite (Malattia parodontale)

Parotite

Patereccio erpetico

Peli vedi Irsutismo

Pellagra

Pelle (in generale)

Pelle secca

Pelvi

Pemfigo volgare

Pene

Perdita della memoria vedi Amnesia

Pericardite

Peritonite

Pertosse

Peste bubbonica

Pfeiffer, Febbre ghiandolare di vedi Mononucleosi

Piastrine

Piccolo male (Epilessia)

Piede

Piede d’atleta

Piede piatto

Piede valgo

Pielofrenite

Pinguecola

Piorrea

Pirosi (gastrica) vedi Bruciore (acidità) di stomaco

-plegia

Plesso solare

Pleurite

Polimialgia reumatica (PMR)

Polineuropatia

Poliomielite (Polio)

Polipo

Poliuria

Pollachiuria

Pollice vedi Dito della mano

Polmone

Polmonite

Polso

Pott, Morbo di (Spondilite tubercolare)

Presbiopia

Pressione arteriosa

Pressione sanguigna alta vedi Ipertensione arteriosa

Pressione sanguigna bassa vedi Ipotensione arteriosa

Prolasso

Prolasso discale

Prolattinoma

Prostata

Prostatite

Protuberanza

Prurito

Prurito anale (Pruritus ani)

Psicosi

Psoriasi

Ptosi palpebrale

Pubalgia vedi Disfunzione della sinfisi pubica

Punti neri (Comedoni)

Puntura di insetto

R

Torna all’indice

Rabbia

Rachitismo

Raffreddore

Raffreddore da fieno

Rash cutaneo

Raucedine

Raynaud, Sindrome di (Fenomeno di)

Reflusso acido (Reflusso gastroesofageo)

Rendu-Osler-Weber, Malattia di vedi Teleangectasia emorragica ereditaria (HHT)

Rene

Respiro

Retina vedi Distacco della retina

Retinite pigmentosa

Rett, Sindrome di

Retto

Reumatismo

Rigidità del collo

Rigurgito vedi Vomito

Rinite

Rinite allergica

Ritenzione idrica vedi Edema

Roger, Morbo di

Rosacea

Roseola vedi Sesta malattia

Rosolia

Russare

S

Torna all’indice

SAD vedi Disturbo affettivo stagionale

Salpingite

Sangue

Sangue dal naso

Sanguinamento

Sanguinamento anale e rettale

Sarcoma

SARS (Sindrome respiratoria acuta severa)

Sbalzi d’umore

Scabbia

Scapola

Scarlattina

Scarsa energia fisica

Schamberg, Malattia di (Porpora di)

Scheletro

Scheuermann, Morbo di vedi Cifosi

Schizofrenia

Sciatica

Sclerodermia

Sclerosi aortica

Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

Sclerosi multipla

Scoliosi

Scorbuto

Secchezza oculare

Senilità

Seno

Sepsi vedi Setticemia

Sesta malattia

Setticemia

Sifilide

Silicosi

Sincope vedi Svenimento

Sindrome da anticorpi antifosfolipidi

Sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) vedi Iperattività

Sindrome da stanchezza cronica

Sindrome del tramonto

Sindrome dell’intestino irritabile

Sindrome delle fascicolazioni benigne

Sindrome delle gambe senza riposo

Sindrome di miosite da tensione

Sindrome di sensibilità scotopica

Sindrome premestruale (SPM)

Sindromi mielodisplastiche

Singhiozzo (Singulto nervoso)

Sinusite

Sistema immunitario

Sistema linfatico

Sistema nervoso

Sjögren, Sindrome di

Smagliatura

Smemoratezza

Soffocamento

Sordità

Sovrappeso

Spalla

Spalle curve

Spasmi addominali

Spasmo

Spasmo esofageo (Acalasia esofagea)

Splenite

SPM vedi Sindrome premestruale

Spondilite anchilosante

Spondilite tubercolare vedi Pott, Morbo di

Spondiloartrite vedi Spondilite anchilosante

Spondilolistesi

Spondilosi

Spossatezza vedi Stanchezza

Stadio terminale

Stanchezza

Starnutire

Stenosi aortica

Sterilità

Still, Malattia di

Stomaco (in generale)

Stomatite aftosa

Strabismo convergente

Strabismo divergente

Stupor (Stupore)

Sudorazione eccessiva

Suoni nell’orecchio vedi Tinnito

Surreni vedi Ghiandole surrenali

[h3 class=”titopara2″>Sutton, Malattia di vedi Stomatite aftosa

Svenimento

T

Torna all’indice

Tachicardia

Talassemia

Tartaro

Teleangectasia emorragica ereditaria (HHT)

Tendine

Tendinite

Tenia vedi Teniasi

Teniasi

Tenosinovite

Testa (in generale)

Testicolo

Tetano

Tibia

Tic

Tifo vedi Febbre tifoide

Tigna

Timo

Tinnito

Tiroide

Tisi vedi Tubercolosi

Tonsillite

Torace (Petto)

Torcicollo

Torpore

Tosse

Tosse asinina vedi Pertosse

Tossiemia (tossicosi) gravidica vedi Gestosi

Tourette, Sindrome di

Toxoplasmosi

Tremore

Trocanterite

Trombosi

Trombosi arteriosa

Trombosi coronarica

Tube di Falloppio

Tubercolosi (TBC)

Tumore

Tumore (cancro) alle ovaie vedi Cisti ovarica

Tumore (cancro) della cervice uterina (Tumore al collo dell’utero)

Tumore al polmone

Tumore al seno

Tumore cerebrale

Tumore dell’ipofisi

Tumore maligno della pelle

Tumori ossei

Tunnel carpale (Sindrome del)

U

Torna all’indice

Udito vedi Sordità

Ulcera

Ulcera aftosa vedi Stomatite aftosa

Ulcera corneale

Ulcera duodenale

Ulcera gastrica

Ulcera peptica

Unghia

Unghia incarnita

Uremia

Ureterite

Uretrite

Uso di droghe vedi Dipendenza

Ustione

Utero (in generale)

V

Torna all’indice

Vaginite

Vaiolo

Vampata di calore

Varice vedi Vena varicosa

Varicella

Varicocele

Vena varicosa

Ventre vedi Utero

Verme solitario vedi Teniasi

Verruca

Verruca genitale vedi Papillomavirus umano (HPV)

Verruca plantare

Vertebrosclerosi

Vertigine

Vescica urinaria

Vescicola

Viso

Vista (in generale)

Vitiligine

Voce

Vomito

Vulva

Vulvodinia

W

Torna all’indice

Warthin, Tumore di

X

Torna all’indice

Xantelasma

 

A

Torna all’indice

Aborto spontaneo

L’aborto spontaneo è l’interruzione spontanea dovuta a cause «naturali» della gravidanza entro la ventesima settimana di gestazione. Ciò indica il fatto che la madre nutre sentimenti ambivalenti circa l’avere un figlio in quel momento, date le sue condizioni di vita, compresa una possibile instabilità di coppia.

Abrasione (Escoriazione) vedi Livido

Acalasia

L’acalasia, nota anche come acalasia esofagea, acalasia cardiae, cardiospasmo e assenza di peristalsi esofagea, è un disturbo che riguarda la parte inferiore a muscolatura liscia dell’esofago e lo sfintere esofageo inferiore. È caratterizzata dall’incapacità del muscolo liscio di spingere il cibo giù dall’esofago. L’acalasia è caratterizzata dalla difficoltà a deglutire, da rigurgito e, a volte, dal dolore al torace.

Poiché le tensioni coinvolgono il petto e lo stomaco, il sintomo è associato a tensioni nel chakra del cuore e nel chakra del plesso solare, indicando questioni irrisolte di controllo nell’area delle relazioni. La persona trova una certa situazione, con qualcuno vicino al suo cuore, «difficile da mandare giù». Potrebbe essere anche collegato al Reflusso acido (vedi).

Acidosi

L’acidosi è caratterizzata da alti livelli di acidi nel sangue. L’acidosi metabolica di solito causa un aumento della velocità degli atti respiratori. Possono anche presentarsi confusione e letargia.

Le difficoltà respiratorie indicano tensioni nell’area del chakra del cuore e perciò nelle relazioni, e la letargia può indicare tensioni nel chakra radice: denaro, casa e/o lavoro. Dunque questa combinazione di sintomi può indicare tensioni con una persona cara, a casa.

Poiché esistono molte tipologie di acidosi, e molte modalità in cui si possono sperimentare gli effetti, focalizzatevi sui sintomi specifici sperimentati dalla persona e sulle parti del corpo colpite, per capire più precisamente quali tensioni nella coscienza sono associate a quei sintomi specifici.

Acne rosacea vedi Rosacea

Acne volgare

L’acne generalmente aggredisce la pelle del volto ed è considerata qualcosa che rende brutti. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, la persona che ne è affetta si sta rendendo brutta. Il sintomo è manifestato per tenere gli altri, specie i potenziali partner, a distanza. In quanto problema della pelle, il sintomo indica il chakra del plesso solare, ma sortisce i suoi effetti in altre sfere, compresa quella delle relazioni e/o della sessualità. La persona sta tenendo i potenziali partner a distanza per via di una sensibilità nella sfera della libertà o nel permettersi di essere se stessa nelle relazioni o nell’espressione della sua sessualità.

Se l’acne colpisce altre parti del corpo generalmente non visibili quando si indossano vestiti, la sensibilità può rimandare ai contatti intimi. La persona potrebbe essere a disagio a spogliarsi. Non è l’acne a creare la sensibilità, piuttosto il contrario: le sensibilità creano l’acne.

In quanto irritazione, l’acne sulle spalle può indicare anche rabbia inespressa.

Acromegalia (Gigantismo)

Il gigantismo è una crescita esagerata dovuta a un eccesso dell’ormone della crescita durante l’infanzia, che indica tensioni nel chakra della fronte: la persona potrebbe non essere felice di trovarsi in quel corpo. Gli altri sintomi possibili, quali i mal di testa (tensioni nel chakra della corona) e un aumento della sudorazione (sistema di eliminazione, chakra radice), sollevano domande su ciò che stava accadendo in casa, nella vita famigliare del soggetto nel momento in cui il sintomo si è manifestato, in relazione a tensioni con i genitori. Forse l’individuo si sentiva esposto agli occhi di tutti e isolato, dato che questo è uno degli effetti del sintomo.

Quando tale disturbo si manifesta in età adulta, di solito è causato da un tumore all’ipofisi, e può essere accompagnato da cefalee. Questo indica tensioni in una parte profonda della coscienza della persona (chakra della fronte), e sensazioni di isolamento e separazione (chakra della corona) in risposta alle condizioni nella vita al momento in cui il sintomo si è manifestato. La crescita delle ossa del volto e del corpo può anche riflettere tensioni nel chakra radice riguardanti casa, e questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare, l’insicurezza circa la propria immagine e l’essersi sentito come qualcuno «che dà nell’occhio» e/o brutto nel momento in cui il sintomo si è manifestato per la prima volta.

Addison, Malattia di

La malattia di Addison è una condizione causata dall’insufficienza delle ghiandole surrenali. Tale patologia è caratterizzata da perdita di peso, debolezza muscolare, astenia, pressione sanguigna bassa e, a volte, un aumento della pigmentazione della pelle sia in parti esposte che in quelle non esposte del corpo.

Le ghiandole surrenali sono associate al chakra radice, così come il senso di stanchezza, e questo stato indica tensioni nella sfera del denaro, della casa e/o del lavoro. La debolezza muscolare indica questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare e che la persona non percepisce il suo potere o non sente di poter affermare: «Io riesco». La pressione sanguigna bassa riflette che manca qualcosa nella sfera delle relazioni, e la pigmentazione color grigio-bruna della pelle indica questioni irrisolte che interessano il chakra della corona insieme a una sensazione di separazione o isolamento.

Addome

Sebbene l’addome tecnicamente corrisponda alla parte compresa tra il torace e il bacino, in questa sede tale termine è usato in riferimento a ciò che può essere considerato l’addome inferiore, l’area compresa tra il plesso solare e il bacino. Secondo la nostra mappa, l’addome superiore rimanderà alla zona del plesso solare.

L’addome inferiore corrisponde alla posizione del secondo chakra, ed è perciò in relazione agli ambiti della coscienza riguardanti il cibo, il sesso e l’avere figli.

Le tensioni nel lato della volontà (il lato destro per i destrimani) rappresenterebbero un conflitto tra la volontà della persona e ciò che il suo corpo sta chiedendo in termini di cibo, sesso o generare figli, e le tensioni nel lato delle emozioni indicherebbero un conflitto emozionale circa ciò che il corpo sta chiedendo.

Se il sintomo tocca una qualsiasi parte dell’intestino crasso o tenue, potrebbe esserci attinenza con la relazione con il cibo, e anche con il sistema di eliminazione (chakra radice) e le tensioni potrebbero anche riguardare il sesso o il generare figli. Ad esempio, i sintomi che colpiscono l’appendice in un adolescente possono indicare un conflitto tra la sua volontà e ciò che il suo corpo sta chiedendo in termini di cibo, ma possono anche indicare insicurezza nella sfera di ciò che il suo corpo chiede in termini di sesso.

Tensioni nella schiena a livello del plesso lombare, «la parte più stretta della schiena», sono associate a tensioni nel secondo chakra, e perciò riguardano il cibo, il sesso o il generare figli.

Poiché il secondo chakra è associato anche al corpo emozionale, e alla volontà di sentire le proprie emozioni, la persona potrebbe aver provato un forte choc emotivo nel periodo in cui il sintomo si è manifestato. Quando un individuo subisce un trauma, potrebbe decidere di non sentire quelle emozioni devastanti chiudendo il suo secondo chakra, il chakra arancione, inibendo in modo tale anche gli altri aspetti del chakra arancione: l’appetito e la sessualità.

Adenite

L’adenite è l’infiammazione di un linfonodo o di una ghiandola linfatica. L’infiammazione riflette rabbia, e la parte del corpo colpita – e il chakra associato a essa – mostra ulteriori dettagli. A livello dell’addome, indica rabbia circa questioni irrisolte concernenti il secondo chakra: cibo o sesso. Quando tale patologia si manifesta nel collo, indica rabbia inespressa, forse a causa di insicurezza (poiché il sistema linfatico è associato al chakra radice).

Adenocarcinoma

L’adenocarcinoma è un tipo di cancro che inizia nell’epitelio ghiandolare che riveste alcuni organi interni e secerne varie sostanze, come il muco, i succhi digestivi e altri fluidi. Moltissimi cancri al seno, al pancreas, ai polmoni, alla prostata e al colon sono adenocarcinomi. Qualsiasi tipo di cancro rappresenta qualcosa trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita mostra che cosa non è stato espresso. La sede del sintomo o del disturbo e il chakra associato con quella parte del corpo riflettono la tensione specifica nella coscienza nel momento della vita di quella persona in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Se il disturbo può avere la morte come logica conclusione, significa che la persona ha preso la decisione di morire nel momento in cui la patologia si è manifestata. La persona ha davanti a sé una situazione che trova inaccettabile, in cui non vuole vivere e quella situazione deve essere risolta perché alla persona ritorni la voglia di vivere. Per ulteriori dettagli, vedi la parte del corpo o l’organo colpito. Vedi Adenoma.

Adenoidi (Tonsille)

Le adenoidi sono un tipo di tonsille (tonsille faringee), e quando sono colpite, limitano il passaggio dell’aria attraverso il naso, indicando la difficoltà a lasciar entrare l’amore (aria, chakra del cuore) a casa (naso, chakra radice) o dalla mamma. Quando le adenoidi e/o le tonsille sono infette, ciò indica rabbia inespressa (infiammazione) che riguarda il non sentirsi amati a casa.

Adenoma

Un adenoma è un tumore benigno di origine ghiandolare. Gli adenomi possono proliferare in molti organi tra cui il colon, le ghiandole surrenali, l’ipofisi, la tiroide, la prostata e così via. Conoscere la parte colpita rimanda al chakra interessato, e alla tensione specifica in quell’area della coscienza della persona.

Ogni escrescenza rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, perciò, se l’adenoma è localizzato nel colon, che fa parte del sistema di eliminazione, indica tensioni nel chakra radice (denaro, casa, lavoro) e un’insicurezza o rabbia inespressa in quell’area, a seconda di quale parte del colon è toccata. Le ghiandole surrenali sono in relazione con il chakra radice e indicano questioni irrisolte relative a sopravvivenza/paura/insicurezza. Problemi all’ipofisi indicano tensioni nel chakra della fronte, ed è possibile che la persona non sia soddisfatta di essere in un corpo di uomo o di donna. Problemi alla prostata nell’uomo indicano questioni irrisolte riguardo alla fiducia che ripone in una donna.

Sebbene tale patologia sia benigna, con il tempo potrebbe degenerare in maligna, a quel punto è chiamata adenocarcinoma. Anche se tali escrescenze sono benigne, hanno il potenziale di causare serie complicazioni alla salute comprimendo i tessuti vicini e mandando in tilt il sistema di produzione e regolazione degli ormoni (sindrome paraneoplastica). Se diventano maligne (minacciando la sopravvivenza), allora partendo dal punto di vista che ogni cosa inizia nella coscienza, questo significa che la persona affetta ha preso la decisione di morire, trovando insostenibile la situazione in cui vive. Per guarire, oltre al rilascio del sintomo, dovrebbe risolvere tale situazione che la rende così infelice.

Adenoma ipofisario vedi Tumore dell’ipofisi

Adenoma polmonare

L’adenoma polmonare è un tipo di tumore ai polmoni perlopiù benigno, ma considerata la localizzazione, potrebbe portare alla morte. Vedi Tumore al polmone.

Aderenze

Le aderenze sono fasci di tessuto simili a «cicatrici» che si formano tra due superfici interne al corpo, e fanno sì che si «incollino», di solito in seguito a un intervento chirurgico. Le aderenze possono riguardare gli organi riproduttivi femminili (ovaie, tube di Falloppio), l’intestino, l’area circostante al cuore, la spina dorsale e la mano. Possono causare una serie di problemi tra cui l’infertilità, rapporti sessuali dolorosi, dolore pelvico e ostruzioni od occlusioni intestinali, che riflettono tensioni nel chakra radice, nel secondo chakra e nel chakra del cuore. Questa patologia indica difficoltà con un partner sessuale a casa e l’indecisione circa l’avere un figlio in quel momento, o in quella situazione.

ADHD (Sindrome da deficit di attenzione e iperattività) vedi Iperattività

Aerofagia

L’aerofagia è la tendenza a deglutire o ingoiare aria ed eruttare. È normale ingerire un po’ d’aria, ma con l’aerofagia l’aria ingoiata è in quantità notevole e può causare gonfiore addominale, dolore allo stomaco e meteorismo. A volte è dovuta a stati di nervosismo o ansia o è un sintomo dell’isteria. Ciò è indice di tensioni nel chakra del plesso solare e in quello radice, e significa che la persona è insicura di avere il potere di fare qualcosa per risolvere una situazione infelice.

Afasia

L’afasia è un disturbo causato da lesioni ad aree del cervello deputate all’elaborazione del linguaggio. Può rendere difficile, a chi ne è affetto, leggere, scrivere e dire quello che vuole esprimere. Tale disturbo riflette tensioni nel chakra della corona, e perciò con il padre/l’autorità, e inibisce il poter parlare di queste tensioni. La persona non vuole comunicare per la preoccupazione che quanto desidera esprimere potrebbe non essere accettato dall’autorità, o da chiunque venga percepito come l’autorità.

Afasia progressiva primaria

L’afasia progressiva primaria è causata da un danno cerebrale e colpisce la capacità di comunicare. È un disturbo del linguaggio, mentre la capacità di comprensione resta relativamente conservata: la persona che ne è affetta capisce, ma non comunica. Poiché il cervello è associato al chakra della corona, questo disturbo può riflettere tensioni con il padre/l’autorità e il fatto che la persona si sta trattenendo dall’esprimersi con l’autorità, o può indicare un senso di separazione da qualcuno caro che la persona si sta trattenendo dall’esprimere o comunicare.

Afonia

L’afonia è l’incapacità di produrre suoni con la voce. La persona ha chiuso il proprio chakra della gola e sta evitando di comunicare qualcosa che è importante per lei.

Agorafobia

Disturbo di panico con agorafobia è quello in cui una persona ha attacchi di paura e ansia incoercibile. Sussiste inoltre la paura di trovarsi in luoghi che hanno una difficile via d’uscita o dove potrebbe non essere disponibile un aiuto in caso di necessità.

L’agorafobia di solito implica paura della folla, dei ponti, o di essere fuori casa da soli. È chiaramente associata a tensione nel chakra radice, e al vedere attraverso un filtro percettivo emotivo di paura. La persona che ne soffre può prendere in considerazione ciò che stava accadendo nella sua vita quando il sintomo si è manifestato, negli ambiti della coscienza legati al chakra radice – denaro, casa, lavoro, madre – per vedere la situazione cui, in origine, ha risposto con la paura.

Poiché è implicato un senso di isolamento, è altrettanto importante prendere in considerazione le questioni irrisolte relative al chakra della corona: tensioni con il padre e/o l’autorità, e/o un senso di separazione da qualcuno caro nel momento in cui il sintomo si è manifestato.

AIDS (Sindrome da immunodeficienza acquisita)

L’AIDS è lo stadio finale dell’infezione da HIV, che causa danni gravissimi al sistema immunitario. Poiché ciò è in relazione alla ghiandola del timo, associata al chakra del cuore, la patologia è correlata alle percezioni d’amore della persona: l’individuo che ne è affetto non si sente amato e si sente rifiutato dalla società a causa del suo stile di vita.

Nel corso dell’infezione iniziale la persona potrebbe sperimentare per un breve periodo malesseri di tipo influenzale, e anche questo indica tensioni nel chakra del cuore, dunque tensioni relative alle sue percezioni d’amore: il soggetto non si sente amato.

In caso di bambini nati sieropositivi, ciò potrebbe indicare che non sentono la connessione d’amore con il genitore affetto da HIV.

Alcolismo

Prendere in considerazione l’effetto possibile a lungo termine dell’«abuso della sostanza» ci può fornire un indizio del chakra coinvolto. Se è il fegato a venir toccato dall’abuso di alcol, il chakra interessato è quello del plesso solare e sono presenti questioni irrisolte nella sfera del potere, del controllo o della libertà. La persona è infelice per qualcosa che sta accadendo nella sua vita, si sente totalmente impotente e usa l’alcol come una via di fuga.

La persona affetta ha una personalità dipendente, che potrebbe sviluppare dipendenze da altre sostanze, o da una relazione, da un’altra persona.

Alitosi

L’alitosi o alito pesante si verifica quando, respirando, l’alito presenta odori particolarmente sgradevoli. Poiché il chakra del cuore è associato con l’elemento aria, e l’effetto del sintomo è quello di tenere gli altri a distanza, allora la persona sta tenendo gli altri lontani da sé, non permette agli altri di avvicinarsi. La persona potrebbe essere molto amorevole, ma forse non a proprio agio nel sentirsi amata o nel lasciar entrare l’amore.

Allergie

Le allergie sono sensibilità a sostanze normalmente innocue. È l’effetto dell’allergia – la parte del corpo o la funzione colpita – che mostra quale chakra è coinvolto, e quale particolare sensibilità nella coscienza è stata attivata.

Se è il naso a essere colpito, la sensibilità è nel chakra radice, e perciò tale disturbo denota insicurezza nella coscienza della persona e tensione nelle sfere della coscienza associate al primo chakra: denaro, casa, lavoro e il senso di connessione con la propria madre.

Le allergie ai derivati del grano e del latte indicano specificatamente tensioni con la madre.

Se è il sistema di eliminazione a essere colpito, ad esempio con presenza di diarrea o stipsi, sono implicate tensioni al chakra radice: insicurezza, tensioni riguardo denaro, casa, lavoro, madre.

Se i sintomi delle allergie sono sperimentati come tensioni nel plesso solare, ciò può indicare rabbia o questioni irrisolte riguardanti potere, controllo o libertà. Anche i problemi di pelle indicano tensioni nel plesso solare, tuttavia, in questo caso, è importante prendere in considerazione la parte del corpo colpita. Ad esempio, il volto potrebbe indicare sensibilità circa la propria immagine, come la persona sente di apparire davanti agli altri, o nel caso di presenza di acne come allergia visibile, la persona tiene potenziali partner a distanza a causa di sensibilità circa il fatto di essere libera o di essere sé stessa in relazioni personali o sessuali.

Allergie che colpiscono la respirazione indicano sensibilità nell’area del chakra del cuore e nelle percezioni d’amore, mentre quelle che colpiscono la gola indicano sensibilità riguardanti la comunicazione o l’espressione di sé.

Le cefalee indicano questioni irrisolte relative al chakra della corona, che riflettono tensioni con il padre/l’autorità, e/o un senso di isolamento o separazione da qualcuno.

Allucinazione

L’allucinazione è una percezione che non ha uno stimolo esterno identificabile ed è generalmente e comunemente considerata un disturbo psicopatologico della percezione. In una società in cui tutte le esperienze non ordinarie sono etichettate come patologiche, tutte le percezioni extrasensoriali e molte esperienze spirituali fondate sono considerate allucinazioni, come lo sono le esperienze religiose, ad esempio la comunicazione con Dio o con gli angeli, che peraltro sono alla base di alcuni culti. Le percezioni extrasensoriali e la comunicazione da Spirito a Spirito sono in relazione al chakra della fronte, e sebbene non siano esperienze ordinarie, potrebbero non essere «psicopatologiche». Se la società le etichetta in questo modo, automaticamente la persona che ha una percezione non ordinaria potrebbe sentire che c’è qualcosa di sbagliato in lei, finché non arriva a comprendere le sue percezioni all’interno di un contesto diverso, non giudicante.

Se la persona sperimenta difficoltà a funzionare nella società perché ha percezioni non ordinarie e prova un senso di isolamento, o se ha un danno cerebrale in concomitanza con allucinazioni, allora ciò indica che sono presenti tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o che la persona vive un senso di separazione da qualcuno caro ed è chiusa nel suo mondo.

Alopecia

Alopecia significa calvizie, o perdita dei capelli o dei peli dal corpo.

Sia che sia localizzata esclusivamente sul capo sia che colpisca tutto il corpo, tale disturbo indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità, e/o il soggetto sperimenta un senso di isolamento o di separazione da qualcuno, e non si sente connesso con le persone vicine a lui.

Alzheimer, Malattia di

La malattia di Alzheimer è considerata una forma di demenza. La persona che ne è affetta ha sempre meno contatto con l’ambiente esterno e con chi le sta intorno, e si ritrae sempre più nel proprio mondo. Questa patologia indica tensioni nel chakra della corona e nel chakra radice. L’individuo non è più in grado di essere nel momento presente e si sente sempre più isolato. Si sente solo.

Ci sarebbe la possibilità di aprire il chakra della corona della persona che soffre di questa patologia comunicandole che potrebbe essere stata lei stessa aver innescato il senso di isolamento. Vedi Amnesia, Amnesia anterograda.

Ambliopia vedi Occhio pigro

Amebiasi (Dissenteria amebica)

I sintomi dell’amebiasi possono comprendere feci molli, dolore allo stomaco e spasmi allo stomaco, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare (rabbia) e nel chakra radice (insicurezza, paura). La dissenteria amebica è una forma grave di amebiasi associata a dolore allo stomaco, feci contenenti sangue e febbre, disturbi che riflettono rabbia e il non sentirsi al sicuro a casa. Se il fegato è toccato, ciò indica la presenza di rabbia repressa, e se ci sono effetti in altre parti del corpo, come ai polmoni o al cervello, ciò indica tensioni irrisolte nel chakra del cuore nei confronti di una persona amata e un senso di separazione e isolamento.

Amenorrea

L’amenorrea è l’assenza di mestruazioni in una donna in età riproduttiva. Se teniamo come base l’idea che tutto inizia nella coscienza, ne consegue che questo sintomo può essere il risultato di una decisione di non avere figli, di non dover gestire il disagio – percepito – del ciclo mensile, o di non voler «funzionare» come una femmina adulta, forse perché la persona percepisce il fatto di essere donna come uno svantaggio.

Amnesia

Esistono due tipi di amnesia.

1. L’amnesia anterograda è la perdita della memoria a lungo termine, la perdita o il deficit della capacità di acquisire nuovi ricordi attraverso il processo della memorizzazione. I soggetti che soffrono di tale patologia potrebbero ritrovarsi a dimenticare continuamente un’informazione, gente o fatti dopo pochi secondi o dopo pochi minuti, poiché i dati non vengono trasferiti con successo dalla loro memoria a breve termine, conscia, alla memoria permanente a lungo termine. Principalmente negli anziani, l’amnesia globale transitoria può causare una grave perdita della memoria per minuti o ore.

Questo tipo di amnesia indica tensioni nel chakra radice (poiché la memoria è in correlazione con l’essere presente nel qui e ora) ed è possibile che sussistano tensioni anche nel chakra della corona e che la persona sperimenti un senso di isolamento e di separazione da qualcuno, poiché quando questo chakra è chiuso, il soggetto è nel proprio mondo e non si sente connesso con ciò che gli accade intorno.

2. L’amnesia retrograda è la perdita della capacità di rievocare consapevolmente ricordi preesistenti, oltre un grado normale di smemoratezza. Questo tipo di amnesia colpisce in primis i ricordi più recenti: la persona potrebbe essere in grado di memorizzare nuovi eventi che accadono dopo l’esordio dell’amnesia (diversamente dall’amnesia anterograda), ma non riesce a ricordare alcuni o tutti gli eventi autobiografici, o la sua identità, precedenti l’esordio dell’amnesia.

Questo disturbo è associato al chakra del plesso solare, poiché riguarda il corpo mentale così come il senso della propria identità. I ricordi esistono ancora a livello dello Spirito, o di quello che le tradizioni occidentali conoscono come subconscio o inconscio, e sono recuperabili attraverso tecniche come l’ipnosi che può aggirare i normali processi mentali. Uno choc emotivo potrebbe essere stato ciò che ha innescato la repressione della memoria. Il corpo emotivo e la volontà della persona di sentire le proprie emozioni sono in relazione al secondo chakra. A causa di uno choc emotivo, il soggetto può decidere di ritrarsi dal proprio corpo mentale.

Anca

La funzione primaria delle anche è quella di reggere il peso del corpo sia in piedi sia in movimento. Le articolazioni dell’anca sono le più importanti nel mantenere l’equilibrio e sono in relazione al chakra radice e agli ambiti della coscienza correlati alla sicurezza: denaro, casa, lavoro, madre e il sentirsi sostenuti. Se sussiste tensione da un solo lato, l’anca maschile (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) o in quella femminile (sinistra nei destrimani, destra nei mancini), tale tensione rivela mancanza di fiducia in un uomo (nel primo caso) o in una donna (nel secondo caso) per gli eventi accaduti nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Andropausa

Via via che gli uomini invecchiano, il livello di testosterone nel corpo e la produzione di sperma gradualmente diminuiscono. Come risultato, gli uomini sperimentano sintomi fisici e psicologici. Sebbene possa variare da individuo a individuo, la sintomatologia comune dell’andropausa comprende calo del desiderio sessuale, deficit dell’erezione o erezioni meno efficaci, mancanza di energia, depressione, irritabilità e sbalzi d’umore, perdita della forza o della massa muscolare, aumento della massa grassa e vampate di calore. Le complicazioni possono includere un aumento del rischio di problemi cardiovascolari e l’osteoporosi (fragilità ossea). I sintomi indicano una diminuzione nell’attività del secondo chakra e tensioni (insicurezza) nel chakra radice, forse tensioni a casa. Alcuni considerano l’andropausa come una menopausa maschile.

Anemia

L’anemia è la diminuzione del numero dei globuli rossi o la caduta del tasso di emoglobina nel sangue. Poiché questo disturbo deriva dalla riduzione della capacità di trasporto dell’ossigeno del sangue alle diverse parti del corpo, ciò riflette una tensione nel chakra del cuore con una persona intima, e la difficoltà – per chi ne è affetto – a permettersi di essere nutrito dall’amore che lo circonda.

Anemia drepanocitica vedi Anemia falciforme

Anemia falciforme

Con l’anemia falciforme i globuli rossi non hanno più la loro forma normale, rotonda, ma assumono una forma a mezzaluna o a falce. I globuli rossi sani scorrono con facilità nei vasi sanguigni, portando ossigeno a ogni parte del corpo, mentre quelli a falce «si incastrano» e ostruiscono i vasi sanguigni, ostacolando l’apporto di ossigeno. Un sintomo dell’anemia falciforme è il dolore. Tale patologia può anche danneggiare organi, muscoli e ossa. Il sistema circolatorio sanguigno è associato con il chakra del cuore e le percezioni d’amore. La persona non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore che la circonda. Si veda l’organo, il muscolo o l’osso specifico che viene interessato per capire meglio le decisioni prese dalla persona.

Anemia mediterranea vedi Talassemia

Aneurisma

Un aneurisma è un rigonfiamento localizzato di un vaso sanguigno. Comunemente l’aneurisma può interessare le arterie alla base del cervello, e un aneurisma aortico interessa l’arteria principale che trasporta il sangue dal ventricolo sinistro del cuore.

Poiché tale disturbo riguarda il sangue, esso è associato al chakra del cuore e indica tensioni con una persona amata. Se è il cervello a essere colpito, ciò riflette tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione da qualcuno caro.

Angina pectoris

L’angina pectoris, comunemente conosciuta come angina, è caratterizzata da un dolore al torace dovuto a una diminuzione del flusso sanguigno, perciò da un’insufficiente ossigenazione ed eliminazione dei prodotti di scarto del muscolo cardiaco, generalmente dovute a un’ostruzione o a uno spasmo delle arterie coronarie (vasi sanguigni del cuore). I sintomi indicano tensioni con una persona amata: partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia. La tensione è tale per cui la persona che ne è affetta non vuole vivere nella situazione in cui si trova.

Angina tonsillare vedi Ascesso peritonsillare

Angioedema

L’angioedema è un gonfiore che colpisce gli strati più profondi della pelle e che potrebbe accompagnarsi all’orticaria. È un gonfiore delle mani e dei piedi, così come delle labbra o delle palpebre. L’orticaria è un’irritazione, e la parte del corpo e la funzione colpite indicano tensioni specifiche riguardo a ciò verso cui il soggetto potrebbe provare irritazione. Quindi: i piedi riflettono tensioni nel chakra radice e la persona si dà ragioni per restare nella situazione che trova irritante; le mani riflettono il fatto che la persona non si permette di realizzare ciò che ha chiesto o non vuole toccare gli altri. Irritazione e gonfiore delle labbra potrebbero compromettere la capacità di parlare, e ciò riflette il fatto che la persona non comunica ciò che la irrita; e se sono gli occhi a essere interessati, questo significa che la persona non vuole vedere determinate questioni irrisolte nella sua vita che trova irritanti. Vedi Orticaria.

Ano

Qualsiasi sintomo che interessa l’ano di una persona indica tensioni nel suo chakra radice, riguardanti il denaro, la casa, il lavoro o il non sentirsi nutriti dalla madre, e il non sentirsi al sicuro a casa. La persona vede il mondo attraverso un filtro percettivo emotivo di insicurezza o paura.

Anoressia

L’anoressia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dalla limitazione estrema di assunzione del cibo e dalla paura irrazionale di ingrassare, così come da una percezione distorta del proprio corpo. Sebbene sia considerata un disturbo alimentare, il chakra che è più coinvolto è quello del plesso solare, e la persona affetta sta esercitando un controllo estremo reprimendo ciò che il corpo chiede. La persona ha chiuso il secondo chakra. La paura estrema di ingrassare indica anche tensioni nel chakra radice e il non permettersi di essere nutriti.

Anorgasmia

L’anorgasmia è un tipo di disfunzione sessuale in cui una persona non raggiunge l’orgasmo, nonostante un’adeguata stimolazione. Potrebbero esserci tensioni nel secondo chakra, o un’ambivalenza circa l’attività sessuale, sebbene il chakra radice sia spesso coinvolto: il soggetto sente tensioni con il proprio partner, non si sente al sicuro con il proprio partner e non è a suo agio a lasciarsi andare in un orgasmo. Il disturbo è più comune nelle donne che negli uomini.

Anosmia

L’anosmia è la perdita dell’olfatto, che è associata a tensioni nel chakra radice e perciò negli ambiti della coscienza relativi a questioni di sicurezza (denaro, casa, lavoro), e anche al senso di mancanza di connessione con la propria madre, e al non sentirsi nutriti dalla propria madre. Quando la persona perde l’olfatto, vede il mondo attraverso un filtro percettivo emotivo di insicurezza o paura.

Ansia

L’ansia indica tensioni nel chakra radice. Guardate a ciò che stava accadendo nella vita della persona che ne soffre, nel momento in cui il sintomo è iniziato, relativamente alle questioni irrisolte che concernono il chakra radice: denaro, casa, lavoro, mamma. A quale situazione, non ancora risolta, la persona reagiva con insicurezza o paura? Tale reazione si è poi cristallizzata diventando il filtro percettivo – di paura – con cui la persona guarda il mondo.

Apnea

Apnea è il termine usato per indicare assenza di respirazione esterna o una pausa della respirazione superiore ai 15 secondi. Quando la persona smette di respirare mentre dorme, tale disturbo è chiamato apnea notturna. Il respiro è associato al chakra del cuore, e poiché l’elemento aria è associato al chakra del cuore, la relazione di una persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore. Dunque, nel caso di apnea, la persona non si sta permettendo di lasciar entrare l’amore. Prendere in considerazione ciò che stava accadendo nella vita del soggetto quando questo disturbo si è manifestato fornisce un indizio per capire a quale situazione egli stava rispondendo con la percezione di non essere amato e arrestando il flusso d’amore nella sua vita.

Apparato respiratorio

L’apparato respiratorio è formato da organi che permettono la respirazione: include le vie aeree, i polmoni e i muscoli della respirazione. Poiché è associato con il chakra del cuore e con l’elemento aria, i sintomi e i disturbi che interessano l’apparato respiratorio indicano tensioni con qualcuno vicino al cuore (coniuge, partner, genitore, fratello, sorella, figlio, figlia, nipote) inoltre indica la difficoltà della persona ad accogliere l’amore del suo caro.

Apparato riproduttore

Ogni sintomo o disturbo che interessa l’apparato riproduttore può avere l’effetto di impedire la possibilità di avere figli, indicando perciò che la persona nutre sentimenti ambivalenti riguardo al fatto di avere un figlio nel momento in cui il problema si è manifestato, e ciò a causa delle sue condizioni di vita in quel momento.

Apparato urinario

L’apparato urinario fa parte del sistema di eliminazione, dunque è associato al chakra radice e agli ambiti della vita a esso relativi: denaro, casa, lavoro, madre. I disturbi che interessano l’apparato urinario indicano perciò insicurezza e tensioni in quelle sfere.

Appendicite

L’appendicite è un’infiammazione dell’appendice. Poiché è un’infiammazione, può essere associata alla rabbia. Dato che l’appendice è localizzata nella parte destra (della volontà) a livello del secondo chakra – che è in relazione con il corpo che chiede ciò che vuole o di cui ha bisogno in termini di cibo o sesso –, questo disturbo potrebbe indicare rabbia dovuta al conflitto tra la propria volontà e le richieste del proprio corpo. Sebbene l’appendice, vista la sua localizzazione, sembrerebbe indicare questioni irrisolte legate al cibo, o relative al chakra radice (perché tocca il sistema di eliminazione), è interessante notare la frequenza con cui questo sintomo si presenta negli adolescenti che si stanno svegliando alla sessualità. Per questa ragione tale patologia può anche indicare insicurezza o un conflitto interiore tra ciò che il corpo chiede in termini di cibo o sesso, forse a causa del condizionamento di norme sociali disorientanti.

Appetito

L’appetito è associato al secondo chakra, e rappresenta la comunicazione che c’è tra il corpo e la persona che sta dentro al corpo: il corpo dice alla persona ciò che vuole o ciò di cui ha bisogno in termini di cibo e/o sesso. I sintomi o i disturbi che riguardano l’appetito possono perciò riflettere tensioni in queste aree.

Arco plantare vedi Piede piatto

Aritmia

Per aritmia s’intende il battito cardiaco irregolare. Quando si verifica un’aritmia, ci possono essere: palpitazioni, colpi al petto, difficoltà respiratorie, sensazione sgradevole al petto, debolezza e spossatezza. Ogni sintomo o disturbo che tocca il cuore o la respirazione riflette tensioni con qualcuno caro. L’aritmia può provocare vertigini, stordimento o svenimento, sintomi che riflettono tensioni al chakra radice e perciò tensioni con qualcuno a casa.

Arterie

Il sistema circolatorio sanguigno è in relazione al chakra del cuore e quindi all’area delle relazioni e alle percezioni d’amore. Le arterie trasportano il sangue dal cuore al resto del corpo, portando nutrienti e ossigeno, perciò problemi alle arterie riflettono che la persona non si permette di sentirsi nutrita dall’amore che la circonda.

Se il sintomo portasse a un attacco cardiaco, ciò indicherebbe tensioni con qualcuno vicino al cuore della persona: partner, genitore, fratello o sorella, figli o nipoti. Se è toccata una parte specifica del corpo, è necessario vedere che parte è e a quale chakra è associata, per decodificare le tensioni e comprendere le decisioni che la persona ha preso nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Arteriosclerosi

L’indurimento delle arterie accade quando grassi, colesterolo e altre sostanze si accumulano sulle pareti arteriose formando placche. L’ostruzione priva i tessuti del sangue e dell’ossigeno, fattore che può portare ad attacchi cardiaci e ictus cerebrale.

Il sintomo è in relazione al chakra del cuore e a tensioni con qualcuno caro: partner, genitore, fratello o sorella, figli o nipoti. La persona non si sente amata o ha difficoltà a lasciar entrare l’amore di qualcuno caro.

Articolazione

In generale, le articolazioni sono associate al chakra radice, quando il disturbo è sistemico e interessa buona parte del corpo. In tal caso i sintomi rimandano agli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro) e indicano che la persona si sta immobilizzando per insicurezza o paura. Se sono le articolazioni di una specifica parte del corpo, si veda quella parte e i possibili effetti della malattia se le fosse permesso di evolvere, per comprendere con più precisione in quale modo la persona si è immobilizzata.

Articolazione temporo-mandibolare (ATM)

Disturbi a carico dell’articolazione temporo-mandibolare (DTM) sono un risultato di problemi alla mandibola, all’articolazione della mandibola e ai muscoli facciali che controllano la masticazione e il movimento della mandibola. Riflettono tensioni alla mandibola, che è associata al chakra del plesso solare, e rabbia repressa, probabilmente relativa agli ambiti della vita pertinenti al chakra radice.

Artrite

L’artrite è un tipo di malattia delle articolazioni che implica l’infiammazione di una o più articolazioni. Chi soffre di artrite lamenta perlopiù dolore alle articolazioni.

In generale, l’apparato scheletrico è in relazione al chakra radice, ma in questo caso, è importante considerare la parte del corpo che è interessata, se non è tutto il corpo. Si veda la voce relativa alla specifica parte del corpo per una spiegazione più precisa.

L’infiammazione implica rabbia e l’effetto del sintomo è l’immobilità. Perciò la persona è in collera per la situazione in cui si trova e si immobilizza per insicurezza. Se a essere colpite sono le mani, la persona si sta trattenendo dall’avere quello che ha chiesto, quando la soluzione potrebbe essere «a portata di mano».

Artrite psoriasica (Artropatia psoriasica)

L’artrite psoriasica (anche l’artropatia psoriasica) è una malattia infiammatoria delle articolazioni associata alla psoriasi cutanea. I sintomi comuni comprendono: la dattilite (dito a salsicciotto), dolore, gonfiore e rigidità in una o più articolazioni, calore e rossore alle articolazioni, dolore ai piedi e alle caviglie – in particolare infiammazione al tendine di Achille o alla pianta del piede –, dolore nell’area ileo-sacrale (sopra il coccige) e stanchezza estrema che non passa con un adeguato riposo. Tutti questi sintomi indicano tensioni nel chakra radice e perciò nelle sfere della coscienza in relazione con la sicurezza, la sopravvivenza e la fiducia, e gli ambiti della vita che rappresentano la sicurezza: il denaro, la casa, il lavoro. Quando sono colpite le dita delle mani, ciò significa che la persona è insicura riguardo il fatto di accettare la realizzazione dei propri obiettivi, è insicura riguardo al fatto di avere ciò che vuole, molto probabilmente negli ambiti relativi al chakra radice.

Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia di origine autoimmune caratterizzata da un’infiammazione cronica e sistemica che può interessare diversi organi e tessuti, ma che principalmente attacca le articolazioni flessibili. Poiché il sistema immunitario è associato al chakra del cuore e alla sfera delle relazioni, e le articolazioni sono associate al chakra radice, ciò significa che la persona si immobilizza per insicurezza, forse per tensioni nella relazione con qualcuno caro.

Ascesso

L’ascesso è una raccolta di pus che si è accumulato in una cavità formata dal tessuto sulla base di un processo infettivo, di solito causato da batteri o da parassiti o da altri materiali estranei, ad esempio schegge, proiettili o aghi da iniezione. L’ascesso è una reazione di difesa del tessuto per impedire la diffusione dell’infezione ad altre parti del corpo.

Gli organismi o i materiali estranei sopprimono le cellule localizzate, portando a un rilascio di tossine. Le tossine scatenano una risposta infiammatoria, che porta una grande quantità di globuli bianchi in quell’area, aumentando il flusso ematico.

Poiché l’ascesso è un’infiammazione, o irritazione, esso implica rabbia e la parte del corpo colpita indica verso che cosa c’è irritazione o rabbia.

Ascesso peritonsillare

Un ascesso peritonsillare è una raccolta di pus nella zona intorno a una tonsilla che crea un ascesso. La persona ha difficoltà ad aprire bene la bocca e quasi sempre la voce si altera diventando nasale e c’è febbre. I sintomi indicano rabbia repressa.

Ascesso renale

Un ascesso renale è una sacca di pus all’interno del tessuto del rene che si forma a causa di un’infezione. Ciò indica un senso di impotenza: la persona sente di non essere in grado di fare nulla per uscire dalla situazione in cui vive e che la rende infelice. Poiché i reni sono posti all’altezza del chakra del plesso solare, ma sono parte del sistema di eliminazione, associato al chakra radice, tale patologia indica insicurezza (chakra radice) al posto del potere personale (chakra del plesso solare), dunque la percezione della mancanza del potere personale.

Asfissia

L’asfissia è legata a livelli scarsi di ossigeno o livelli eccessivamente alti di anidride carbonica nel corpo, di solito causati dall’interruzione del respiro e che causa stati di incoscienza. Poiché l’aria è l’elemento associato al chakra del cuore, si dice che la relazione di una persona con l’aria rifletta la sua relazione con l’amore. Perciò, nel caso dell’asfissia, la persona sta avendo difficoltà a lasciar entrare l’amore o non si sente amata.

Asma

L’asma, che implica gonfiore della mucosa bronchiale e broncorestrizione, porta a dispnea, respiro sibilante e faticoso, senso di costrizione al torace e tosse. È causata da un’infiammazione delle vie aeree. Ciò riduce il passaggio dell’aria nelle vie respiratorie.

I polmoni sono collegati al chakra del cuore. La relazione di una persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore. Difficoltà nella fase inspiratoria possono equivalere a difficoltà a lasciar entrare l’amore, e difficoltà nella fase espiratoria possono essere messe in relazione con difficoltà a esprimere l’amore. Poiché le vie respiratorie sono irritate, è importante considerare ciò che stava accadendo nella vita della persona nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il soggetto ha avuto una crisi, per capire che cosa lo irritava o che disagio emergeva riguardo al fatto di sentirsi amato.

Asma bronchiale vedi Asma

Asperger, Sindrome di

La sindrome di Asperger rientra nello spettro autistico ed è caratterizzata da difficoltà nelle interazioni sociali, accompagnata da schemi comportamentali ripetitivi e stereotipati. Spesso il soggetto assume una postura goffa e si muove con difficoltà di coordinazione.

L’autismo è in relazione con il chakra della corona e con il senso di connessione con il proprio padre e l’autorità. Quando questo centro energetico è chiuso, la persona sperimenta un senso di isolamento, vive nel proprio mondo, ha difficoltà a entrare in connessione con gli altri, e non sente l’amore che la circonda. Gli schemi comportamentali ripetitivi indicano tensioni nel chakra del plesso solare e questioni irrisolte relative alla sfera del controllo, così come nel chakra radice e un senso di insicurezza e paura; la goffaggine nei movimenti può indicare tensioni nel chakra radice e una possibile mancanza di connessione anche con la madre, sebbene ciò potrebbe essere dovuto anche all’estremo senso di isolamento causato dalla chiusura del chakra della corona.

Come per ogni sintomo o disturbo, è importante considerare ciò che accadeva nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto, in questo caso relativamente al senso di connessione con i genitori.

Astenia

L’astenia è la condizione di mancanza o perdita di forza ed energia; debolezza. Generalmente, la mancanza di forza è in relazione ai muscoli, e perciò al chakra del plesso solare. Indica che la persona non sente di essere padrona del proprio potere, che si rende impotente con le parole che usa per comunicare con se stessa («Non riesco…», «Non posso…»). La mancanza di energia riflette anche tensioni nel chakra radice e insicurezza, forse l’individuo non si sente al sicuro a casa. Se la causa fisica primaria è neurologica, come nel caso della sclerosi multipla, questo può indicare anche questioni irrisolte relative al chakra della corona: la persona non si afferma davanti all’autorità, si rende impotente di fronte all’autorità.

Astigmatismo

L’astigmatismo è un difetto della vista per cui si ha deformazione delle immagini. Se l’astigmatismo interessa l’occhio della volontà (l’occhio destro nei soggetti destrimani), la persona ha una visione distorta di ciò che vuole. Se interessa l’altro occhio, l’occhio delle emozioni, la persona ha un senso distorto di ciò che prova. Se le viene chiesto che cosa vuole o come si sente circa una situazione, qualcosa le è evidente, ma decide che non è consono, perciò esprime cosa crede che dovrebbe volere o sentire. La sua vista le mostra che c’è una deformazione. Le forme sono distorte.

La persona sta cercando di conformarsi a valori che non le appartengono, si trova in una situazione in cui sente che i suoi valori e i suoi sentimenti veri sono inappropriati o potrebbero creare la percezione di una minaccia. Se la persona non è più nella situazione in cui aveva preso la decisione che non andava bene essere se stessa, allora, il passo successivo è riprendersi il suo potere (chakra del plesso solare) e vivere liberamente, manifestando la sua essenza autentica.

Atassia

L’atassia è un disturbo neurologico consistente nella mancanza di coordinazione muscolare nell’esecuzione dei movimenti volontari, come camminare. Poiché ne è colpito il sistema nervoso, ciò riflette tensioni nel chakra della corona con l’autorità o il padre, e l’effetto del sintomo può riflettere tensioni in altri chakra. Ad esempio, se la persona ha difficoltà a camminare, sono presenti tensioni anche nel chakra radice, che riflettono insicurezza circa l’opporsi all’autorità. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, la persona si sta trattenendo dal camminare, dandosi ragioni per restare in una situazione infelice, quando vorrebbe davvero andarsene via.

Atrofia

L’atrofia è una riduzione della massa di organi, tessuti o parti del corpo dovuta a malattia, lesione o mancato uso. Per decodificare la causa interiore, si veda la voce sulla specifica parte del corpo e/o funzione colpita. Quindi, l’atrofia delle ovaie, ad esempio, indicherebbe tensioni nella coscienza circa la sessualità o il generare figli, poiché sarebbero queste le funzioni compromesse. L’atrofia nelle gambe indicherebbe tensioni nel chakra radice riguardanti denaro, casa, lavoro e il trattenersi dallo stare in piedi da soli, metaforicamente.

Attacco di cuore

L’infarto miocardico (IM) o infarto miocardico acuto (IMA), comunemente noto come attacco cardiaco, è dovuto all’interruzione dell’apporto di sangue a un’area del cuore, causandone la morte. Tale patologia indica tensioni nella sfera delle relazioni (chakra del cuore) e uno choc subito dalla persona per un evento accaduto in cui è stato coinvolto qualcuno vicino al suo cuore: partner, genitore, fratelli o sorelle, figli o nipoti. La persona decide che la conseguente tensione è inaccettabile e non vuole affrontare la vita in una situazione simile.

Attacco di panico (Disturbo da attacchi di panico)

Un attacco di panico è un disturbo d’ansia caratterizzato da un episodio improvviso di intensa paura accompagnato da sintomi fisici, quali tachicardia, tremori, tensione muscolare, mancanza di fiato e dolore toracico. Questi sintomi indicano tensioni nel chakra radice (relativamente alle sfere del denaro, della casa, del lavoro, del rapporto con la madre), nel chakra del cuore (relativamente alla sfera delle relazioni) e nel chakra del plesso solare (relativamente alle sfere del potere, del controllo, della libertà). Sussistono questioni irrisolte relative alla sfera del controllo o la persona prova rabbia nei confronti di qualcuno caro a casa: tali tensioni suscitano paura circa le possibili conseguenze.

Attacco ischemico transitorio (TIA)

L’attacco ischemico transitorio (TIA) o «mini-ictus» è causato, a livello fisico, da una temporanea interruzione dell’irrorazione sanguigna di una parte limitata del cervello, a cui verrà a mancare temporaneamente l’ossigeno. I sintomi sono simili a quelli dell’ictus, tra cui difficoltà a parlare e a vedere e intorpidimento o debolezza delle braccia e delle gambe. Poiché il cervello è associato al chakra della corona, le tensioni nella coscienza riflettono tensioni con il padre o l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno caro. Si vedano le parti del corpo interessate per ulteriori dettagli circa le decisioni prese dalla persona quando si è verificato il disturbo. Se è interessato il volto, che è rimasto «storto» da un lato, la persona potrebbe non riuscire a sorridere, o la bocca è tirata da una parte: questi sintomi specifici indicano tensioni nel chakra della fronte e sembrerebbe che, in senso figurato, la persona sia stata «schiaffeggiata» reagendo paralizzandosi, dal lato delle volontà o da quello delle emozioni.

Attacco vasovagale vedi Svenimento

Autismo

L’autismo è in relazione al chakra della corona e al proprio senso di connessione con il padre e l’autorità. Quando questo centro energetico è chiuso, la persona sperimenta un senso di isolamento, vivendo nel suo mondo con difficoltà a entrare in connessione con gli altri, e non sente l’amore che la circonda.

Come nella decodificazione di ogni sintomo e di ogni disturbo, è importante vedere ciò che stava accadendo nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato, in questo caso relativamente al proprio senso di connessione con i genitori.

B

B

Torna all’indice

Bagnare il letto (Enuresi notturna)

L’enuresi notturna è un disturbo relativo al chakra radice, e al fatto che la persona non si sente al sicuro a casa, e/o non si sente connessa con la propria mamma. L’insicurezza e la paura sono il suo filtro percettivo.

Balbuzie

La balbuzie, o il tartagliamento, è un disturbo del linguaggio caratterizzato da interruzioni nel fluire della parola, con ripetizioni o prolungamenti di suoni, sillabe o parole, oppure con esitazioni, pause o blocchi prima di parlare (momenti in cui la persona cerca di parlare ma dalla sua bocca non escono suoni). Il disturbo riflette tensione nel chakra della gola e insicurezza circa il comunicare. Le cause possibili comprendono tensioni nel chakra radice circa il non sentirsi al sicuro a casa, o nel chakra della corona se c’è insicurezza a comunicare con l’autorità/il padre.

Barlow, Sindrome di

La sindrome di Barlow è conosciuta anche come prolasso valvolare mitralico. La valvola mitrale tra le camere del cuore non funziona bene. Qualsiasi condizione riguardi il cuore riflette tensioni nel chakra del cuore con qualcuno di caro. Anche le palpitazioni e il dolore al torace – alcuni sintomi della sindrome – riflettono tensioni al chakra del cuore. Altri sintomi possono essere: stanchezza e ansia, che indicano tensioni nel chakra radice, a casa. L’emicrania e un eventuale ictus cerebrale indicano tensioni nel chakra della corona e un senso di isolamento e separazione da qualcuno caro.

Basedow, Malattia di vedi Ipertiroidismo

Becco osteofitico vedi Osteofitosi

Bell, Paralisi di

Il nervo facciale controlla i muscoli del volto. La paralisi di Bell è una forma di paralisi facciale che risulta nell’incapacità di controllare i muscoli facciali in un lato del viso. Ciò è associato a tensione nel chakra della fronte al livello di coscienza che conosciamo come Spirito, e che le tradizioni occidentali chiamano inconscio o subconscio. È come se la persona avesse ricevuto uno schiaffo violento in volto. Guardate a ciò che è successo nella vita di quella persona nel periodo in cui il disturbo si è manifestato e in che modo potrebbe essersi sentita profondamente insultata in quel momento.

La patologia può essere anche il risultato di un problema in uno dei due emisferi cerebrali, cosa che indicherebbe questioni irrisolte nel chakra della corona: l’individuo potrebbe sentirsi separato da qualcuno.

Bocca

La bocca ha diverse funzioni, che comprendono il mangiare, il parlare e il baciare: la funzione compromessa riflette la causa interiore del sintomo o del disturbo. Prendete in considerazione la funzione compromessa e poi descrivete la cosa partendo dal punto di vista che è la persona a crearla, perciò: la persona si sta impedendo di mangiare, la persona si sta impedendo di esprimere o comunicare, la persona si sta impedendo di baciare… Vescicole o irritazioni, come l’herpes, riflettono rabbia repressa, tali sintomi servono anche a tenere gli altri a distanza.

Bolla (Foruncolo)

Le bolle rappresentano rabbia, e la parte specifica del corpo interessata e la funzione compromessa indicano la causa interiore del sintomo. Ad esempio, se le bolle sono localizzate sulla lingua, rappresentano rabbia repressa, poiché la capacità di parlare può risultare inibita. Se sono localizzate sulle palpebre, potrebbe essere toccata la capacità visiva della persona, quindi la causa interiore potrebbe essere rabbia che impedisce alla persona di vedere qualcosa collegato a un uomo o a una donna, a seconda se la bolla è sull’occhio maschile (occhio destro per i destrimani, occhio sinistro per i mancini) o sull’occhio femminile (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini). La causa interiore potrebbe anche essere una difficoltà a guardare qualcosa contrario a ciò che la persona vuole (occhio della volontà) o a ciò che la renderebbe felice (occhio delle emozioni).

Le bolle potrebbero presentarsi nei follicoli piliferi ovunque nel corpo. Sono più comuni sul volto, sul collo, sotto le ascelle, sulle natiche e sulle cosce. Le bolle che colpiscono la funzionalità sessuale indicano rabbia circa la sessualità, o che la persona si sta trattenendo dall’attività sessuale a causa della rabbia. Se la localizzazione è sulle natiche e sulle cosce, la causa interiore potrebbe essere rabbia attivata da questioni irrisolte relative al chakra radice o rabbia a casa.

Borsite

La borsite è l’infiammazione di una o più borse sierose (piccole sacche) che contengono liquido sinoviale. La borsa fornisce un cuscino tra le ossa e i muscoli e i tendini circostanti un’articolazione.

L’infiammazione indica rabbia, e la parte del corpo affetta e il chakra a essa associato forniscono ulteriori dettagli circa la causa della rabbia e/o l’effetto percepito. Se un effetto è l’immobilità, ad esempio, ciò significa che la persona si è immobilizzata a causa della rabbia che è stata trattenuta e non espressa.

Borsite dell’alluce

Il termine si riferisce a una protuberanza patologica intorno all’articolazione dell’alluce. Il sintomo riflette tensioni nel chakra radice, molto probabilmente nella relazione della persona con la sfera della casa, e il non sentirsi al sicuro a casa.

Braccio

Le braccia sono controllate dal chakra della gola, che riguarda l’esprimere obiettivi: le braccia rappresentano la persona che si protende a raggiungere i propri obiettivi. In un soggetto destrimano, il braccio destro rappresenta il braccio della volontà e il fatto di prendere ciò che vuole, il braccio sinistro rappresenta il braccio delle emozioni e il fatto di prendere ciò che lo rende felice.

Se le braccia sono immobilizzate (o se ciò sarebbe la logica conclusione del sintomo o del disturbo se gli fosse permesso di evolvere) e partendo dal punto di vista che ognuno di noi crea la propria realtà, allora, invece di dire che la persona non può usare le braccia, diciamo che la persona si sta trattenendo dal raggiungere e prendere qualcosa. La persona aveva un obiettivo preciso quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato, ma ha parlato a se stessa in modo tale da scoraggiarsi dal perseguirlo.

Bradicardia

La bradicardia è un rallentamento del battito cardiaco e, a volte, causa svenimenti, difficoltà respiratorie e, se è grave, la morte. È associata al chakra del cuore e perciò alle percezioni d’amore. La persona affetta da bradicardia non si sente amata, o non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore che la circonda. Il soggetto esce dal suo corpo fisico, ritraendosi dal chakra radice se, come conseguenza di tale patologia, ha una sincope. Inoltre vive nell’insicurezza o vede il mondo attraverso il filtro percettivo della paura, forse a causa della relazione in questione.

Bronchiectasie

Per bronchiectasie si intende una condizione in cui le vie aeree sono stirate e dilatate in maniera enorme, a causa della formazione di tappi di muco. Poiché i polmoni sono associati al chakra del cuore e alle percezioni d’amore della persona, questo disturbo è in relazione alla difficoltà a lasciar entrare l’amore, sia a causa di un evento a cui la persona ha risposto con il non sentirsi amata da qualcuno caro, sia a causa di una chiusura del chakra della corona, che riflette un senso di separazione da qualcuno caro o tensioni con il padre/l’autorità nel momento in cui il disturbo si è manifestato.

Bronchite

La bronchite è caratterizzata da tosse, ed è l’infiammazione della mucosa dell’albero bronchiale, i condotti che permettono il passaggio del flusso dell’aria da e verso i polmoni. Poiché i polmoni sono associati al chakra del cuore e all’elemento aria, la relazione di una persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore. La persona sta spingendo via l’aria, sta spingendo via l’amore, è in collera con qualcuno vicino al suo cuore.

Bronchite cronica vedi Bronchite

Broncopolmonite

La broncopolmonite implica l’infiammazione dei tubi bronchiali per un’infezione. Come per ogni tipo di polmonite, i sintomi comprendono: tosse, cadenza respiratoria aumentata, dolori toracici, dispnea. I sintomi che riguardano i polmoni riflettono tensioni nel chakra del cuore, perciò tensioni con qualcuno vicino al cuore della persona: genitore, partner, fratello o sorella, figli o nipoti. Il chakra del cuore è associato all’elemento aria e la relazione di una persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore.

L’infiammazione implica rabbia. Quando una persona tossisce, spinge via l’aria, cosa che riflette difficoltà ad accogliere l’amore della persona con cui c’è tensione. La febbre riflette rabbia. Il mal di testa riflette tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione da qualcuno. La debolezza rifletterebbe un senso di impotenza nella situazione creatasi con chi c’è stata tensione.

Bruciore (acidità) di stomaco

Il cosiddetto bruciore di stomaco è caratterizzato da forti bruciori all’altezza del petto che tendono a salire fino in gola. Si verifica quando i succhi gastrici risalgono l’esofago, il tubo del canale digerente che il bolo attraversa per arrivare allo stomaco. Questo disturbo indica tensioni nel plesso solare che interessano il chakra del cuore, cioè questioni irrisolte relative alla sfera del controllo o rabbia nella sfera delle relazioni. Il fastidio nella gola indica rabbia inespressa.

Brufolo

I brufoli sono il risultato di un’iperattività delle ghiandole sebacee dei follicoli piliferi. Le parti del corpo più colpite sono il viso, la schiena, il petto e le spalle. I brufoli possono riflettere rabbia o energia del chakra del plesso solare (relativamente alla sfera del potere, del controllo o della libertà) e la loro localizzazione precisa meglio la causa interiore. Sul volto, i brufoli tendono ad allontanare aspiranti partner, dunque indicano che la persona ha una sensibilità circa l’idea di interrelazionarsi a livello affettivo o sessuale. Sulle spalle i brufoli indicano rabbia repressa e/o un coinvolgimento del chakra del plesso solare (forse relativamente alla sfera della libertà) riguardo al fatto di realizzare i propri obiettivi. Sul petto e sulla schiena, i brufoli indicano rabbia ed energia del chakra del plesso solare nella sfera delle relazioni.

Bruxismo

Il bruxismo si riferisce a un eccessivo digrignamento dei denti e/o a un eccessivo serrare le mandibole. La mandibola è associata al chakra del plesso solare e i denti al chakra radice. Perciò, il sintomo indica rabbia relativamente a quelle sfere della vita legate al chakra radice – denaro, casa, lavoro, madre – nel periodo in cui il disturbo si è manifestato.

Bulimia nervosa

La bulimia nervosa è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato da abbuffate cui seguono condotte di eliminazione, o l’ingestione di grandi quantità di cibo fagocitate rapidamente, seguite dal tentativo di liberarsene (condotte di eliminazione), di solito tramite il vomito autoindotto, l’uso improprio di lassativi o diuretici, e/o esercizio fisico eccessivo.

Poiché tale patologia rientra nei disturbi del comportamento alimentare, ciò indica un’iperattività del secondo chakra (chakra arancione), associato al cibo e al sesso, ma la compulsione a eliminare il cibo ingerito o i suoi successivi effetti indicano anche questioni irrisolte nella sfera del controllo a livello del chakra del plesso solare.

C

Torna all’indice

Calcoli renali

I calcoli renali possono portare a forti dolori alla schiena all’altezza dei reni, pressione alta, vomito e febbre. Poiché i reni sono posti all’altezza del chakra del plesso solare, ma sono parte del sistema di eliminazione, associato al chakra radice, tale patologia indica insicurezza (chakra radice) al posto del potere personale (chakra del plesso solare), dunque la percezione della mancanza del potere personale. La persona sente di non essere in grado di fare nulla per uscire dalla situazione in cui vive e che la rende infelice. La pressione sanguigna alta rifletterebbe tensioni nella sfera delle relazioni, che potrebbe essere l’ambito in cui la persona si sente infelice e senza via d’uscita. Il vomito indica perdita di controllo, la febbre indica rabbia.

Calcolosi biliare (Calcoli della colecisti)

La cistifellea o colecisti è in relazione al chakra del plesso solare ed è uno degli organi associati alla rabbia; questo disturbo rappresenta la difficoltà che ha la persona affetta a esprimere la rabbia.

Callo

Un callo è una porzione di pelle indurita che è diventata tale a causa di ripetute frizioni, pressioni o irritazioni di altro genere. È necessario che lo «sfregamento» sia continuo perché un callo si formi, per questo motivo la sua localizzazione è perlopiù sui piedi. In genere i calli non sono considerati una patologia, ma a volte possono formarsi in aree del corpo insolite. In quel caso, potrebbero riflettere una sensibilità della persona circa qualcosa, e la localizzazione può fornire informazioni più specifiche su ciò che la comparsa del callo riflette in termini di tensione nella coscienza.

Se una persona che svolge lavori manuali ha calli sulle mani, ciò può riflettere insensibilità riguardo al permettersi di realizzare un obiettivo o una riluttanza a toccare la gente. Vedi Mano.

Per approfondimenti, vedi la voce relativa alla parte del corpo in cui compare il callo.

Calvizie

La calvizie è collegata a tensioni nel chakra della corona e al senso di connessione con il proprio padre e/o l’autorità.

Canale radicolare

Con canale radicolare si intende il canale del dente in cui si trovano la polpa dentale e il nervo dentale che possono irritarsi, infiammarsi o infettarsi. I denti sono in relazione al chakra radice, agli ambiti della coscienza relativi alla sicurezza, alla sopravvivenza, alla fiducia e agli ambiti della vita associati alla sicurezza: denaro, casa, lavoro, madre. La mandibola su cui sono fissati i denti è associata al chakra del plesso solare. Perciò i sintomi o i disturbi che interessano i canali radicolari possono indicare tensioni nelle sfere relative al chakra radice e possibile rabbia o frustrazione in quelle sfere.

Cancrena (Gangrena)

La cancrena (o gangrena) è la necrosi di tessuti in una parte del corpo. Si verifica a causa del mancato apporto di sangue in quell’area, e ciò può essere dovuto a lesioni, infezioni o altre cause. Per comprendere la causa interiore della patologia, bisogna vedere qual è la parte del corpo colpita e il chakra e la funzione a essa associati, tenendo presente che qualcosa «muore» in quella parte.

Cancro (in generale)

Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita e il chakra a essa associato mostrano ciò che è stato trattenuto e non espresso. È un messaggio del Sé Superiore che comunica alla persona che cosa deve cambiare nella sua vita per ritornare allo stato normale di equilibrio.

Ad esempio, il cancro al polmone, a causa della sua associazione al chakra del cuore, riflette tensione con qualcuno caro alla persona che ne è affetta – partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia – e poiché il sintomo compromette la respirazione, e l’elemento del chakra del cuore è l’aria, la relazione della persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore. La tensione nella sua coscienza circa qualcosa che è accaduto nella sua vita quando la patologia si è manifestata ha dato motivi alla persona di non sentirsi amata da qualcuno, e di non accogliere l’amore.

A prescindere dalla parte del corpo colpita, la conclusione logica finale del cancro – la morte – mostra che la persona ha deciso che la situazione in cui si trova è inaccettabile, e che preferirebbe morire piuttosto che continuare a vivere in una simile condizione. È dunque imperativo che la persona risolva la situazione e si liberi di quella tensione, in modo tale da ritrovare la voglia di vivere.

Si rimanda ai chakra relativi alla parte del corpo specifica per comprendere nei dettagli la causa interiore e che cosa viene comunicato alla persona affetta dal cancro. Vedi anche Tumore, e voci successive.

Cancro (tumore) alle ovaie vedi Cisti ovarica

Cancro allo stomaco (Adenocarcinoma gastrico)

Lo stomaco è associato al chakra del plesso solare e agli ambiti della coscienza relativi al potere, al controllo e alla libertà. Lo stomaco è anche associato all’emozione della rabbia. Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso. Un tumore maligno allo stomaco indica che la persona sta affrontando una situazione che implica rabbia o questioni irrisolte relative alla sfera del controllo, una situazione che a lei appare talmente inaccettabile da preferire la morte piuttosto che continuare a vivere in simili condizioni. La persona è avvinghiata alla rabbia.

Cancro del colon-retto

Qualunque tipo di cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita mostra che cosa non è stato espresso. Il retto è associato al chakra radice, dunque al sentirsi sicuri o al sicuro. Quindi il cancro al retto indica insicurezza o paura trattenuta e non espressa, e/o il non sentirsi al sicuro a casa. Può esserci paura di perdere qualcosa. Come per ogni sintomo o disturbo, la persona deve guardare ciò che stava accadendo nella sua vita nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto, che evidentemente era di una portata tale da farle sentire di non voler continuare a vivere in condizioni simili. È dunque imperativo che la persona prenda una decisione diversa, risolva la situazione e si liberi di quella tensione, in modo tale da tornare ad avere una ragione di vita e guarire.

Candida

La candida è un fungo. Molte specie sono innocue, ma altre posso causare malattie. La candida albicans può causare infezioni (candidosi o mughetto) negli esseri umani, in particolare in persone immunodepresse, come pazienti affetti da AIDS o sieropositivi.

Un fungo è qualcosa che «mangia», perciò si può dire che una persona che ha contratto un’infezione da lieviti o da funghi ha qualcosa che le «rode» la coscienza. La parte del corpo interessata può indicare la causa interiore. Ad esempio, si può dire che un’infezione da candida nell’area genitale rappresenti qualcosa che «rode» la persona, infastidendola per quanto riguarda la sfera del sesso. Il disturbo è un deterrente del sesso, e partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, ne consegue che la persona si sta impedendo di fare sesso: vuole farlo, ma si sta dando ragioni per non farlo.

Se il disturbo riguarda il chakra radice, localizzato a livello del perineo, può rappresentare qualche questione irrisolta che sta «rodendo» il proprio senso di sicurezza, che sta infastidendo la persona nella sfera del denaro, della casa, del lavoro o nel rapporto con la madre, e se tale patologia scoraggia il contatto sessuale, ciò può rivelare insicurezza circa la propria sessualità.

Un’infezione cutanea sistemica da candida potrebbe rappresentare tensioni nel chakra del plesso solare (associato alla pelle), condizione che ha a che fare con la percezione che la persona ha del proprio aspetto, del proprio volto o dell’immagine di sé che mostra al mondo, e con il fatto di sentirsi libera di essere chi veramente è. Se gli altri sono scoraggiati ad avvicinarsi, ciò significa che la persona sta creando un senso di isolamento, che indica anche tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità.

Candidosi (Mughetto)

La candidosi, chiamata mughetto quando è localizzata nel cavo orale, è un’infezione da fungo che potrebbe interessare la vagina, il pene e la bocca, riflettendo che qualcosa, relativo ai contatti intimi, infastidisce la persona. Nelle donne, quando l’infezione da candida interessa la vagina (candidosi vaginale), ha sintomi facilmente riconoscibili come prurito e dolore nell’area della vagina e dolore durante i rapporti sessuali, a indicare tensione nel secondo chakra e anche nel chakra radice, che riflettono insicurezza o irritazione riguardo al sesso.

Negli uomini la candidosi può interessare il glande e il prepuzio del pene, causando infiammazione, perdite torbide e dolore durante la minzione, sintomi che indicano tensione nel secondo chakra e anche nel chakra radice e riflettono insicurezza o irritazione riguardo al sesso.

L’infezione da candida potrebbe diffondersi anche nel sangue, indicando tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro, o estendersi a organi interni, come il fegato o la milza, riflettendo una rabbia latente. Vedi Candida, Mughetto.

Capelli (Peli, Calvizie, Peluria eccessiva ecc.)

I capelli e i peli, in generale, sono associati al chakra della corona, e quando si perdono i capelli, ciò indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno, un senso di isolamento. Nelle donne un eccesso di peli o una peluria maschile riflette comunque tensioni nel chakra della corona, sebbene possa anche indicare tensioni nel secondo chakra in relazione alla sessualità, o tensioni nel chakra del cuore relativamente al fatto di essere in relazione, e una possibile insoddisfazione del proprio ruolo femminile o dell’essere in un corpo femminile.

Capogiro

I capogiri sono associati a tensione nel chakra radice e la persona che ne soffre non sperimenta la piena presenza nel corpo fisico. Ciò può essere scatenato dalla paura, o da tensioni negli ambiti relativi al primo chakra – denaro, casa e/o lavoro – e il non sentirsi radicati, con difficoltà a centrarsi nel momento presente.

Cardiopatia ischemica

La cardiopatia ischemica è la condizione in cui il cuore non riesce più a pompare abbastanza sangue nel corpo a causa di un restringimento delle coronarie, i vasi sanguigni che forniscono sangue e ossigeno al cuore. Tale patologia rivela tensioni nel chakra del cuore della persona che ne è affetta, e perciò nella sfera delle sue relazioni. La persona vive tensioni con qualcuno vicino al suo cuore e non sente l’amore dell’altro.

Cardiopatie

Qualsiasi cardiopatia (malattia cardiovascolare) riflette tensione nel chakra del cuore, e perciò tensione nell’area delle relazioni con qualcuno amato.

Carie

La carie è un processo a carattere distruttivo di un tessuto duro, comprese le ossa – tra cui quelle del cranio e le costole – e i denti. Quando interessa i denti, ciò riflette insicurezza e/o il fatto che la persona senta minata la sua sicurezza a casa, poiché i denti sono collegati al chakra radice. Se la carie riguarda ossa in altre parti del corpo, la parte colpita e il chakra a essa collegato offrono ulteriori indicazioni circa il fatto che la persona senta minata la sua fiducia negli aspetti correlati alla specifica parte del corpo e al chakra interessato (ad esempio nella sfera sessuale, nella sfera della libertà, nella sfera delle relazioni e dell’amore e così via).

Cataratta

La cataratta è l’opacizzazione del cristallino dell’occhio, che porta a una graduale riduzione della vista. È associata al fatto che la persona ha deciso che non vede nulla nel suo futuro, che non si aspetta nulla, perciò è importante considerare gli eventi accaduti nella sua vita, eventi tali da averla portata a quella decisione.

Se la cataratta interessa l’occhio maschile (l’occhio destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò riflette un senso di separazione da un uomo nel periodo in cui il disturbo si è manifestato: la persona decide di non vedere nulla nel suo futuro con quell’uomo della sua vita. Se è l’occhio femminile a essere colpito (l’occhio sinistro nei destrimani, l’occhio destro nei mancini), la persona decide di non vedere nulla nel suo futuro con quella donna della sua vita. Quando la persona contrae la cataratta in entrambi gli occhi, ciò rivela che ha preso la decisione generale che non c’è nulla da vedere nel suo futuro. Il senso di isolamento conseguente alla cecità indica tensioni nel chakra della corona e perciò un profondo senso di separazione da qualcuno.

Catatonia

La catatonia è uno stato di evidente non reattività a stimoli esterni in una persona che è apparentemente sveglia. Ci può essere o non essere immobilità fisica. La mancata risposta a stimoli esterni riflette tensione nel chakra corona con il padre/l’autorità o uno stato di isolamento come risposta a un senso di separazione da qualcuno caro.

Caviglia

Tutto ciò che tocca le caviglie è riconducibile a tensioni nel chakra radice riguardo la sfera del denaro, della casa, del lavoro o il rapporto con la propria madre, e l’effetto dei sintomi (incapacità di camminare o stare in piedi ecc.) ci dà ulteriori indizi circa la decisione interiore che l’individuo ha preso. Perciò, invece di dire che la persona non può camminare, possiamo dire che la persona si dà delle ragioni per restare in una situazione infelice e si sta trattenendo dall’andarsene. La difficoltà a restare in piedi riflette il fatto che la persona non sta in piedi da sola, in senso metaforico, cioè si sente insicura.

Nei soggetti destrimani, la caviglia destra è vista come la caviglia maschile o della volontà, e rappresenta tensioni circa questioni irrisolte relative ad aver fiducia in un uomo, o non fidarsi della propria volontà; mentre la caviglia sinistra è vista come la caviglia femminile o delle emozioni, e rappresenta questioni irrisolte relative ad aver fiducia in una donna, o l’essere stati scossi alle fondamenta del proprio essere emotivo.

Il sintomo può essere una metafora del fatto che la persona non appoggia i propri piedi, evitando di insistere su qualcosa, e se il soggetto ha bisogno di stampelle, ciò significa che vuole sostegno, ha bisogno che gli altri concordino con lui riguardo a ciò che sente di dover fare.

Cecità

Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, quando qualcuno è cieco, si sta trattenendo dal vedere qualcosa, o sta evitando di guardare qualcosa. Il tipo di cecità dà indizi sulla causa interiore che ha attivato la coscienza della persona.

La persona cieca sta sperimentando un senso di isolamento e sente di non avere nulla a cui guardare per il futuro: le condizioni di vita nel periodo in cui la patologia si è manifestata possono dare la chiave per capire le ragioni di una simile decisione.

La cecità potrebbe essere dovuta a problemi alla cornea o alla retina, o a cataratte, o glaucoma. Si rimanda a queste voci specifiche nell’elenco dei sintomi per approfondimenti.

Cecità in un solo occhio, l’occhio maschile (occhio destro per i destrimani, occhio sinistro per i mancini) o l’occhio femminile (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini), può riflettere il non vedere l’uomo o il non vedere la donna nella propria vita, indicando che la persona prova un senso di separazione da qualcuno (un uomo o una donna) dal momento in cui la patologia si è manifestata, accompagnato probabilmente dalla sensazione che non sarà mai connessa con qualcuno in futuro.

Cefalea (Mal di testa)

Il dolore alla testa è associato a tensioni nel chakra della corona, e indica che la persona si sente isolata e/o separata da qualcuno con cui vorrebbe essere connessa o indica tensioni con il padre e/o l’autorità, nel momento in cui il disturbo si è manifestato. Vedi Mal di testa.

Celiachia (Morbo celiaco)

La celiachia è un’allergia alimentare causata da una reazione alla proteina del glutine e può scatenare una serie di sintomi, quali:

1) diarrea: può essere particolarmente maleodorante, e ciò indica tensioni nel chakra radice legate alla sfera del denaro, della casa, del lavoro o al rapporto con la madre;

2) gonfiore addominale e flatulenza: indicano tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice, possibile rabbia repressa riguardo ambiti della vita relativi al chakra radice;

3) dolore addominale: potrebbe riguardare tensioni nel chakra arancione, ma, essendo ancora coinvolto il sistema di eliminazione, il sintomo indica principalmente tensioni nel chakra radice;

4) perdita di peso: ciò significa la persona non si permette di essere nutrita;

5) affaticamento cronico (tensioni nel chakra radice): come risultato di malnutrizione, del non assumere abbastanza nutrienti dal cibo; ciò indica che la persona non si sta permettendo di essere nutrita;

6) mancata o ritardata crescita nei bambini: il sintomo potrebbe indicare il rifiuto di diventare adulti.

In generale, le allergie e intolleranze alimentari legate al frumento, al latte e ai loro derivati sono associati a tensioni nel chakra radice, e al fatto che la persona non si sente nutrita dalla propria madre. È importante guardare che cosa stava accadendo nella vita dell’individuo nel periodo in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Se non c’erano tensioni particolari con la madre in quel momento, è necessario prendere in esame che cosa succedeva nelle altre sfere relative al chakra radice: denaro, casa, lavoro e forse il non sentirsi al sicuro a casa.

Cellulite

Cellulite è un termine usato per descrivere la pelle a buccia d’arancia, aspetto dovuto a depositi di grasso sottocutaneo. Generalmente interessa l’addome, le gambe e la regione pelvica e, poiché si manifesta dopo la pubertà, può essere associata a come la persona si sente circa la propria sessualità. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, e dato che generalmente la cellulite è considerata un difetto estetico, si può dire che la persona si sta rendendo poco attraente a causa di sensibilità circa la sessualità, e questo indica tensioni nel chakra arancione. Poiché, di solito, la cellulite colpisce le gambe, ciò indica insicurezza della persona (tensione nel primo chakra) circa la sessualità.

Quando il soggetto manifesta un sintomo o una patologia in una particolare parte del corpo, significa che sta focalizzando la sua attenzione in quella determinata area; nel caso della cellulite, tale area è quella che comprende i primi due chakra. Può essere interessante prendere in considerazione le motivazioni per cui la persona si stia focalizzando così pervicacemente proprio su quell’area.

Cervello (in generale)

Il cervello è associato al chakra della corona, che ha a che fare con il sentirsi uniti o separati, e con la relazione che si ha con il proprio padre e/o l’autorità. Perciò i sintomi o i disturbi che riguardano il cervello riflettono tensioni con il padre o l’autorità, o una reazione a un senso di separazione da qualcuno, che crea un senso di isolamento nella coscienza della persona in risposta a qualcosa che è accaduto nella sua vita quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Per approfondimenti vedi le voci relative ad altre parti del corpo o ad altre funzioni che potrebbero essere compromesse.

Cervice uterina (collo dell’utero)

Poiché la sua localizzazione è nell’utero, i sintomi che colpiscono la cervice uterina possono essere associati a tensioni nel secondo chakra e al fatto di avere figli, tuttavia quando il sintomo o la patologia si riscontra in donne in età non più fertile, ne risulta che il chakra interessato potrebbe essere anche il chakra radice, che rappresenta la fiducia, e dunque la causa interiore potrebbe essere la mancanza di fiducia in un uomo.

Chakra arancione (secondo chakra)

Tensioni nel secondo chakra possono portare a sintomi che indicano tensioni relative al cibo, al sesso o all’avere figli, o uno choc emotivo che la persona ha trovato difficile affrontare e che la tocca in queste aree. Se consideriamo la sfera del cibo, la persona potrebbe avere una dipendenza dal cibo o sentire il bisogno compulsivo di un particolare alimento, sebbene di norma ciò sia in relazione con il disturbo associato agli effetti prodotti dal mangiare quel particolare alimento. La persona potrebbe vivere un conflitto interiore e non ascoltare il proprio appetito, ma piuttosto fare affidamento su un’«autorità» esterna circa ciò che dovrebbe mangiare.

Nella sfera della sessualità, la persona potrebbe essere inibita e in conflitto a causa di ciò che la attrae e che trova sessualmente interessante, potrebbe reprimere questi impulsi dettati dal corpo, invece che riconoscerli e poi decidere se concretizzarli o no.

Anche i sentimenti ambivalenti circa l’avere figli sono associati a questo chakra.

Chakra del cuore

Il chakra del cuore è associato alla percezione dell’amore con persone vicine al proprio cuore, come un partner, genitori, fratelli, figli o nipoti. Sintomi fisici e patologie che interessano il cuore, l’apparato circolatorio o i polmoni, indicano tensioni con qualcuno caro alla persona che ne è affetta nel periodo in cui il sintomo si è manifestato o la patologia è stata diagnosticata.

Chakra del plesso solare

Il chakra del plesso solare è associato agli ambiti della coscienza in relazione con il potere, il controllo e la libertà così come la definizione di sé. Sintomi e disturbi che coinvolgono il chakra del plesso solare indicano tensioni circa il sentirsi controllati o il non sentirsi liberi, il trattenersi dal fare ciò che si vuole, il sentirsi impotenti o l’avere un ego ipertrofico, avere sensibilità circa il come si appare agli altri o il non sentirsi a proprio agio a essere se stessi, il sentire che essere se stessi porta una minaccia implicita, il non sentirsi al sicuro a essere autentici e a vivere i propri veri valori. Sintomi e disturbi che coinvolgono il chakra del plesso solare possono anche essere il risultato di rabbia repressa o costante, o di un conflitto interiore circa ciò che si vuole o si prova: la persona non è sicura che sia consono quello che vuole o quello che prova. Questo chakra è associato anche al corpo mentale e tensioni presenti in quest’area possono essere ricondotte a un’attività mentale eccessiva, a questioni irrisolte relative alla sfera del controllo e anche rabbia.

Chakra della corona

Il chakra della corona è associato agli ambiti della coscienza che implicano il sentirsi connessi o isolati, e anche la relazione con l’autorità, che tradizionalmente è il ruolo svolto dal padre, anche se in alcune famiglie è assunto dalla madre (in casi simili, è la madre a essere vista come l’autorità). Dunque, la relazione che si ha con il padre di solito è il modello per la relazione che si ha con l’autorità e, da ultimo, con Dio. Quindi, la relazione di una persona con l’autorità o con Dio spesso rispecchia la sua relazione con il proprio padre. Se la persona si sente separata dal padre o dall’autorità, chiude il chakra della corona e, conseguentemente, si sente isolata, come se vivesse sigillata in una conchiglia.

Le tensioni nel chakra della corona, che potrebbero risultare in mal di testa e/o sintomi che toccano il cervello o il sistema nervoso, implicano un senso di ribellione contro l’autorità o la sensazione di doversi proteggere dall’autorità, o di sottomettersi eccessivamente all’autorità. Anche se la persona si sente separata da qualcuno che ama, potrebbe chiudere il chakra della corona e provare un senso di isolamento.

Chakra della fronte

Il chakra della fronte è associato alla parte più profonda della coscienza, lo Spirito, che le tradizioni occidentali conoscono come subconscio o inconscio. Tensioni a questo livello, che potrebbero risultare in sintomi o disturbi al chakra della fronte, comprendono tensioni circa la religione o la spiritualità (troppe regole, dipendenza da un’organizzazione spirituale), o tensioni che emergono in relazione all’attivazione del cosiddetto sesto senso o al verificarsi di percezioni extrasensoriali, o di una comunicazione da Spirito a Spirito: in questi casi la persona si sente profondamente a disagio. Tensioni circa eventi inquietanti o oltraggiosi, che l’individuo potrebbe trovare difficile gestire, potrebbero essere relegate nel chakra della fronte, e qui trattenute. Altre tensioni nel chakra della fronte riguardano un rapporto difficile con il proprio sesso: la persona ha difficoltà ad accettare di essere maschio o femmina.

Chakra della gola

Il chakra della gola non è associato soltanto alla gola, ma anche alle spalle, alle braccia e alle mani così come al senso dell’udito. Tensioni nel chakra della gola, che possono avere come risultato disturbi e sintomi in queste parti del corpo, riguardano la difficoltà a esprimersi e a esprimere la propria verità, difficoltà a esprimere emozioni, difficoltà a comunicare la propria verità, resistenza a porsi obiettivi circa ciò che si vuole (lato della volontà: destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o ciò che rende felici (lato delle emozioni, sinistro nei destrimani, destro nei mancini), il non voler sentire qualcosa o, infine, difficoltà a permettersi di ricevere incondizionatamente.

Chakra radice

Il chakra radice è associato agli ambiti della coscienza relativi alla sicurezza, alla sopravvivenza e alla fiducia, e agli ambiti della vita associati alla sicurezza: denaro, casa, lavoro, madre. La relazione che una persona ha con la propria madre stabilisce un modello per la relazione che ha con tutto ciò che è legato alla sicurezza: denaro, casa, lavoro. Tensioni nel chakra radice possono essere messe in relazione con sintomi o disturbi fisici ed emotivi che rivelano un senso di separazione dalla madre, tensione o rabbia con la propria madre, o il non vedere la propria madre come un’energia che nutre. In termini di denaro, le tensioni potrebbero riflettere la preoccupazione di indebitarsi o non avere abbastanza soldi, il non sentirsi nutriti dal lavoro nel senso di non essere sufficientemente pagati per ciò che si fa, o non sentirsi soddisfatti del proprio lavoro, o tensioni nell’ambiente lavorativo. In termini di casa, le tensioni potrebbero riguardare la casa fisica e la sua posizione, o l’ambiente a casa (l’armonia in casa o l’ambiente famigliare), il non sentirsi al sicuro a casa.

Tensioni localizzate nel lato maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) del chakra radice possono indicare insicurezza con un uomo o il non sentirsi nutriti da un uomo, e tensioni localizzate nel lato femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) del chakra radice possono indicare insicurezza con una donna o il non sentirsi nutriti da una donna. Se la polarità destra/ sinistra è descritta come polarità volontà/emozioni, tensioni localizzate nel lato della volontà rifletterebbero insicurezza o la mancanza di fiducia nella propria volontà, non fidarsi a fare ciò che si vuole; mentre le tensioni localizzate nel lato delle emozioni rifletterebbero insicurezza emotiva, non reggersi in piedi da soli riguardo alle proprie emozioni.

Cheratite

La cheratite è un’infiammazione delle cornea – la membrana convessa anteriormente che si trova davanti all’iride e alla pupilla – che si manifesta con occhi rossi, doloranti e ha ripercussioni anche sulla vista. La cheratite può portare all’ulcera corneale. L’irritazione e l’infiammazione indicano rabbia. Se il disturbo interessa un occhio solo, l’occhio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o l’occhio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò indica tensione e conflitti relativamente a ciò che la persona vuole o che sente emotivamente. Se la patologia colpisce l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò riflette rabbia nei confronti di un uomo; se invece colpisce l’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò riflette tensione con una donna. Quando entrambi gli occhi sono interessati, la patologia indica un senso di isolamento, dunque tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità.

Cheratocono

Il cheratocono è una malattia che interessa la cornea, dovuta a una degenerazione della sua struttura. La cornea è la membrana trasparente posta nella parte anteriore del bulbo oculare. Nel caso di cheratocono la cornea, invece di mantenere la normale forma sferica, assume la forma di cono. Tale patologia indica tensione nel chakra del plesso solare, forse in relazione con il padre/l’autorità (sono presenti questioni irrisolte relative al chakra della corona).

Cheratosi

Si tratta di un accumulo abnorme di cheratina sulla pelle o sulle mucose. La cheratosi solare è tra le più frequenti lesioni cutanee dovute a un’eccessiva esposizione ai raggi del sole nel corso degli anni. Tale disturbo riflette tensione nel chakra della corona e un senso di isolamento o una sensibilità circa il come si appare agli altri, forse nel contesto di situazioni conflittuali.

Cifosi (Ipercifosi, Gobba, Spalle curve)

La cifosi è la curvatura della colonna vertebrale che porta ad avere la schiena curva, a una postura con spalle curve o alla gobba. La curvatura è all’altezza del torace e le spalle si chiudono in avanti per «proteggere» il cuore, indicando sensibilità in quell’area e il fatto di non sentirsi amati.

Cinetosi

La cinetosi è un problema comune per chi viaggia in auto, treno, aeroplano e in particolare in nave (mal di mare). I sintomi iniziali possono essere un malessere diffuso e sudori freddi, cui seguono capogiri (tensioni nel chakra radice: insicurezza) e nausea e vomito (tensioni nel chakra del plesso solare: lasciare andare il controllo, sentire di aver perso il controllo della situazione).

Circolazione del sangue (Problemi circolatori)

In generale, il sistema circolatorio del sangue è associato al chakra del cuore, alla sfera delle relazioni e alle percezioni d’amore, sebbene in questo caso sia importante considerare le parti specifiche del corpo che possono essere interessate. Se, ad esempio, il sintomo compromette la circolazione del sangue nelle gambe, ciò potrebbe indicare tensioni circa il dare e il ricevere amore («circolazione» dell’amore) a casa, o il dare e il ricevere amore («circolazione» dell’amore) con la mamma. Prendere in considerazione gli effetti specifici del problema circolatorio dà ulteriori indizi circa le tensioni che devono essere risolte riguardo le percezioni d’amore che la persona ha.

Cirrosi epatica

La cirrosi epatica è la grave compromissione e il malfunzionamento del fegato. Il fegato è associato al chakra del plesso solare, dunque a questioni irrisolte che riguardano la sfera del potere, del controllo e/o della libertà. I sintomi e le patologie che toccano il fegato sono associati a rabbia trattenuta o a frustrazione circa una situazione infelice che la persona sente di non avere il potere di cambiare.

Cisti

Una cisti è una sacca chiusa, delimitata da una membrana ben distinta che la divide dal tessuto circostante. Può contenere gas, liquido o materiale semisolido. È genericamente considerata simile a un tumore, rappresentando qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo interessata mostra che cosa è stato trattenuto e non espresso. Perciò, una cisti ovarica può indicare qualcosa di trattenuto e non espresso circa il sesso o il fatto di avere figli, poiché queste sono le funzioni delle ovaie.

Per comprendere ulteriori dettagli relativi alla causa interiore è necessario prendere in considerazione la parte del corpo o l’organo interessato all’interno della situazione vissuta dalla persona nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto o diagnosticato. È importante prendere in considerazione anche quale sarebbe l’effetto se al sintomo fosse permesso di progredire fino alla sua logica conclusione. Quindi, prendendo come esempio le cisti ovariche, la donna potrebbe non avere più la possibilità di generare. Descritto dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, potremmo affermare che la donna si sta impedendo di avere figli, che lei vuole avere, ma si sta dando ragioni per non farlo in quel particolare momento: e questo è qualcosa di trattenuto e non espresso circa l’avere figli.

Cisti gangliare

Una cisti gangliare interessa i tessuti molli ed è di natura benigna, può formarsi in qualsiasi articolazione, ma perlopiù si forma a livello delle articolazioni o vicino ai tendini delle mani o dei piedi. Qualunque cisti rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso. Se interessa le mani, significa che la persona si sta parlando in modo da darsi ragioni per evitare di avere qualcosa che ha chiesto all’Universo. Se interessa il piede della volontà o maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), la causa interiore può essere sfiducia in un uomo oppure che la persona non fa affidamento sulla sua volontà, non «mette giù il piede»; se interessa il piede delle emozioni o femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), la causa interiore può essere sfiducia in una donna o insicurezza emotiva.

Cisti ovarica (Tumore alle ovaie)

Una cisti ovarica è una piccola sacca piena di liquido che si trova in un ovaio. Sia le cisti sia i tumori rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso, e quando sono le ovaie a essere interessate, questo qualcosa di trattenuto e non espresso è relativo alla sfera della sessualità o dell’avere figli. Rispetto alla cisti, il tumore è più uno choc, perché la persona considera il problema così grave da non voler continuare a vivere in una situazione simile. Se la cisti o il tumore è nell’ovaia della volontà (destra nelle destrimani, sinistra nelle mancine), ciò significa che c’è conflitto tra ciò che il corpo sta chiedendo e la volontà della persona, come se il corpo stesse dicendo: «Io voglio questo» e la volontà della persona stesse dicendo: «Io non voglio che tu voglia questo». Se la cisti o il tumore è nell’ovaia delle emozioni (sinistra nelle destrimani, destra nelle mancine), ciò significa che la persona sta gestendo emotivamente ciò che il corpo le sta chiedendo. Vedi Ovaia (Ovaio)

Cisti pilonidale

La cisti pilonidale è una cisti o un ascesso nella regione sacro-coccigea, a livello del chakra radice. Una cisti rappresenta qualcosa trattenuto e non espresso e un ascesso indica rabbia circa qualcosa. Perciò, questo disturbo indica rabbia trattenuta e non espressa circa gli ambiti della vita pertinenti al chakra radice – denaro, casa, lavoro, madre – relativamente a ciò che è accaduto nella vita della persona quando il disturbo si è manifestato.

Cistite

La cistite è un’infiammazione della vescica urinaria, che indica rabbia e insicurezza circa gli ambiti relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro, più probabilmente casa. Poiché potrebbe anche compromettere la funzionalità sessuale, tale disturbo può riflettere insicurezza circa la sessualità, o rabbia circa una situazione a casa con il partner o il coniuge.

Cistocele vedi Prolasso

Clamidia

L’infezione da clamidia è una malattia sessualmente trasmissibile.

I sintomi possono comprendere bruciore durante la minzione, perdite uretrali o anali, che riflettono tensioni al chakra radice, dunque insicurezza, probabilmente in relazione alla sessualità.

Rapporti sessuali dolorosi forniscono una ragione per evitare di fare sesso. Il sintomo dell’infiammazione del fegato riflette rabbia. Anche le tube di Falloppio possono essere interessate, e ciò riflette sentimenti ambivalenti riguardo al fatto di avere figli. Vedi Malattia infiammatoria pelvica.

Claustrofobia

La claustrofobia è la paura di non avere vie di fuga ed essere chiusi in spazi ristretti. Si ritiene che la claustrofobia abbia due sintomi principali: la paura degli spazi chiusi e ristretti e la paura di soffocare. La paura indica tensioni nel chakra radice, la paura di stare in spazi chiusi indica questioni irrisolte relative al plesso solare (potere, controllo, libertà), e le difficoltà respiratorie indicano tensioni nel chakra del cuore, e la difficoltà a permettersi di accogliere l’amore, a sentirsi amati. L’insieme di queste tensioni indica questioni irrisolte nella sfera delle relazioni e/o delle percezioni d’amore a casa. Inoltre, potrebbero sussistere tensioni riguardanti il chakra della corona, con il padre e/o l’autorità e una sensazione di isolamento o separazione: la persona si sente chiusa in una «conchiglia» e perciò non sente l’amore.

Clavicola

La clavicola è un osso che si trova tra il manubrio (sterno) e la scapola e collega il braccio al corpo. I sintomi e i disturbi che colpiscono la clavicola possono avere come effetto l’immobilità del braccio, che è associato al chakra della gola e all’andare verso i propri obiettivi relativi a ciò che si vuole (braccio della volontà, il destro nei destrimani, il sinistro nei mancini) o a ciò che renderà felici (braccio delle emozioni, il sinistro nei destrimani, il destro nei mancini). Partendo dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, invece di dire che la persona non può usare il braccio, si potrebbe descrivere la situazione affermando che la persona si sta trattenendo dal protendersi per prendere qualcosa. La persona ha un obiettivo, ma si sta parlando in un modo che scoraggia dal realizzare l’obiettivo.

Coccige

Il coccige consiste di 3 o più segmenti fusi tra loro alla base della colonna vertebrale. I sintomi che colpiscono questo osso riflettono tensioni nel chakra radice, sperimentate come insicurezza o paura, e perciò tensioni nelle parti della coscienza riguardanti la sicurezza: denaro, casa, lavoro e la connessione con la propria madre.

Colelitiasi vedi Calcolosi biliare

Colera

Il colera è un’infezione dell’intestino tenue che causa diarrea proffusa. I sintomi possono includere letargia, diuresi ridotta e una stanchezza o sonnolenza insolita. Tale sintomatologia indica tensioni nel chakra radice (relative agli ambiti della sicurezza, della sopravvivenza, della fiducia). Nausea e vomito riflettono tensioni nel chakra del plesso solare e la sensazione che gli eventi siano incontrollabili. L’assenza di lacrime riflette infelicità inespressa circa qualcosa che accade nella vita della persona. Non è un caso che questa malattia si manifesti nelle aree del mondo in cui la popolazione affronta questioni di sopravvivenza e si sente totalmente impotente al riguardo.

Colesterolo vedi Arteriosclerosi

Coliche del neonato

Le coliche nei neonati sono descritte come crisi protratte di pianto in un bimbo altrimenti sano e tranquillo. Il bambino è chiaramente infelice per qualcosa, ma non ha i mezzi per comunicarlo. Possono sussistere tensioni nel plesso solare, come rabbia e frustrazione, e questo può essere a causa di un senso di isolamento (tensioni nel chakra della corona) e il non sentire il contatto con i genitori.

Colite

La colite è una condizione infiammatoria dell’intestino crasso (colon). I sintomi possono comprendere: dolore e gonfiore addominale continuo o intermittente, sangue nelle feci, brividi, stimolo continuo a defecare.

L’infiammazione è associata alla rabbia e al chakra del plesso solare. Il sistema di eliminazione è associato al chakra radice, ma parte dell’intestino crasso interessata è localizzata a livello del chakra del plesso solare. Questa condizione indica quindi rabbia o frustrazione relativamente alle sfere nella vita della persona legate al chakra radice: denaro, casa, lavoro e/o madre.

Colite spastica (Colon irritabile) vedi Sindrome dell’intestino irritabile

Colite ulcerosa

La colite ulcerosa è una malattia che causa infiammazioni e ulcere nella mucosa dell’intestino crasso (colon). Il disturbo indica rabbia relativa agli ambiti della vita pertinenti al chakra radice, nel momento in cui è insorto. La malattia potrebbe anche causare altri problemi a carico delle articolazioni (che indicano anch’essi tensioni nel chakra radice), del fegato (che indicano rabbia e tensioni nel chakra del plesso solare) e degli occhi (che indicano anch’essi tensioni nel chakra del plesso solare e difficoltà a guardare una situazione per cui la persona è infelice).

Collo

Il collo è generalmente associato al chakra della gola e perciò all’espressione. La parte della volontà (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) rappresenta l’esprimere ciò che si vuole, mentre la parte delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) rappresenta l’esprimere ciò che si prova. È interessante porre attenzione al modo in cui la persona descrive l’esperienza del sintomo o del disturbo. «Infiammato» o «irritato» implica rabbia, «dolorante» ha un’altra connotazione, più vicina al fastidio. Se il disturbo colpisce il collo nella parte posteriore, sembra che la persona porti un peso o sia gravata dal senso di responsabilità per qualcosa. In ogni caso, il collo rimanda a qualcosa che deve essere espresso.

Collo dell’utero vedi Cervice uterina

Colon

Il colon è un tratto dell’intestino crasso e, in quanto parte del sistema di eliminazione, è associato col chakra radice e con le sfere del denaro, della casa, e del lavoro. Perciò i sintomi e i disturbi che interessano il colon indicano tensioni in uno o più di questi ambiti e questioni irrisolte relative alla sicurezza. Una parte del colon è situata al livello del chakra del plesso solare e, dato che la tensione in questo chakra è sperimentata come rabbia, quando è colpita quella parte del colon, ciò può indicare che la rabbia è collegata agli ambiti della vita relativi al chakra radice.

Colonna vertebrale

La colonna vertebrale è chiamata anche spina dorsale. I disturbi e i sintomi che interessano l’intera colonna vertebrale riflettono tensioni nel chakra radice riguardanti la sfera del denaro, della casa, della lavoro e/o del rapporto con la madre, e insicurezza come filtro percettivo. I disturbi e i sintomi che interessano una parte specifica della colonna vertebrale riflettono tensioni nel chakra più vicino alla loro localizzazione. Vedi anche Curvatura della colonna vertebrale.

Colostomia

La colostomia è un intervento chirurgico destinato a mettere in comunicazione l’intestino crasso con l’esterno, fornendo un ano artificiale per permettere la fuoriuscita delle feci. La necessità di questo intervento indica che ci sono state tensioni, relative al sistema di eliminazione, e perciò negli ambiti legati al chakra radice: denaro, casa, lavoro. Quando l’evacuazione non può avvenire in condizioni normali, ciò significa che la persona ha difficoltà a lasciar andare tensioni presenti nel chakra radice, a lasciar andare la paura, a lasciar andare «la merda». È possibile che la persona abbia difficoltà anche a tenere l’attenzione nel momento presente.

Colpo apoplettico vedi Ictus cerebrale

Coma

Il coma è uno stato di incoscienza che dura più di sei ore, in cui nella persona comatosa si riscontra l’impossibilità di essere svegliata, l’assenza di responsività a stimoli dolorosi, luce e suoni, la perdita del normale ciclo sonno-veglia, l’impossibilità di iniziare azioni volontarie. Anche se un soggetto in stato comatoso potrebbe sembrare sveglio, tale soggetto è incapace di sentire, parlare, ascoltare o muoversi in modo conscio, anche se esiste la possibilità che sia consapevole di ciò che gli accade intorno, pur non avendo mezzi per rispondere.

La persona in coma è infelice circa qualcosa nella sua vita, ha difficoltà ad affrontare la situazione, ma non ha ancora preso la decisione di morire. È uscita dal suo corpo. Ha lasciato andare le radici eteriche a livello del chakra radice, che è associato all’essere presenti nel proprio corpo fisico e all’essere funzionali nel mondo fisico. È anche possibile che siano presenti tensioni nel chakra della corona (padre/autorità e/o un senso di isolamento) se è colpito il sistema nervoso o il cervello.

Comedoni vedi Punti neri

Commozione cerebrale

La commozione cerebrale (trauma cranico lieve) è la perdita improvvisa, ma di breve durata, della funzione mentale che si verifica dopo un colpo o altre lesioni alla testa. Riflette tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro.

Conato di vomito

Per conato di norma si intende uno spasmo con o senza vomito. I conati secchi sono spasmi involontari e ripetuti cui non segue vomito. Il conato compromette la funzione respiratoria. Possono verificarsi conati in concomitanza di tosse o bronchite. Il disturbo riflette tensioni nel chakra del plesso solare e la sensazione che qualcosa sia fuori controllo, interessando il chakra del cuore e le percezioni d’amore relativamente a qualcuno caro.

Congestione

In generale per congestione si intende un «ammassamento». La congestione si può riferire a scompenso cardiaco congestivo (il cuore non riesce a pompare adeguate quantità di sangue), congestione nasale, congestione faringea, congestione polmonare, congestione toracica ecc., e può interessare la relazione che la persona ha con l’aria (respiro) e perciò la sua relazione con l’amore, poiché l’aria è l’elemento associato con il chakra del cuore e le percezioni d’amore. La parte del cuore affetta fornisce ulteriori dettagli sulla causa interiore. La congestione nasale indica tensioni nel chakra radice e la difficoltà a lasciar entrare l’amore della mamma, o lasciar entrare l’amore a casa. La congestione faringea indica difficoltà a esprimere o a comunicare qualcosa, e l’impedirsi di lasciar entrare l’amore. Sintomi che colpiscono il cuore, e le tensioni nel torace e nei polmoni indicano tensioni nel chakra del cuore con qualcuno che la persona ama; di solito si tratta di un partner, un genitore, un fratello o una sorella, un figlio o una figlia o nipoti.

Congiuntivite

La congiuntivite (chiamata anche «occhio rosa») è un’infiammazione della congiuntiva (la membrana trasparente che ricopre la palpebra e parte del globo oculare). La persona che ne è affetta si sente irritata o in collera per qualcosa, e preferisce evitare di guardare quella situazione. Se il disturbo interessa l’occhio della volontà (occhio destro dei destrimani, occhio sinistro nei mancini), ciò significa che ci può essere qualcosa che la persona non vuole vedere; se invece è interessato l’occhio delle emozioni (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini) tale disturbo potrebbe indicare una reazione emotiva della persona a ciò che vede.

La congiuntivite virale è spesso associata a un’infezione delle prime vie respiratorie, raffreddore e/o mal di gola, e ciò indica tensioni nel chakra del cuore (relativamente alla sfera delle relazioni e alle percezioni d’amore), e del chakra della gola (rabbia repressa).

Se è colpito solamente un occhio, bisogna focalizzarsi su qual è l’occhio colpito: se il disturbo si manifesta nell’occhio maschile (occhio destro dei destrimani, occhio sinistro nei mancini), ciò potrebbe riflettere tensioni con un uomo; se il disturbo si manifesta nell’occhio femminile (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini), ciò potrebbe riflettere tensioni con una donna.

Conn, Sindrome di

La sindrome di Conn è una patologia delle ghiandole surrenali sostenuta dall’iperproduzione di un ormone, l’aldosterone. I sintomi principali consistono nell’ipertensione arteriosa – indicanti tensioni al chakra del cuore, tensioni con qualcuno caro – e tensioni nel chakra radice, poiché i surreni sono associati a questo chakra, e la loro attività spesso è scatenata dalla paura e/o dalla percezione di una minaccia alla sopravvivenza. Tale patologia potrebbe indicare tensione con qualcuno a casa, una tensione di un’intensità tale da spingere la persona a decidere di non voler vivere in una situazione simile.

Contrattura al collo vedi Torcicollo

Contusione vedi Livido

Convulsioni

Con convulsioni si intende una sequenza di contrazioni e rilasciamenti muscolari involontari, a causa di un’anormale attività elettrica del cervello, che hanno come conseguenza spasmi incontrollati nel corpo. Il corpo è fuori controllo a causa di tensioni nel chakra della corona, tensioni con il padre/l’autorità e/o un senso di separazione da qualcuno caro.

Convulsioni epilettiche

Le convulsioni epilettiche sono la conseguenza di un’alterazione improvvisa dell’attività elettrica del cervello, associato al chakra della corona. Dunque ciò indica tensione con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno. Spesso le convulsioni epilettiche sono innescate dalla paura e la persona esce dal suo corpo fisico: ciò indica tensioni nel chakra radice riguardanti la sfera del denaro, della casa, del lavoro o del rapporto con la madre. Le convulsioni epilettiche possono anche essere una reazione della persona a una possibile separazione dei genitori o a tensioni esistenti tra di loro, a qualcosa accaduto con il padre che suscita un senso di separazione dalla madre.

Coriza

Coriza è il termine che descrive i sintomi del raffreddore. Descrive l’infiammazione delle membrane mucosali della cavità nasale che generalmente manifesta disturbi come la congestione nasale e la perdita dell’olfatto, tra gli altri. Ciò riflette tensioni nel chakra radice, rabbia (infiammazione) e insicurezza riguardo alle sfere del denaro, della casa e/o del lavoro. Vedi Raffreddore.

Cornea

La cornea è la membrana trasparente e convessa che riveste la parte anteriore dell’occhio. I sintomi e i disturbi che interessano la cornea possono interessare la vista. In tal caso significa che la persona ha reagito a tensioni nella sua vita che trova difficile affrontare, guardare. Se la conclusione logica possibile del progredire del sintomo o del disturbo è la cecità, ciò significa che la persona ha deciso di non aver nulla da aspettarsi e si sente isolata, sola. Se è colpito solamente un occhio, bisogna focalizzarsi su qual è l’occhio colpito: se il sintomo o il disturbo interessa esclusivamente l’occhio maschile (occhio destro dei destrimani, occhio sinistro nei mancini), ciò potrebbe riflettere tensioni con un uomo; se il sintomo o il disturbo interessa esclusivamente l’occhio femminile (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini), ciò potrebbe riflettere tensioni con una donna.

Coscia

Le cosce sono associate al chakra radice e perciò alle parti della coscienza relative alla sicurezza: denaro, casa, lavoro e madre. In presenza di un disturbo che interessa le cosce, prendete in considerazione la funzione compromessa o che potrebbe essere compromessa se fosse permesso al disturbo di evolvere, e descrivete la cosa dal punto di vista che è la persona a crearla. Quindi, se a essere compromessa è la capacità di camminare, ciò significa che la persona si sta impedendo di camminare, e si sta dando ragioni per restare in una situazione infelice a causa dell’insicurezza. Se a essere compromessa è l’attività sessuale, ciò significa che la persona prova insicurezza nella sfera sessuale (tensioni nel secondo chakra). Ritenzione di fluidi nelle cosce indica una concentrazione dell’attenzione negli ambiti della vita legati al chakra radice. Se è solo una coscia a presentare un disturbo, prendete in considerazione se è la coscia della volontà o maschile (destra nei destrimani, sinistra nei mancini): in tal caso il sintomo o il disturbo indica problemi a contare sulla propria volontà o ad aver fiducia in un uomo; se è la coscia delle emozioni o femminile (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) a presentare il disturbo, ciò riflette insicurezza emotiva o problemi ad aver fiducia in una donna.

Costipazione

Molto spesso la costipazione è definita come il defecare meno di tre volte a settimana. È associata a feci dure o difficili da evacuare. Ciò riflette tensioni nel chakra radice e perciò insicurezza o paura in relazione agli ambiti associati al chakra radice: denaro, casa e/o lavoro. Paura a lasciar andare, paura di perdere qualcosa, la sensazione di non essere al sicuro a casa…

Costola

I sintomi e i disturbi che toccano le costole riflettono tensioni nel chakra del cuore e/o nel chakra del plesso solare, a seconda di quale costola interessano e di qual è il chakra più vicino, e se il problema è nel lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o nel lato delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini). I sintomi e i disturbi che interessano le costole indicano dunque una reazione a qualcosa che è accaduto di contrario a ciò che la persona vuole, o una reazione emotiva a eventi accaduti in quel momento. Le tensioni nel chakra del cuore riflettono conflitti con qualcuno caro, mentre le tensioni al chakra del plesso solare indicano reazioni a questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo o della libertà.

Crampo

I crampi muscolari sono contrazioni improvvise o spasmi di uno o più muscoli. Indicano tensioni e la parte del corpo colpita e la funzione compromessa riflettono riguardo cosa c’è tensione. Perciò, i crampi mestruali riflettono tensioni circa il sesso o il non essere incinte, o circa la percezione di uno svantaggio nel fatto di essere donna. I crampi alle gambe riflettono tensioni nel chakra radice. Per approfondimenti, vedi la voce relativa alla parte del corpo in cui si manifesta il crampo.

Crohn, Malattia di

La malattia di Crohn è un’infiammazione generalmente localizzata nell’ultimo tratto dell’intestino tenue e nel primo tratto dell’intestino crasso, ma si può sviluppare in qualsiasi parte dell’apparato digerente, dalla bocca all’ano. Qualsiasi cosa riguardi il sistema di eliminazione può essere messo in relazione al chakra radice, perciò tale patologia può essere associata a rabbia (infiammazione) riguardo alle sfere relative al chakra radice: denaro, casa, lavoro. Se colpisce la bocca, la causa interiore può essere rabbia repressa nei confronti di una persona amata, forse a casa (chakra radice), poiché la presenza di tale patologia scoraggia il baciare.

Crup

Il crup è una patologia infantile che interessa la trachea, i bronchi e la laringe. È caratterizzato da una tosse convulsa, insistente che ricorda il verso della foca, e da difficoltà respiratorie. Tale patologia indica rabbia repressa e frustrazione nel bambino, tensioni che riguardano il chakra della gola e il chakra del cuore. Vedi Bronchite.

Cuoio capelluto (Scalpo)

Lo scalpo è associato al chakra della corona, dunque agli ambiti della coscienza riguardanti il padre/l’autorità e il sentirsi connessi o separati. I sintomi o i disturbi che interessano lo scalpo indicano tensioni in questi ambiti. Problemi alla cute del cuoio capelluto indicano tensioni nel chakra del plesso solare (riguardanti la sfera del potere, del controllo, della rabbia) in relazione al padre/all’autorità, o che causano un senso di separazione da qualcuno.

Cuore

Ogni sintomo o disturbo che colpisce il cuore indica tensione nel chakra del cuore e perciò nella sfera delle relazioni e con le persone vicine al proprio cuore (genitore, partner, fratello o sorella, figlio o figlia, nipote).

Curvatura della colonna vertebrale

Sebbene la colonna vertebrale presenti curvature fisiologiche sia concave sia convesse, in ambito clinico, il termine «curvatura» di norma indica difetti nella colonna vertebrale, sia perché la curvatura è accentuata sia perché è ridotta. Quando la curvatura è patologica, il chakra limitrofo indica la tensione nella coscienza che la causa, e se la curvatura patologica è verso il lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o verso il lato delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò indicherebbe tensioni nella volontà o nelle emozioni della persona, relative a quel chakra. Ad esempio, una curvatura nel lato della volontà a livello del chakra del cuore riflette tensioni nella volontà della persona nella sfera delle relazioni: la persona percepisce la relazione diversa da quello che lei vorrebbe che fosse.

Cushing, Malattia di – Sindrome di

Le persone affette dalla malattia di Cushing hanno un eccesso di adrenocorticotropina (ACTH), un ormone prodotto dall’ipofisi (chakra della fronte), e ciò stimola la produzione e il rilascio di cortisolo, un ormone steroideo noto come «l’ormone dello stress» prodotto dalle ghiandole surrenali (chakra radice). Un eccesso di ACTH indica un eccesso di cortisolo.

Poiché il chakra della fronte è associato alla coscienza individualizzata – uomo o donna –, la persona può prendere in considerazione come si sente rispetto al proprio sesso, ovvero come si sente a essere uomo o a essere donna. La tensione nel chakra radice che stimola l’attività delle ghiandole surrenali indica una percezione di minaccia alla sopravvivenza. Come sempre, è importante vedere che cosa stava accadendo nella vita della persona quando la patologia si è manifestata, e come si è sentita minacciata – o infelice – per il fatto di essere uomo o essere donna nel corpo fisico che abita.

Cuticole delle unghie

La cuticola è un sottile ispessimento della cute alla base e ai lati delle unghie, delle mani o dei piedi. Questa strisciolina di pelle funge da barriera protettiva, impedendo ai batteri di infilarsi nel letto ungueale e causare infezioni. Perciò, i sintomi o i disturbi che interessano le cuticole possono essere interpretati come riguardanti le dita. Vedi Dito della mano, Dito del piede.

D

Torna all’indice

Deambulazione (problemi di)

Descritti dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, i problemi di deambulazione – problemi a camminare – indicano che la persona si sta impedendo di camminare, si sta dando ragioni per restare in una situazione infelice. Poiché tali problemi indicano anche tensione nel chakra radice, ciò significa che la persona non «se ne va» dalla situazione infelice perché si sente insicura.

Debolezza

La debolezza è un sintomo caratterizzato da un certo numero di condizioni diverse, tra cui mancanza di forza muscolare, giramenti di testa, stanchezza, dunque indica tensione nel chakra del plesso solare e il non essere padroni del proprio potere, o tensioni nel chakra radice e insicurezza circa gli ambiti della vita a esso legati: denaro, casa, lavoro e/o madre.

Decalcificazione

La decalcificazione è la perdita di calcio dai denti e dalle ossa. Quando interessa i denti, i denti presentano una maggior predisposizione alle carie. Quando interessa le ossa, le ossa diventano più fragili e soggette a fratture. Sia i denti sia le ossa, in generale, sono associati al chakra radice e al senso di sicurezza. La perdita di calcio in queste strutture è in relazione all’avere un minore senso di sicurezza – sentirsi insicuri – e a tensioni negli ambiti legati al chakra radice: denaro, casa, lavoro.

Deficit di arginasi

Il deficit di arginasi è un disturbo considerato ereditario che causa l’accumulo graduale dell’arginina, un aminoacido – un’unità strutturale delle proteine – e dell’ammoniaca nel sangue. L’ammoniaca, che si forma nei processi metabolici di degradazione delle proteine, è tossica se i suoi livelli diventano troppo alti. Le tossine nel sangue indicano emozioni difficili che interferiscono con le percezioni d’amore. Il sistema nervoso è particolarmente sensibile agli effetti dell’eccesso di ammoniaca e ciò indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e/o un senso di isolamento. Molto frequentemente è presente rigidità, in particolare nelle gambe, causata da una tensione anomala dei muscoli (spasticità). Questo riflette tensioni nel chakra radice (insicurezza) e un senso di dipendenza (non stare in piedi da soli). Il vomito, ulteriore sintomo, indicherebbe rabbia o un senso di perdita del controllo. Altri sintomi potrebbero comprendere: crescita e sviluppo più lento del normale (riluttanza a crescere), deficit dello sviluppo intellettuale, crisi, tremore ed equilibrio instabile e difficoltà di coordinazione (atassia). Tutto ciò riflette tensioni nel chakra radice e nel chakra della corona, tensioni possibili tra i genitori, e/o difficile gestione di tensioni in casa.

Deficit di G6PD

Il deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (G6PD) è considerato di natura ereditaria: in tale patologia si ha la rottura della membrana dei globuli rossi a seguito dell’assunzione di certe sostanze chimiche o nel corso di infezioni. Questo disturbo indica che la persona affetta non si permette di essere nutrita dall’amore che la circonda, forse a causa di questioni irrisolte relative al chakra della corona, a tensioni con il padre e/o l’autorità o un senso di separazione dal padre, un senso di isolamento. La persona si sente chiusa in una «conchiglia» e perciò non sente l’amore.

Degenerazione maculare

La degenerazione maculare legata all’età è una patologia indolore progressiva che provoca la perdita graduale della visione centrale. La macula è la zona centrale della retina, il sottile strato di tessuto sensibile alla luce che riveste la parte posteriore dell’occhio. Questa parte della retina è responsabile della visione centrale, e permette di vedere chiaramente i dettagli. Quando si deteriora, viene compromessa la visione centrale.

L’occhio destro nei destrimani (il sinistro nei mancini) è considerato l’occhio della volontà, e riflette la volontà della persona di vedere ciò che vuole; mentre l’occhio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) è associato al vedere ciò che si prova. Nella nostra società, via via che una persona invecchia, può avere la tendenza a considerarsi meno importante degli altri, e a focalizzarsi meno su ciò che vuole o sente. La vista è correlata al chakra del plesso solare e all’agio di essere se stessi.

Se la degenerazione maculare inizia a manifestarsi soltanto in un occhio, ciò può indicare un senso di separazione da qualcuno: un uomo, se tale patologia interessa l’occhio destro nei destrimani, il sinistro nei mancini; una donna, se tale patologia interessa l’occhio sinistro nei destrimani, il destro nei mancini.

Delirium

Il delirium, o stato confusionale acuto, presenta grave confusione mentale e disorientamento. Riflette forti tensioni nel chakra radice: insicurezza, paura e la mancanza di radicamento. Se la persona soffre di allucinazioni e delira, ciò indica stati percettivi alterati e un senso di isolamento, che riflettono tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno vicino.

Demenza

La demenza è il termine che identifica una serie di sintomi causati da disturbi che interessano le facoltà intellettive. Ciò indica tensioni nel chakra della corona, o tensioni con l’autorità o un senso di isolamento o separazione da qualcuno. La persona vive nel proprio mondo ed è possibile che abbia difficoltà a mantenere l’attenzione focalizzata su quanto le accade intorno: ciò indica anche tensioni nel chakra radice, il non sentirsi a casa, il sentirsi insicuri. La perdita della memoria è un sintomo comune della demenza. In casi estremi, la persona ha bisogno di assistenza continua. Dal punto di vista che tutto inizia nella coscienza, ciò significa che la persona si sta rendendo incapace, vuole che qualcuno si prenda cura di lei, forse regredendo a uno stato infantile, quando essere accudita era la norma.

Demenza senile vedi Senilità

Dengue

La presenza di febbre, rash cutaneo e cefalea (la «triade della dengue») e di altri sintomi è una caratteristica peculiare della dengue. Essi indicano tensioni nel chakra del plesso solare tra cui la rabbia e tensioni nel chakra della corona (tensioni con il padre/l’autorità o un senso di isolamento). Altri sintomi comprendono: spossatezza (tensioni nel chakra radice: insicurezza, tensioni a casa), dolore retrooculare (difficoltà a guardare una situazione infelice nella propria vita), importanti dolori articolari e muscolari (sentirsi impotenti e immobilizzati per l’insicurezza) e linfonodi gonfi (tensioni al chakra radice). La febbre emorragica (febbre, dolori addominali, vomito, episodi emorragici) è una complicazione della dengue potenzialmente letale che colpisce perlopiù i bambini, e riflette rabbia e il sentirsi impotenti, senza controllo.

Dente del giudizio (incluso)

I denti del giudizio, o terzi molari, sono gli ultimi che spuntano. Quando un dente non riesce a uscire completamente perché non c’è abbastanza spazio in bocca, si dice che è «incluso». Se non viene estratto, un dente del giudizio incluso potrebbe danneggiare i denti vicini, o infettarsi o portare a un’infezione sistemica o a patologie che toccherebbero il cuore, i reni o altri organi. I denti sono associati al chakra radice e i disturbi o i sintomi che interessano i denti riflettono perciò tensioni nel chakra radice relativamente alle sfere del denaro, della casa, del lavoro o al rapporto con la madre. Nei rari casi in cui il cuore potrebbe essere danneggiato, ciò rifletterebbe tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro a casa; mentre se interessasse i reni, ciò rifletterebbe il sentirsi impotenti a cambiare una situazione difficile.

Denti

I denti e le gengive sono associati al chakra radice e perciò agli ambiti della vita relativi alla sicurezza – denaro, casa, lavoro – e al sentirsi al sicuro a casa. Alcuni problemi ai denti potrebbero riflettere tensioni che portano a digrignare i denti e a stringere le mascelle e, dato che le mandibole sono associate al chakra del plesso solare, tali disturbi indicherebbero rabbia relativa agli ambiti della vita pertinenti al chakra radice.

Depressione

L’individuo si sente depresso a causa di una situazione che lo rende infelice ma dalla quale non riesce a uscire o che si sente impotente di cambiare. Ciò indica tensioni nel chakra del plesso solare, associato alle sfere del potere, del controllo, della libertà. Spesso, l’individuo vive una storia d’amore infelice: in questo caso la persona deve smettere di volere controllare la situazione e deve accettarla così com’è, tornando a vivere la sua vita, riappropriandosi del suo potere e della sua libertà, e limitando le sue decisioni a ciò che lei deve fare ora, invece di ciò che dovrebbe fare qualcun altro.

Dermatite vedi Eczema

Dermatite da contatto per edera velenosa, quercia velenosa, sommacco velenoso

L’edera velenosa, la quercia velenosa e il sommacco velenoso sono piante le cui resine comunemente causano una reazione allergica: un rash cutaneo pruriginoso con gonfiore e bolle. L’irritazione implica rabbia e la parte del corpo colpita può fornire ulteriori dettagli sulla causa interiore. Ad esempio, sulle mani potrebbe rappresentare la persona che non si permette di realizzare i suoi obiettivi, e le bolle possono indicare rabbia che blocca quel processo. Se le bolle sono sulle gambe o sui piedi, la causa interiore è rabbia in relazione agli ambiti pertinenti al chakra radice: denaro, casa, lavoro.

Diabete mellito

Il diabete interessa il pancreas, e il diabetico è un soggetto che non può assumere zucchero. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, ciò significa che la persona sta tenendo la dolcezza lontana da sé. Se qualcuno si avvicina troppo con dolcezza, la persona prova un’emozione forte e crea una distanza di sicurezza. L’emozione è la rabbia. Il diabete è associato con la rabbia repressa: la persona si sente in collera per qualcosa senza sentirsi libera di esprimere tale collera.

Il diabete di tipo 2 spesso scompare se il soggetto perde peso; il peso eccessivo è un altro modo per tenere gli altri a distanza.

Diaframma

Respirare è un atto che dipende dal diaframma, una lamina muscolare a contatto con i polmoni e la gabbia toracica. I sintomi e i disturbi che interessano il diaframma indicano energia del chakra del plesso solare (rabbia, ad esempio) che investe il chakra del cuore, e la volontà di non lasciare entrare l’aria, che rappresenta l’amore di qualcuno (poiché l’aria è l’elemento associato al chakra del cuore).

Diarrea

La diarrea è la defecazione frequente di feci acquose, molli con o senza gonfiore e dolore addominale e crampi. Il sintomo riflette tensione nel chakra radice e insicurezza o paura come filtro percettivo.

Difetti congeniti

I difetti congeniti (disturbi congeniti) sono definiti come sintomi che esistono alla nascita, o prima della nascita, o che si sviluppano nel primo mese di vita. Partendo dall’idea che i sintomi e i disturbi a livello fisico riflettono tensioni nella coscienza circa qualcosa accaduto nell’ambiente della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto, in primis dovremmo focalizzarci sul momento in cui questo è accaduto. Se il difetto è evidente alla nascita, potrebbe essere per una reazione del neonato a una nascita difficile o forse a qualcosa accaduto durante la gravidanza.

Se il difetto si è manifestato nel corso della gravidanza, potrebbe essere una reazione del bambino a quanto stava accadendo nella coscienza dei genitori circa l’avere un figlio in quel periodo, o può darsi che il bambino non sentisse il contatto, e quindi l’amore dei genitori.

Se il difetto è stato diagnosticato o è stato scoperto qualche tempo dopo la nascita, è importante vagliare che cosa stava succedendo in quel periodo. Ad esempio, nel caso di nascite premature, se il neonato era in un’incubatrice senza contatto umano per un certo lasso di tempo, e il sintomo è diventato evidente quando il bimbo è stato tolto dall’incubatrice, potrebbe trattarsi di una reazione del neonato al senso di isolamento sperimentato in quel periodo, cosa che rivela, quindi, tensione nel chakra della corona e mancanza del senso di contatto con il padre.

Se il sintomo o il disturbo si è manifestato in seguito (ad esempio parecchi anni dopo la nascita), è importante considerare che cosa stava accadendo nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Il sintomo o il disturbo a livello fisico riflette decisioni e tensioni nella coscienza della persona circa ciò stava accadendo nella sua vita in quel momento, anche quando la medicina potrebbe affermare che esisteva da prima della nascita.

Per particolari difetti congeniti, vedi la voce relativa alla parte del corpo o funzione colpita.

Difterite

Di solito i sintomi della difterite interessano il naso e la gola: un brutto mal di gola, linfonodi gonfi, febbre e brividi, che indicano tensioni nel chakra radice e il non sentirsi al sicuro a casa, tensioni al chakra della gola e rabbia inespressa. È possibile anche che siano presenti raucedine, deglutizione difficile o difficoltà respiratorie, che riflettono tensioni nel chakra della gola e nel chakra del cuore: difficoltà a esprimere la rabbia, forse con qualcuno caro.

Digestione (difficoltà di)

I disturbi o sintomi che rientrano nella descrizione generica di «difficoltà digestive» possono coinvolgere non soltanto lo stomaco, dove la digestione avviene. Disturbi allo stomaco riflettono tensioni nel chakra del plesso solare relative a questioni irrisolte nella sfera del potere, del controllo e/o della libertà, o rabbia. I sintomi che colpiscono l’intestino, e perciò il sistema di eliminazione, riflettono tensioni negli ambiti legati al chakra radice: denaro, casa, lavoro, e insicurezza e paura come filtro percettivo.

Dipendenza

Le dipendenze o assuefazioni possono indicare tensioni in diversi chakra, a seconda della natura della dipendenza. Sebbene di solito la dipendenza venga associata all’abuso di una sostanza, la difficoltà non riguarda la sostanza, ma piuttosto la personalità dipendente, e il chakra specifico coinvolto nella dipendenza chiarisce la vera natura della stessa.

Godere intensamente di qualcosa non equivale a dipendere da quel qualcosa, sebbene alcuni potrebbero intenderlo in questo modo. Si tratta di dipendenza se la persona prova emozioni disturbanti quando non ottiene ciò che vuole. L’intensità di tali emozioni mostra il grado di dipendenza. Se la persona non si sente male quando non assume la sostanza, ciò significa che non ne è dipendente.

L’effetto atteso dell’«abuso della sostanza» offre un indizio del chakra coinvolto. Ad esempio, l’abuso di alcol provoca problemi al fegato, il chakra coinvolto è quello del plesso solare, e sono presenti questioni irrisolte nella sfera del potere, del controllo o della libertà. La tensione nel chakra del plesso solare è spesso sperimentata come rabbia o la necessità insopprimibile di restare aggrappati al controllo. La persona è infelice circa qualcosa che sta accadendo nella sua vita, sente di non avere il potere di fare nulla al riguardo, e l’alcol è usato come una via di fuga.

Poiché l’effetto di un uso eccessivo di marijuana è quello di non essere davvero presente nel qui e ora, ciò può rivelare che il chakra coinvolto è il chakra radice, e che ci possono essere tensioni riguardanti denaro, casa o lavoro; tuttavia, poiché la persona potrebbe anche provare una sensazione di isolamento e di separazione dagli altri, questo potrebbe rivelare anche tensioni al chakra della corona. È importante, ancora una volta, vedere che cosa stava accadendo nella vita del soggetto quando il sintomo si è manifestato, perché era infelice e da che cosa voleva evadere.

Poiché l’abuso di eroina è illegale, esso indica tensioni nel chakra della corona nella relazione della persona con il padre/l’autorità come una chiave della dipendenza, così come un profondo senso di isolamento e di infelicità. Il soggetto è infelice a tal punto da prendere in considerazione l’idea di morire.

Con la cocaina, oltre a possibili questioni irrisolte relative al chakra della corona, potrebbero esserci questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare – potere e/o controllo – dato che l’assunzione provoca la sensazione di un potere personale illimitato.

Dato che si dice che fumare sigarette provochi problemi al cuore e ai polmoni, tale dipendenza indica tensioni nel chakra del cuore e nella sfera delle relazioni, e problemi circa l’essere amati e sentirsi amati.

Dipendenza da sigarette

Poiché si dice che il fumo abbia conseguenze sul cuore e i polmoni, la dipendenza dalle sigarette indica tensioni nel chakra del cuore e nella sfera delle relazioni, e un disagio di qualche grado circa l’essere amati e il sentirsi amati. Vedi Dipendenza.

Disartria vedi Disfasia

Dischinesia ciliare primaria (DCP)

La dischinesia ciliare primaria (DCP) è una patologia che interessa le vie respiratorie e i polmoni, è conosciuta anche come sindrome delle ciglia immobili ed è associata alla sindrome di Kartagener. Nelle persone affette da DCP le ciglia vibratili (appendici di tipo filamentoso) che dovrebbero eliminare con il muco il pulviscolo dalle vie respiratorie sono anomale o sono immobili. L’accumulo di muco causa ristagno e infezioni. I polmoni sono associati al chakra del cuore e alle percezioni d’amore. La persona non sente l’amore delle persone che la circondano, e la patologia indica una possibile tensione con qualcuno caro. Questo potrebbe anche essere dovuto al fatto che la persona ha chiuso il chakra della corona, sperimentando tensione o la mancanza di un senso di connessione con il padre, dunque si sente isolata, come se fosse in una conchiglia. Aprire la conchiglia e lasciare entrare l’amore dal padre può preparare la via a sentire e a lasciar entrare l’amore di quanti le stanno accanto.

La dischinesia ciliare primaria può anche interessare le tube di Falloppio nelle donne e i flagelli degli spermatozoi negli uomini, rendendo difficile il concepimento. Se la persona ha difficoltà a sentire l’amore del partner, potrebbe decidere di non avere figli. Inoltre, poiché questa è considerata una malattia genetica, la persona potrebbe non voler rischiare di trasmetterla ai figli.

Disfasia (Disartria)

La disartria è un disturbo dell’articolazione delle parole, mentre la disfasia è un disturbo del linguaggio.

Il parlare è il processo di articolazione e pronuncia delle parole, e coinvolge la capacità di effettuare i movimenti necessari all’emissione dei suoni. Il linguaggio è il processo con cui i pensieri e le idee diventano «parlati». Ciò implica la scelta delle parole in base al significato (semantica) e la formulazione di frasi corrette (sintassi).

Sia nel caso della disfasia sia in quello della disartria, l’effetto è che la persona non parla: partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, ciò significa che la persona si sta trattenendo dal parlare, evitando la comunicazione circa qualcosa per cui è infelice.

La disfasia è associata al cervello, dunque indica tensioni nel chakra della corona con l’autorità, o il sentirsi isolati o separati da qualcuno caro.

Disfunzione della sinfisi pubica

Durante la gravidanza o dopo il parto, circa 1 donna su 35 sperimenta un intenso dolore pelvico e potrebbe avere difficoltà a camminare, a fare le scale e compiere altri movimenti (tra cui fare sesso) che coinvolgono le ossa pubiche. Questo dolore è la conseguenza di un parziale cedimento della sinfisi pubica, un’articolazione che si trova al centro del bacino. La localizzazione del disturbo indica tensioni nel chakra radice (insicurezza) in relazione alla gravidanza e al parto, e/o in relazione a fare sesso durante la gravidanza o nel periodo successivo al parto.

Disfunzione sessuale

Per disfunzione sessuale si intende la difficoltà sperimentata da una persona o da una coppia durante una o più fasi dell’attività sessuale, che può interessare il desiderio, la preferenza sessuale, l’eccitamento sessuale o l’orgasmo. Tra le disfunzioni sessuali ci sono la disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce, l’eiaculazione ritardata, il vaginismo, il dolore nel rapporto sessuale e i problemi della libido (desiderio sessuale). Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, ciò significa che la persona si sta trattenendo dal fare sesso, e le ragioni potrebbero essere tensioni con il partner, nel qual caso l’attenzione mantenuta nel plesso solare (rabbia, conflitto) può impedire che l’attenzione si sposti nel secondo chakra. Altre possibilità interpretative possono includere tensioni nel chakra radice (insicurezza, mancanza di fiducia) o sentire che il proprio appetito sessuale è in contrasto con i valori della società.

Disidratazione

La disidratazione è una condizione che si verifica quando la perdita di liquidi nel corpo, perlopiù acqua, supera la quantità assunta. La sintomatologia – stanchezza, confusione mentale, svenimenti e così via – indica tensioni negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro) o la percezione di una minaccia alla vita. I dolori toracici riflettono tensioni nel chakra del cuore con qualcuno di caro, e il mal di testa riflette un senso di isolamento o di separazione da qualcuno.

Dislessia

I bambini e gli adulti affetti da dislessia hanno un disturbo neurologico per cui il loro cervello processa e interpreta le informazioni in un modo diverso, con l’effetto di avere difficoltà a leggere, a scrivere e a volte anche a parlare. Tale disturbo è il risultato della non comunicazione tra l’emisfero cerebrale destro (la parte femminile nei destrimani, la parte maschile nei mancini) e quello sinistro (la parte maschile nei destrimani, la parte femminile nei mancini). Ciò può riflettere la reazione della persona a tensioni tra sua madre e suo padre, cosa che le rende difficile essere aperta contemporaneamente a entrambe le energie: ne risulta che la persona chiude il chakra della corona e prova un senso di isolamento, così come è possibile che abbia difficoltà con l’autorità.

Dismenorrea

La dismenorrea, o mestruazioni particolarmente dolorose, rivela come causa interiore che la persona percepisce il fatto di essere donna come uno svantaggio o è delusa dal fatto di non essere incinta.

Dismorfobia

Il disturbo di dismorfismo corporeo, o dismorfobia, è caratterizzato da un’esagerata preoccupazione o attenzione verso una specifica parte del viso o del corpo, invece che nell’ossessione per la forma fisica in generale o per la taglia, e in ciò differisce dall’anoressia o dalla bulimia. Poiché tale disturbo indica insicurezza circa il proprio aspetto fisico, è associato a tensioni nel chakra radice, sebbene la sensazione di essere brutti potrebbe anche essere dovuta al fatto che la persona ha chiuso il chakra della corona (sussistono tensioni con il padre/l’autorità, la persona si sente isolata) e perciò non sente l’amore, non si sente amata e si inventa ragioni del perché stia vivendo una situazione simile.

Dispepsia vedi Indigestione

Dispnea

La dispnea è la sensazione soggettiva di avere difficoltà a respirare, o di avere «fame d’aria». Poiché l’aria è l’elemento associato al chakra del cuore, questa condizione riflette tensione con qualcuno vicino al cuore della persona, e perciò il non sentire il suo amore, o indica la difficoltà a lasciar entrare l’amore del proprio caro a causa di tensioni, e avere «fame di quell’amore».

Dissenteria (amebica o bacillare)

La dissenteria è definita come diarrea in cui compaiono sangue, pus e muco, di norma accompagnata da dolori addominali. Entrambi i tipi di dissenteria presentano una sintomatologia simile, e indicano tensioni nel chakra radice relativamente alla sicurezza, alla sopravvivenza e alla fiducia, e un filtro percettivo emotivo basato sull’insicurezza o sulla paura.

Distacco della retina

Il distacco della retina si verifica quando la retina si separa dal tessuto circostante, cui segue un improvviso problema di vista. Se la persona ha un distacco della retina dall’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò indica un senso di separazione da un uomo nel momento in cui il distacco è avvenuto. Se la persona ha un distacco della retina dall’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) ciò indica un senso di separazione da una donna nel momento in cui il distacco è avvenuto.

Distonia

La distonia è un disturbo del movimento di tipo neurologico caratterizzato da spasmi e contrazioni muscolari prolungati, a carattere involontario. Come risultato la persona compie movimenti ripetitivi e assume posture innaturali e prolungate. Il disturbo indica un conflitto tra i muscoli e il sistema neurologico e perciò tra il senso del proprio potere personale o volontà e la propria relazione con l’autorità: la persona si sente obbligata a seguire ciò che ordina l’autorità a discapito del proprio potere personale. Per precisazioni si vedano quali muscoli sono interessati. Ad esempio, la distonia cervicale, che colpisce il collo, indica emozioni represse, in relazione a tensioni con l’autorità.

Distorsione

La distorsione è una lesione dei legamenti delle articolazioni. Si veda la parte del corpo e la funzione compromessa per comprendere la causa interiore. Poiché le articolazioni, in generale, sono associate al chakra radice, una distorsione indica che la funzione è stata compromessa da un’insicurezza.

Distorsione della caviglia (Slogatura)

Poiché le gambe e i piedi sono associati al chakra radice e a questioni irrisolte relative alla fiducia, la distorsione della caviglia della volontà (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) rifletterebbe una mancanza di fiducia nella volontà: la persona ha deciso di fare qualcosa ma non ha ancora messo in atto la sua decisione per insicurezza. La distorsione della caviglia delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) indica insicurezza emotiva: la persona non si regge in piedi da sola in relazione alle sue emozioni. Poiché l’effetto della slogatura è la difficoltà a camminare, ciò significa che la persona si sta impedendo di andarsene da una situazione in cui è infelice, che si sta dando ragioni per restare in una situazione infelice. Se il soggetto ha bisogno di stampelle, ciò significa che sta sollecitando supporto per prendere delle decisioni piuttosto che avere fiducia in se stesso.

Distrofia muscolare

La distrofia muscolare è una malattia che porta a un progressivo indebolimento dei muscoli deputati al controllo del movimento. Poiché l’effetto è l’immobilità, ciò significa che la persona si immobilizza continuando a ripetersi: «Non posso…», come un mantra negativo. Un bambino affetto da distrofia muscolare potrebbe avere genitori iperprotettivi: per compiacerli ed essere amato da loro si rende dipendente e bisognoso d’aiuto.

Disturbi autoimmuni

I disturbi autoimmuni si riferiscono a un gran numero di sintomi che sono ritenuti il risultato di un sistema immunitario indebolito. Per comprendere la causa interiore di questi sintomi, si rimanda alle voci delle parti del corpo o delle funzioni colpite. Poiché il sistema immunitario è in relazione alla ghiandola del timo, associata al chakra del cuore, si può dire che il sintomo è il risultato di tensioni con qualcuno caro, ad esempio genitore, partner, fratello o sorella, figlio o figlia.

Disturbi gastrointestinali

I disturbi gastrointestinali comunemente includono sintomi come dolore addominale, bruciore o acidità di stomaco, diarrea, costipazione, nausea e vomito. Vedi ciascun sintomo per comprendere nei dettagli la causa interiore.

Disturbo affettivo stagionale (SAD)

Il disturbo affettivo stagionale (SAD), noto anche come depressione invernale, depressione estiva, depressione stagionale, disturbo stagionale dell’umore, tocca persone che, per buona parte dell’anno, non soffrono di depressione, che invece poi manifestano in inverno o in estate. La depressione è un senso di impotenza a fronteggiare una situazione infelice e può essere messa in relazione alla stagione specifica in cui si manifesta il disturbo dell’umore.

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare, noto anche come disturbo maniaco-depressivo, è una condizione in cui la persona alterna stati emotivi diversi: fasi maniacali – quando ha alti livelli di energia ed euforia – e fasi depressive. Ciò è associato al chakra del plesso solare, e a questioni irrisolte relative alla sfera del potere («Io posso»).

La persona sta affrontando una situazione in cui è infelice, ma si sente impotente a cambiare, e perciò è depressa. Poi alterna una fase in cui ri-afferma il suo potere, la fase maniacale, finché si ritrova a dover affrontare di nuovo la situazione che si sente incapace di controllare, e allora ricade nella fase depressiva.

Spesso la situazione in questione è una storia d’amore infelice che l’individuo non accetta.

Disturbo d’ansia generalizzato (DAG o GAD)

Il disturbo d’ansia generalizzato (DAG o GAD) è caratterizzato da ansia e preoccupazioni eccessive ed esagerate, senza alcuna ragione, non causate da una particolare situazione o oggetto. Le persone che soffrono di questo disturbo sono inclini al catastrofismo e non riescono a non preoccuparsi per la salute, il denaro, la famiglia, il lavoro o la scuola. La patologia indica tensione nel chakra radice, in relazione agli ambiti della propria coscienza che riguardano la sicurezza, la sopravvivenza, la fiducia e gli ambiti della vita che riguardano la sicurezza: denaro, casa e lavoro. Il chakra radice riflette anche il senso di connessione con la propria madre, e allora diventa interessante vedere quando il disturbo d’ansia generalizzato è iniziato e che cosa stava accadendo, in quel momento in quegli ambiti, nella vita della persona che ne soffre.

Disturbo dell’eccitazione sessuale femminile

Il disturbo dell’eccitazione sessuale femminile è l’incapacità di una donna di raggiungere la soddisfazione sessuale in circostanze altrimenti favorevoli. Ciò significa che la donna ha chiuso il suo secondo chakra, che è in relazione alla sessualità, o ha tensioni nel chakra radice, che governa la sicurezza e la fiducia. Le gonadi sono controllate dal secondo chakra, mentre le «aperture» del corpo, dunque le labbra della vagina, sono correlate al chakra radice; quindi, se una donna è insicura, potrebbe non funzionare sessualmente. Questo stato indica maggiormente un problema di insicurezza o paura che, una volta risolto, può tradursi in un ripristino della funzione sessuale e della capacità di avere l’orgasmo.

Tale disturbo potrebbe indicare anche tensioni nel chakra del cuore, collegato al senso del tatto e alle percezioni d’amore, e nel chakra della corona, in relazione alla connessione con il padre, e a un senso di isolamento e separazione: è possibile che la persona si sente isolata, come se vivesse sigillata in una conchiglia e non sentisse il contatto con gli altri vicini a lei.

Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)

Il disturbo ossessivo compulsivo è un disturbo d’ansia per cui chi ne è affetto ha pensieri, sensazioni, idee, emozioni indesiderate e che continuano a ripresentarsi (ossessioni) o sente l’impulso insopprimibile a compiere comportamenti ripetitivi e rituali (compulsioni). L’ansia indica tensioni nel chakra radice (insicurezza nella sfera del denaro, casa, lavoro o tensioni con la madre), e il comportamento ossessivo-compulsivo indica tensioni nel chakra della corona (padre, autorità, senso di isolamento): la persona costruisce una propria realtà per creare un maggiore senso di sicurezza e la sensazione di essere al sicuro.

Disturbo post-traumatico da stress (PTDS)

Il disturbo post-traumatico da stress è un disturbo d’ansia causato da eventi particolarmente intensi, angosciosi o dolorosi. La tensione è trattenuta nel chakra radice, conseguentemente la persona crea un filtro percettivo emotivo di intensa paura.

Disuria

La disuria è dolore o fastidio associato alla minzione. Ciò riflette tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa e/o del lavoro, e un senso di insicurezza o paura.

Dito del piede

Le dita del piede, in quanto parte appunto del piede, sono associate al chakra radice, tuttavia ogni dito a un significato specifico. Quindi, nel piede della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), l’alluce è associato al chakra radice e perciò all’aver fiducia in ciò che si vuole in relazione agli ambiti della vita legati al chakra radice; il secondo dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si vuole negli ambiti legati al secondo chakra (cibo, sesso o avere figli); il terzo dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si vuole negli ambiti legati al chakra del plesso solare, come la libertà; il quarto dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si vuole nell’ambito del chakra del cuore; il quinto dito del piede riflette l’aver fiducia in ciò che si vuole in relazione a come la persona esprime se stessa o la sua creatività. Nel piede delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), l’alluce è associato al chakra radice e perciò all’aver fiducia in ciò che si prova in relazione agli ambiti della vita legati al chakra radice; il secondo dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si prova negli ambiti legati al secondo chakra (cibo, sesso o avere figli); il terzo dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si prova in termini degli ambiti del chakra del plesso solare, come la libertà; il quarto dito del piede riguarda l’aver fiducia in ciò che si prova nell’ambito del chakra del cuore; il quinto dito del piede riflette l’aver fiducia in ciò che si prova in relazione a come la persona esprime sé stessa o la sua creatività.

Dito della mano

Ogni dito della mano rimanda a un chakra: il pollice rappresenta il chakra radice, l’indice il secondo chakra, il medio il chakra del plesso solare, l’anulare il chakra del cuore e il mignolo il chakra della gola. La mano destra è la mano della volontà nei destrimani (la sinistra nei mancini), la mano sinistra è la mano delle emozioni nei destrimani (la destra nei mancini). I sintomi e i disturbi rivelano una causa interiore che coinvolge sempre il chakra della gola, che controlla braccia e mani. Perciò, il pollice della mano della volontà rappresenta qualcosa circa l’esprimere ciò che si vuole in relazione agli ambiti del chakra radice (denaro, casa, lavoro). L’indice della mano della volontà rappresenta qualcosa circa l’esprimere ciò che si vuole in relazione al cibo o al sesso. Il medio della mano della volontà rappresenta qualcosa circa l’esprimere ciò che si vuole riguardo al potere, al controllo o alla libertà. L’anulare della mano della volontà rappresenta qualcosa circa l’esprimere ciò che si vuole in termini del chakra del cuore, nella sfera delle relazioni. Infine, il mignolo della mano della volontà rappresenta qualcosa circa l’esprimere ciò che si vuole in termini dell’espressione di sé (ad esempio, nell’espressione della propria creatività).

Nella mano delle emozioni, il pollice rappresenta qualcosa circa l’esprimere quel che si prova in relazione ad ambiti relativi al chakra radice; l’indice rappresenta qualcosa circa l’esprimere quel che si prova in relazione a cibo o sesso; il medio rappresenta qualcosa circa l’esprimere quel che si prova in relazione al potere, al controllo, alla libertà; l’anulare rappresenta qualcosa circa l’esprimere quel che si prova nell’ambito alla sfera delle relazioni e, infine, il mignolo rappresenta qualcosa circa l’esprimere quel che si prova in termini dell’espressione di sé.

Diverticolosi (Diverticolite)

La diverticolosi si manifesta quando si formano sulle pareti del colon i diverticoli (sacche). La diverticolite si manifesta quando i diverticoli si infiammano o infettano. Ciò riflette rabbia (irritazione) relativa agli ambiti connessi al chakra radice: denaro, casa, lavoro.

Dolore

Il dolore è un segnale che qualcosa non va e indica tensione nella coscienza della persona; la parte del corpo interessata offre ulteriori dettagli per chiarire le ragioni delle tensioni, tenendo conto del chakra associato e della funzione compromessa dal dolore.

Dolori mestruali

Anche se i dolori mestruali sono un disturbo molto diffuso, costituiscono comunque un disequilibrio energetico, dunque non rientrano nella normalità. Il sintomo può indicare che la persona percepisce il fatto di essere donna come uno svantaggio o è delusa dal fatto di non essere incinta.

Dravet, Sindrome di (Epilessia mioclonica severa dell’infanzia – EMSI)

La sindrome di Dravet, anche nota come Epilessia mioclonica severa dell’infanzia (EMSI), è una forma di epilessia che colpisce nella prima infanzia. All’inizio, lo sviluppo del bambino resta nella norma, cui seguono fasi plateau e un declino progressivo che in genere inizia nel secondo anno di vita. A ciò sono associati: ritardi psicomotori, disturbi del comportamento, problemi ortopedici, disturbi del linguaggio, problemi di crescita e nutrizione, disturbi del sonno, e alterazioni del sistema nervoso autonomo (che regola funzioni come la temperatura corporea e la traspirazione).

I sintomi indicano tensioni nel chakra della corona e la percezione dell’assenza di contatto con il padre, e il desiderio di tornare ai primi stadi dello sviluppo quando c’era un senso di maggiore contatto. Il senso di isolamento dovuto al chakra della corona chiuso può anche risultare in un senso di separazione dalla madre e questo è rivelato dai sintomi legati al chakra radice.

Duodenite

La duodenite è un’infiammazione del duodeno, il primo segmento dell’intestino tenue. Ciò riflette rabbia circa gli ambiti relativi al chakra radice: casa o lavoro.

Dupuytren, Malattia di

La malattia di Dupuytren è caratterizzata dall’ispessimento e dalla retrazione della fascia fibrosa sottocutanea del palmo della mano che sfocia nella flessione (o contrattura) delle dita. Poiché le mani sono collegate al chakra della gola e alla persona che si permette di realizzare ciò che ha chiesto all’Universo, questa patologia può essere vista come la persona che non si permette la realizzazione di qualcosa che ha chiesto e che l’Universo è pronto a dare. Il dito o le dita interessate possono indicare chakra specifici coinvolti con ciò che la persona ha chiesto: il pollice rappresenta il chakra radice e così di seguito. Ad esempio, se è l’anulare a essere flesso, rappresentando il quarto chakra, ciò potrebbe riguardare la realizzazione nella sfera delle relazioni; se è il mignolo, ciò potrebbe riguardare la realizzazione nell’ambito del chakra della gola o l’espressione di sé.

Durone

I duroni, come i calli, si sviluppano da strati di cellule cutanee morte sui piedi, e formano piccole aree spesse e indurite. I duroni hanno un centro duro a forma di cono con la punta rivolta all’interno che può toccare un nervo sottostante e causare dolore. I duroni si formano generalmente sulla punta, sui lati e sulla parte superiore delle dita dei piedi. Si possono infiammare a causa della pressione e dell’attrito continui causati dalle scarpe.

Tutto ciò che interessa i piedi può essere messo in relazione con tensioni nel chakra radice (denaro, casa e/o lavoro) e questioni irrisolte concernenti la fiducia. Il dito (o le dita) del piede su cui compare il durone indicherebbe la natura delle questioni irrisolte concernenti la fiducia. Perciò: l’alluce è associato al chakra radice, il secondo dito al secondo chakra, il terzo dito al terzo chakra, il quarto dito al quarto chakra e il mignolo al quinto chakra. Nei destrimani il piede destro è il piede della volontà e il sinistro è quello delle emozioni, nei mancini il piede sinistro è il piede della volontà e il destro quello è delle emozioni. Quindi, un durone che compare sul secondo dito del piede della volontà può indicare questioni irrisolte relative al senso di sicurezza circa ciò che la persona vuole negli ambiti correlati al secondo chakra (cibo e sesso). Un durone sul quarto dito del piede delle emozioni può indicare questioni irrisolte concernenti la fiducia relativamente a ciò che la persona sente nella sfera delle relazioni. Le cinque dita sono in relazione solo con i primi cinque chakra, quelli associati agli elementi fisici.

E

Torna all’indice

Ecchimosi

Un’ecchimosi è una «chiazza» rosso-blu sulla pelle dovuta a un travaso di sangue sottocutaneo. È anche chiamata livido. Si rimanda alle voci sulla parte del corpo interessata e al chakra a essa associato, per avere un senso di come la persona si senta «ammaccata» o dolente, ferita nella sua coscienza in risposta a ciò che stava accadendo nella sua vita quando l’ecchimosi è comparsa.

Eczema (Dermatite)

L’eczema è un termine che si riferisce a numerosi tipi di gonfiore cutaneo. L’eczema è chiamato anche dermatite. Tipicamente, l’eczema si manifesta sotto forma di «chiazze» di pelle pruriginosa, secca e ispessita, di solito è localizzato sulle mani, sul collo, sul volto e sulle gambe.

La parte del corpo colpita e il chakra a essa associato indicano sensibilità specifiche. Se sono le mani a esserne affette, ciò può riflettere nervosismo o irritazione circa l’accettare la realizzazione dei propri obiettivi. Se è il collo a esserne interessato, ciò riflette irritazione non espressa. Quando è il volto a mostrare il disturbo, ciò riflette un senso di vergogna o di colpa poiché la persona potrebbe sentire il bisogno di nascondere la faccia. Se l’eczema è localizzato sulle gambe, ciò riflette insicurezza e nervosismo o mancanza di fiducia.

Le persone affette da dermatite atopica spesso soffrono di asma o allergie stagionali, e ciò indica una sensibilità nell’area del chakra del cuore e tensioni relative alle proprie percezioni d’amore o tensioni con qualcuno caro. È possibile che ci sia una storia famigliare di condizioni allergiche quali asma, raffreddore da fieno o eczema. La febbre da fieno e l’asma indicano sensibilità circa l’accogliere l’amore, spesso l’amore della mamma, riflettendo tensioni nella relazione con la madre.

Edema

Il gonfiore causato dall’edema di norma interessa le mani, le braccia, le caviglie, le gambe e i piedi. Generalmente è legato al sistema venoso o linfatico, indicando difficoltà relative al sistema di eliminazione e perciò tensioni negli ambiti del chakra radice (denaro, casa, lavoro). Se ne sono affette le braccia e le mani, allora si tratterebbe di insicurezza circa lo stabilire obiettivi.

Ematemesi

L’ematemesi è il vomitare sangue, che può avere un colore rosso vivo o simile a quello del caffè. Nell’ematemesi il sangue proviene dall’esofago, dallo stomaco o dal duodeno. Questo disturbo riflette tensioni nel chakra del plesso solare, una forte rabbia per condizioni di vita che la persona trova difficili da accettare e che sente di non poter controllare, forse nella sfera delle relazioni.

Ematoma

L’ematoma è una raccolta di sangue, di norma coagulato, localizzata al di fuori dei vasi ematici, che può verificarsi a causa di una lesione alla parete dei vasi sanguigni, che fa sì che il sangue si riversi nei tessuti sottocutanei. Questa raccolta di sangue è tale per cui può causare un’infiammazione che implica dolore, gonfiore e un colore rossastro. I sintomi di un ematoma dipendono da dove si è formato, dalla sua grandezza e se portano a gonfiore. Si rimanda alle voci sulla parte del corpo interessata e al chakra a essa associato, per avere un senso di come la persona si senta «ammaccata» o dolente, ferita nella sua coscienza rispetto a ciò che stava accadendo nella sua vita quando il sintomo si è manifestato. Vedi Ematoma subdurale.

Ematoma subdurale

L’ematoma subdurale è una raccolta di sangue tra la superficie del cervello e il suo rivestimento esterno, che indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro. Con l’accumulo di sangue, la pressione sul cervello aumenta e può causare sintomi quali cefalea, convulsioni e apatia, che riflettono anch’essi tensioni nel chakra della corona. Altri sintomi possono essere stato confusionale, capogiri, letargia o eccessiva sonnolenza, tutti sintomi che indicano tensioni nel chakra radice, e implicano insicurezza o paura; ulteriori sintomi possono essere debolezza, nausea e vomito, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare, il sentirsi impotenti a risolvere una situazione infelice.

Ematuria

L’ematuria è la presenza di sangue nelle urine, che può provenire da un’area qualsiasi dell’apparato urinario, dai reni, dagli ureteri (condotti che convogliano l’urina dai reni alla vescica urinaria), dalla vescica o dall’uretra. Il disturbo indica tensioni negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro) e se sono i reni gli organi colpiti, un senso di impotenza accompagnato alla sensazione di non poter fare nulla per la situazione in cui si è infelici di vivere.

Embolia

Quando un embolo (generalmente un coagulo di sangue) si muove nei vasi sanguigni, può arrivare in un punto in cui non riesce a «passare» e lì si blocca, ostruendo il flusso ematico. Le cellule che ricevevano sangue sono private dell’ossigeno e possono morire. Questa patologia è chiamata embolia.

L’apparato circolatorio del sangue è in relazione al chakra del cuore e perciò alle proprie percezioni d’amore. La parte del corpo interessata dal disturbo indica la tensione specifica nella coscienza della persona. Quindi, se è il cervello a essere colpito, ciò indicherebbe tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione da qualcuno caro. Se sono i polmoni a essere interessati, ciò indica tensioni con qualcuno vicino al cuore della persona: partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia, o nipote. Se è colpito l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o quello femminile (il sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò significa che la persona non vede l’uomo o la donna nella sua vita, o ha provato un senso di separazione da un uomo o una donna quando il disturbo si è manifestato.

Embolia polmonare

L’embolia polmonare è l’ostruzione, a causa di un coagulo, di un’arteria che porta sangue – e perciò nutrimento – al polmone. Ciò riflette tensione nel chakra del cuore con qualcuno caro, e difficoltà a lasciar entrare l’amore di quella persona, non permettersi di essere nutriti dall’amore.

Emicrania

L’emicrania è un tipo di mal di testa comune accompagnato da sintomi quali nausea, vomito, fotofobia, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra della corona con il padre/l’autorità. La persona sente di aver perso il controllo della situazione. Molti soggetti avvertono un dolore pulsante localizzato in un unico lato della testa, e ciò può indicare senso di isolamento o di separazione da un uomo o da una donna, a seconda se il dolore è avvertito nella parte maschile (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) o femminile (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) della testa.

Emiplegia

L’emiplegia è la paralisi di un lato del corpo, di norma a seguito di una patologia o di una lesione ai centri motori del cervello o del sistema nervoso. Se interessa la parte della volontà (lato destro nei destrimani, sinistro nei mancini), allora la persona ha paralizzato la sua volontà in risposta a eventi accaduti nella sua vita quando la patologia si è manifestata. Se invece interessa la parte delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini), ciò significa che la persona ha paralizzato le sue emozioni, perché non riusciva a gestirle. Dato che è interessato il sistema nervoso, e quindi il chakra della corona, è possibile che ciò rifletta tensioni con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro.

Emofilia

L’emofilia è una malattia nella quale il sangue non riesce a coagularsi normalmente, cui segue un sanguinamento anormale. Dal momento che interessa il sangue, tale patologia è associata al chakra del cuore. La persona che ne è affetta si sente facilmente ferita dai conflitti con persone a lei care.

Emorragia

L’emorragia presuppone un sanguinamento profuso o incontrollabile. Il sistema circolatorio è in relazione al chakra del cuore e perciò alle proprie percezioni d’amore. Un sanguinamento eccessivo può minacciare la sopravvivenza, ciò significa che la persona ha preso in considerazione l’idea di morire. La parte del corpo affetta indica la sfera problematica nella vita della persona nel momento in cui la patologia si è manifestata, e nella quale la persona potrebbe aver sentito la mancanza d’amore. Quindi, un’emorragia al naso – associato al chakra radice – indica che la persona non si sente al sicuro a casa. Un’emorragia mestruale indica tensioni circa l’avere figli. Per ulteriori approfondimenti circa le emorragie legate a una ferita, si veda la parte del corpo interessata.

Emorragia cerebrale vedi Ictus cerebrale

Emorragia subaracnoidea

L’emorragia subaracnoidea è un versamento di sangue, solitamente associato a un aneurisma cerebrale o alla rottura di un vaso sanguigno ma anche a malformazioni artero-venose, nel cervello che è correlato al chakra della corona. Perciò, il disturbo indica tensioni con il padre/l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno caro. Prendendo in considerazione le parti del corpo interessate e le funzioni compromesse, l’effetto dell’emorragia subaracnoidea rimanda al chakra a esso associato e alle decisioni prese in risposta alle condizioni in cui la persona viveva.

Emorroidi

Le emorroidi sono vene gonfie che causano dolore all’interno del retto o in prossimità dell’ano. Il disturbo indica tensioni nel chakra radice e perciò negli ambiti relativi alla sfera della sopravvivenza: preoccupazioni circa il denaro, la casa, il lavoro. La persona ha paura di perdere qualcosa.

Emottisi

L’emottisi è caratterizzata dallo sputare sangue proveniente dai polmoni o dai bronchi. Ciò indica rabbia estrema nell’area delle relazioni (chakra del cuore) con persone care, quali partner, genitori, fratelli o sorelle, figli.

Encefalite

L’encefalite è l’irritazione e il gonfiore (infiammazione) del cervello, e indica tensioni nel chakra della corona della persona affetta, dunque tensioni con il padre/l’autorità e/o un senso di isolamento e il non sentire l’amore che la circonda.

Encefalomielite mialgica (ME) vedi Sindrome da stanchezza cronica

Endocardite

L’endocardite è un’infiammazione del tessuto che riveste le cavità interne del cuore – l’endocardio – e di norma si ripercuote sulle valvole cardiache (native o prostetiche). Ciò indica tensioni con qualcuno caro, e la gravità della patologia riflette il grado di infelicità della persona per la situazione in cui vive.

Endometriosi

L’endometriosi è un disturbo femminile che si verifica quando un tessuto simile all’endometrio si sviluppa in altre zone all’esterno dell’utero. Ciò può portare dolore, sanguinamento irregolare e difficoltà a restare incinta. Queste cellule possono svilupparsi nelle ovaie, nell’intestino, nel retto, nella vescica e nel tessuto della zona pelvica. I sintomi indicano tensioni nel chakra radice e nel secondo chakra, e insicurezze circa il restare incinta o l’avere un figlio, e forse tensioni a casa.

Enfisema polmonare

Nelle persone con enfisema, la trama elastica del tessuto polmonare è distrutta. Tale patologia colpisce la respirazione e indica tensioni nel chakra del cuore, associato all’elemento aria. La relazione di una persona con l’aria rispecchia la sua relazione con l’amore: difficoltà a lasciarla entrare (difficoltà a sentirsi amati) o difficoltà a lasciarla uscire (difficoltà a esprimere amore). La causa interiore indica che ci sono state tensioni con qualcuno caro.

Enterobiasi vedi Ossiuri

Enuresi notturna vedi Bagnare il letto

Epatite

L’epatite è un’infiammazione del fegato, che è associato al chakra del plesso solare. La patologia riflette una forte rabbia circa qualcosa accaduto nella vita della persona. Poiché l’epatite è considerata altamente infettiva, essa indica anche tensioni nel chakra della corona, la persona prova un senso di isolamento, di separazione da qualcuno, si sente sola e in collera.

Epatite virale

L’epatite virale è un’infiammazione del fegato dovuta a un’infezione virale. Indica rabbia e isolamento, e perciò tensione nel chakra del plesso solare e nel chakra della corona.

Epicondilalgia (Epicondilite, Gomito del tennista)

L’epicondilalgia laterale o l’epicondilite laterale, nota nel gergo comune come gomito del tennista, gomito del tiratore e gomito dell’arciere, è un disturbo per cui la parte esterna del gomito diventa dolorante e infiammata.

Le braccia sono associate al chakra della gola e rappresentano l’atteggiamento che si ha circa il realizzare i propri obiettivi. La persona si sta convincendo a non raggiungere una determinata meta. L’epicondilalgia è associata a un uso eccessivo del gomito, e ciò indica un possibile conflitto di obiettivi, ad esempio tra l’attività specifica che è l’apparente causa esterna del disturbo (come praticare il tennis) e un altro ambito della propria vita che potrebbe essere in conflitto con tale attività. Descritto dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, la persona si sta impedendo di giocare a tennis (o a golf, o al tiro con l’arco). In ogni caso si sta sforzando eccessivamente in qualcosa che dovrebbe essere una passione, l’espressione di qualcosa che ama fare e dovrebbe fare per il puro piacere, non in modo teso.

Epidemia

Partendo dall’idea che tutto inizia nella coscienza, un’epidemia di qualsiasi tipo riflette tensioni nella coscienza del gruppo, tensioni che l’individuo ha accettato. Si prenda in considerazione il disturbo specifico relativo all’epidemia (ad esempio, colera) per capire le tensioni presenti nella coscienza del gruppo che l’individuo ha accettato, tensioni che l’individuo, a sua volta, sperimenta.

Epifisiolisi

Lo slittamento dell’epifisi femorale è un disturbo non comune che interessa l’anca, negli adolescenti. La parte terminale del femore (osso della coscia) scivola all’indietro, tipicamente durante la fase più accelerata della crescita, quella appena successiva all’inizio della pubertà. È da 2 a 3 volte più frequente nei maschi che nelle femmine. Molti soggetti che ne soffrono sono sovrappeso. Tutto ciò indica tensioni nel chakra radice e insicurezza in relazione all’adolescenza e alla pubertà, e alla propria sessualità emergente.

Epilessia

L’epilessia è una sindrome cerebrale caratterizzata da crisi (convulsioni) che si ripetono nel tempo. Il cervello è associato al chakra della corona e alla relazione con il padre/l’autorità. La persona esce dal proprio corpo, abbandonando il radicamento alla sfera materiale e dunque al chakra radice. Il sintomo spesso è scatenato dalla paura. Sussiste un’evidente e marcata separazione tra il chakra della corona e il chakra radice: un’eccessiva attività nel chakra della corona (padre) in relazione a un senso di separazione dal chakra radice (madre). Si prenda in considerazione la relazione tra il padre e la madre di chi soffre di epilessia, relazione che presenta problematiche e tensioni a cui l’individuo sta reagendo. Probabilmente la persona non si sente al sicuro a casa.

Epilessia mioclonica severa dell’infanzia (EMSI) vedi Dravet, Sindrome di

Epstein-Barr, Virus di

Il virus di Epstein-Barr è la causa della mononucleosi infettiva, una malattia che comporta febbre, mal di gola, linfonodi del collo gonfi e a volte ingrossamento della milza, tutti sintomi che indicano tensioni nel chakra del plesso solare e in quello della gola. Tale disturbo è associato a rabbia repressa, o insicurezza circa l’esprimere la rabbia quando sono colpiti i linfonodi del collo.

Equilibrio

Pur essendo il senso dell’equilibrio generalmente associato ai canali semicircolari dell’orecchio interno, l’equilibrio è in relazione con il chakra radice e l’essere pienamente presenti nel corpo fisico. Vedete cosa stava accadendo negli ambiti della vita della persona legati al chakra radice (denaro, casa, lavoro, madre) al momento in cui il senso dell’equilibrio è stato compromesso, e ponete attenzione anche alla situazione cui la persona ha risposto con insicurezza o paura.

Eritema solare

L’eritema solare è un’ustione cutanea dovuta all’esposizione al sole che riflette sensibilità nel chakra del plesso solare (il plesso del sole), rabbia e conflitto; la parte del corpo colpita e il chakra a essa associato danno ulteriori indicazioni sulla causa interiore. Perciò, una «scottatura» solare sulle spalle può riflettere rabbia repressa; una «scottatura» solare sulle braccia riflette rabbia circa il permettersi di realizzare i propri obiettivi e così via. Poiché un effetto dell’eritema solare potrebbe anche essere che la persona non vuole essere toccata, ciò indica possibili tensioni nel chakra del cuore (il senso del tatto è associato al chakra del cuore) e tensioni nel chakra della corona (senso di isolamento o separazione da qualcuno caro).

Ernia

Un’ernia è la protusione di un organo o di una parte di esso che si verifica a causa di una debolezza della parete muscolare che lo contiene. Tale disturbo indica pressione in una certa area che esce da un’altra, dunque riflette rabbia repressa che poi si scarica su qualcosa che non è la reale sorgente della collera.

Ernia del disco

Un’erniazione discale è un’affezione della colonna vertebrale in cui, a seguito di una piccola lacerazione nel rivestimento esterno (anello fibroso) del disco vertebrale, il nucleo polposo fuoriesce dalla propria sede e può andare a comprimere vari nervi, causando dolore. Si veda qual è il chakra più vicino al disco coinvolto e anche dov’è localizzato il dolore. C’è stata tensione nel chakra interessato e ci può essere un messaggio nella parte del corpo e/o della funzione compromessa dal dolore. Dunque, un’ernia del disco nella regione lombare potrebbe indicare tensioni a livello del chakra arancione, circa il cibo o il sesso, e potrebbe indicare che la persona si immobilizza in quell’ambito della sua vita.

Ernia iatale (dello iato)

L’ernia iatale è una patologia in cui una parte dello stomaco fuoriesce verso l’alto nella cavità toracica, attraverso una piccola apertura nel diaframma (dove passa l’esofago). Ciò riflette tensioni nel chakra del plesso solare che interessano il chakra del cuore. Tale disturbo indica una forte rabbia relativa all’amore nell’ambito delle relazioni.

Erniazione discale vedi Ernia del disco

Eruttazione

Sebbene eruttare sia fisiologico, e possa essere associato a ciò che la persona ha mangiato o bevuto, o all’aver ingerito aria quando si mangia o beve, tale fenomeno può essere anche il risultato di un’attività eccessiva del processo digestivo collegata al chakra del plesso solare, e perciò associato a questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo e della libertà. Tensioni in questo chakra possono essere sperimentate nella coscienza come rabbia o un bisogno eccessivo di controllo.

Eruzione cutanea vedi Rash cutaneo

Esaurimento nervoso

L’esaurimento nervoso è un disturbo mentale che si manifesta perlopiù con depressione o ansia e indica tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice. La persona è depressa circa qualcosa che accade nella sua vita, perché sente di non poter fare nulla al riguardo. L’ansia riflette tensione nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa e/o del lavoro. Spesso l’esaurimento nervoso è l’effetto di una storia d’amore infelice in cui la persona sente di aver perso il controllo. La persona ha la sensazione che sia tutto finito per lei, ma se si apre all’accettazione di ciò che è, si libera dalle tensioni nel chakra del plesso solare e della volontà di controllo.

Escrescenza

Un’escrescenza è una protuberanza o una «sporgenza», anomala, deturpante o indesiderata, come quelle localizzate nel colon. Ogni tipologia di escrescenza può essere vista come qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo interessata, con il chakra a essa associato, mostra ciò che è stato trattenuto e non è stato espresso. Se è compromessa una funzione, si veda quale chakra è coinvolto. Ad esempio, escrescenze al colon interessano il sistema di eliminazione e ciò indicherebbe tensioni negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro).

Esofagite

L’esofagite è l’irritazione o l’infiammazione dell’esofago, il tubo che porta il bolo di cibo dalla gola allo stomaco. I sintomi comuni includono bruciore all’altezza dello sterno, sensazione di dolore mentre si deglutisce, dolore al petto (simile a quello di un attacco cardiaco), tosse, nausea o vomito e febbre, e tutti indicano difficoltà ad accettare una situazione, probabilmente rabbia con qualcuno caro o tensione al plesso solare sempre relativamente alla relazione con una persona amata.

Esofago

L’esofago è il tratto del tubo digerente in cui il cibo masticato va dalla gola allo stomaco. I sintomi e i disturbi che colpiscono l’esofago implicano difficoltà a «mandare giù», difficoltà ad accettare una situazione infelice. Vedi Acalasia esofagea ed Esofagite.

Extropia vedi Strabismo divergente

F

Torna all’indice

Faringite

La faringite è un mal di gola causato dall’infiammazione della faringe, la parte posteriore della gola. Tale disturbo indica tensioni nel chakra della gola e rabbia repressa.

Fascicolazione vedi Sindrome delle fascicolazioni benigne

Favo (Carbonchio da stafilococco)

Un favo è un’infezione cutanea che spesso coinvolge un gruppo di follicoli piliferi. Si può sviluppare ovunque, ma è più frequente sulla schiena e sulla nuca. Le infezioni e le irritazioni indicano rabbia, e la loro localizzazione dà un’indicazione per formulare considerazioni ulteriori. Ad esempio, se il favo compare sulla nuca, ciò può significare che la rabbia non è stata espressa. Se compare sulla schiena, a livello del chakra del cuore, potrebbe riflettere rabbia in una relazione. Come sempre, la persona deve prendere in considerazione che cosa stava accadendo nella sua vita nel momento in cui il disturbo si è manifestato.

Febbre

La febbre implica rabbia. L’elemento associato al chakra del plesso solare è il fuoco. La persona con la febbre è in collera per qualcosa accaduto nella sua vita.

Febbre dei 7 giorni vedi Leptospirosi

Febbre enterica vedi Febbre tifoide

Febbre ghiandolare (Mononucleosi infettiva)

La mononucleosi infettiva presenta sintomi quali febbre, mal di gola, linfonodi del collo gonfi e a volte ingrossamento della milza, che indicano tensioni nel chakra del plesso solare e in quello della gola. Ciò riflette rabbia repressa così come un senso di isolamento, poiché la patologia è considerata molto contagiosa, e questo può anche riflettere tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. Vedi Mononucleosi.

Febbre sulle labbra vedi Herpes labiale

Febbre tifoide (Tifo)

La febbre tifoide, nota anche come tifo, è una malattia potenzialmente letale. Si manifesta con febbre, malessere generale, dolore addominale e costipazione. Ulteriori sintomi possono essere emorragia interna, perforazione intestinale e morte nel giro di un mese dall’esordio. Il tifo riflette rabbia intensa (chakra del plesso solare) e sintomi forti nel chakra radice quali il non sentirsi al sicuro a casa.

Fegato

Il fegato è associato al chakra del plesso solare e si ritiene sia un organo preposto a immagazzinare la rabbia. Perciò, in presenza di una malattia che interessa il fegato (la cirrosi epatica o l’epatite ad esempio), la causa interiore indica tensione nel chakra del plesso solare e rabbia circa qualcosa accaduto alla persona affetta nel momento in cui ha manifestato il sintomo o il disturbo.

Fibroma

I fibromi sono considerati sintomaticamente simili ai tumori, perché rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo affetta mostra che cosa non è stato espresso. Quando il fibroma è localizzato nell’utero, ciò può riflettere tensione o sentimenti ambivalenti circa l’avere figli, sebbene la sede indichi anche tensioni nel chakra radice, e perciò questioni irrisolte relative ad aver fiducia in un uomo. Vedi Cisti.

Fibroma uterino

I fibromi uterini sono noduli, piccole masse, considerati alla stregua di tumori benigni, che crescono nell’utero. Essi rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso; la conclusione logica possibile del disturbo potrebbe essere l’asportazione dell’utero, che renderebbe impossibile una gravidanza. I fibromi uterini, pertanto, riflettono ambivalenza circa l’avere un figlio nel periodo in cui si sono sviluppati, o mancanza di fiducia in un uomo.

Fibromialgia

La fibromialgia è associata a dolori muscolari e articolari, sensibilità alla pressione in punti specifici e stanchezza. Ciò indica questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare (che implicano che la persona non è padrona del suo potere) e anche tensioni nel chakra radice. La persona si sta immobilizzando per insicurezza. È possibile che sia danneggiato il sistema di eliminazione, ancora una volta un indice di tensioni nel chakra radice riguardanti la sfera del denaro, della casa, del lavoro o con la propria madre.

I punti specifici sensibili del corpo possono essere localizzati nella zona della gola, del petto e delle braccia, indicando tensioni nei chakra della gola e del cuore, riflettendo insicurezza a comunicare con qualcuno caro e incertezza sul porsi obiettivi futuri. Se è presente anche stanchezza (chakra radice), ciò potrebbe riflettere tensioni con qualcuno vicino al proprio cuore a casa.

Fibrosi cistica

La fibrosi cistica colpisce criticamente i polmoni, ma anche il pancreas, il fegato e l’intestino. Il termine si riferisce all’aspetto fibroso, caratteristico della patologia, del pancreas e alla formazione di cisti nel pancreas. Le difficoltà respiratorie sono i sintomi più gravi. Altri sintomi – tra cui infezioni ai seni nasali, ritardo nella crescita e infertilità – colpiscono altre parti del corpo.

Le difficoltà respiratorie indicano tensioni nel chakra del cuore e che la persona non si sente amata da qualcuno a lei vicino, o che ha difficoltà a lasciar entrare l’amore di quella persona. Il pancreas e il fegato sono organi che immagazzinano rabbia, e sono associati al chakra del plesso solare. Poiché tale patologia interessa i neonati, può essere vista come la reazione del bambino alla percezione di non essere amato, e una reazione al fatto che uno o entrambi i genitori abbiano avuto sentimenti ambivalenti circa l’avere quel figlio in quel momento.

Fimosi

La fimosi è un restringimento dell’orifizio prepuziale così che il prepuzio non riesce a scoprire completamente il glande. Tale disturbo può riflettere tensioni nel chakra radice a casa o con la madre e, poiché potrebbe compromettere la funzionalità sessuale da adulto, indica che la persona nutre sentimenti ambivalenti circa la propria mascolinità, forse per una reazione a tensioni tra i genitori.

Fischi, ronzii nell’orecchio vedi Tinnito

Fissurazione (Ragade)

Una ragade anale è un piccolo «taglietto» dell’ano che causa dolore durante il passaggio delle feci e riflette tensioni nel chakra radice circa la sfera del denaro, della casa e/o del lavoro.

Fistola

Per fistola si intende una comunicazione patologica tra due cavità o due strutture dell’organismo altrimenti non connesse. Può interessare vari organi nel corpo, e l’organo toccato indicherebbe la tensione specifica nella coscienza collegata al disturbo. Ad esempio, una fistola anale potrebbe causare dolore e sanguinamento nel momento dell’evacuazione, e indicherebbe tensioni nel chakra radice e insicurezze relative alla sfera del denaro, della casa e/o del lavoro.

Flatulenza

La flatulenza è causata dalla presenza di gas intestinale ed è una condizione normale nell’organismo. Quando è eccessiva, può essere messa in relazione a un’attività eccessiva nel plesso solare che riflette questioni irrisolte relative alla sfera del controllo e/o della rabbia, e possibili tensioni nel chakra radice (relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro, al rapporto con la madre).

Flebite

La flebite è l’infiammazione di una vena, di solito delle gambe, che sono associate con il chakra radice. Il sistema circolatorio è associato al chakra del cuore. Perciò il disturbo può riflettere rabbia o tensione (infiammazione) con la madre, relativa alla «circolazione» dell’amore con la madre, o tensioni che riguardano la «circolazione» dell’amore a casa. Se la flebite interessa le vene delle braccia o del collo, riguarda le funzioni del chakra della gola e può riflettere tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro per cui la persona si dà ragioni per non realizzare i propri obiettivi.

Fobia

La fobia è una paura irrazionale ed eccessiva di una cosa o di una situazione, dunque tale patologia riflette tensioni nel chakra radice circa qualcosa accaduto nella vita della persona nel momento in cui la fobia è insorta. Se la persona in preda alla fobia ha difficoltà respiratorie, ciò può riflettere anche tensioni nel chakra del cuore, e potrebbe anche essere il risultato di un senso di isolamento perché ha chiuso il chakra della corona, quindi sperimenta un senso di separazione da qualcuno o tensioni con il padre.

Forfora

La forfora è la desquamazione delle cellule epiteliali morte dal cuoio capelluto. Sebbene sia considerata una condizione normale, se è eccessiva, può riflettere questioni irrisolte relative al chakra della corona (tensioni con l’autorità/il padre) con un coinvolgimento del chakra del plesso solare (pelle). È probabile che si tratti di una tensione latente piuttosto che di un aperto conflitto, ma in ogni caso, la forfora rivela tensioni nel chakra della corona.

Foruncolo vedi Bolla

Frattura ossea

Sebbene l’apparato scheletrico in quanto sistema sia associato al chakra radice, un sintomo o un disturbo che interessa un particolare osso in una specifica parte del corpo è decodificato guardando la parte colpita, il chakra a essa associato, così come l’effetto del sintomo o del disturbo percepito dalla persona, descritto partendo sempre dal punto di vista che è la persona stessa ad averlo creato. Ad esempio: «Ho rotto la gamba destra – la gamba della volontà o dell’azione – perché mi impedisco di camminare, di andarmene da una situazione a causa di un’estrema insicurezza nella mia volontà».

Fratture degli arti

Lo scheletro e le ossa sono associati al chakra radice, ma se il sintomo o il disturbo tocca un particolare osso o un particolare arto, è necessario prendere in considerazione la parte del corpo interessata, il chakra associato e la funzione compromessa, per comprendere la causa interiore. Ad esempio, nel caso di un braccio rotto, vedi Braccio. La «fiducia spezzata» potrebbe essere un’interessante chiave di lettura.

Friedreich, Atassia di

L’atassia di Friedreich è causata da un danno progressivo del sistema nervoso che compromette la coordinazione, il movimento muscolare e alcune funzioni sensoriali. Ciò indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e/o un senso di separazione da qualcuno caro. Generalmente i sintomi si manifestano durante l’infanzia prima della pubertà e possono comprendere difficoltà a parlare, disturbi visivi, perdita dei riflessi agli arti inferiori, problemi ai piedi (come dita a martello e archi alti), perdita dell’udito, perdita di coordinazione ed equilibrio (con la conseguenza di cadute frequenti), debolezza muscolare (sentirsi impotenti), andatura instabile e movimenti scoordinati (atassia) che peggiorano con il tempo, problemi muscolari che hanno ripercussioni sulla colonna vertebrale (possibile scogliosi). Tutti questi sintomi indicano un senso di isolamento come risultato di tensioni con l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro, con il coinvolgimento del chakra radice, che determina l’emergere di un senso di insicurezza e impotenza. Di solito insorgono malattie cardiache come il risultato del fatto che la persona non sente l’amore che la circonda e tali patologie possono portare all’infarto, cui può seguire la morte. Negli stadi avanzati della malattia può svilupparsi il diabete, che riflette rabbia verso qualcuno e il non permettere agli altri di avvicinarsi, visto come l’effetto dell’isolamento, la tensione nel chakra della corona.

Frigidità

La frigidità, in psicologia, è l’incapacità della donna di raggiungere l’orgasmo durante l’atto sessuale. Nell’uso popolare, non medico, il termine è stato tradizionalmente impiegato per descrivere una generale freddezza o la mancanza di interesse alla fisicità e alle manifestazioni fisiche dell’affettività fino all’avversione ad avere rapporti sessuali. Quando si tratta di un’avversione verso il sesso, tale patologia è chiaramente legata al secondo chakra, che controlla le gonadi e i messaggi che il corpo fisico trasmette alla persona che abita il corpo. Quando si tratta di una difficoltà a raggiungere l’orgasmo, potrebbe anche riflettere una tensione nel chakra radice, e il fatto che la persona trova difficile lasciarsi andare nell’orgasmo. Quando si tratta di freddezza generale o mancanza di interesse alle manifestazioni fisiche dell’affettività, tale disturbo può indicare tensioni nel chakra del cuore e nelle percezioni d’amore, poiché il senso fisico associato al chakra del cuore è il tatto; potrebbero anche sussistere questioni irrisolte relative al chakra della corona, che risultano nell’esperienza di un senso di isolamento, come se la persona fosse chiusa in una conchiglia, e non sentisse il contatto con gli altri all’esterno: questo può essere il risultato di un senso di separazione dal padre.

Fronte

Poiché il chakra della fronte è localizzato, appunto, a livello della fronte, tensioni in quella sede indicano che la persona che sta dentro al corpo fisico non si sente vista, perché la gente si interrelaziona con il suo corpo o il suo ruolo invece che con lei in quanto persona. Ci possono essere anche tensioni nell’ambito della spiritualità e della religione, o relative al fatto che la persona non si senta a suo agio con le facoltà che esistono a questo livello di coscienza, che possono includere le esperienze extrasensoriali e la comunicazione da Spirito a Spirito.

Funghi (Infezioni da funghi)

Un fungo «mangia» e, quando è presente un’infezione da fungo, ciò può essere visto come qualcosa che «si mangia» la persona, che continua a disturbarla nel sottofondo della sua coscienza. La parte del corpo affetta indica la causa interiore. Ad esempio, il piede d’atleta è un’infezione fungina e indica una tensione nel sottofondo della coscienza che si «mangia» il senso di sicurezza della persona (chakra radice). Anche un’infezione vaginale da lievito può indicare questioni irrisolte relative al chakra radice, ma poiché compromette l’attività sessuale, può essere vista come qualcosa che infastidisce la persona nel sottofondo della sua coscienza riguardo al suo atteggiamento verso il sesso.

Fuoco di Sant’Antonio

L’herpes zoster, comunemente conosciuto come fuoco di Sant’Antonio, è una malattia virale caratterizzata da un’eruzione cutanea dolorosa – spesso come una striscia – con pustole rosse e pruriginose in una zona circoscritta, spesso da un lato del corpo. È associato al virus della varicella e interessa i nervi. Poiché sono coinvolti i nervi, c’è un’associazione con il chakra della corona, che controlla il cervello e il sistema nervoso, e poiché tale patologia causa pustole, rimanda a rabbia. Dunque il fuoco di Sant’Antonio indica rabbia che crea un senso di separazione da qualcuno, e la parte del corpo interessata e il chakra a essa associato forniscono ulteriori dettagli sulla causa interiore. Ad esempio, se il disturbo interessa un lato del collo, è associato al non esprimere ciò che si vuole o ciò che si prova, a seconda se è localizzato sul lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o su quello delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini); se la fascia di pustole è su un lato del corpo all’altezza del chakra del cuore, possiamo vedere come ciò rifletta la tensione specifica nella coscienza nella sfera delle relazioni.

G

Torna all’indice

Gamba

Le gambe sono in relazione con il chakra radice e perciò con gli ambiti che rappresentano sicurezza (denaro, casa e/o lavoro). La persona sperimenta tensioni nel chakra radice perché vede il mondo attraverso un filtro percettivo di insicurezza o paura. Se la gamba maschile (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) presenta un sintomo o un disturbo, ciò può indicare mancanza di fiducia in un uomo o mancanza di fiducia in se stesso in quanto uomo; essendo anche la gamba della volontà, un sintomo o un disturbo che la colpisce può indicare l’aver preso una decisione ma non averla ancora attuata per insicurezza. Se la gamba femminile (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) presenta un sintomo o un disturbo, ciò può indicare mancanza di fiducia in una donna o mancanza di fiducia in se stessa in quanto donna; essendo anche la gamba delle emozioni, un sintomo o un disturbo che la colpisce può indicare insicurezza o sfiducia rispetto alle proprie emozioni, insicurezza emotiva, dipendenza emotiva. Inoltre prendete in considerazione quali sono gli effetti della malattia, o quali potrebbero essere se le fosse permesso di evolvere, e poi descriveteli dal punto di vista che è la persona a crearli. Ad esempio, se la persona non riesce più a camminare, significa che si sta impedendo di camminare, dandosi ragioni per restare in una situazione che la rende infelice.

Ganglioglioma vedi Tumore cerebrale

Gas intestinale

Una quantità eccessiva di gas intestinale riflette un’eccessiva attività del chakra del plesso solare, dunque indica rabbia e questioni irrisolte relative alla sfera del controllo. Il sintomo specifico legato al gas intestinale indica la tensione specifica. Vedi Eruttazione, Gonfiore addominale e Flatulenza.

Gastrite

La gastrite è un processo infiammatorio a carico della mucosa dello stomaco. L’infiammazione indica rabbia. I sintomi che interessano lo stomaco, associato al chakra del plesso solare, indicano tensioni che implicano questioni irrisolte relative alla sfera del controllo.

Gastroenterite

La gastroenterite è un processo infiammatorio che colpisce lo stomaco e l’intestino. I sintomi comprendono vomito e diarrea e riflettono tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice, dunque rabbia e insicurezza relativamente agli ambiti del chakra radice: denaro, casa e/o lavoro.

Gengiva

I sintomi e i disturbi che interessano le gengive sono collegati a debolezza nel chakra radice e perciò a tensioni nelle sfere della propria coscienza riguardanti denaro, casa e lavoro (gli ambiti della vita che rappresentano la sicurezza). Le radici sono deboli e la persona è insicura.

Gengivite

Nelle patologie come la gengivite e la parodontite, le gengive diventano gonfie, irritate o infiammate. I sintomi e i disturbi che interessano le gengive e/o i denti sono in relazione a tensioni nel chakra radice circa denaro, casa e/o lavoro e forse la mamma, e la gengivite indica rabbia (sentirsi «irritati») circa gli ambiti della vita connessi con il chakra radice nel momento in cui è iniziata.

Gestosi

Per gestosi si intende l’ipertensione gestazionale. Pressione arteriosa alta e ritenzione di liquidi sono tra i sintomi della gestosi. Le complicazioni possono comprendere ittero (pelle e occhi ingialliti), forti mal di testa, notevole aumento di peso accompagnato da ritenzione di liquidi specie in volto, nelle mani e nelle caviglie, visione offuscata e facilità al sanguinamento e alla comparsa di ecchimosi. Nei casi più gravi si assiste a una diminuzione dell’afflusso del sangue alla placenta che può danneggiare il feto, causare convulsioni alla madre, indurre il coma e portare persino alla morte del feto, della madre o di entrambi. Tale patologia indica tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro, tensioni nel chakra del plesso solare, una rabbia cieca, tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione o isolamento, così come sensibilità emotiva e possibile ambivalenza circa l’aspettare un bimbo in quel momento, forse dovuta a tensioni con il partner.

Ghiandola gonfia

L’espressione «ghiandole gonfie» si riferisce ai linfonodi ingrossati. Il sistema linfatico è in relazione con il sistema di eliminazione e perciò con il chakra radice, e il disturbo perciò indica insicurezza circa qualcosa. La parte del corpo interessata offre ulteriori dettagli sulla causa interiore. Ad esempio, le ghiandole gonfie del collo indicano insicurezza a esprimersi o a comunicare.

Ghiandola pineale

La ghiandola pineale, o epifisi, è una ghiandola endocrina con una forma che ricorda quella di una pigna e produce importanti ormoni tra cui la melatonina, un ormone che regola il ciclo sonno-veglia, e la cui secrezione è regolata dalla luce. I sintomi e i disturbi che interessano l’epifisi o le sue funzioni riflettono tensioni nel chakra della corona con il padre o l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno.

Ghiandola salivare

Le ghiandole salivari producono la saliva, importante per lubrificare la bocca, deglutire, proteggere i denti dai batteri e contribuire al processo di digestione degli alimenti. Quando ci sono problemi alle ghiandole salivari o ai dotti salivari, i sintomi possono essere gonfiore, bocca asciutta, dolore, febbre e un gusto cattivo in bocca, che compromettono non soltanto l’atto del mangiare, ma anche l’espressione e tengono gli altri a distanza: tali sintomi indicano tensioni nel chakra della gola e rabbia repressa.

Ghiandole surrenali (Surreni)

Le ghiandole surrenali sono localizzate all’altezza del chakra del plesso solare, sebbene siano in relazione al chakra radice perché sono stimolate dalla paura o da una minaccia alla sopravvivenza. Dunque, gli ormoni secreti possono innescare reazioni del plesso solare (attacco) o del chakra radice (fuga). Problemi ai surreni perciò indicano forti tensioni negli ambiti della vita legati al chakra radice: denaro, casa, lavoro e/o la relazione con la propria madre.

Le ghiandole surrenali possono anche controllare le funzioni renali, indicando che la persona sente di non avere il potere o la capacità di gestire la situazione infelice in cui si trova.

Gigantismo vedi Acromegalia

Ginocchio

Le ginocchia sono in relazione con il chakra radice e perciò con gli ambiti della vita che rappresentano la sicurezza (denaro, casa e/o lavoro). La persona sperimenta tensioni nel chakra radice perché vede il mondo attraverso un filtro percettivo di insicurezza o paura. Se il ginocchio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) presenta un sintomo o un disturbo, ciò può indicare mancanza di fiducia in un uomo o mancanza di fiducia in se stesso in quanto uomo; essendo anche il ginocchio della volontà, un sintomo o un disturbo che lo colpisce può indicare l’aver preso una decisione ma non averla ancora messa in pratica per insicurezza. Se il ginocchio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) presenta un sintomo o un disturbo, ciò può indicare mancanza di fiducia in una donna o mancanza di fiducia in se stessa in quanto donna; essendo anche il ginocchio delle emozioni, un sintomo o un disturbo che lo colpisce può indicare insicurezza o sfiducia rispetto alle proprie emozioni, insicurezza emotiva, dipendenza emotiva, agire contro ciò che sente essere il meglio per sé allo scopo di tenere qualcuno legato a sé. Considerate inoltre quali sono gli effetti della malattia, o quali potrebbero essere se le fosse permesso di evolvere, e poi descriveteli dal punto di vista che è la persona a crearli: se il soggetto ha difficoltà a piegare il ginocchio, ciò può indicare che non vuole inginocchiarsi davanti a qualcuno, non vuole sentirsi soggiogato o dominato, o se non riesce a poggiare il piede a terra, ciò può indicare che il soggetto si rifiuta di fare qualcosa per cambiare la situazione in cui vive e che lo rende infelice. Se il soggetto non riesce più a camminare, significa che si sta impedendo di camminare, dandosi ragioni per restare in una situazione che lo rende infelice.

Giradito (Patereccio)

Un’infezione che tocca la punta delle dita può dare luogo a una sacca di pus (o ascesso) molto dolorosa mentre si espande; un ascesso profondo sul dito è chiamato giradito. L’ascesso riflette rabbia, forse relativamente al fatto di non raggiungere un determinato obiettivo. Vedi la voce Dito della mano e Dito del piede per approfondimenti.

Glaucoma

Il glaucoma è un aumento della pressione all’interno dell’occhio che può arrivare a danneggiare il nervo ottico. La persona guarda il mondo come se fosse «sotto pressione» e può trarre beneficio da tecniche di rilassamento. C’è tensione nel chakra del plesso solare, che è associato alla vista. Poiché tale patologia può portare alla cecità, che a sua volta rimanda a un senso di isolamento, o di separazione da qualcuno, la causa interiore rivela tensioni nel chakra della corona, mostra che la persona si sente pressata a dover affrontare la vita da sola.

Glicemia

La glicemia si riferisce al valore della concentrazione di glucosio nel sangue, ed è in relazione alla quantità di «dolcezza» che la persona sperimenta nella sua vita. Vedi Diabete mellito e Iperglicemia, per elevati livelli di zuccheri; Ipoglicemia, per bassi livelli di zuccheri.

Glicemia bassa vedi Ipoglicemia

Glutine (sensibilità al)

La sensibilità al glutine è associata a tensioni nel chakra radice e alla sensazione di non sentirsi nutriti dalla madre. Vedi Intolleranza al glutine, Celiachia.

Gobba vedi Cifosi

Gocciolamento retronasale

Rinite è il termine con cui si indica l’irritazione e l’infiammazione delle mucose nasali. I sintomi comuni della rinite sono ostruzione nasale, gocciolamento nasale e retronasale. Poiché è il naso a essere affetto, il sintomo è in relazione al chakra radice e agli ambiti della coscienza che riguardano la sicurezza (denaro, casa, lavoro), la sopravvivenza, la fiducia e il senso di connessione con la propria madre. Il sintomo indica insicurezza o paura come filtro percettivo.

Gola

Ogni disturbo o sintomo che interessa la gola indica tensioni nel chakra della gola, in relazione a difficoltà a esprimere o a comunicare qualcosa.

Gomito

Poiché i gomiti sono associati al chakra della gola, e le braccia al raggiungimento degli obiettivi, i sintomi e i disturbi che interessano i gomiti indicano che la persona si sta dando ragioni per non raggiungere le proprie mete. Esistono obiettivi precisi nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto, ma la persona si convince a non realizzarli.

Gomito del tennista vedi Epicondilalgia (Epicondilite)

Gonadi (Genitali)

Le gonadi (i testicoli negli uomini, le ovaie nelle donne) sono associate al secondo chakra e sono in relazione al sesso e all’avere figli. I sintomi e i disturbi che interessano le gonadi (i genitali), dunque, riflettono tensioni nella coscienza in quegli specifici ambiti in risposta a ciò che è accaduto nella vita della persona quando si sono manifestati.

Gonfiore

Il gonfiore, turgescenza o tumefazione, è l’ingrossamento di una parte del corpo o di un organo per accumulo di liquidi nei tessuti; può interessare tutto il corpo (generalizzato) o una parte del corpo o un organo specifico (localizzato). Il gonfiore è considerato una caratteristica dell’infiammazione, con presenza di dolore, calore, rossore e perdita della funzionalità. L’infiammazione indica rabbia e la parte del corpo interessata o la funzione compromessa e il chakra a esse associato riflettono la ragione della rabbia o gli effetti della rabbia circa ciò che stava accadendo nella vita della persona quando il disturbo è insorto.

Gonfiore addominale (Pancia gonfia)

Il gonfiore addominale è un gonfiore generale anomalo della zona addominale o un aumento del punto vita. Se la persona sente il ventre teso e con un senso di pienezza, e spesso dolorante, ciò indica tensioni nel plesso solare legate a rabbia o a controllo eccessivo. Potrebbero essere presenti dolori toracici e respiro corto, che indicano tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro.

Gonorrea

La gonorrea è una malattia sessualmente trasmissibile e i sintomi comprendono difficoltà a urinare, bruciore agli organi genitali, perdite e spesso mal di gola. Tale patologia indica tensione non soltanto nel secondo chakra in rapporto con il sesso, ma anche nel chakra radice (insicurezza o paura) e nel chakra della gola (rabbia inespressa). Tale patologia indica anche che la persona vive in modo conflittuale la sessualità.

Gotta

La gotta è un tipo di artrite che si verifica quando la concentrazione di acido urico nel sangue aumenta e ciò causa un’infiammazione articolare. La gotta acuta è una condizione dolorosa che di solito colpisce un’articolazione. I sintomi spesso interessano solo una o poche articolazioni, tra cui le più frequenti sono le articolazioni dell’alluce, del ginocchio e delle caviglie. Tutto ciò indica tensione nel chakra radice e dunque negli ambiti relativi a tale chakra: denaro, casa e/o lavoro. Per avere ulteriori dettagli circa la reazione che la persona ha avuto a ciò che stava accadendo della sua vita quando il disturbo si è manifestato è necessario vedere qual è la parte colpita e da quale lato (della volontà o delle emozioni).

Gozzo (Tiroide ingrossata)

Il gozzo è un ingrossamento della tiroide e indica tensione nel chakra della gola, che è in relazione con l’espressione. La persona ha difficoltà a esprimere qualcosa. Se il gozzo rende difficoltosa la deglutizione, ciò significa che è difficile «mandar giù» o accettare una situazione infelice nella propria vita quando il sintomo si è manifestato. Se porta tosse, il disturbo riflette rabbia repressa. Se è in concomitanza con l’ipertiroidismo (la tiroide funziona eccessivamente) o l’ipotiroidismo (la tiroide funziona troppo poco), ciò significa che la persona si sta dando ragioni per non esprimere la sua vera essenza, con naturalezza e agio.

Grasso

Il grasso in sé non è un problema a meno che non raggiunga una percentuale che crea problemi di salute e/o di movimento. Se compromette la mobilità, si potrebbe dire che la persona si sta immobilizzando. Se crea problemi di salute, con possibili disturbi cardiaci, ciò potrebbe riflettere tensioni nella sfera delle relazioni con persone care. Quando l’effetto è che la persona si sente brutta, allora ciò significa che si sta rendendo brutta a causa di sensibilità nell’area del chakra del cuore o nel secondo chakra, sensibilità in relazione all’amore o al sesso, connesse al fatto di non volere affrontare i rischi di essere attraente.

Graves, Morbo di

Il morbo di Graves è una malattia autoimmune legata a un’iperattività della tiroide. La tiroide è associata al chakra della gola, che è in relazione all’espressione di sé. Quando questa ghiandola è troppo attiva, la persona si sta esprimendo in un modo non equilibrato ed ipereccitato, ciò significa che non si sente al sicuro a mostrare chi è davvero, dunque accelera il suo ritmo, che non è quello naturale per lei. Bisogna porre attenzione a ciò che è accaduto nella vita del soggetto quando il disturbo è comparso, e a quale situazione il soggetto ha risposto decidendo che non era sicuro mostrare la sua vera essenza e che non era sicuro esprimere la sua verità.

Gravidanza

Ogni problema o sintomo che ha un effetto sulla gravidanza indica tensione o la presenza di sentimenti ambivalenti nella coscienza della madre circa l’avere il bambino, considerate le sue condizioni di vita in quel periodo.

Gravidanza ectopica

Una gravidanza ectopica si verifica quando l’embrione si annida al di fuori della cavità uterina. La gestante è in pericolo di vita. Il feto non può sopravvivere. Tale tipologia di gravidanza può essere messa in relazione con sentimenti ambivalenti della madre riguardo al fatto di essere incinta e dare alla luce a un bambino nella situazione che lei sta vivendo. È possibile che siano presenti questioni irrisolte relative alla stabilità della famiglia, o questioni irrisolte relative alla sfera della libertà o su come la vita potrebbe essere condizionata negativamente dalla nascita del bambino.

Gravidanza extrauterina vedi Gravidanza ectopica

Guillain-Barré, Sindrome di

La sindrome di Guillain-Barré è un’affezione del sistema nervoso periferico, la rete di nervi che si dirama dal sistema nervoso centrale, compresi i nervi motori che trasmettono i comandi ai muscoli. In questa sindrome, il sistema immunitario (la difesa naturale del corpo contro le infezioni e le malattie) attacca questi nervi, infiammandoli e portandoli a non funzionare. Il sistema nervoso è associato al chakra della corona, e i muscoli sono in relazione al chakra del plesso solare e alla percezione del proprio potere. Perciò, in questo caso i sintomi indicano la percezione di una mancanza di potere di fronte all’autorità. Il possibile coinvolgimento del sistema immunitario, collegato al chakra del cuore, indica tensioni con una figura autoritaria vicina al cuore della persona, di solito il padre.

La sintomatologia della sindrome di Guillain-Barré di norma si manifesta in un lasso di tempo compreso tra una e tre settimane dopo un’infezione minore, come raffreddore, mal di gola o gastroenterite (un’infezione dello stomaco e dell’intestino) e tale sintomatologia indica rabbia. I sintomi spesso si manifestano interessando piedi e mani per poi diffondersi nelle braccia e successivamente nelle gambe, e ciò indica tensioni nel chakra radice e difficoltà a stabilire obiettivi. Inizialmente, la persona potrebbe sentire dolore, formicolio e intorpidimento, debolezza progressiva ai muscoli, avere problemi di coordinazione e di instabilità (difficoltà a camminare senza un aiuto), e anche tali sintomi riflettono tensioni nel chakra radice.

I sintomi e i disturbi che indicano tensione con un’autorità a casa influenzano negativamente il senso di potere personale e la persona sente di non essere in grado di decidere il proprio futuro.

H

Torna all’indice

Hansen, Morbo di vedi Lebbra

Herpes (genitale, labiale ecc.)

L’herpes è un’infezione causata da una vasta famiglia di virus tra cui l’herpes simplex. L’herpes labiale, a volte chiamato febbre sulle labbra, consiste in piccole vescicole sulle labbra e intorno alla bocca. I primi sintomi potrebbero essere dolore e fastidio intorno alla bocca e sulle labbra, febbre, mal di gola o linfonodi del collo gonfi. Le vescicole indicano rabbia. La febbre indica rabbia. La gola «irritata» indica rabbia non espressa (la domanda da porre è: «Cos’è che ti irrita?»). I linfonodi del collo gonfi (chakra della gola) indicano qualcosa di non espresso. Il quadro intero indica rabbia repressa, creando un sintomo destinato a tenere gli altri a distanza.

L’herpes genitale colpisce i genitali, le natiche o la zona anale ed è perciò associato a rabbia relativa a questioni irrisolte che concernono la sessualità o il chakra radice (tensioni a casa, ad esempio, o questioni di fiducia relativamente al sesso). L’herpes può infettare gli occhi, e ciò significa rabbia relativa a qualcosa che si vede, può colpire anche la pelle o altre parti del corpo: ciò implica sempre rabbia; per delucidazioni maggiori sulla causa interiore si prenda in considerazione la localizzazione dell’infezione.

Herpes zoster vedi Fuoco di Sant’Antonio

HIV (Sieropositività)

La sigla HIV sta per virus dell’immunodeficienza umana. Questo virus attacca il sistema immunitario e indebolisce la capacità di combattere infezioni e malattie. L’AIDS – sindrome da immunodeficienza acquisita – è lo stadio finale dell’infezione da HIV, quando il corpo non riesce più a contrastare infezioni gravi. L’HIV è in relazione a tensioni nel chakra del cuore, e alle percezioni d’amore. La persona sente che il suo stile di vita la separa da chi ama, o per le sue preferenze sessuali o per l’uso di droghe socialmente inaccettabili, o per il tipo di società in cui vive.

Huntington, Corea di (Malattia di)

La corea di Huntington è una malattia neurodegenerativa che colpisce la capacità di pensare, parlare e muoversi. I movimenti involontari indotti dalla malattia ricordano quelli di un ballo convulso. Dato che tale patologia colpisce il cervello, ciò indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o che la persona prova un senso di isolamento o separazione da qualcuno caro, nel momento in cui la patologia si è manifestata. I movimenti involontari implicano, inoltre, un conflitto tra il chakra del plesso solare (associato al sistema muscolare e all’agio di essere se stessi) e il chakra della corona (associato al sistema nervoso) e perciò a un possibile conflitto tra ciò che la persona vuole fare e come crede che l’autorità potrebbe reagire al riguardo, oppure insicurezza a «fare la cosa giusta» in quanto persona adulta.

I sintomi e le patologie che interessano i piedi e le gambe indicano tensioni nel chakra radice e insicurezza come filtro percettivo, e i disturbi successivi che colpiscono il cuore e i polmoni indicano tensioni nel chakra del cuore, il sentirsi non amati o non meritevoli d’amore, e possibile rabbia nei confronti di qualcuno caro.

Se la conclusione finale della corea di Huntington è la non autosufficienza, ciò significa che la persona si sta rendendo impotente nella sua coscienza, e perciò sollecita che gli altri si prendano cura di lei esprimendo così l’amore nei suoi confronti; la persona regredisce a uno stadio vitale in cui non deve essere responsabile. È possibile che la persona si sia anche sentita inadeguata ad assumersi le responsabilità dell’età adulta.

I

Torna all’indice

Ictus cerebrale

L’ictus cerebrale, o colpo apoplettico o accidente cerebro-vascolare, è una lesione cerebro-vascolare dovuta all’interruzione o a una grave riduzione del flusso del sangue al cervello. L’area del cervello colpita non può funzionare e ciò potrebbe avere come conseguenza l’impossibilità a muovere un braccio o una gamba o tutta la metà del corpo, l’incapacità di comprendere o di esprimersi, l’oscuramento o la perdita della visione da un solo occhio. Poiché è interessato il cervello, il disturbo indica che la persona ha chiuso il chakra della corona a causa di tensioni percepite con il padre/l’autorità, o per un senso di separazione da qualcuno caro. La parte o le parti del corpo interessate indicano ulteriori tensioni specifiche sperimentate dalla persona, nel momento in cui è stata colpita dall’ictus, e indicano anche le decisioni che ha preso, descrivendo gli effetti a partire dal punto di vista che è stata lei a indurli. Quindi, invece di dire che la persona è paralizzata, si dovrebbe dire che la persona si è paralizzata e, guardando quale lato del corpo è colpito, si avranno ulteriori dettagli sul fatto che si è paralizzata nella volontà (lato destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o nelle emozioni (lato sinistro nei destrimani, destro nei mancini).

Idrocefalo

L’idrocefalo è un aumento del volume del liquido cerebrospinale nel cranio che porta a un «gonfiore del cervello». Ciò riflette tensione nel chakra della corona e perciò nella relazione che la persona ha con suo padre o con l’autorità in quel momento. I sintomi possono indicare tensioni specifiche con il padre/l’autorità. Ad esempio, la perdita del controllo della minzione indicherebbe paura o insicurezza e tensioni nel chakra radice; il vomito indicherebbe questioni di controllo; gli spasmi muscolari indicherebbero tensioni nel chakra del plesso solare circa il senso del proprio potere personale.

Idrocefalo normoteso

L’idrocefalo normoteso o idrocefalo a pressione normale nell’anziano (NPH) è un disturbo neurologico che, di norma, interessa gli adulti sopra i 55 anni. Tale disturbo indica tensioni nel chakra della corona: la persona si sente isolata. Il primo sintomo di questa patologia è la sensazione di avere i piedi incollati al terreno o la difficoltà a camminare, che indica tensioni del chakra radice, a casa. Sintomi successivi come la perdita della memoria e uno stato confusionale indicano anch’essi tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera della sicurezza, della sopravvivenza, della fiducia, e il non sentirsi al sicuro a casa.

Idrocele

L’idrocele è un accumulo patologico o anormale di liquido, trasparente, nello scroto. Quando c’è un rigonfiamento insolito in una parte del corpo, bisogna focalizzarsi sulla sfera della coscienza corrispondente: la causa interiore indica che la persona sta enfatizzando quel determinato ambito della sua coscienza. Quindi, l’idrocele a carico di un testicolo solleverebbe domande circa ciò che accade nella coscienza della persona in relazione alla sessualità o all’avere figli in quel momento.

Ileite

Tecnicamente, l’ileite è un’infiammazione dell’ileo, il segmento terminale dell’intestino tenue, dove quest’ultimo incontra il colon o intestino crasso. Un’infiammazione più specifica e più grave che interessa sia l’intestino tenue che quello crasso è nota come ileite terminale o malattia di Crohn. Un sintomo comune è il dolore localizzato nel basso ventre a destra o nella zona dell’ombelico. Altri sintomi sono mancanza di appetito, perdita di peso, anemia e diarrea che si può alternare con episodi di costipazione.

In quanto infiammazione, l’ileite riflette rabbia e poiché interessa il sistema di eliminazione, indica tensioni nel chakra radice, riguardanti la sicurezza (denaro, casa, lavoro). Quindi tale patologia può indicare rabbia circa questioni irrisolte relative al chakra radice. La localizzazione del dolore riflette anche tensione nel lato della volontà (destro nei destrimani) del secondo chakra, che rivela un conflitto tra la volontà della persona e ciò che il corpo le chiede, in termini di cibo e/o sesso, mentre nei mancini la localizzazione del dolore riflette tensione nel lato delle emozioni (destro nei mancini), che rivela un conflitto tra ciò che la persona sente a livello emotivo e ciò che il corpo le chiede, in termini di cibo e/o sesso. Vedi Malattia di Crohn.

Ileocolite vedi Crohn, Malattia di

IMA vedi Infarto miocardico acuto

Impetigine

L’impetigine è considerata un’infezione batterica altamente contagiosa che interessa la pelle e causa vescicole e bolle, che indicano rabbia. La pelle è associata con il chakra del plesso solare, dunque, un problema alla pelle indica questioni irrisolte relative alla sfera del controllo e della libertà, e relative all’immagine di sé che si mostra al mondo. Si prenda in considerazione sempre anche la localizzazione del problema nel corpo e quale chakra vi è associato, per far luce sulla causa interiore. Poiché l’impetigine è considerata molto contagiosa, e crea un senso di isolamento, tale patologia indica tensioni del chakra della corona con il padre/l’autorità. Dato che è più frequente che si manifesti nei bambini in età prescolare e scolare, si veda l’interazione che il bambino affetto ha con i maestri e i suoi coetanei, o per quali ragioni il bambino si senta eccessivamente appariscente.

Impotenza

La disfunzione erettile, conosciuta anche con il nome di impotenza, è l’incapacità di un uomo di raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente per un atto sessuale soddisfacente. La persona ha chiuso il suo secondo chakra, correlato al cibo e al sesso. Le ragioni di questa decisione potrebbero implicare il coinvolgimento di altri chakra, ad esempio del chakra radice se c’è insicurezza, del chakra del plesso solare se la persona sta trattenendo rabbia, o del chakra del cuore se ci sono tensioni nella relazione.

Incidente

Se si abbraccia l’idea che tutti abbiamo una guida interiore, come è stato illustrato nel capitolo 3, ne consegue che non esistono incidenti né coincidenze. Le cose accadono secondo uno schema e un ordine che è in relazione con ciò che stava accadendo nella coscienza della persona coinvolta nell’evento. Il risultato finale dell’«incidente» era la vera intenzione originaria. Se l’«incidente» ha causato un sintomo, allora quella persona è stata guidata in quell’evento affinché manifestasse il sintomo, in modo tale che le venisse mostrata quale sfera della sua coscienza tratteneva una tensione circa una situazione nella sua vita che doveva essere risolta. Il sintomo a livello fisico riflette tensioni nella coscienza della persona circa qualcosa che stava accadendo nella sua vita quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Incontinenza

L’incontinenza urinaria è la perdita del controllo della vescica urinaria, con un’involontaria perdita delle urine. Tale disturbo indica debolezza a livello del chakra radice, forse tensioni a casa, e quindi insicurezza o paura come filtro percettivo.

Indigestione (Dispepsia)

L’indigestione o dispepsia è una sensazione di fastidio localizzata nella parte superiore dell’addome, a volte nel petto, che insorge mentre si mangia o appena dopo aver mangiato. Tale disturbo indica tensione nel chakra del plesso solare (rabbia o questioni irrisolte relative alla sfera del controllo) e, se il fastidio è avvertito nel petto, indica probabili tensioni nel chakra del cuore (sfera delle relazioni).

Induratio penis plastica vedi La Peyronie, Malattia di

Infarto

L’infarto è la morte (necrosi) di un tessuto causata dal mancato apporto di ossigeno, dovuto a un’ostruzione del flusso sanguigno diretto a quel tessuto. Per ulteriori approfondimenti si veda la parte del corpo colpita. Per l’infarto miocardico (IM) o l’infarto miocardico acuto (IMA) vedi Attacco di cuore, Infarto miocardico acuto.

Infarto miocardico acuto (IMA)

L’infarto miocardico (IM) o infarto miocardico acuto (IMA), comunemente noto come attacco cardiaco, è dovuto all’interruzione dell’apporto di sangue a un’area del cuore, che ne causa la morte. È in relazione al chakra del cuore e perciò alla sfera delle relazioni, e riflette tensioni o rivela uno choc subito dal soggetto a causa di qualcuno che gli è caro: un partner, un genitore, fratelli, figli o nipoti. La persona decide che la conseguente tensione è inaccettabile e non vuole affrontare la vita in una situazione simile.

Infarto miocardico vedi Attacco di cuore, Infarto miocardico acuto

Infertilità

L’infertilità è la mancanza di concepimento in una coppia, dopo un certo periodo di rapporti costanti e non protetti. Con l’idea che tutto inizia nella coscienza, l’infertilità inizia con la decisione di non avere figli. Tale disturbo può riflettere una precedente decisione di non essere genitore, o può essere relativo alle condizioni di vita della persona in quel periodo. La persona – o entrambi i partner – potrebbe avere la percezione di vivere una relazione non stabile, potrebbe essere in ansia per questioni economiche o sentire di perdere la libertà avendo un figlio.

Infezione

Molte malattie umane sono causate da infezioni da batteri o virus patogeni. L’infezione indica rabbia. Per ulteriori dettagli, si prenda in considerazione il sintomo o il disturbo specifico e la funzione o parte del corpo affetta, insieme al chakra associato.

Infezione amebica

L’infezione amebica è un’infezione gastrointestinale che può essere asintomatica e può restare allo stato latente per lunghi periodi di tempo, addirittura anni. I sintomi possono spaziare da una leggera diarrea alla dissenteria con sangue e muco nelle feci. I disturbi nel sistema di eliminazione indicano tensioni nel chakra radice relativamente alle sfere del denaro, della casa, del lavoro; c’è la possibilità che la persona non si senta al sicuro a casa; se il fegato è interessato, ciò riflette tensioni nel chakra del plesso solare e rabbia riguardo questioni irrisolte relative al chakra radice. Se il parassita raggiunge il flusso sanguigno, può diffondersi in tutto il corpo, finendo, il più delle volte, nel fegato dove causa ascessi epatici amebici che riflettono rabbia.

Dunque, come per qualsiasi disturbo e sintomo, è importante considerare ciò che stava accadendo nella vita della persona al momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato.

Infezione vaginale

L’infezione vaginale causa prurito, irritazione alla vagina e a volte dolore o bruciore durante la minzione o i rapporti sessuali. Questi sintomi riflettono tensione nel chakra radice (insicurezza) e nel secondo chakra. L’irritazione riflette rabbia. Alcune donne inoltre manifestano perdite vaginali dense, bianche e dalla consistenza caseosa, il cui effetto sarebbe quello di scoraggiare l’attività sessuale. Ciò significa che la donna si sta impedendo di fare sesso: vuole fare sesso, ma si dà ragioni per non farlo, forse ha la sensazione che il sesso sia qualcosa di sporco.

L’infezione vaginale può essere anche causata da lieviti e funghi: i sintomi possono comprendere prurito e irritazione, indicando che la persona è irritata nell’ambito del chakra radice e ciò ha conseguenze sulla sua sessualità. Dunque il disturbo riflette che la persona è insicura relativamente alla sfera della sessualità e sente che il sesso, in qualche modo, è una cosa «sporca». Poiché si tratta di un’infezione fungina, essa indica qualcosa che «rode» il senso di sicurezza della persona nella sfera della sessualità.

Infiammazione

Un’infiammazione implica rabbia e la parte del corpo affetta indica la causa della collera.

Influenza

I sintomi dell’influenza stagionale comprendono febbre, tosse, mal di testa, dolori muscolari e un senso di affaticamento. La febbre e la tosse riflettono rabbia, il mal di testa riflette tensioni nel chakra della corona (con il padre/l’autorità o un senso di isolamento), i dolori muscolari riflettono tensioni nel chakra del plesso solare e la persona che si immobilizza a causa della percezione di mancanza di potere («Non posso…»), l’affaticamento può riflettere tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice (tensioni relative alla sfera del denaro, della casa, del lavoro).

Infreddatura

L’infreddatura è la sensazione di freddo successiva all’esposizione a un ambiente freddo. La sintomatologia comprende anche brividi, pallidezza e infreddolimento. Questi sintomi potrebbero comparire all’inizio di un’infezione e di solito sono accompagnati da febbre. La febbre indicherebbe rabbia, e i brividi potrebbero essere associati alla percezione di «essere lasciati fuori al freddo», la sensazione della mancanza di contatto, a livello del chakra del cuore, con qualcuno caro.

Inguine

L’inguine è la regione compresa tra la parte inferiore dell’addome e l’attaccatura delle cosce, e comprende gli organi genitali esterni. I sintomi e i disturbi che interessano questa parte del corpo riflettono tensioni negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro), così come possibili tensioni circa il sesso o l’avere figli, se la patologia scoraggia l’attività sessuale.

Insonnia

Le persone che soffrono di insonnia hanno difficoltà ad addormentarsi e/o a dormire. Come risultato, è possibile che dormano troppo poco o abbiano una cattiva qualità del sonno. Quando si svegliano, potrebbero non sentirsi ristorate. Generalmente, chi ha difficoltà a dormire ha molta energia in eccesso o è preoccupato per qualcosa che sta accadendo nella sua vita. Un eccesso di energia mentale può indicare la presenza di tensioni nel chakra del plesso solare. Se l’insonnia è generata da preoccupazioni, per comprendere che cosa deve essere risolto è necessario prendere in considerazione l’ambito della vita fonte di tali preoccupazioni.

Intestino

Nell’anatomia umana, l’intestino si suddivide in due segmenti: l’intestino tenue e l’intestino crasso. Generalmente, l’intestino tenue è in relazione con il processo di assimilazione ed è associato al secondo chakra (chakra arancione) e alla relazione che si ha con il cibo e con l’assimilazione dei nutrienti; mentre l’intestino crasso, il colon, è più specificatamente in relazione con il processo di eliminazione e con il primo chakra. Un segmento del colon «incrocia» il chakra del plesso solare e quando un sintomo o un disturbo interessa tale segmento – il colon trasverso –, ciò indica una combinazione di condizioni che coinvolgono il chakra del plesso solare e il chakra radice, dunque: rabbia per questioni irrisolte relative al primo chakra, che potrebbero riguardare la sfera del denaro, della casa e del lavoro.

Riassumendo, in generale, poiché qualsiasi parte dell’intestino è in relazione al processo di evacuazione, di eliminazione, qualunque sintomo o disturbo che lo interessi riflette tensione negli ambiti relativi al chakra radice; considerata la posizione che l’intestino occupa nel corpo umano, potrebbero essere coinvolti anche il secondo chakra o il chakra del plesso solare; in tali casi si deve prendere in considerazione la localizzazione del sintomo o del disturbo e identificare il chakra coinvolto: ci saranno tensioni negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro, rapporto con la madre) in combinazione con tensioni relative agli ambiti del secondo chakra (sesso e cibo) o il chakra del plesso solare (libertà, controllo, potere).

Intolleranza al glutine

L’intolleranza al glutine è una condizione per cui sono danneggiate le pareti dell’intestino tenue, fatto che impedisce l’assorbimento dei nutrienti necessari alla salute. Ciò è dovuto a un’intolleranza al glutine, che si trova nel grano, nell’orzo, nella segale e forse nell’avena. Questa particolare sensibilità è associata a tensioni nel chakra radice e perciò a tensioni con la madre; l’effetto del sintomo a livello del secondo chakra indica che la persona non si permette di essere nutrita, forse dall’amore della madre. Per approfondimenti vedi Celiachia, Glutine.

Intorpidimento

Descritto dal punto di vista che ognuno crea la propria realtà, l’intorpidimento può indicare che la persona si sta impedendo di sentire qualcosa, sta evitando di provare un’emozione circa qualcosa, e la parte del corpo insensibile può fornire altri dettagli in relazione alle decisioni che la persona ha preso in risposta a ciò che le è accaduto quando il disturbo si è manifestato.

Intossicazione alimentare (Avvelenamento da cibo)

I possibili sintomi di un’intossicazione alimentare comprendono: diarrea (a volte con sangue), che indica tensioni nel chakra radice e insicurezza, il non sentirsi al sicuro a casa; febbre e brividi, che indicano rabbia e tensioni nel chakra del plesso solare; mal di testa, che indica questioni irrisolte relative al chakra della corona, dunque con il padre/l’autorità o un senso di isolamento; nausea e vomito, che indicano il sentirsi fuori controllo; debolezza, che indica tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice, il sentirsi impotenti nel cambiare una situazione infelice.

Iperattività (ADHD – Sindrome da deficit di attenzione e iperattività)

Per iperattività s’intende un’eccessiva «attività muscolare» (il «non riuscire a stare fermo»). Questo disturbo rende difficile per un bambino prestare attenzione. Un comportamento iperattivo di norma si riferisce a un’attività costante, alla facile distrazione, all’impulsività, all’incapacità a concentrarsi, all’aggressività e atteggiamenti simili. L’iperattività e l’aggressività indicano tensioni nel chakra del plesso solare relative al potere, al controllo e/o alla libertà. La difficoltà a concentrarsi indica tensioni nel chakra radice, possibili tensioni in casa, ma può anche essere correlata a tensioni nel chakra della corona con il padre e l’autorità, che creano un senso di isolamento e la sensazione di essere separati da chi sta vicino.

Ipercolesterolemia

L’ipercolesterolemia è la presenza di elevate quantità di colesterolo nel sangue. Gli effetti finali sono pressione sanguigna alta, problemi cardiaci o ictus cerebrale, che riflettono tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro (partner, genitore, fratelli, figli) e un senso di isolamento o separazione da qualcuno caro.

Iperglicemia

L’iperglicemia è un’alta quantità di glucosio nel sangue e, in genere, è associata al diabete. La situazione opposta è l’ipoglicemia, ossia scarso glucosio nel sangue. Il diabete è associato al chakra del plesso solare, alla rabbia repressa. La persona sta allontanando la dolcezza. Quando qualcuno si avvicina troppo con dolcezza, emerge la collera per tenerlo a distanza di «sicurezza». Per permettere l’ingresso nelle cellule del glucosio (lo zucchero del sangue), la loro fonte primaria di energia, è necessario l’aiuto dell’insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Perciò, quando il pancreas non gestisce l’eccessiva quantità di glucosio nel sangue, le cellule non ricevono energia. Questo può essere messo in relazione al fatto che la persona non si permette di ricevere energia o di essere nutrita dalla dolcezza (l’amore) delle persone che le sono vicine. Vedi Diabete.

Ipermetropia vedi Presbiopia

Ipersonnia

L’ipersonnia è un sonno o una sonnolenza eccessiva che interferisce con le normali attività quotidiane. L’ipersonnia si divide in idiopatica (condizione di sonno persistente che si protrae più di tre mesi ma senza anomalie delle fasi REM) e in periodica o ricorrente (episodi ricorrenti di sonnolenza, terminati i quali il sonno e le sue condizioni sono normali). La sonnolenza e la mancanza di energia indicano tensioni nel chakra radice circa il denaro, la casa e/o il lavoro. Indica anche insoddisfazione nella propria vita che non si vuole affrontare. È interessante, allora, domandarsi di che cosa la persona è «stanca».

Ipersonnia idiopatica vedi Ipersonnia

Ipertensione arteriosa

L’ipertensione o pressione alta, a volte chiamata ipertensione arteriosa, è la condizione per cui la pressione sanguigna nelle arterie è elevata. Il sistema di circolazione del sangue è associato al chakra del cuore e alla sfera delle relazioni nella vita della persona. La patologia riflette tensione o conflitto con qualcuno vicino al proprio cuore, di solito partner, genitore, fratello o sorella, figli e nipoti.

Ipertiroidismo

L’ipertiroidismo è una malattia in cui la tiroide produce un’eccessiva quantità di ormoni tiroidei. Spesso questa condizione è descritta come una tiroide «che funziona troppo». È il chakra della gola a essere interessato. La persona non si sta esprimendo in modo naturale, ma piuttosto l’immagine che da di sé al mondo è quella di una persona iperattiva, e fa ciò per mascherare chi è veramente. I sintomi di questa malattia possono comprendere: difficoltà a concentrarsi, stanchezza e frequenti movimenti intestinali e ciò indica anche tensioni nel chakra radice, il non sentirsi al sicuro a palesare la propria vera essenza.

Si prenda in considerazione che cosa è successo nella vita della persona quando il disturbo si è manifestato, e a quale situazione la persona ha risposto con la decisione che non andava bene mostrarsi per chi è veramente.

Iperventilazione

L’iperventilazione può causare sintomi come formicolio o intorpidimento nelle mani, piedi e labbra, stordimento, vertigini, mal di testa, dolore toracico, farfugliamento, risate nervose e a volte perdita dei sensi. Ciò può riflettere tensioni nel chakra radice (insicurezza o paura), nel chakra della corona (senso di separazione o isolamento) e nel chakra del cuore (tensioni con una persona cara).

Ipocondria

L’ipocondria è la credenza che i sintomi fisici siano segni di malattie gravi, persino quando non ci sono prove mediche a sostegno di queste presunte malattie. Le persone che soffrono di ipocondria hanno una paura irrazionale di soffrire di patologie serie. Questo indica tensione nel chakra radice e la paura come filtro percettivo. È interessante prendere in considerazione il momento in cui la persona è diventata ipocondriaca e metterlo in relazione agli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro, madre) vedendo in quale erano presenti tensioni.

La persona cerca costanti rassicurazioni dai famigliari, dagli amici o dai medici e operatori sanitari. Dopodiché si sente meglio al massimo per un breve lasso di tempo, quindi inizia a preoccuparsi per i medesimi o per nuovi sintomi: questo è uno schema ripetitivo atto a sollecitare amore e attenzione dagli altri, e indica tensioni nel chakra della corona e la sensazione di isolamento.

Ipofisi (Ghiandola pituitaria)

L’ipofisi, o ghiandola pituitaria, è la ghiandola principale del sistema endocrino ed è associata al chakra della fronte e al livello di coscienza conosciuto come lo Spirito, o nelle tradizioni occidentali, l’inconscio o subconscio. Essa controlla la crescita, e poiché è a questo livello che la coscienza si individualizza in maschio o femmina, disturbi alla ghiandola pituitaria possono indicare tensioni nella coscienza circa il proprio ruolo sessuale, o profonde tensioni nella coscienza circa eventi accaduti nella vita della persona quando il disturbo si è manifestato.

Ipoglicemia

L’ipoglicemia si verifica quando non c’è abbastanza glucosio nel sangue. I sintomi potrebbero comprendere la vista doppia o offuscata, tachicardia, nervosismo o comportamento aggressivo e mal di testa, che indicano tensioni nel chakra del plesso solare (rabbia) e nel chakra della corona (sentirsi isolati). Se i livelli di glucosio scendono eccessivamente, la persona potrebbe svenire, avere convulsioni, o entrare in coma, e ciò indica tensioni nel chakra della corona e nel chakra radice, un senso di isolamento e insicurezza, o un senso di separazione da qualcuno caro a casa. La persona sta sollecitando amore.

Ipopituarismo

L’ipopituarismo è una malattia in cui sussiste una carente secrezione di alcuni o di tutti gli ormoni prodotti dall’ipofisi. L’ipofisi è in relazione al chakra della fronte, la casa dello Spirito, la coscienza individualizzata nel corpo fisico. Tensioni localizzate in quest’area possono indicare che la persona non è felice del proprio sesso (il fatto di essere uomo o donna) poiché un sintomo comune è un desiderio sessuale scarso o inesistente. I mal di testa possono indicare tensioni nel chakra della corona con l’autorità o un senso di separazione e isolamento; la stanchezza può indicare tensioni nel chakra radice e insicurezza relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro, nel rapporto con la madre.

Ipotensione arteriosa

La pressione bassa, o ipotensione, si verifica quando la pressione del sangue pompato dal cuore è molto più bassa della norma. Ciò significa che il cuore, il cervello e altre parti del corpo non ricevono abbastanza sangue. Il sistema circolatorio è associato al chakra del cuore. I sintomi dell’ipotensione possono comprendere confusione, vertigini, perdita dei sensi, capogiri, sonnolenza e debolezza e quindi indicano tensioni nel chakra radice. La combinazione dei due fattori indica tensioni nel chakra del cuore con qualcuno a casa o la mancanza di scambio, «circolazione» dell’amore a casa.

Ipotiroidismo

L’ipotiroidismo è una disfunzione della ghiandola della tiroide che secerne meno ormoni. La tiroide è associata al chakra della gola e alla facilità di espressione della persona. Chi ne è affetto non sta esprimendo la sua vera essenza, non si sente al sicuro nell’esprimere la sua verità, trattenendosi dall’essere chi è davvero. È possibile che ci siano tensioni nel chakra radice (relativamente all’ambito della sicurezza o della casa) come indicano i corrispondenti sintomi quali costipazione, stanchezza e dolori articolari.

Irlen, Sindrome di vedi Sindrome di sensibilità scotopica

Irritazione

Qualsiasi irritazione indica che la persona si sente irritata o in collera per qualcosa. La parte del corpo affetta indica la fonte della rabbia o dell’irritazione, oltre a identificare quale chakra è coinvolto, quale funzione è compromessa (che cosa la persona si sta impedendo di fare) e quale ambito della coscienza presenta tensioni.

Irsutismo

L’irsutismo è un fenomeno di crescita anomala di peli, in donne, in sedi tipicamente maschili (come sul volto). Di norma, la causa medica è un eccesso di testosterone. La persona che ne è affetta potrebbe percepire il fatto di essere donna come uno svantaggio e avere la sensazione che sarebbe più vantaggioso essere un uomo. Poiché l’irsutismo costituisce anche un problema estetico considerato abbruttente, la causa interiore può essere lo scoraggiare il contatto sessuale o le relazioni affettive e questo riflette tensioni nel chakra arancione circa il sesso, nel chakra del cuore circa le percezioni d’amore, e/o nel chakra della corona, circa il rapporto con il padre/l’autorità e/o la presenza di un senso di separazione o isolamento nel momento in cui il disturbo è comparso.

Ischemia cerebrale vedi Attacco ischemico transitorio (TIA)

Isterectomia

L’isterectomia è l’asportazione chirurgica dell’utero. Dopo tale operazione è impossibile che una donna possa avere un figlio. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, la donna che si sottopone a un’isterectomia si sta trattenendo dall’avere un figlio, cosa che implica che vorrebbe averlo ma si è data ragioni per non farlo. C’è tensione nel secondo chakra, e forse anche nel chakra radice, che indicano questioni irrisolte relative alla sfera del denaro, della casa, del lavoro o un senso di sfiducia nei confronti di un uomo o degli uomini in generale.

Istiocitosi

L’istiocitosi a cellule di Langerhans (chiamata anche istiocitosi X) interessa in una certa misura i bambini. È considerata una malattia autoimmune in cui le cellule immunitarie si accumulano in modo anomalo e attaccano gli organi invece che combattere le infezioni. Il senso di autoprotezione dalle ferite e dai colpi nell’ambito delle relazioni, quando il disturbo si è manifestato, sta impedendo alla persona di far entrare l’amore e di sentirsi amata. Tale patologia riflette tensioni nel chakra del cuore, tensioni con qualcuno caro a casa.

Itterizia

L’itterizia, la colorazione giallastra della pelle, indica un problema al fegato, alla cistifellea o al pancreas. Questi organi sono associati al chakra del plesso solare e alle diverse modalità di gestione della rabbia. La persona affetta da itterizia è estremamente in collera per qualcosa accaduto nella sua vita quando il disturbo si è manifestato.

Ittero vedi Itterizia

Ittiosi vulgaris

L’ittiosi vulgaris, o malattia della pelle di pesce, è un disturbo dermatologico in cui le cellule morte della pelle si accumulano in squame spesse e secche sulla superficie della cute. Di norma le squame non sono evidenti alla nascita, ma, mentre il bambino cresce, appaiono e sono più marcate alle estremità. Si veda a quale età le squame sono comparse e quali tensioni il bambino viveva per quanto stava accadendo nella vita famigliare in quel momento, e/o il suo senso di connessione con i genitori.

Il sintomo può interferire con la sudorazione e, più raramente, con crescita irregolare di capelli, denti e unghie, indicando tensioni nei chakra della radice e della corona, dunque tensioni con i genitori. Nei casi meno marcati, le persone hanno sintomi come chiazze squamose sui polpacci, piccole squame bianche sugli avambracci o le braccia in genere, e palmi ruvidi, e ciò indica energia del plesso solare che interessa il chakra radice e il chakra della gola, quindi insicurezza e incertezza circa il proprio futuro.

K

Kartagener, Sindrome di

La sindrome di Kartagener è una patologia caratterizzata dall’alterazione della funzione e della struttura delle ciglia vibratili della mucosa respiratoria, che filtrano l’aria; i sintomi possono comprendere bronchiectasie (le vie aeree sono stirate e dilatate in modo anormale a causa dell’accumulo di muco) e sinusite (un’infiammazione dei seni paranasali), che riflettono tensioni nel chakra radice circa l’accogliere l’amore o la difficoltà a lasciar entrare l’amore della madre.

L

Torna all’indice

La Peyronie, Malattia di

La malattia di La Peyronie è una malattia del tessuto connettivo in cui si ha la formazione di placche fibrose all’interno della «guaina» del pene. Nello specifico, le cicatrici causano dolore, una curvatura anomala del pene, disfunzione erettile, restringimento e accorciamento del pene. Poiché il pene ha funzioni relative al sistema di eliminazione (chakra radice) e alla sessualità (secondo chakra), tale patologia indica insicurezza circa la funzione sessuale o ripetute tensioni (cicatrici) a casa (chakra radice) o con una partner, che compromette la predisposizione della persona a fare sesso.

Labbro

La causa interiore dei sintomi e dei disturbi che interessano le labbra dipende dalla funzione compromessa. Ad esempio, le labbra sono usate per parlare e se risulta compromessa la capacità di parlare, come nel caso di labbra gonfie, ciò indica che la persona evita di comunicare qualcosa. Un sintomo ovvio che abbruttisce la persona (ad esempio, un herpes o una bolla) scoraggerà gli altri dal baciarla e avrà lo scopo di tenere a distanza un potenziale partner in una relazione romantica o sessuale.

Labbro leporino vedi Labioschisi (Palatoschisi)

Labioschisi (Palatoschisi)

Dato che tale patologia è considerata un difetto congenito, manifestatosi durante lo sviluppo fetale, con una sintomatologia che va da una piccola incisura sul labbro superiore fino alla sua separazione completa, e tenendo presente che ciò potrebbe ledere la capacità di alimentarsi del bambino, è importante prendere in considerazione la relazione tra la madre e il feto nel momento in cui il sintomo si è manifestato, e se la madre provava sentimenti ambivalenti sul fatto di avere un figlio in quel periodo. Il bambino avrebbe potuto non sentirsi nutrito come risposta a tale situazione. Un’altra possibilità potrebbe essere un senso di separazione dal padre, risultante nella chiusura del chakra della corona e in un conseguente senso di isolamento che poteva comprendere anche la mancanza di connessione con la madre.

Labirintite

La labirintite è un processo infiammatorio a carico dell’orecchio interno, che provoca disturbi dell’equilibrio e dell’udito. Le vertigini indicano tensione nel chakra radice e perciò negli ambiti della vita relativi alla sicurezza: denaro, casa, lavoro. I problemi di udito indicano tensione nel chakra della gola: la persona non vuole sentire qualcosa, qualcosa che fa resistenza a lasciar entrare. Dunque il disturbo può riflettere tensioni a casa o insicurezza in risposta a qualcosa che la persona ha sentito. Potrebbero sussistere anche nausea e vomito, che indicano questioni irrisolte relative alla sfera del controllo, e suoni e rumori percepiti nell’orecchio (acufeni), che riflettono tensioni nel chakra della fronte: la persona non sta ascoltando la sua voce interiore e quindi non sta vivendo la sua verità.

Laringe

Qualsiasi sintomo o disturbo che interessi la laringe, e perciò la voce, indica difficoltà o resistenza a comunicare qualcosa per cui si è infelici nel momento in cui il sintomo si manifesta o il disturbo viene diagnosticato.

Laringite

La laringite implica gonfiore e infiammazione della laringe (la «casella vocale») di solito accompagnati da raucedine o perdita della voce. La tensione è nel chakra della gola, la persona si sta trattenendo dal comunicare o dall’esprimere qualcosa che la rende infelice. Se sono presenti anche difficoltà respiratorie, ciò indica tensioni nella sfera delle relazioni, con persone vicine al proprio cuore, in genere coniuge, partner, genitori, fratelli o sorelle o figli.

Lato destro del corpo

Nelle persone nate destrimani, il lato destro del corpo è considerato il lato della volontà, o il lato maschile. Per le persone nate mancine, il lato destro del corpo è considerato il lato delle emozioni o il lato femminile. Queste descrizioni sono utili per identificare la causa interiore del sintomo o del disturbo. Quando un disturbo tocca principalmente un lato del corpo, si veda se è il lato maschile o il lato femminile, e identificatelo con la relazione della persona con il padre e la madre. Potrebbe esserci difficoltà nella comunicazione tra emisfero cerebrale maschile e quello femminile, cosa che riflette la reazione della persona a una mancanza di comunicazione tra il padre e la madre.

Lato sinistro del corpo

Nei destrimani, il lato sinistro del corpo è la parte emotiva, o femminile. Quindi, i sintomi e i disturbi che interessano il lato sinistro del corpo indicano reazioni emotive a situazioni che si sono verificate quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Se i sintomi o i disturbi sono prevalenti nel lato sinistro del corpo, ciò può significare che i due emisferi cerebrali non comunicano tra loro, dunque nella vita della persona ci sono un uomo e una donna che non comunicano. Di norma questo indica una reazione della persona a tensioni tra il padre e la madre. Inoltre, il lato sinistro del corpo può anche indicare tensioni nella relazione con la madre.

Per i mancini, essendo le polarità invertite, vedi Lato destro del corpo.

Lebbra (Morbo di Hansen)

La lebbra è una malattia che danneggia la pelle e i nervi, e ciò indica tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra della corona. La sintomatologia della lebbra comprende ulcere indolori, lesioni cutanee piatte e di colore chiaro e danni agli occhi. Successivamente, si potrebbero manifestare ulcerazioni maggiori, perdita delle dita delle mani, noduli e protuberanze e un viso sfigurato. La perdita di pigmentazione della pelle indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità, o un senso di separazione e isolamento. La perdita delle dita delle mani, correlate al chakra della gola, indica che la persona si dà ragioni per non permettersi di realizzare i suoi obiettivi, e il volto sfigurato indica rabbia o senso di colpa (la persona nasconde il suo volto).

Leber, Atrofia ottica di (LHON)

L’atrofia ottica di Leber o neuropatia ottica ereditaria di Leber (LHON) è considerata una malattia ereditaria che porta alla perdita della vista. Sebbene questo disturbo si manifesti di norma intorno ai vent’anni, in alcuni rari casi si verifica nella prima infanzia o in età adulta. Si ritiene che i maschi siano più soggetti a contrarre la patologia rispetto alle femmine.

Anche se tale disturbo è considerato una malattia ereditaria, è importante e pertinente vedere che cosa è accaduto nella vita della persona che ne è affetta quando la patologia si è manifestata, cercando di identificare che cosa rendeva la persona infelice e che cosa la persona aveva difficoltà a vedere o a guardare. Poiché la perdita della vista è dovuta a una forma di degenerazione del nervo ottico, che trasmette le informazioni visive al cervello, tale patologia può indicare tensioni nel chakra della corona con il padre o l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno caro.

In una forma conosciuta come «Leber plus», possono sussistere anche disturbi motori, tremori e alterazioni del ritmo cardiaco, sintomi che riflettono, ancora una volta, tensioni nel chakra della corona così come tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro. Inoltre, in alcune persone affette da LHON si trovano similitudini con la sclerosi multipla: entrambi i disturbi indicano il rendersi impotenti di fronte a un’autorità forte.

Legamento

I legamenti sono cordoni di tessuto connettivo fibroso che collegano tra loro strutture anatomiche, come le ossa, e danno stabilità e forza all’articolazione. I legamenti sono associati al chakra radice, ma se il problema riguarda un particolare legamento o una particolare articolazione, allora è necessario prendere in considerazione la parte del corpo interessata, il chakra associato e la funzione compromessa. Quindi, se il disturbo tocca un legamento del ginocchio, vedi Ginocchio per comprendere la causa interiore.

Leptospirosi

La leptospirosi, detta anche febbre dei 7 giorni o febbre autunnale o febbre dei porcai, è una malattia infettiva causata da batteri del genere leptospira, è trasmessa agli uomini dagli animali domestici ed è caratterizzata da ittero e febbre, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare e rabbia. Il mal di testa, sintomo tipico di tale disturbo, indica tensioni nel chakra della corona e un senso di isolamento. In conclusione, tale patologia indica possibile rabbia verso l’autorità.

Leucemia

La leucemia è un tumore dei globuli bianchi che costituiscono la risposta immunitaria del corpo umano. Le difese della persona sono andate fuori controllo al punto da metterla in pericolo di vita. Poiché tale patologia è una malattia del sangue, è in relazione al chakra del cuore e alle percezioni d’amore. La persona sente la necessità di proteggersi da quanti sono vicini al suo cuore, di conseguenza, si sente sola e isolata e non vuole affrontare la vita in una situazione simile. La persona non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore che la circonda. Poiché le cellule del sangue sono prodotte nel midollo osseo, il sintomo può anche coinvolgere il chakra radice, dunque indicare tensioni con qualcuno caro a casa.

Leucoderma

Il leucoderma è un disturbo che presenta uno scoloramento a chiazze della pelle. La pigmentazione è associata al chakra della corona e la patologia può creare un senso di notevole isolamento, indicando tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità.

Leucopenia

La leucopenia è una riduzione anomala dei globuli bianchi, una diminuzione del numero delle cellule con funzione di difesa (leucociti) nel sangue. Poiché questa è una funzione fondamentale del sistema immunitario, correlata alla ghiandola del timo e al chakra del cuore, il disturbo indica tensioni nella sfera delle relazioni e il fatto che la persona si senta vulnerabile e non amata. Può anche essere il risultato del fatto che la persona ha chiuso il chakra della corona e perciò prova un senso di separazione dal padre.

Leucorrea

La leucorrea è caratterizzata da perdite vaginali – fisiologiche durante la gravidanza – vischiose, biancastre e dall’odore leggermente pungente, che tendono a scoraggiare il contatto sessuale. Per questa ragione, la persona che ne soffre presenta problematiche relative al suo atteggiamento verso il sesso, in particolare se è incinta, problematiche di cui deve prendere atto e che deve risolvere per guarire.

Libido

La libido, o impulso sessuale, è la spinta all’attività sessuale, o desiderio, ed è in relazione al secondo chakra. I disturbi che interessano la libido potrebbero comprendere la dipendenza dal sesso o la mancanza di interesse per il sesso, a seconda della decisioni prese dall’individuo. Bisogna tener presente che la causa interiore è sempre determinata dallo stato del proprio equilibrio energetico, mai da agenti esterni.

Lichen sclerosus genitale

Nelle donne i sintomi del lichen sclerosus genitale comprendono macchie bianche sulla vulva, dove poi la pelle si raggrinzisce e si ritira, rendendo spiacevole l’atto sessuale. Partendo dal punto di vista che ognuno crea la propria realtà, si può dire che la donna che ne è affetta si sta impedendo di fare sesso, dandosi ragioni per non farlo. Potrebbe sentire di essere vista come un mero oggetto sessuale, e non per chi è veramente, e potrebbe manifestare questo disturbo per costringere gli altri a relazionarsi con lei in modo diverso. È possibile che la persona viva con insicurezza il suo ruolo di donna e che siano presenti questioni irrisolte relative all’aver fiducia negli uomini. La localizzazione della patologia indica un coinvolgimento anche del chakra radice, dunque tale disturbo potrebbe riflettere la mancanza di un senso di connessione con la madre.

Anche gli uomini e i ragazzi possono manifestare questa malattia, con macchie sul prepuzio: ciò può indicare tensione nella relazione con la madre e che la persona vive con insicurezza il suo ruolo di uomo nella relazione uomo-donna o nell’espressione della sua sessualità.

Linfedema

Il linfedema è una condizione in cui avviene un accumulo anormale di linfa nel corpo in generale o in alcune sue parti specifiche, a causa di un funzionamento anomalo del sistema linfatico. Se il linfedema interessa il corpo intero, ciò indica tensioni negli ambiti della vita in relazione al chakra radice: denaro, casa, lavoro e/o madre. Il sistema di eliminazione, associato al chakra radice, non funziona come dovrebbe. Se il gonfiore interessa parti specifiche, c’è un’enfasi su quelle parti, e ciò riflette insicurezza della persona relativamente agli ambiti che riguardano il chakra associato. Ad esempio, se il linfedema interessa il petto, la persona non si sente sicura nella sfera delle relazioni.

Linfoma

Il linfoma è un tipo di tumore che ha origine dai linfociti, cellule del sistema immunitario. I linfociti anomali si accumulano all’interno dei linfonodi o di altri tessuti come la milza o le tonsille, fino a formare un tumore. Poiché il sistema linfatico è associato con il chakra radice, i disturbi che lo interessano possono indicare tensioni a casa o insicurezza negli ambiti relativi al chakra radice (denaro, casa, lavoro, rapporto con la madre). Quando sono interessate la milza o le tonsille, la causa interiore è rabbia repressa per una situazione a casa. Vedi Linfoma di Hodgkin.

Linfoma di Hodgkin

Il linfoma di Hodgkin, un tempo conosciuto come malattia o morbo di Hodgkin, è un tipo di linfoma, ossia un tumore maligno che si sviluppa nei linfociti (globuli bianchi). Tipicamente interessa il sistema linfatico, associato al chakra radice, ma ha anche origine nelle cellule del sangue (i linfociti), quindi tale patologia indica tensioni nella sfera delle relazioni a casa e che la persona si protegge da quelle tensioni che sente con qualcuno caro. Il fatto che spesso tale patologia abbia conseguenze anche sulla cistifellea e/o sul fegato è indice di rabbia repressa.

Linfoma non-Hodgkin

I linfomi non-Hodgkin sono un gruppo di tumori maligni che si sviluppano nelle cellule del sistema immunitario, perlopiù nei linfociti, un tipo di globuli bianchi, e che comprende tutti i linfomi eccetto quelli di Hodgkin. Poiché tale patologia interessa il sangue, indica la presenza di tensioni nel chakra del cuore e nella sfera delle relazioni e, dato che i globuli bianchi sono associati alle difese immunitarie, tale patologia indica che la persona, per il timore di essere ferita nelle relazioni, ha eretto difese talmente eccessive da minacciare la sua vita. Il fatto che queste cellule siano prodotte nel midollo osseo indica tensioni nel chakra radice, dunque tensioni con qualcuno a casa.

Linfonodo ingrossato vedi Ghiandola gonfia

Lingua

La lingua è associata a diversi chakra, a seconda della funzione interessata, poiché può essere in relazione all’esprimersi attraverso il linguaggio, ma anche ad altre attività relative al secondo chakra nonché al senso del gusto (secondo chakra).

Lipoma

Il lipoma è un «grumo di grasso» sotto la pelle. Sebbene sia considerato una formazione benigna, rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso. La localizzazione del lipoma e il chakra associato alla parte del corpo in cui compare identificano che cosa non è stato espresso.

Liposarcoma

Il liposarcoma è un tumore maligno nel tessuto adiposo, localizzato in parti come la coscia o il retroperitoneo, la regione dell’addome situata tra il peritoneo e la parete addominale posteriore e in cui si trovano i reni e le strutture annesse, il pancreas, parte dell’aorta e della vena cava inferiore. I tumori retroperitoneali potrebbero manifestarsi con perdita di peso, deperimento e dolori addominali. Questi tumori possono anche comprimere il rene o l’uretere e causare insufficienza renale.

Ogni patologia maligna è potenzialmente mortale, e perciò rappresenta una reazione a una situazione che la persona ha trovato inaccettabile nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo affetta mostra che cosa non è stato espresso. Perciò, un liposarcoma nella coscia indica uno choc a livello del chakra radice: riflette estrema insicurezza o paura di un uomo, se la patologia è localizzata nella gamba destra di una persona destrimane o nella gamba sinistra in una persona mancina; riflette estrema insicurezza o paura di una donna, se la patologia è localizzata nella gamba sinistra di una persona destrimane o nella gamba destra di una persona mancina. Se il liposarcoma è localizzato nel retroperitoneo, ciò riflette una tensione estrema nella volontà, se il tumore è localizzato nel lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o uno choc emotivo, se il tumore è localizzato nel lato delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), cui si aggiunge un senso di impotenza nel fronteggiare la situazione, dato che le conseguenze possibili potrebbero interessare i reni.

Altri sintomi possono essere: stanchezza (tensioni nel chakra radice relativamente alle sfere del denaro, della casa, del lavoro), perdita di peso (tensioni nel secondo chakra relativamente alle sfere del cibo, del sesso e il non permettersi di essere nutriti dall’amore che ci circonda), e nausea e vomito (tensioni nel chakra del plesso solare che implicano rabbia e questioni irrisolte relative alla sfera del controllo).

Livido (Abrasione, Escoriazione)

Si rimanda alle voci sulla parte del corpo interessata e al chakra a essa associato, per avere un senso di come la persona si senta «ammaccata» o dolente, ferita nella sua coscienza in risposta a ciò che è accaduto nella sua vita quando il sintomo si è manifestato.

Lombalgia

La lombalgia è un termine usato per descrivere il dolore nella regione lombare della schiena, che indica tensione nel secondo chakra e perciò negli ambiti della coscienza associati al cibo e/o al sesso. A volte è possibile che si avverta un bruciore o un intorpidimento nella schiena, nelle natiche o lungo una o entrambe le gambe, e ciò indica tensioni nel chakra radice, insicurezze circa questioni irrisolte relative al secondo chakra oppure tensioni nella vita famigliare.

Lordosi

Per lordosi, o «insellatura», si intende una curvatura eccessiva della colonna vertebrale all’altezza lombare. La lordosi può causare dolore a livello del primo e del secondo chakra, indicando tensioni relative alla sicurezza, o al cibo e al sesso. Se tale disturbo compromette il movimento, ciò significa che la persona si sta immobilizzando a causa di tensioni in quegli ambiti.

Lou Gehrig, Morbo di vedi Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

Lupus eritematoso sistemico (LES)

Il lupus eritematoso sistemico (LES, o comunemente lupus) è considerato una malattia autoimmune che può interessare la pelle, le articolazioni, i reni, il cervello e altri organi. La natura autoimmune della patologia è indice di tensione nella sfera delle relazioni, ma se prendiamo in considerazione l’organo colpito, possiamo scoprire ulteriori dettagli circa le decisioni specifiche prese dalla persona nel momento in cui il disturbo si è manifestato. Problemi alle articolazioni, ad esempio, indicano tensioni nel chakra radice, forse a casa, e la persona che si immobilizza perché si sente insicura.

L’eritema a «farfalla», che si estende da guancia a guancia e coprendo i lati del naso, si manifesta in metà dei soggetti affetti da LES e indica tensioni nel chakra del plesso solare (rabbia) e tensioni nel chakra radice, forse vergogna, o problemi in casa. Se l’eritema peggiora con l’esposizione al sole, ciò indica una sensibilità verso il padre/l’autorità a casa. Il rash cutaneo potrebbe essere anche molto esteso. Si prenda in considerazione l’organo o la parte del corpo interessata per ulteriori dettagli.

Lyme, Malattia di

All’esordio la malattia di Lyme si presenta con sintomi simili a quelli influenzali in concomitanza a una sintomatologia che comprende eruzione cutanea e prurito (irritazione per qualcosa che è accaduto), febbre (rabbia), mal di testa (tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro), capogiri o svenimenti (tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro), dolori muscolari (percezione della mancanza di potere personale, la persona si immobilizza dicendosi: «Non posso…») e rigidità del collo (la persona non si esprime o non comunica). La perdita della memoria indica tensioni nel chakra radice, ansia, il non sentirsi radicati, e possibili tensioni a casa. Può essere colpito anche il cuore, e ciò indicherebbe tensioni nell’area delle relazioni.

M

Torna all’indice

Mal d’aria (Mal d’aereo)

La sintomatologia comune del mal d’aria comprende nausea e vomito, che riflettono un senso di perdita di controllo, così come vertigini, capogiri, difficoltà di concentrazione, confusione, sonnolenza e stanchezza, tutti disturbi che indicano tensioni al chakra radice, insicurezza e non sentirsi al sicuro. Il mal di testa riflette tensioni al chakra della corona e un senso di isolamento.

Mal d’auto vedi Cinetosi

Mal d’orecchio

Alla persona fa male sentire o ascoltare qualcosa, per quanto è accaduto nella sua vita nel momento in cui il dolore si è manifestato. Se è affetto l’orecchio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), è accaduto qualcosa contrario a ciò che si vuole. Se è colpito l’orecchio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), si tratta di una reazione emotiva a ciò che si è udito. Spesso, la persona non vuole sentire un conflitto o non vuole reagire emotivamente a un conflitto che sente.

Mal di gola

Il mal di gola riflette rabbia repressa e tensione nel chakra della gola, che è associato all’espressione.

Mal di mare vedi Cinetosi

Mal di schiena

Se il dolore è diffuso in tutta la schiena, ciò è indice di tensioni nel chakra radice, relativamente agli ambiti della vita della persona che riguardano la sicurezza: denaro, casa, lavoro, madre.

Se il dolore è localizzato in un’area specifica, il chakra più vicino a quell’area indica le tensioni specifiche presenti nella coscienza della persona.

La zona sacrale (base della colonna vertebrale) indica tensioni nel chakra radice, come descritto sopra, e insicurezza e paura come filtro percettivo.

La zona lombare indica tensioni nel secondo chakra relativamente a questioni irrisolte circa la sessualità, il cibo o generare figli. Può anche riflettere tensioni non rilasciate nel corpo emotivo: il soggetto reprime quelle emozioni, e spesso sono presenti tensioni anche nel chakra radice e stipsi.

La zona all’altezza del plesso solare indica tensioni riguardanti il potere, la libertà e/o questioni irrisolte nella sfera del controllo. Può indicare rabbia repressa.

La zona della schiena all’altezza del chakra del cuore, tra le scapole, indica tensioni nella sfera delle relazioni, forse la sensazione di essere stati traditi da una persona amata.

La zona cervicale indica tensioni dovute a emozioni non espresse, o qualcosa di non comunicato, a volte il soggetto ha la sensazione di portare un peso.

Se la tensione è nel lato della volontà del chakra (lato destro per i destrimani, lato sinistro per i mancini), ciò riflette un conflitto della volontà in quell’area, se è nel lato delle emozioni (lato sinistro per i destrimani, lato destro per i mancini), è indice di un conflitto emotivo.

Mal di testa

Il mal di testa, generalmente, indica tensioni nel chakra della corona e perciò con il padre/l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno. Un mal di testa a livello della fronte, tuttavia, indica tensioni nel chakra della fronte e questioni irrisolte relative a quanto la persona pensa o sente circa la spiritualità o la religione, o il non sentirsi visti come la persona che sta dentro il corpo.

Malaria

La malaria è causata da un parassita e il contagio avviene da persona a persona attraverso la puntura di zanzare infette. Dopo la trasmissione, i parassiti, che sono entrati nel flusso sanguigno, raggiungono il fegato e lì si moltiplicano per poi venire rilasciati nuovamente nel sangue dove distruggono i globuli rossi. Il fegato è associato con il chakra del plesso solare e con la rabbia. Il sistema circolatorio sanguigno è associato al chakra del cuore e, quando i globuli rossi sono affetti, ciò significa che la persona non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore di quanti la circondano.

Le complicazioni possono essere: a carico del cervello (chakra della corona, senso di separazione e isolamento), insufficienza renale (tensioni nel chakra radice a livello del chakra del plesso solare: senso di impotenza a fronteggiare una situazione in cui la persona è infelice), insufficienza respiratoria per edema polmonare (chakra del cuore e tensioni con qualcuno caro), rottura della milza con conseguente emorragia interna (chakra del plesso solare e rabbia repressa).

Malattia dei motoneuroni vedi Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

Malattia della pelle di pesce vedi Ittiosi vulgaris

Malattia ereditaria vedi Malattia genetica

Malattia genetica

Come per ogni sintomo, le malattie considerate genetiche o ereditarie sono associate a tensioni specifiche nella coscienza della persona che ne è affetta, in relazione con ciò che è accaduto nella sua vita nel momento in cui il disturbo è stato scoperto.

I bambini imparano osservando i propri genitori. Quando nella coscienza di un genitore c’è una certa condizione, e il bambino imita o copia quel modo di essere, allora può essere predisposto a sviluppare la stessa patologia di cui soffre il genitore. Quando il bambino cambia il suo modo di essere, le condizioni perché quella patologia permanga non esistono più e possono essere rilasciate, nella misura in cui la persona si permette di credere che sia possibile: ci sono stati casi di persone che soffrivano di diabete o daltonismo (entrambe malattie genetiche) guarite dopo che sono avvenuti forti cambiamenti nella loro coscienza, ciò significa che hanno rilasciato il disturbo.

La struttura genetica è una catena molecolare nelle cui «maglie aperte» si può inserire una tra le diverse basi azotate, e ciò rappresenta il codice con cui l’informazione è scritta in quel punto. Dunque la struttura genetica è una specie di magazzino di esperienze passate, e può presentare una predisposizione a una certa malattia. Questo stato di cose non è immutabile, perché mentre continuiamo a fare esperienze, continuiamo a scrivere informazioni nella struttura genetica e sebbene essa possa essere statisticamente correlata alla patologia, questo non spiega il perché la patologia si sia manifestata in un determinato momento della vita della persona. Quindi, è importante vedere che cosa stava accadendo nella vita della persona quando il disturbo è stato scoperto, e riconoscere che tale disturbo indica tensione nella coscienza di quella persona in risposta alla situazione in cui viveva in quel determinato momento.

Malattia infiammatoria pelvica

La malattia infiammatoria pelvica è un’infezione batterica degli organi superiori dell’apparato genitale femminile, che comprende l’utero, le tube di Falloppio e le ovaie. I sintomi comprendono dolore pelvico e nel basso addome, fastidio o dolore avvertito in profondità durante i rapporti sessuali, sanguinamento tra un ciclo mestruale e l’altro o dopo i rapporti sessuali, perdite vaginali anormali (specie di colore giallo-verdastro), febbre e vomito, tutti sintomi che indicano rabbia e tensione circa il sesso e l’avere figli in quel momento, forse dovute a tensioni con il partner.

Malattia sessualmente trasmissibile

Qualsiasi malattia sessualmente trasmissibile, anche quelle che non colpiscono gli organi sessuali, riflettono sentimenti ambivalenti riguardo alla sessualità, e forse sentire che le proprie inclinazioni sessuali sono in contrasto con i valori della società, dunque la persona entra in conflitto perché sente che le proprie inclinazioni sessuali sono «sbagliate».

Malattia venerea

La malattia venerea è una malattia contratta e trasmessa attraverso il contatto sessuale, che riflette tensioni nel secondo chakra, sentimenti contrastanti circa il sesso, e la possibile credenza che il sesso sia un’attività malsana. L’effetto specifico del disturbo può offrire ulteriori dettagli circa le tensioni presenti nella coscienza della persona. Ad esempio, l’AIDS è considerato una malattia a trasmissione sessuale, ma i disturbi che porta sono in relazione al chakra del cuore e perciò alle percezioni che la persona ha dell’amore: la persona sente che le sue scelte sessuali o il suo stile di vita la separa da chi ama. L’epatite può essere trasmessa sessualmente, ma essendo un disturbo del fegato, è associata al chakra del plesso solare e indica rabbia, così come un senso di isolamento, in concomitanza con tensioni nel chakra della corona.

Malattie congenite vedi Difetti congeniti

Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI)

Le malattie infiammatorie croniche intestinali sono un gruppo di malattie in cui l’intestino (tenue e crasso) diventano infiammati. Tali patologie indicano rabbia circa gli ambiti relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro e/o la connessione con la madre, a seconda di ciò che è accaduto nella vita della persona quando il disturbo si è manifestato.

Malattie polmonari

Qualsiasi malattia o disturbo polmonare interessa i polmoni e perciò la respirazione. I polmoni e l’elemento aria sono in relazione al chakra del cuore, e qualsiasi sintomo o disturbo tocchi la respirazione è da mettere in rapporto con tensioni con qualcuno caro. La relazione che una persona ha con l’aria riflette la relazione che ha con l’amore, relativamente al fatto di lasciarlo entrare (inspirare) o di esprimerlo (espirare). Vedi Polmone.

Malattie psicosomatiche

La parola «psicosomatico» è composta da psiche=mente e soma=corpo. Un disturbo psicosomatico è una malattia che coinvolge mente e corpo, e prevalentemente indica una malattia fisica indotta o aggravata da fattori di ordine psicologico o mentale. Il libro che state leggendo si basa sull’idea che tutti i disturbi e tutti i sintomi iniziano con qualcosa che accade nella coscienza, a prescindere dalla causa «fisica» che apparentemente li ha originati. Perciò tutte le malattie sono psicosomatiche, e dunque è possibile – in linea di principio – rilasciarle quando la causa interiore cambia. Si veda il disturbo specifico per capire la tensione nella coscienza associata a esso.

Mancanza di lacrime vedi Secchezza oculare

Mandibola (Mascella)

I sintomi e i disturbi che interessano la mascella indicano tensioni nel chakra del plesso solare e rabbia. È coinvolto anche il chakra radice, poiché i denti e le gengive sono associati a questo chakra e possono essere compromessi da sintomi o patologie che colpiscono la mascella. Dato che potrebbe essere compromessa anche la capacità di comunicazione, può essere implicato anche il chakra della gola.

Mangiare troppo

In generale, mangiare troppo significa mangiare più cibo di quello necessario per dare al corpo energia o per smaltirlo senza problemi. È una dipendenza dal cibo a livello del secondo chakra, e sebbene la relazione che si ha con il cibo e il sesso (entrambi associati al secondo chakra) viaggino di solito in parallelo, se una delle due sfere è repressa, l’altra può espandersi: dunque se il risultato è l’obesità, ciò può indicare sensibilità nell’area della sessualità o delle relazioni. L’elemento rilevante non è quanto la persona mangi, ma piuttosto quali sono i possibili effetti che derivano dal mangiare troppo: il rendersi brutti.

Mangiarsi le unghie vedi Onicofagia

Mano (in generale)

Le mani, in generale, sono associate al chakra della gola e alla capacità o alla volontà della persona di ricevere o permettersi di ricevere qualcosa che ha chiesto. Sintomi o disturbi che interessano le mani rivelano che la persona ha chiesto la realizzazione di un obiettivo, o ha pregato per avere qualcosa, ma si sta dando ragioni per non permettersi di raggiungere la meta o per credere di non poter ricevere.

Marfan, Sindrome di

La sindrome di Marfan è una malattia del tessuto connettivo. Tale sindrome interessa l’apparato scheletrico, l’apparato cardiocircolatorio, gli occhi e la pelle, e indica tensioni nel chakra della corona e nel chakra radice, così come nel chakra del cuore. La persona si sente isolata, non sente l’amore di chi la circonda, prova insicurezza al riguardo. Tale patologia riflette tensioni con i genitori: la persona reagisce in questo modo perché non sente l’amore dei genitori.

Mastite

La mastite è un’infezione del tessuto del seno che provoca dolore, gonfiore e arrossamento. Di norma si verifica nelle donne che allattano al seno. L’infiammazione indica rabbia e, dato che potrebbe essere compromessa la capacità della mamma di allattare, tale disturbo potrebbe indicare l’atteggiamento della donna riguardo l’allattamento al seno o come si sente ad affrontare la nuova vita con un figlio.

Mastoidite

La mastoidite è il risultato della diffusione di un’infezione a carico dell’orecchio medio che raggiunge le celle d’aria del mastoide, la zona prominente appena dietro l’orecchio. I sintomi possono includere: febbre (rabbia), mal di testa (chakra della corona, tensione con il padre/l’autorità, senso di isolamento) e perdita dell’udito (non voler sentire qualcosa, rabbia per quanto la persona ha sentito).

Mears-Irlen, Sindrome di vedi Sindrome di sensibilità scotopica

Melanoma

I melanomi sono prevalentemente cutanei, ma sono stati trovati in quasi tutti i distretti corporei. Il cancro della pelle rappresenta sensibilità circa il proprio aspetto esteriore, come ci si sente così come si appare al mondo, e se ne sono colpite altre parti del corpo, si prendano in considerazione quelle parti per far luce sulla causa interiore. Ad esempio, se è il sistema nervoso a essere interessato, ciò riflette tensioni nel chakra della corona, la persona potrebbe essere preoccupata per come appare al padre o all’autorità. Dato che i melanomi possono portare alla morte, indicano tensioni profonde in una specifica area e un’estrema sensibilità per come si appare davanti agli altri. Vedi Cancro.

Ménière, Sindrome di

La sindrome di Ménière interessa l’orecchio interno. Può causare vertigini, acufeni, diminuzione e perdita dell’udito e una sensazione di pressione all’interno l’orecchio. Le vertigini indicano tensioni nel chakra radice, la perdita dell’udito indica resistenza a sentire qualcosa e gli acufeni indicano il fatto di non ascoltare la propria voce interiore. La combinazione di tali sintomi indica tensione a casa nel momento in cui la malattia si è manifestata.

Meningite

La meningite è un’infezione caratterizzata dall’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello e il midollo spinale. Qualunque sintomo o disturbo interessi il cervello e/o il sistema nervoso indica tensione nel chakra corona con il padre/l’autorità. Mal di testa e ipersensibilità degli occhi alla luce indicano ugualmente tensione nel chakra della corona. Possono insorgere nausea e vomito, che indicano rabbia e diverse tensioni nel chakra del plesso solare, così come la rigidità del collo indica tensione nel chakra della gola circa qualcosa di non espresso.

Meningoencefalite

Le meningi sono le membrane che rivestono il cervello. La meningite è un’infezione delle meningi. L’encefalite è un’infiammazione o un’infezione a carico del cervello. La meningoencefalite è il processo infiammatorio del cervello a cui partecipano anche le meningi. L’infiammazione implica rabbia e i sintomi che interessano il cervello e il sistema nervoso sono da ricondurre a tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. Dunque la meningoencefalite indica forti tensioni con l’autorità, rabbia per la situazione vissuta e un senso di isolamento.

Menopausa

Durante la menopausa potrebbero insorgere sintomi quali vampate di calore, sudorazioni notturne, dolore durante i rapporti sessuali, ansia o irritabilità accresciuta e il bisogno di urinare più frequentemente. Ciò indica tensioni nei primi tre chakra, e insicurezza circa la sessualità e il «cambiamento» d’identità.

Menorragia

La menorragia è un flusso mestruale che dura più di sette giorni o un flusso estremamente abbondante. Tale disturbo può interferire con il sonno e le attività quotidiane, può anche portare all’anemia, causando sintomi come stanchezza e fiato corto. L’anemia riflette il fatto che la persona non si sente nutrita dall’amore di chi la circonda. La stanchezza indica tensioni nel chakra radice, e il fiato corto indica tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro. La combinazione di questi sintomi indica che la persona sperimenta tensioni con qualcuno a casa e forse nutre sentimenti ambivalenti circa l’avere figli.

MERS-CoV

I sintomi della sindrome respiratoria mediorientale da coronavirus (MERS-CoV) comprendono insufficienza renale e polmonite acuta, febbre, tosse e fiato corto. Spesso questa malattia si rivela letale. In quanto patologia respiratoria, indica tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro, difficoltà a lasciar entrare l’amore; febbre e tosse indicano rabbia. L’insufficienza renale riflette un senso di impotenza circa la situazione infelice vissuta dalla persona. Il fatto che questa malattia sia circoscritta geograficamente indica che tali tensioni sono presenti nella coscienza del gruppo e che l’individuo ha accettato.

Mesotelioma

Il mesotelio è il tessuto che riveste vari organi tra cui i polmoni, lo stomaco e il cuore. Il mesotelioma è un tumore di questo tessuto, che di norma ha origine nei polmoni, ma può manifestarsi anche nell’addome o in altri organi. Dato che tale patologia colpisce prevalentemente i polmoni, associati con il chakra del cuore, ciò indica tensioni con qualcuno vicino al cuore della persona – partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia – nel momento in cui il disturbo è stato scoperto. Se sono interessati altri organi, per avere ulteriori delucidazioni sulla causa interiore si veda la voce relativa a tali organi.

Mestruazioni (Problemi mestruali)

I problemi mestruali comprendono: amenorrea (assenza di mestruazioni: non volere un figlio in quel momento), dismenorrea (mestruazioni dolorose: delusione di non essere incinta o percepire il fatto di essere donna come uno svantaggio) e menorragia (mestruazioni abbondanti – collegate a cisti ovariche e/o fibromi uterini – che riflettono la presenza di sentimenti ambivalenti circa l’avere un figlio in quel momento). Il quadro generale indica che la persona nutre sentimenti ambivalenti circa l’avere figli.

Mestruazioni dolorose vedi Dolori mestruali

Meteorismo

Per comprendere la causa interiore dei dolori provocati dall’accumulo di gas nella pancia, bisogna vedere dov’è localizzato il dolore e qual è il chakra più vicino; poiché il gas è causato dall’attività digestiva, ciò indica energia o tensione del chakra del plesso solare (ad esempio, rabbia). Un forte dolore allo stomaco indica tensione relativamente alla sfera del potere o del controllo, o rabbia. Se il dolore investe il lato addominale della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò significa che la persona vive un conflitto interiore che coinvolge la sua volontà nella sfera del potere, del controllo o della libertà: sta lottando con se stessa circa ciò che vuole. Potrebbe essere coinvolto anche il chakra arancione: la persona non ascolta ciò che il corpo le comunica di volere, ma è lei a stabilire ciò che è meglio per il corpo. Se il dolore investe il lato addominale delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), la causa interiore è un conflitto emotivo relativamente al chakra del plesso solare o al chakra arancione. Se il dolore è localizzato nell’area superiore dell’addome, a sinistra, può essere scambiato per un problema di cuore o un conflitto emotivo nella sfera delle relazioni.

Metrorragia

La metrorragia è un sanguinamento uterino atipico, abbondante che avviene durante l’intervallo tra due mestruazioni. Tale disturbo indica tensioni nel chakra radice (insicurezza, paura) relativamente alla gravidanza o all’avere figli.

Micosi

La micosi è un’infezione fungina. Un fungo «mangia» e un’infezione da fungo può essere descritta come qualcosa che «si mangia» la persona, che la disturba nel sottofondo della sua coscienza. La parte del corpo affetta indica la causa interiore. Se, ad esempio, la micosi interessa i polmoni, tale disturbo indica qualcosa che «si mangia» la persona, che la disturba, legato a un caro e che le impedisce di sentire l’amore di quel caro. Vedi Funghi.

Micosi fungoide

La micosi fungoide è una malattia a carico della cute dovuta a una proliferazione tumorale dei linfociti (un tipo di globuli bianchi). In quanto interessa il sangue, indica tensioni nel chakra del cuore e nelle percezioni d’amore, e un quadro in cui le difese che la persona ha eretto per paura di essere ferita sono diventate eccessive. Il fatto che tale disturbo interessi anche la pelle indica il coinvolgimento del chakra del plesso solare: la persona potrebbe essere preoccupata di come appare agli altri, forse nel contesto di una relazione.

Midollo osseo

Il midollo osseo è un tessuto molle che si trova nell’interno cavo delle ossa. Negli esseri umani, i globuli rossi vengono prodotti nelle epifisi delle ossa lunghe. Il midollo osseo è anche un componente essenziale del sistema linfatico, producendo i linfociti che sostengono la risposta immunitaria del corpo.

In generale, l’apparato scheletrico è associato al chakra radice, e la funzione del midollo osseo è anche quella di produrre i globuli rossi che portano il nutrimento alle varie parti del corpo per mezzo del sistema circolatorio sanguigno, associato al chakra del cuore. Perciò il midollo osseo rappresenta considerazioni del chakra del cuore nella regione del chakra radice, o qualcosa circa il permettersi di essere nutriti dall’amore a casa. Il possibile coinvolgimento del sistema linfatico indica il chakra radice, e la possibilità che la persona abbia difficoltà a lasciar andare emozioni difficili relative a qualcuno vicino al suo cuore a casa.

Midollo spinale

Il midollo spinale è associato al sistema nervoso e perciò al chakra della corona. Quando una malattia interessa il midollo spinale, si veda la localizzazione e gli effetti del disturbo. Dunque, un problema al midollo spinale all’altezza del collo indica tensioni circa l’espressione (chakra della gola) che creano un senso di isolamento (chakra della corona). Se altre parti del corpo sono interessate da sintomi, si veda il chakra a esse associato e la funzione compromessa. Ad esempio, se c’è paralisi della parte colpita, ciò significa che la persona si sta paralizzando e si sente isolata.

Milza

La milza è associata al chakra del plesso solare e alla volontà della persona di esprimere la rabbia, di «sfogarsi». Perciò i sintomi e i disturbi che interessano questo organo riflettono tensioni circa il fatto che la persona non può esprimere la rabbia.

Miochimia dell’obliquo superiore

La miochimia dell’obliquo superiore è un disturbo neurologico che interessa la vista e si presenta come contrazioni intermittenti e improvvisi spasmi del muscolo obliquo superiore di un occhio, una sensazione dell’occhio che «balla». Può portare a visione doppia. Il disturbo è neurologico, dunque riflette tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e un senso di separazione da qualcuno caro: un uomo, se è colpito l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), o una donna, se si tratta dell’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini). Tale disturbo mette in evidenza anche il fatto che i due occhi non lavorano insieme, dunque una possibile reazione della persona al fatto che nella sua vita l’uomo e la donna (forse i genitori) non comunicano.

Miopatia

La miopatia è una malattia primitiva del muscolo volontario accompagnata da debolezza muscolare, ad esempio nei muscoli delle spalle, delle braccia, delle cosce e delle pelvi. Il sistema muscolare è associato con il chakra del plesso solare, dunque con la sfera del potere. Quando i muscoli sono deboli, significa che la persona non è padrona del suo potere e continua a ripetersi: «Non posso…», come un mantra negativo, ne risulta che si sta immobilizzando e si sta rendendo impotente. Quando la miopatia interessa le gambe, sussistono tensioni nel chakra radice (insicurezza) e la persona si sta dando ragioni per restare in una situazione che la rende infelice, forse a casa. La debolezza nella parte superiore del corpo indica che la persona ha paura di porsi obiettivi e ha resistenze a visualizzare un futuro positivo.

Miopia

La miopia è il vedere più facilmente ciò che è vicino rispetto a ciò che è lontano. La direzione dell’attenzione è verso l’interno, la persona rifiuta la realtà esterna, ritraendosi dentro di sé per evitare un mondo percepito come minaccioso. La persona non vuole essere visibile ed è come se nascondesse qualcosa dentro. C’è tensione nel chakra del plesso solare e anche nel chakra radice: il miope vede il mondo attraverso un filtro percettivo emotivo di insicurezza o di paura. Per vedere in modo chiaro e senza difficoltà deve tenere vicino le cose. Ciò che vuole o sente per lui è più importante di ciò che gli altri vogliono o sentono. Potrebbe essere ossessionato dalla propria privacy, e sentire il bisogno impellente di ritirarsi dal mondo circostante, che gli incute un senso di minaccia.

Il pensiero è concentrato sul futuro, su ciò che potrebbe o dovrebbe essere ecc., che è vissuto con paura o incertezza. La forte preoccupazione non permette al miope di essere totalmente presente, nel qui e ora. L’intensità dello stress dipende dall’equilibrio energetico della persona ed è in relazione con il grado di miopia. Naturalmente, è possibile che il miope compensi in modo diverso, diventando aggressivo per minimizzare l’intimidazione, o forzatamente estroverso per mascherare ciò che nasconde dentro. Ciò che stava accadendo nella vita della persona quando è insorta la miopia dà un indizio sul motivo per cui ha risposto a quella situazione con insicurezza o paura.

Miosite

La miosite è un’infiammazione del tessuto muscolare, e indica rabbia perché la persona si sente impotente circa la situazione che sta vivendo e verso la quale prova collera. I muscoli in generale sono associati con il chakra del plesso solare. Le parti del corpo interessate (braccia, petto, gambe) possono fornire ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Miosite ossificante

La miosite ossificante è l’ossificazione o la calcificazione muscolare in seguito a un trauma. Le ossa sono associate al chakra radice e alla sfera della sicurezza. I muscoli sono associati al chakra del plesso solare e alla sfera del potere («Io posso…»). Perciò la miosite ossificante indica una profonda insicurezza che va a intaccare il senso di potere personale. Si veda la parte del corpo che ne è affetta per ulteriori dettagli.

Mononucleosi (Febbre ghiandolare)

La mononucleosi è una malattia infettiva associata a febbre, mal di gola, linfonodi gonfi, specie del collo, che potrebbe avere un esordio lento con affaticamento, malessere generalizzato, mal di testa e mal di gola. Ciò indica tensione nel chakra radice (insicurezza) e nel chakra della gola (rabbia o frustrazione non espressa). L’eruzione cutanea potrebbe avere lo scopo di tenere gli altri a distanza, e sintomi quali il dolore al petto, il fiato corto o la tosse possono indicare tensioni nel chakra del cuore e perciò nella sfera delle relazioni; la persona non si sente amata. Mal di testa e fotofobia indicano tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e un senso di isolamento. Dato che tale disturbo interessa prevalentemente gli adolescenti, può indicare tensioni riguardo al fatto di dover cominciare a relazionarsi sessualmente con il sesso opposto.

Morbillo

Il morbillo è una malattia respiratoria infettiva altamente contagiosa, e si manifesta con piccole macchie rosse sulla pelle. Il sistema respiratorio è associato al chakra del cuore e alle percezioni dell’amore, e il rash cutaneo indica rabbia. La malattia indica rabbia con qualcuno vicino al cuore della persona.

Muco nelle feci

La presenza di muco nelle feci è un sintomo comune della sindrome dell’intestino irritabile e della colite ulcerosa (un tipo di malattia infiammatoria intestinale) e anche, in forma minore, nella malattia di Crohn. Tutte queste patologie riflettono tensione o rabbia circa gli ambiti relativi al chakra radice: denaro, casa e/o lavoro.

Mucoviscidosi vedi Fibrosi Cistica

Mughetto

Il mughetto è un’infezione causata da un fungo: la candida albicans. La candida è responsabile di diversi tipi di infezioni, che colpiscono uomini e donne, ma alcune in particolare interessano più le donne.

L’infezione da candida indica tensione nel secondo chakra e forse anche nel chakra radice, che riflettono insicurezza o irritazione riguardo al sesso, perché ostacola i rapporti sessuali avendo come sintomi prurito e dolore nell’area genitale. Tale disturbo può interessare la pelle – la candida della pelle – o l’interno della bocca – il mughetto.

Qualsiasi infezione da funghi rappresenta qualcosa che «rode», che «si mangia», la coscienza della persona, e la parte del corpo colpita mostra cos’è che rode. Nel caso di candidosi, la sintomatologia indica l’atteggiamento della persona verso il sesso («Il sesso è qualcosa di sporco», «Il sesso è un fastidio», ad esempio) e il fatto che si sta trattenendo dal fare sesso. Si può dire che il mughetto è associato al trattenersi o impedirsi di baciare o di fare sesso orale.

Muscoli (in generale)

I muscoli sono associati al chakra del plesso solare e alla sfera del potere e a come la persona percepisce il suo potere («Io posso…»). Quando i muscoli sono affetti da sintomi o disturbi, la persona ha la percezione di una mancanza di potere («Io non posso…»).

Quando poi sono i muscoli di una specifica parte del corpo a essere colpiti, il riferimento al chakra associato a quella specifica parte, così come la funzione compromessa – descritta dal punto di vista che è la persona ad avere creato questo stato di cose – offrono ulteriori dettagli sulla causa interiore. Ad esempio, quando una persona manifesta un sintomo o un disturbo ai muscoli delle gambe che potrebbe impedirle di camminare, potremmo descrivere la cosa dicendo che la persona si sta impedendo di camminare.

N

Torna all’indice

Nanismo

Il nanismo può verificarsi a causa di un deficit di produzione dell’ormone della crescita, normalmente secreto dall’ipofisi, associata al chakra della fronte. È possibile che la persona affetta sia riluttante a venire al mondo e non sia felice di essere sulla Terra. Forse c’è stato un parto difficile. Quando c’è una distorsione delle proporzioni «normali», si può dire che la persona si sente brutta, non amata e isolata, nel qual caso potrebbero sussistere tensioni nel chakra della corona. Tale patologia può essere vista come una reazione da parte del feto alla percezione di non essere voluto, di non sentirsi amato dal padre.

Narcolessia

La narcolessia è una malattia neurologica che causa estrema sonnolenza ed episodi improvvisi di sonno durante il periodo diurno. In quanto disturbo neurologico, esso indica tensioni con il padre/l’autorità o un senso di isolamento. I periodi di estremo sopore durante il giorno e il fatto che la persona esca dal corpo indicano tensioni nel chakra radice circa questioni irrisolte relative alla sfera del denaro, della casa, del lavoro. La persona non si sente felice di essere dove si trova.

Naso

Il naso e il senso dell’olfatto sono in relazione al chakra radice, dunque agli ambiti della coscienza riguardanti la sicurezza e ciò che rappresenta sicurezza nella vita di una persona: denaro, casa, lavoro, madre. Tensioni nel chakra radice sono sperimentate come insicurezza o paura. I difetti estetici che interessano il naso possono indicare un senso di vergogna o imbarazzo (come un voler nascondere il proprio volto) o un tenere gli altri a distanza per insicurezza.

Natica

Le natiche sono il «posteriore», il muscolo grande gluteo. Sono associate al chakra radice, e alla relazione della persona con la sicurezza, o la fiducia, e gli ambiti della vita associati alla sicurezza o alla fiducia, di solito denaro, casa, lavoro. Perciò i sintomi o i disturbi che interessano le natiche rifletterebbero tensioni in quegli ambiti: la persona vede il mondo attraverso un filtro percettivo emotivo di insicurezza o paura. Se solo una delle due natiche è interessata, ciò riflette insicurezza riguardo ciò che la persona vuole (parte della volontà, natica destra nei destrimani, natica sinistra nei mancini) o ciò che sente (lato delle emozioni, natica sinistra nei destrimani, natica destra nei mancini), o la mancanza di fiducia in un uomo (lato maschile, natica destra nei destrimani, natica sinistra nei mancini) o una donna (lato femminile, natica sinistra nei destrimani, natica destra nei mancini).

Nausea

La nausea è la sensazione del bisogno di vomitare. Rappresenta tensione nel chakra del plesso solare. La persona ha la sensazione di perdere il controllo della situazione in cui si trova.

Nefrite

La nefrite è solitamente riconosciuta dalla presenza di albumina (proteina del plasma sanguigno) nelle urine, ed è spesso accompagnata da gonfiore e ipertensione.

I reni sono associati al sistema di eliminazione, e perciò al chakra radice, sebbene si trovino all’altezza del chakra del plesso solare. Dunque i sintomi che coinvolgono i reni indicano considerazioni del chakra radice al livello del plesso solare, o in altre parole, insicurezza circa il potere. La persona percepisce di non avere potere. È in una situazione infelice, ma si sente impotente e impossibilitata a cambiarla. Si sta rendendo impotente o dipendente nel suo modo di pensare, ha perso il suo potere. La presenza dell’albumina (proteina del plasma sanguigno) nelle urine può anche riflettere il non permettersi di essere nutriti dall’amore a casa.

Se sono presenti calcoli renali, la persona sperimenta dolore a livello dei reni, a livello del plesso solare, ancora una volta un’indicazione di tensioni riguardo al senso di insicurezza circa il proprio potere.

Il rammollimento delle ossa associato a patologie renali indica altre tensioni al chakra radice, compresa la perdita del senso di stabilità o solidità, il non sentirsi sostenuti, e l’insicurezza come filtro percettivo.

L’ipertensione associata a nefrite indica questioni irrisolte relative al chakra del cuore (tensioni con qualcuno caro: partner, genitore, fratello o sorella, figli o nipoti) e che la persona si sente impotente e impossibilitata a cambiare la situazione.

Nefrosi

La nefrosi è un’alterazione a carattere degenerativo di specifiche parti dei reni detti tubuli renali. I reni sono parte del sistema di eliminazione e perciò sono correlati al chakra radice, ma sono localizzati all’altezza del plesso solare. Sintomi e disturbi che interessano i reni indicano insicurezza circa il proprio potere, una percezione di mancanza di potere. La persona si rende dipendente e si sente impotente riguardo a una situazione per cui è infelice.

Nervo

I nervi e il sistema nervoso nel suo complesso sono in relazione al chakra della corona e perciò alla relazione con il proprio padre o l’autorità, o con un senso di separazione da qualcuno, di isolamento. Se sono colpiti i nervi di una specifica parte del corpo, si prenda in considerazione il chakra associato e la funzione compromessa in relazione a ciò che è accaduto nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato.

Nervo facciale (Paralisi facciale)

Il nervo facciale controlla i muscoli del viso. Ad esempio, nel caso della paralisi di Bell, si tratta di una forma di paralisi facciale che risulta nell’incapacità di controllare i muscoli facciali in un lato del viso. La persona affetta si è sentita profondamente insultata (ha ricevuto uno schiaffo violento in volto) come risposta a un fatto accaduto nella sua vita. Vedi Bell, Paralisi di.

Nervo trigemino

Il nervo trigemino è associato alla funzione sensitiva (cute della faccia) e motoria (innerva i muscoli masticatori). Quando un disturbo interessa questo nervo, e c’è come una sensazione bruciante, ciò è da associare al chakra della fronte e alla sensazione avuta dalla persona di essere stata profondamente insultata – schiaffeggiata in volto – dal lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini).

Nervosismo

Il nervosismo implica insicurezza o paura e perciò è in relazione a tensioni nel chakra radice e negli ambiti della vita che rappresentano la sicurezza per la persona: denaro, casa, lavoro, madre.

Neuroblastoma

Il neuroblastoma è un tumore maligno che ha origine dalle cellule del sistema nervoso. Di norma si riscontra nei neonati e nei bambini e può avere numerose localizzazioni. Poiché il sistema nervoso è associato al chakra della corona, il neuroblastoma indica tensioni con il padre o la figura che rappresenta l’autorità. Si veda la parte del corpo colpita per capire meglio le tensioni specifiche nella coscienza emerse in risposta alle condizioni di vita della persona in quel momento.

Se il tumore si è sviluppato prima della nascita, ciò indica una reazione del feto alla percezione di non sentire il contatto con il padre.

Il cancro riflette una condizione grave: la conclusione logica finale della patologia – la morte – mostra che la persona ha deciso che la situazione in cui si trova le è inaccettabile e che preferirebbe morire piuttosto che continuare a vivere così. Nonostante ciò, il neuroblastoma è uno dei pochi tumori maligni di cui si hanno casi dimostrati di remissione spontanea. A volte, in bambini molto piccoli, le cellule tumorali muoiono e il tumore regredisce spontaneamente. In altri casi, le cellule maturano in quelle gangliari e si ferma la divisione cellulare. Ciò indica che la persona è riuscita a risolvere la situazione a cui aveva reagito manifestando il sintomo.

Neuropatia

La neuropatia è la sofferenza di uno o più nervi, che indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e/o un senso di isolamento o di separazione da qualcuno. Si parla di neuropatia periferica, in generale, per riferirsi a un complesso di disturbi legati al danneggiamento di nervi del sistema nervoso periferico (la parte del sistema nervoso esterna al cervello e al midollo spinale). Di norma le neuropatie causano dolore e intorpidimento alle mani e ai piedi, e questi sintomi indicano tensioni a casa e insicurezza (chakra radice) circa il raggiungere i propri obiettivi (chakra della gola). Esiste anche una neuropatia associata al diabete, che indica rabbia verso il padre/l’autorità. Si vedano la parte del corpo interessata e la funzione compromessa per capire approfonditamente come la persona ha reagito alle tensioni del chakra della corona quando il disturbo è insorto e quali decisioni ha preso al riguardo.

Nevralgia

La nevralgia è un dolore intenso e acuto che si diffonde lungo il percorso di un nervo irritato o danneggiato. La sintomatologia comprende intorpidimento o una maggiore sensibilità della pelle lungo il percorso del nervo leso, in modo tale che, se la persona viene toccata in quel punto, prova dolore.

I disturbi e i sintomi che toccano il sistema nervoso indicano tensioni nel chakra della corona, dunque tensioni con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno. Poiché le nevralgie comportano un’aumentata sensibilità cutanea, possono anche indicare tensioni nel chakra del plesso solare che riguardano questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo o della libertà. Si vedano le voci delle parti del corpo colpite. Ad esempio, la nevralgia del trigemino comporta dolore al viso e può riflettere che la persona potrebbe essersi sentita schiaffeggiata, in senso figurato, o profondamente insultata nel momento in cui il disturbo si è manifestato.

Nevrosi

La nevrosi indica una condizione di sofferenza psichica in cui l’individuo vive in modo altamente ansiogeno o in preda alle ossessioni. Tale patologia indica tensione negli ambiti relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro, madre. Il soggetto ha risposto alle condizioni di vita in cui si trovava attraverso un filtro percettivo di paura, e poi innescando un effetto domino che l’ha portato a estendere tale filtro percettivo anche a sfere diverse oltre quelle relative al chakra radice.

Nodulo

I noduli sono piccole masse tondeggianti genericamente considerate come tumori, dunque rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso. La parte del corpo in cui si formano mostra che cosa è stato trattenuto e non espresso. Per fare un esempio concreto, i noduli polmonari sono associati al chakra del cuore e indicano tensioni con una persona amata. I noduli alle corde vocali sono associati al chakra della gola e indicano qualcosa che la persona si è trattenuta dal comunicare o dall’esprimere. Prendete in considerazione la parte del corpo interessata, il chakra associato e la funzione compromessa per comprendere meglio la causa interiore del nodulo, in relazione a ciò che stava accadendo nella vita della persona quando si è manifestato.

O

Torna all’indice

Obesità

Poiché i canoni della società variano nei diversi Paesi del mondo, l’obesità (o l’essere grassi) non è considerata un problema in sé, a meno che non venga vista come «eccessiva», abbruttente e nociva alla salute. Se la persona obesa è ritenuta poco attraente, significa che la persona ha deciso di rendersi brutta per una sensibilità nella sfera relazionale e sessuale: non vuole «rischiare» di essere attraente per non subire conseguenti attenzioni sgradite. Ragion per cui le diete raramente funzionano se l’individuo non ha risolto queste sensibilità. Se l’obesità è percepita come un rischio per la salute, le patologie che potrebbe far insorgere indicano specifiche cause interiori. Ad esempio, problemi cardiaci indicano tensioni nell’area delle relazioni e delle percezioni d’amore, mentre il diabete indica che la persona tiene gli altri a distanza con rabbia, dunque, anche in questo caso, non si sente amata. Poiché l’elemento associato al chakra del cuore è l’aria, e la relazione che si ha con l’aria riflette la relazione che si ha con l’amore, difficoltà respiratorie indicano difficoltà a lasciar entrare l’amore (non sentirsi amati) o a esprimere l’amore. Se l’obesità patologica rende difficile muoversi, ciò significa che la persona si sta immobilizzando a causa delle sensibilità che il disturbo riflette.

Occhiaie

Le occhiaie sono comunemente attribuite a problemi renali, anemia, bere o fumare troppo, allergie o un’eccessiva esposizione al sole; l’effetto è che la persona che le ha sembra stanca. Nel caso in cui le occhiaie siano apparse in un determinato momento della vita della persona, è interessante chiedere di che cosa la persona è «stanca». Che cosa le crea stress da troppo tempo?

Occhio (in generale)

Gli occhi sono associati al chakra del plesso solare e perciò all’agio di essere se stessi. Dunque chi ha difetti di vista non trova facile essere se stesso, e i diversi tipi di difetti visivi offrono dettagli circa il modo di essere stressato che la persona ha adottato in risposta a condizioni nella sua vita quando la vista è stata compromessa. Si rimanda alle specifiche voci sui vari disturbi visivi per una spiegazione del profilo di personalità associato.

L’occhio destro nei destrimani è considerato l’occhio della volontà o maschile (nei mancini è l’occhio sinistro) e problemi di vista relativi a questo occhio possono essere associati alla persona che si sta impedendo di vedere chiaramente ciò che vuole, o non vede l’uomo nella sua vita, o a tensioni con un uomo, nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. L’occhio sinistro nei destrimani è l’occhio delle emozioni o femminile (nei mancini è l’occhio destro), e problemi di vista relativi a questo occhio indicano che la persona evita di vedere chiaramente quel che sente, o sperimenta tensioni con una donna, o non vede la donna nella sua vita.

Quando gli occhi non «lavorano» insieme, la causa interiore indica che l’uomo e la donna non comunicano, e ciò può essere una reazione della persona a una relazione non armoniosa tra i suoi genitori.

Occhio pigro (Ambliopia)

L’occhio pigro è un disturbo tipicamente infantile in cui la vista di un occhio non si sviluppa correttamente. Se a esserne affetto è l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò significa che il soggetto non vede una figura maschile vicina a lui o ha un rapporto teso con tale figura maschile. La tensione probabilmente riguarda il padre. Se è l’occhio femminile a essere affetto da tale disturbo (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò significa che il soggetto non vede una figura femminile vicina a lui o ha un rapporto teso con tale figura femminile. La tensione probabilmente riguarda la madre. I due occhi che non lavorano insieme indicano una reazione a una figura maschile e a una figura femminile che non comunicano tra loro, dunque rivela l’esistenza di probabili tensioni tra i genitori, tensioni a cui il bambino reagisce.

Occhio rosa

La congiuntivite (chiamata anche «occhio rosa») è un’infiammazione della congiuntiva (la membrana trasparente che ricopre la palpebra e parte del globo oculare). La persona che ne è affetta si sente irritata o in collera per qualcosa, e preferisce evitare di guardare quella situazione. Se tale disturbo interessa l’occhio della volontà (occhio destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò può indicare che la persona ottiene qualcosa di contrario a ciò che vuole, o tensione con un uomo; se invece tale disturbo interessa l’occhio emotivo (occhio sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò potrebbe indicare una reazione emotiva della persona a ciò che vede, o tensione con una donna.

La congiuntivite virale è spesso associata a un’infezione delle prime vie respiratorie, raffreddore e/o mal di gola, e ciò indica tensioni nel chakra del cuore (sfera delle relazioni e percezioni d’amore) e nel chakra della gola (rabbia repressa).

Odore corporeo

Secondo molte convenzioni sociali, l’odore corporeo è considerato sgradevole, sebbene ciò non sia sancito universalmente. Quando l’odore corporeo diventa un problema, ha l’effetto di tenere lontani gli altri, specie per quanto riguarda i contatti sociali (chakra del cuore) o il contatto sessuale (chakra arancione), perciò possiamo associare con il cattivo odore corporeo le sensibilità in queste aree. Quando l’odore corporeo può essere collegato al sistema di eliminazione (ad esempio, l’eccessiva sudorazione), possono giocare un ruolo importante tensioni al chakra radice e insicurezze. Quando le sensibilità in queste aree sono risolte, la persona può sperimentare un cambiamento nella sua coscienza che le permette di non essere più schiava di «rituali purificatori» che possono sfociare nella compulsione e dedicarsi alla cura della propria persona in modo più equilibrato.

Oliguria

L’oliguria è una minzione scarsa nell’arco del giorno. Il sintomo riflette tensioni nel chakra radice e insicurezza nelle sfere del denaro, della casa e/o del lavoro.

Onicofagia

L’abitudine di mangiarsi le unghie, che causa un danneggiamento anche importante all’unghia e alla pelle circostante, può essere considerata una forma di automutilazione. Lo stress e la noia sono i motivi che portano a farlo. Questa abitudine è spesso un modo per alleggerire l’ansia o per tenere almeno una parte del corpo occupata quando la mente non trova interessi, e ciò indica tensioni nel chakra radice, insicurezza e il non essere presenti. All’automutilazione indica un autopunirsi per vergogna o senso di colpa, che sorge anche senza una ragione personale specifica, ma piuttosto a causa di tensioni al chakra della corona, che è chiuso. La persona si sente isolata e non sente l’amore di chi la circonda, non si sente amata. Quando il mangiarsi le unghie danneggia le dita, e la persona deve nascondere le mani, ciò indica anche vergogna o senso di colpa e il non sentirsi meritevoli di realizzare i propri obiettivi. Se l’onicofagia interessa unghie specifiche, per capire in dettaglio vedi Unghia.

Onissi

L’onissi è un’infezione e un’infiammazione dell’unghia che riflette rabbia circa qualcosa. Se interessa un’unghia del piede e crea problemi alla persona nella deambulazione, ciò significa che la persona si sta dando ragioni per restare nella situazione per cui si sente «infiammata», mentre un’altra parte di lei vorrebbe uscirne. Per ulteriori dettagli Vedi Dito del piede.

Orecchio

In generale, qualunque sintomo o disturbo interessi l’orecchio è una reazione della persona a ciò che ha sentito, è qualcosa che non vuole più sentire o ascoltare. Può trattarsi di un conflitto o di una «cattiva notizia».

Orecchioni

Nella maggior parte dei casi, gli orecchioni interessano la gola con gonfiore nella parte posteriore di una o di entrambe le guance, e dolore, specie quando si mastica. Il chakra coinvolto è perciò quello della gola, che indica qualcosa di non espresso, di solito rabbia, poiché c’è un’infiammazione. Ciò potrebbe essere in relazione con qualcosa che è accaduto che è difficile da «ingoiare», da «mandare giù» in senso metaforico.

La capacità di mangiare è compromessa e gli uomini possono soffrire di una dolorosa infiammazione dei testicoli: ciò indica tensioni nel secondo chakra – qualcosa riguardo il cibo e/o il sesso – o uno choc emotivo cui la persona ha reagito chiudendo questo chakra, non volendo provare quell’emozione. Il secondo chakra è associato al corpo emotivo e alla volontà di sentire le proprie emozioni.

Un altro sintomo frequente di tale patologia è la febbre che indica rabbia repressa, così come i problemi al pancreas, quando si verificano.

Nel caso ci fosse mal di testa, tale sintomo indica questioni irrisolte relative al chakra della corona: tensioni con l’autorità o un senso di isolamento o di separazione da qualcuno.

Altri sintomi possono essere: secchezza della bocca, dolori al volto e/o alle orecchie e occasionalmente, nei casi più gravi, perdita della voce, che indica qualcosa di non espresso o non comunicato. Vedi Parotite.

Orgasmo (Assenza di)

L’assenza dell’orgasmo riflette tensioni nel secondo chakra che regola i messaggi che il corpo invia alla coscienza che lo abita, e perciò la relazione con il cibo e/o il sesso. La mancanza di orgasmo può indicare che l’attività sessuale della persona non riflette ciò a cui il suo corpo risponde, o che la persona non ascolta i suoi bisogni sessuali. È possibile che tale disturbo indichi anche tensione nel chakra radice, insicurezza: la persona non si lascia andare nell’orgasmo.

Orticaria

L’orticaria è caratterizzata da rigonfiamenti irregolari e arrossati, di varie forme e grandezze che compaiono sulla pelle provocando un intenso prurito. Ciò indica rabbia, e la parte del corpo colpita indica la causa della rabbia.

Orzaiolo

L’orzaiolo è un’infezione che interessa la palpebra, un piccolo rigonfiamento arrossato che può essere interno o esterno alla palpebra. Poiché è un’irritazione, tale disturbo è in relazione al sentirsi irritati o in collera per qualcosa. Se è localizzato sull’occhio della volontà, o occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), indica irritazione circa qualcosa contrario a ciò che la persona vuole oppure irritazione con un uomo. Se è localizzato sull’occhio delle emozioni, o occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) indica irritazione circa qualcosa che tocca la persona emotivamente oppure irritazione verso una donna.

Ossa

L’apparato scheletrico è associato al chakra radice, quando è l’intero scheletro a essere colpito, come accade con l’artrite reumatoide o l’osteoporosi. Altrimenti, quando un disturbo interessa alcune ossa in un’area specifica del corpo, allora quell’area o la funzione compromessa indicherà la causa interiore, tenendo presente che c’è sempre un coinvolgimento anche del chakra radice. Perciò, se la persona si rompe il braccio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò potrebbe indicare insicurezza o perdita di fiducia (chakra radice) riguardo al protendersi per raggiungere obiettivi (braccia) relativi a ciò che si vuole (lato delle volontà).

Ossessione

L’ossessione è uno stato psicologico patologico caratterizzato dall’insorgenza di un’idea fissa, di una forte preoccupazione, di un’emozione o di una sensazione che, accompagnata da un vissuto ansiogeno, si impone continuamente al soggetto che sente l’impulso incoercibile a compiere determinati atti. Tale disturbo riflette tensione negli ambiti della vita relativi al chakra della radice (denaro, casa, lavoro) e può risultare in tensioni nel chakra del plesso solare, dunque mette in luce questioni irrisolte relative al controllo dell’oggetto dell’ossessione.

Ossiurasi vedi Ossiuri

Ossiuri

L’ossiurasi (enterobiasi) è un’infestazione da ossiuri, parassiti simili a minuscoli fili bianchi, che possono vivere nell’intestino crasso e/o nel retto e riflettono qualcosa indica una tensione nel sottofondo della coscienza che si «mangia» il senso di sicurezza della persona (chakra radice) relativamente alla sfera del denaro, della casa e/o del lavoro. Perciò la causa interiore è insicurezza circa qualcosa o tensioni possibili a casa. Vedi Parassiti intestinali.

Osteoartrite

L’osteoartrite (o artrite degenerativa) è un’alterazione degenerativa della cartilagine articolare. I sintomi principali sono dolore e rigidità dell’articolazione interessata. Lo schema scheletrico e le articolazioni in generale sono associati al chakra radice. La persona si è immobilizzata per insicurezza o mancanza di fiducia. Si vedano le specifiche parti del corpo interessate per capire ulteriori dettagli.

Osteofitosi

L’osteofitosi è il processo per cui si formano becchi osteofitici, «speroni ossei», escrescenze di tessuto osseo che interessano le articolazioni. Le ossa in generale sono associate al chakra radice, dunque i disturbi e sintomi che le interessano riflettono insicurezza. Si veda la localizzazione del becco osteofitico, e anche l’effetto che produce – calcificazione e immobilizzazione per insicurezza – in relazione al chakra più vicino o correlato alla parte colpita. Ad esempio, l’osteofitosi lombare (chakra arancione) indica che la persona si è immobilizzata per insicurezza circa il cibo e/o il sesso. Se interessa il collo, indica che la persona si è immobilizzata perché si sentiva insicura nell’esprimersi.

Osteomielite

L’osteomielite è un’infezione a un osso, che indica tensioni nel chakra radice. Per ulteriori considerazioni sulla causa interiore si veda la specifica parte del corpo interessata dal disturbo. Tale disturbo è spesso localizzato in parti del corpo associate al chakra radice (anche, gambe, caviglie ecc.), ma può colpire anche le braccia, e allora ciò indica tensioni nel chakra della gola e insicurezza circa la realizzazione dei propri obiettivi. Un ulteriore sintomo di tale patologia è la febbre, che indica rabbia relativa agli ambiti del chakra radice (denaro, casa, lavoro, madre) nel momento in cui il disturbo si è manifestato.

Osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia in cui le ossa diventano fragili e sono più a rischio di fratture, a causa della diminuita densità minerale ossea, con cui si misura la quantità di calcio e minerali nello scheletro. L’apparato scheletrico è associato al chakra radice e al senso di sicurezza. Perciò la persona affetta da osteoporosi sta gestendo tensioni nel chakra radice, prova insicurezza e una preoccupazione crescente in relazione alle sfere del chakra radice – denaro, casa, lavoro – e si sente sempre più fragile, più vulnerabile.

Osteosarcoma

L’osteosarcoma è un tumore osseo maligno che interessa principalmente gli adolescenti in rapida crescita. Generalmente è localizzato nelle metafisi delle ossa lunghe: tibia (vicino al ginocchio), femore (vicino al ginocchio) e omero (vicino alla spalla), ma può interessare qualsiasi osso. L’apparato scheletrico è associato al chakra radice, dunque un osteosarcoma indica tensioni a casa o nella relazione con la propria madre, la persona vede il mondo attraverso un filtro percettivo di insicurezza o paura. Se l’osteosarcoma colpisce la gamba maschile (destra nei destrimani, sinistra nei mancini), ciò può indicare mancanza di fiducia in un uomo. Se l’osteosarcoma colpisce la gamba femminile (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) ciò può indicare mancanza di fiducia in una donna. Poiché questo tumore interessa gli adolescenti nei periodi di rapida crescita, la patologia indica che il soggetto si sente insicuro circa il proprio futuro o nel dover cominciare a relazionarsi con il sesso opposto, fattori importanti in quell’età. Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso e indica anche uno choc subito dalla persona nel momento in cui la patologia si è manifestata, mostrando una situazione che la persona non ha ancora trovato il modo di risolvere. Se l’osteosarcoma è nella spalla, indica sentimenti ambivalenti riguardo al fatto di realizzare un obiettivo specifico.

Otalgia

Per otalgia si intende un dolore localizzato alle orecchie. Alla persona fa male sentire qualcosa. Se l’otalgia colpisce l’orecchio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), significa che ciò che la persona sente è contrario a ciò che vuole; se l’otalgia colpisce l’orecchio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò significa che la persona ha avuto una reazione emotiva a ciò che sente, probabilmente qualcosa di conflittuale o qualcosa che si considera una brutta notizia.

Otite

L’otite è un’infiammazione a carico dell’orecchio. Tale disturbo indica rabbia (irritazione, infiammazione) circa qualcosa che la persona ha sentito. Se l’otite colpisce l’orecchio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), significa che ciò che la persona sente è contrario a ciò che vuole; se l’otite colpisce l’orecchio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò significa che la persona ha avuto una reazione emotiva a ciò che sente, probabilmente qualcosa di conflittuale o qualcosa che si considera una brutta notizia.

Ovaia (Ovaio)

Le ovaie sono associate al secondo chakra e alla sessualità o alla capacità di avere figli, dunque i sintomi e i disturbi che le interessano indicano tensioni in questi ambiti. Se l’effetto possibile del disturbo è l’asportazione dell’ovaia, e se lo descriviamo dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, ciò significa che la donna si sta impedendo di avere figli: anche se vorrebbe essere madre, si è data ragioni per non esserlo in quel momento.

Ovaio policistico (Sindrome dell’ovaio policistico – PCOS)

La sindrome dell’ovaio policistico è caratterizzata da piccole cisti nelle ovaie e livelli ormonali squilibrati. Tale sindrome può causare problemi al concepimento. Le cisti rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso e la parte del corpo in cui sono localizzate indica di che cosa si tratta. In questo caso, la questione irrisolta riguarda il sesso o l’avere figli, poiché queste sono le funzioni delle ovaie. La donna vorrebbe avere un figlio, ma si sta dando ragioni per non farlo in quel momento. Se questa sindrome è trascurata, con il tempo può portare diabete o problemi cardiovascolari, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare (rabbia) e nel chakra del cuore con qualcuno caro. Altre conseguenze comuni, come l’acne e l’aumento di peso, indicano il tenere a distanza un partner o scoraggiare il contatto fisico e sessuale.

P

Torna all’indice

Paget, Malattia di (del capezzolo)

La malattia di Paget del capezzolo si riferisce a un tumore maligno cutaneo che interessa il capezzolo e l’areola circostante ed è quasi sempre associata al tumore al seno: ciò indica tensioni nel chakra del cuore, dunque nell’area delle relazioni. Sebbene questo tumore sia spesso riscontrato in donne non più in età fertile (che perciò non devono più allattare), la causa interiore potrebbe essere comunque da ricondurre a tensioni che la persona ha con un figlio o con una figlia.

Paget, Malattia di (vulvare, del glande)

La malattia di Paget della vulva è un tumore maligno intraepiteliale della cute della vulva che si riscontra prevalentemente in donne caucasiche nella fascia d’età pre e postmenopausa e, pur essendo localizzata a livello del chakra radice, tale patologia può inibire anche l’attività sessuale, dunque può indicare insicurezza circa la sessualità in relazione alla menopausa. Spesso le donne credono che la menopausa le renda meno attraenti agli occhi degli uomini, invece gli uomini raramente lo pensano. Nel caso della malattia di Paget del glande, per l’uomo l’effetto inibitorio si può mettere in relazione a insicurezze circa la sessualità o l’attività sessuale.

Paget, Morbo di (Malattia ossea di Paget)

Nelle persone affette dal morbo di Paget – o malattia ossea di Paget – c’è un’alterazione del rimodellamento osseo, cui segue una formazione ossea anormale, deforme. Il nuovo osso è più grande, ma più fragile e pieno di nuovi vasi sanguigni. La malattia può interessare solo alcune parti dello scheletro o tutto. Spesso colpisce le ossa delle braccia, le clavicole, le ossa delle gambe, le pelvi, le vertebre e il cranio.

L’apparato scheletrico è associato al chakra radice, ma per comprendere la causa interiore in questa sede dobbiamo prendere in considerazione la parte del corpo interessata. Se il morbo di Paget interessa tutto lo scheletro, o le gambe o le pelvi, ciò indica la presenza di tensioni negli ambiti della vita relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro, madre. Se la patologia interessa le braccia, o le clavicole, c’è un coinvolgimento del chakra della gola: la persona si sente insicura nel realizzare i propri obiettivi. Se la patologia interessa il cranio, ciò indica la presenza di tensioni nel chakra radice e nel chakra della corona: la persona ha problemi sia con la madre sia con il padre o si sente isolata a casa. Se il dolore alle ossa inibisce il movimento, ciò significa che la persona si è immobilizzata per insicurezza o paura.

Palatoschisi vedi Labioschisi

Palpebra

Quando un sintomo o una patologia colpisce le palpebre, la persona potrebbe essere costretta a tenere le palpebre chiuse e quindi a non vedere. L’occhio destro nei destrimani è considerato l’occhio della volontà o maschile (nei mancini è l’occhio sinistro); problemi di vista relativi a quell’occhio possono indicare che la persona si sta impedendo di vedere chiaramente ciò che vuole, o non vedeva l’uomo della sua vita nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. L’occhio sinistro nei destrimani è l’occhio delle emozioni o femminile (nei mancini è l’occhio destro); problemi di vista relativi a questo occhio possono indicare che la persona evita di vedere chiaramente quel che sente, o non vedeva la donna della sua vita nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Se entrambe le palpebre sono interessate, può sembrare che la persona stia piangendo: ciò indica che è infelice per una situazione nella sua vita.

Palpitazioni

Le palpitazioni possono essere avvertite come se il cuore battesse irregolarmente o troppo in fretta. Poiché portano l’attenzione al chakra del cuore, possono indicare tensioni con qualcuno caro.

Paludismo vedi Malaria

Pancardite

La pancardite è l’infiammazione del cuore intero: pericardio, miocardio ed endocardio. Ciò indica tensione nel chakra del cuore, dunque con qualcuno vicino al cuore della persona: partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia.

Pancreas

Il pancreas è una ghiandola posta tra lo stomaco e la colonna vertebrale. Esso produce il succo pancreatico (che ha la funzione di permettere la digestione di alcune sostanze) e ormoni (che aiutano a controllare la concentrazione di glucosio nel sangue). Il pancreas è associato al chakra del plesso solare e alla rabbia. Quando è interessato da un disturbo, ciò significa che la persona sta tenendo la dolcezza lontana da sé. Quando qualcuno le si avvicina con dolcezza, si sente minacciata nel suo potere personale e la rabbia serve a tenere gli altri a distanza.

Pancreatite

La pancreatite è un’infiammazione del pancreas e rappresenta estrema rabbia circa qualcosa che è accaduto nella vita della persona quando il disturbo si è manifestato. In seguito a ciò, la persona si è data ragioni per tenere gli altri a distanza, forse perché si è identificata nel suo ruolo piuttosto che incarnare la sua vera essenza. Vedi Pancreas.

Papillomatosi respiratoria ricorrente (RRP) vedi Papillomavirus umano (HPV)

Papillomavirus umano (HPV)

Certi tipi di papillomavirus umano causano verruche genitali in uomini e in donne; possono anche causare verruche in gola: una patologia chiamata papillomatosi respiratoria ricorrente o RRP. Altri ceppi possono far sì che cellule normali diventino anomale, e possono portare al cancro, nel tempo, tra cui il cancro alla cervice uterina (collo dell’utero) e altre tipologie di cancro, meno comuni, tra cui quello della vulva, della vagina, del pene, dell’ano e di alcune aree della gola, tra cui la lingua e le tonsille. Poiché il papillomavirus umano interessa gli organi sessuali e altre parti del corpo che possono riflettere attività sessuale non esclusivamente genitale, tale patologia può indicare sentimenti ambivalenti nella sfera della sessualità (secondo chakra) così come tensioni nel chakra radice – insicurezza – forse riguardo al sesso. Quando è colpita la gola, e sono presenti difficoltà respiratorie, ciò riflette tensioni nel chakra della gola e in quello del cuore, e difficoltà ad accettare l’amore, forse a causa di tensioni circa il sesso.

Paralisi

Paralisi è un termine generale usato in medicina che si distingue poi in diversi tipi di «riduzione della mobilità», alcuni accompagnati da perdita della sensibilità o da movimenti involontari come il tremore. Quando la causa della paralisi è neurologica, ciò indica un coinvolgimento del chakra della corona: questioni irrisolte relative alla sfera dell’autorità o un senso di separazione da qualcuno, e quando sono colpiti i muscoli, ciò indica un coinvolgimento del chakra del plesso solare: questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo o della libertà, forse la persona nutre sentimenti ambivalenti riguardo alle sue azioni a causa di un possibile conflitto con l’autorità. Per comprendere meglio la causa interiore, si veda la parte del corpo interessata, il chakra associato e la funzione compromessa. Tipologie specifiche di paralisi hanno caratteristiche specifiche. Ad esempio vedi Bell, Paralisi di e Paralisi cerebrale.

Paralisi cerebrale

La paralisi cerebrale è causata da lesioni o danni al cervello. Molto frequentemente si verifica nel periodo prenatale, ma può manifestarsi nei primi tre anni di vita, prima che il cervello abbia completato il suo sviluppo. Poiché tale patologia riguarda il cervello, è associata al chakra della corona e indica tensioni relative al senso di connessione (o alla mancanza del senso di connessione) con il padre nel periodo in cui la patologia si è manifestata.

Paranoia

La persona che soffre di paranoia ha una visione delirante basata sulla convinzione di essere perseguitata: vede un complotto ai suoi danni, mettendo insieme eventi che non hanno alcuna relazione. La persona che soffre di paranoia interagisce con un altro livello di coscienza (chakra della gola) e sperimenta tensioni nel chakra radice che creano un filtro percettivo di insicurezza o paura, da cui deriva la percezione di essere vittima di una cospirazione. La persona prova anche un senso di isolamento che può anche indicare tensioni nel chakra della corona con il padre o l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno quando il disturbo è insorto.

Quando la persona lascia andare il filtro percettivo basato sulla paura, la percezione di essere vittima di una cospirazione, di vedere un complotto ai suoi danni, mettendo insieme eventi che non hanno alcuna relazione, può cambiare in positivo: l’Universo è percepito come un’entità benevola che lavora per l’interesse della persona e per la sua felicità, questa è la cosiddetta «paranoia positiva», conosciuta anche come Grazia.

Parassiti

I parassiti sono organismi che usano altri organismi – come il nostro corpo – per nutrirsi e abitarli. Le parassitosi possono causare problemi che vanno da un lieve fastidio alla morte. I parassiti rappresentano qualcosa che «mangia» la coscienza della persona, ma per comprendere appieno la causa interiore, è importante prendere in considerazione quale parte del corpo è interessata, il chakra associato e la funzione compromessa.

Parassiti intestinali

I parassiti intestinali sono vermi intestinali o protozoi e rappresentano qualcosa che «rode» nella coscienza, infastidendo la persona relativamente agli ambiti legati al chakra radice: denaro, casa e/o lavoro. I sintomi – legati al chakra del plesso solare – come dolore allo stomaco, nausea o vomito indicano rabbia o la percezione di mancanza di controllo sempre negli ambiti legati al chakra radice: denaro, casa e/o lavoro.

Paresi

La paresi è una paralisi leggera o parziale. Si veda la parte del corpo interessata per i dettagli sul modo in cui la persona si è paralizzata, si sta trattenendo dall’agire o dal fare qualcosa. Quando la paresi è legata a lesioni cerebrali, riflette tensioni con il padre/l’autorità.

Parestesia

Una parestesia è un’alterazione della sensibilità avvertita con formicolio, intorpidimento o sensazione di caldo di norma localizzata nelle mani, nei piedi, nelle braccia o nelle gambe, ma che può interessare qualsiasi parte del corpo. Tale patologia può dipendere dalla compressione di un nervo, indicando un possibile coinvolgimento del chakra della corona (tensioni con il padre, l’autorità, senso di isolamento), ma per capire meglio la causa interiore, è importante prendere in considerazione quale parte del corpo è interessata, il chakra associato, la funzione compromessa e l’effetto della patologia.

Parinaud, Sindrome di

La sindrome di Parinaud è una malattia neurologica caratterizzata da paralisi dello sguardo verso l’alto. Poiché alla base c’è una lesione cerebrale, tale patologia indica tensioni del chakra della corona con il padre/l’autorità.

Parinaud, Sindrome oculoghiandolare di (POGS)

La sindrome oculoghiandolare di Parinaud è un problema simile alla congiuntivite («occhio rosa»). Di norma interessa un solo occhio ed è accompagnata da gonfiore dei linfonodi limitrofi e da febbre, riflettendo insicurezza e rabbia nei confronti di un uomo, se è colpito l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), o nei confronti di una donna, se è colpito l’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini).

Parkinson, Morbo di

Il morbo di Parkinson è una patologia che interessa il cervello e porta a tremori, e difficoltà – che coinvolgono i muscoli – di movimento, coordinazione e deambulazione. C’è un conflitto tra il chakra della corona (nervi) e il chakra del plesso solare (muscoli), perciò tra l’autorità e la persona che si sente minacciata nel proprio potere personale. La persona nutre sentimenti ambivalenti riguardo all’ottenere ciò che vuole, perché teme che ciò potrebbe entrare in conflitto con i dettami dell’autorità.

Parodontite (Malattia parodontale)

Per parodontite s’intende un’infiammazione intorno al dente, un’infiammazione del tessuto gengivale e dell’osso sottostante. I denti e le gengive sono associati al chakra radice. L’infiammazione implica rabbia, perciò la parodontite indica rabbia o tensioni negli ambiti della vita relativi al chakra radice e perciò agli ambiti della coscienza che hanno a che vedere con la sicurezza e ciò che rappresenta la sicurezza: denaro, casa, lavoro. La possibilità di perdere il dente indica un chakra radice debole, un senso di sicurezza compromesso e la mancanza di radici.

Parotite

La parotite è un’infiammazione di una o entrambe le ghiandole parotidee, grandi ghiandole salivari che si trovano nella parte posteriore di ogni guancia. La parotite riflette tensioni nel chakra della gola. La persona ha difficoltà a comunicare qualcosa che la rende infelice. Se interessa il lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), tale patologia indica difficoltà a esprimere ciò che si vuole. Se interessa il lato emotivo (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), tale patologia indica difficoltà a esprimere ciò che si prova. Vedi Orecchioni.

Patereccio erpetico

Il patereccio erpetico è un’infezione dolorosa che interessa le dita delle mani, causata dal virus dell’herpes simplex. Può presentarsi accompagnato da febbre e linfonodi ingrossati. Il disturbo indica rabbia perché la persona non ha ciò che vuole, ma è la rabbia stessa a impedire di ottenerlo. Si veda il dito interessato per ulteriori dettagli. Vedi Dito della mano.

Peli vedi Irsutismo

Pellagra

La pellagra è dovuta a carenza di niacina (vitamina B3). La sintomatologia comprende stanchezza generalizzata e diarrea, che indicano tensioni nel chakra radice, probabilmente circa la sopravvivenza e tensioni a casa. Irritabilità, aggressività e vomito così come i problemi alla pelle indicano tensioni nel chakra del plesso solare e il sentire di aver perso il controllo della situazione, mentre il dolore addominale e la perdita di appetito riflettono tensioni nel secondo chakra, probabilmente relativamente alla sfera del cibo. Possono verificarsi convulsioni, demenza e depressione, cui potrebbero seguire problemi di memoria e allucinazioni o psicosi, che riflettono tensioni nel chakra corona con l’autorità. La persona si è chiusa in risposta a condizioni estreme che ha dovuto fronteggiare nella sua vita nel momento in cui il disturbo è insorto.

Pelle (in generale)

In generale, la pelle è associata al chakra del plesso solare e perciò a questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo, della libertà e della definizione di sé. Se un disturbo interessa la pelle in quanto sistema (ad esempio un eczema diffuso su buona parte del corpo), potrebbe indicare che la persona è in conflitto rispetto al fatto di essere se stessa, per come appare agli altri, ma la possibile conseguenza logica (sensibilità al contatto intimo) potrebbe anche riflettere questioni irrisolte relative alla sfera della libertà personale nell’ambito del contatto intimo. Problemi o sintomi della pelle in una parte specifica del corpo riflettono energia del chakra del plesso solare che interessa quella parte; ad esempio, una patologia cutanea sul torace, all’altezza del chakra del cuore, potrebbe rappresentare energia del chakra del plesso solare (controllo, rabbia, conflitto) nella sfera delle relazioni.

Pelle secca

I sintomi e i segni della pelle secca comprendono prurito, pelle arrossata, screpolata e che si desquama. La pelle è associata al chakra del plesso solare e di solito riflette come si sente la persona circa la propria immagine, l’immagine di sé che mostra al mondo. Per avere un quadro più chiaro è necessario vedere la parte del corpo interessata dal sintomo o dal disturbo, tenendo presente che ci sono questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare (rabbia, problemi relativi alla sfera del controllo) che toccano quella parte.

Pelvi

I sintomi che toccano le pelvi riflettono tensioni nel chakra radice relative a casa e al non sentirsi sostenuti. Se è compromessa la deambulazione, ciò significa che la persona si sta trattenendo dall’andarsene o si sta dando ragioni per restare in una situazione infelice perché è insicura. Se è interessato il lato della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), la persona nutre sentimenti ambivalenti riguardo al permettersi di fare ciò che vuole, o non persevera nel fare ciò che vuole. Se è interessato il lato delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò implica dipendenza emotiva. Se la polarità destra/sinistra è interpretata come maschile/femminile, un sintomo o un disturbo che interessa le pelvi può indicare tensioni o sfiducia nei confronti di un uomo o di una donna presenti nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato.

Pemfigo volgare

Il pemfigo volgare è considerato una malattia autoimmune che si manifesta con bolle e vescicole sulla pelle e sulle mucose. Nel 50 per cento dei soggetti che contraggono la malattia inizialmente compaiono bolle e vescicole dolorose in bocca, seguite poi da bolle cutanee sul cuoio capelluto, sul tronco o in altre zone. Le bolle implicano rabbia, probabilmente repressa, se compaiono in bocca. Se compaiono sul cuoio capelluto, indicano tensioni nel chakra della corona (rabbia nei confronti dell’autorità o rabbia per un senso di separazione da qualcuno). Se le bolle compaiono sul tronco, indicano tensioni nella sfera delle relazioni, rabbia nei confronti di persone vicine al cuore. Descritto come malattia autoimmune, il disturbo in generale indica tensioni e rabbia con qualcuno caro.

Pene

Poiché il pene ha un ruolo preminente sia nel processo di eliminazione sia nella sessualità, i sintomi e i disturbi che lo interessano riflettono tensioni nel chakra radice e/o nel secondo chakra, tensioni nella propria mascolinità.

Perdita della memoria vedi Amnesia

Pericardite

La pericardite è l’infiammazione del pericardio, ovvero la sacca fibrosa che contiene il cuore. L’infiammazione implica rabbia e qualsiasi disturbo che interessi il cuore riflette tensioni con qualcuno caro. Perciò, la pericardite riflette rabbia con qualcuno vicino al cuore della persona.

Peritonite

La peritonite è un’infiammazione del peritoneo, la membrana che riveste le pareti interne della cavità addominale e la maggior parte degli organi addominali. I primi sintomi di peritonite sono scarso appetito e nausea, e un dolore addominale sordo che rapidamente evolve in dolore addominale forte e persistente, peggiorato a ogni movimento. Altri sintomi sono il vomito, la febbre e difficoltà nel passaggio di urina. La combinazione dei sintomi riflette tensioni nel chakra del plesso solare e del chakra radice, perciò rabbia e insicurezza circa gli ambiti di vita relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro.

Pertosse

La pertosse, conosciuta popolarmente come tosse asinina, è un’infezione batterica dell’apparato respiratorio che indica tensioni nel chakra del cuore e rabbia nei confronti di una persona cara. Dato che questa malattia è considerata altamente contagiosa, indica tensioni nel chakra della corona e un senso di isolamento, o separazione da qualcuno caro. La malattia di solito esordisce con una tosse secca e irritante che diventa poi convulsiva e con il caratteristico «urlo». Ciò implica un coinvolgimento del chakra del cuore e dell’elemento aria: la relazione che si ha con l’aria riflette la relazione che si ha con l’amore; qui l’aria è spinta fuori, tenuta fuori. Chi ha la pertosse sta respingendo l’amore di qualcuno. Altri sintomi sono gocciolamento nasale, che riflette tensioni nel chakra radice e insicurezza, febbre e vomito dopo l’accesso di tosse, che riflettono rabbia e tensioni nel plesso solare. Se a esserne affetto è un bimbo molto piccolo, è interessante vedere come potrebbe essersi sentito separato da uno o da entrambi i genitori quando ha contratto la pertosse.

Peste bubbonica

La peste bubbonica è un’infezione dei linfonodi. I sintomi comprendono linfonodi ingrossati, duri e dolenti, chiamati bubboni, di solito localizzati a livello inguinale, e che riflettono rabbia relativamente a tensioni nel chakra radice per quanto riguarda la sfera della casa; i bubboni possono anche essere localizzati a livello ascellare o sul collo, il più delle volte nella sede dell’infezione (morso o lesione), riflettendo insicurezza rispetto all’esprimere o al comunicare. La zona potrebbe essere dolente prima che si ingrossi il bubbone. Altri sintomi comprendono brividi e febbre, indici di rabbia relativamente alle tensioni nel chakra radice; e anche dolore muscolare, indice di una sensazione di impotenza; cefalea e crisi epilettiche, indici di tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e di un senso di isolamento.

Pfeiffer, Febbre ghiandolare di vedi Mononucleosi

Piastrine

Le piastrine sono elementi del sangue deputate alla coagulazione, per arrestare il sanguinamento. Le patologie che le interessano risultano in un sanguinamento eccessivo, che implica il coinvolgimento del chakra del cuore e riflette una sensibilità eccessiva nell’area interessata (si veda il chakra associato). Vedi Emorragia.

Piccolo male (Epilessia)

Una crisi di piccolo male è una perdita di coscienza rapida e fugace, chiamata anche «crisi di assenza»: la persona ha lo sguardo fisso e si ritrae dal chakra radice, non è presente per qualcosa che avviene nel chakra della corona. Si tratta di una breve (di norma della durata inferiore ai 15 secondi) alterazione dell’attività elettrica nel cervello, che indica tensioni nel chakra della corona, dunque tensione nella relazione con il padre e/o l’autorità. Il non essere presenti riflette tensione nel chakra radice e perciò tensioni nella relazione con la propria madre o il non sentirsi al sicuro. L’insieme dei sintomi rivela una possibile reazione della persona alla percezione di un senso di separazione tra i genitori. Vedi Epilessia.

Piede

I piedi sono associati al chakra radice. Il piede destro nei destrimani è considerato il piede della volontà o il piede maschile (nei mancini è il sinistro), e il piede sinistro è il piede delle emozioni o femminile (nei mancini è il piede destro). Perciò, si possono interpretare i sintomi e i disturbi che colpiscono un solo piede come il riflesso della mancanza di fiducia in un uomo (piede maschile) o in una donna (piede femminile), o anche come mancanza di fiducia nella volontà (piede della volontà) o nelle fondamenta dell’essere emotivo (piede delle emozioni). Mancanza di fiducia nella realtà implica che la persona ha preso una decisione ma non l’ha messa in pratica, non ha perseverato, non ha «messo giù il piede», per insicurezza; una mancanza di fiducia nella sfera delle emozioni può implicare un senso di insicurezza o dipendenza emotiva, non reggersi in piedi per quel che concerne le proprie emozioni.

Bisogna esaminare altrettanto attentamente la possibile conclusione logica del sintomo o del disturbo (se gli fosse permesso di proseguire). Ad esempio, se la persona affetta non fosse più in grado camminare, si potrebbe dire che si sta trattenendo dal lasciare una situazione in cui è infelice, dandosi ragioni per restare.

Piede d’atleta

Il piede d’atleta è un’infezione fungina della pelle che causa irritazione, prurito e desquamazione delle zone colpite. Poiché interessa i piedi, tale disturbo può essere messo in relazione al chakra radice, e agli ambiti della coscienza relativi alla sicurezza e a quanto la rappresenta: denaro, casa, lavoro. Inoltre, dato che si tratta di un fungo, può essere descritto come qualcosa che «rode» nella coscienza, come insicurezza, come tensioni costanti circa la sicurezza, forse il non sentirsi al sicuro a casa, tensioni che irritano la persona nel sottofondo della coscienza.

Piede piatto

I piedi piatti sono caratterizzati dall’assenza dell’arco plantare o da una sua riduzione. L’arco è la parte centrale sotto il piede che di norma resta sollevato quando si sta in piedi. Questo disturbo riflette tensioni nel chakra radice, e la persona non si sente «sostenuta».

Piede valgo

Il piede valgo è una malformazione in cui il piede è deviato verso l’esterno. Se interessa il piede maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), tale disturbo indica una mancanza di contatto o un senso di separazione da un uomo; se interessa il piede femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), tale disturbo indica una mancanza di contatto o un senso di separazione da una donna. Quando si presenta in un bambino, indica che non sente la connessione con il padre o con la madre.

Pielofrenite

La pielofrenite è un’infiammazione che colpisce la mucosa della pelvi renale e il rene. I sintomi sono dolore e fastidio nella parte bassa della schiena, febbre e, di norma, una minzione impellente, frequente e dolorosa. Anche nausea e vomito sono sintomi comuni. Le parti del corpo interessate sono associate al chakra radice, e i sintomi perciò riflettono tensioni in quell’area, sperimentate come insicurezza e un senso di impotenza circa una situazione per cui la persona si sente infelice, ma incapace di cambiare. Questa percezione di mancanza di potere è indicata anche dalla nausea e dal vomito, che rappresentano tensioni nel chakra del plesso solare: la persona sente di aver perso il controllo. La febbre indica rabbia.

Pinguecola

Una pinguecola è una formazione benigna, leggermente sporgente, che si forma sul tessuto superficiale (congiuntiva) della parte bianca dell’occhio e si pensa sia causata dall’esposizione ai raggi ultravioletti. Spesso, la sensibilità alla luce riflette tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. Poiché uno dei possibili effetti della pinguecola può essere la secchezza oculare, ciò significa che la persona si sta trattenendo dal piangere, ha difficoltà a riconoscere di essere infelice per qualcosa che è accaduto nella sua vita, forse in relazione con il padre o l’autorità. Se è colpito un solo occhio, ciò può indicare tensione con un uomo (occhio destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o con una donna (occhio sinistro nei destrimani, destro nei mancini).

Piorrea

La piorrea è uno stadio avanzato della malattia paradontale in cui i legamenti paradontali e le ossa che sostengono i denti sono infiammati con produzione di pus. I denti e le gengive sono associati al chakra radice. L’infiammazione implica rabbia. Questo disturbo, pertanto, indica rabbia o tensioni negli ambiti di vita relativi al chakra radice, e quindi nelle sfere della coscienza che hanno a che fare con la sicurezza e ciò che rappresenta la sicurezza: il denaro, la casa, il lavoro.

Pirosi (gastrica) vedi Bruciore (acidità) di stomaco

-plegia

Con il suffisso -plegia si intende una paralisi. Partendo dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà, in caso di paralisi, ciò significa che la persona si è paralizzata, si sta trattenendo, si è immobilizzata e la parte del corpo interessata offre ulteriori dettagli sulla causa interiore, tenendo in considerazione il chakra associato e la funzione compromessa.

Plesso solare

Il plesso solare è associato al chakra del plesso solare e alla sfera del potere, del controllo e/o della libertà. Tale plesso è associato anche al corpo mentale, dunque tensioni presenti in quest’area possono essere ricondotte a un’attività mentale eccessiva, a questioni irrisolte relative alla sfera del controllo e anche rabbia.

Pleurite

La pleurite è un’infiammazione della pleura, la membrana che riveste i polmoni. I sintomi includono dolore toracico e difficoltà respiratorie, e perciò indicano tensioni nel chakra del cuore e rabbia verso qualcuno caro.

Polimialgia reumatica (PMR)

La polimialgia reumatica è una malattia che causa dolore, rigidità e infiammazione dei muscoli delle spalle, del collo e delle anche. Ciò riflette tensioni nel chakra della gola e nel chakra radice, o rabbia repressa relativamente agli ambiti del chakra radice riguardo la sicurezza – denaro, casa, lavoro – e possibile insicurezza riguardo l’esprimere la rabbia.

Polineuropatia

Per neuropatia si intende una malattia o una lesione ai nervi. Quando la patologia non tocca il cervello o il midollo spinale, è chiamata neuropatia periferica. La mononeuropatia è localizzata in un nervo, la polineuropatia in più nervi. La neuropatia può interessare le fibre nervose preposte alla trasmissione delle sensazioni (neuropatie sensitive) o del movimento (neuropatia motoria). I disturbi che interessano il sistema nervoso riflettono tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e la parte del corpo e la funzione compromesse indicano specifiche decisioni che l’individuo ha preso in risposta a tali tensioni. La neuropatia sensitiva indica che la persona ha deciso di non sentire le emozioni in relazione a tensioni nel chakra della corona, mentre la neuropatia motoria indica che l’individuo si è paralizzato. Prendete in considerazione il modo in cui la persona sperimenta il sintomo e descrivetelo dal punto di vista che è lei ad averlo creato.

Poliomielite (Polio)

La poliomielite è una malattia virale che colpisce soprattutto il midollo spinale causando debolezza muscolare e paralisi, il più delle volte alle gambe. La paralisi dei muscoli della respirazione e della deglutizione può essere letale. Il sistema nervoso e il midollo spinale sono associati al chakra della corona e al senso di connessione con il padre e l’autorità. I sintomi che interessano le gambe sono associati al chakra radice e all’insicurezza. Perciò, la poliomielite indica che la persona non si erge di fronte all’autorità, è insicura di fronte all’autorità/al padre, forse non si sente al sicuro a casa a causa di queste tensioni. Difficoltà respiratorie indicano difficoltà a lasciar entrare l’amore (chakra del cuore), non sentirsi amati. Difficoltà a deglutire indicano qualcosa che la persona ha difficoltà a «ingoiare», in senso metaforico, qualcosa che trova difficile accettare.

Polipo

Un polipo è un’escrescenza patologica sporgente che si forma su una mucosa. In quanto escrescenza, rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso. Si veda la parte del corpo, o l’organo o la funzione interessata per ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Poliuria

La poliuria è l’eliminazione di elevate quantità di urine, e riflette insicurezza e tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro. Poiché da alcuni è considerata un sintomo precoce del diabete, la poliuria può indicare rabbia con qualcuno a casa, ma il non sentirsi al sicuro nell’esprimerla. Vedi Diabete.

Pollachiuria

Pollachiuria è il termine medico usato per indicare un aumento della frequenza delle minzioni. Qualunque disturbo interessi il sistema di eliminazione indica insicurezza e tensione negli ambiti relativi al chakra radice.

Pollice vedi Dito della mano

Polmone

I polmoni sono associati al chakra del cuore e alla sfera delle relazioni che la persona vive. I sintomi e i disturbi che interessano i polmoni compromettono la capacità di respirare. L’elemento aria è associato al chakra del cuore e la relazione che una persona ha con l’aria riflette la relazione che ha con l’amore. Quindi possiamo vedere il parallelismo tra la difficoltà a lasciar entrare o a esprimere e ciò che è accaduto nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Polmonite

La polmonite è un’infiammazione dei polmoni che potrebbe comportare tosse, febbre e difficoltà respiratorie. I polmoni sono associati al chakra del cuore e alla sfera delle relazioni, così come lo è l’elemento aria e la relazione che una persona ha con l’aria riflette la sua relazione con l’amore. Dunque la polmonite riflette tensione nella sfera del chakra del cuore e rabbia nei confronti di qualcuno vicino al cuore.

Polso

Il polso è associato al chakra della gola e alla volontà o capacità della persona di permettersi di avere qualcosa che ha chiesto all’Universo. Un problema al polso della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) indicherebbe difficoltà a permettersi di avere ciò che si vuole; se il disturbo interessa il polso delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò indicherebbe difficoltà o resistenza ad avere ciò che renderebbe felici.

Pott, Morbo di (Spondilite tubercolare)

Il morbo di Pott porta alla distruzione parziale delle vertebre, a causa di un’infezione tubercolare, cui spesso segue una curvatura della colonna vertebrale, solitamente nella porzione toracica. Ciò riflette tensioni nel chakra del cuore e rabbia con qualcuno caro, che mina il senso di stabilità, probabilmente tensioni a casa.

Presbiopia

Quando una persona è affetta da presbiopia, vede più chiaramente ciò che è lontano rispetto a ciò che è vicino. Le persone presbiti sono più focalizzate sul mondo esterno che sul proprio mondo interiore. L’energia – la direzione dell’attenzione – si muove verso l’esterno, si espande, esce dall’interno: l’interiorità è tenuta a distanza. Per essere viste in modo chiaro e senza difficoltà le cose devono essere tenute a una certa distanza. Per la persona presbite, dare può sembrare più importante di ricevere, come se ciò che gli altri vogliono o sentono fosse più importante di ciò che lei vuole o sente, inoltre c’è un orientamento eccessivo verso gli altri e lontano da sé. Il soggetto presbite considera il «Tu» più importante dell’«Io» e, dal suo punto di vista, nel «Noi», l’«Io» sembra non avere lo stesso peso del «Tu» .

Il presbite prova più interesse verso la vita degli altri ed evita di guardare la propria; enfatizza eccessivamente la sua immagine (come appare agli occhi degli altri) e vi si identifica, dando più importanza all’apparenza che alla sua essenza, alla persona dietro all’immagine: chi è veramente. Il filtro percettivo è la rabbia o il senso di colpa, sebbene la rabbia potrebbe essere repressa, per non offendere gli altri. Il pensiero è focalizzato sul passato, che viene avvertito con rabbia e autogiustificandosi, o anche con la sensazione di non aver fatto «la cosa giusta». Questa preoccupazione per il passato non permette al presbite di essere totalmente presente. Il grado in cui questo si verifica dipende dall’equilibrio della persona ed è in stretta relazione con il grado di presbiopia.

È presente tensione nel chakra del plesso solare e nel chakra della gola.

Pressione arteriosa

La pressione arteriosa è in relazione al chakra del cuore, e perciò alla sfera delle relazioni nella vita della persona. L’ipertensione arteriosa sarebbe da collegare a tensioni con una persona cara. L’ipotensione arteriosa potrebbe indicare mancanza di energia o mancanza di motivazione nei confronti di qualcuno vicino al proprio cuore: partner, genitore, fratello o sorella, figli o nipoti.

Pressione sanguigna alta vedi Ipertensione arteriosa

Press

ione sanguigna bassa vedi Ipotensione arteriosa

Prolasso

In medicina per prolasso si intende un abbassamento o la fuoriuscita di un organo dalla cavità in cui è contenuto, e possono essere organi che «sporgono» dalla vagina o dal retto o anomalie nei lembi della valvola mitrale (cardiaca). A volte anche un’ernia del disco vertebrale viene chiamata prolasso discale (vedi Ernia del disco).

Il prolasso rettale è una condizione in cui le pareti rettali fuoriescono dall’ano. Ciò riflette debolezza nel chakra radice e perciò tensioni a casa.

Il prolasso uterino è la discesa dell’utero dalla piccola pelvi nella vagina. Ciò riflette debolezza nel chakra radice, tensioni a casa. Poiché può interessare l’attività sessuale, indica tensioni con il partner in casa.

Per il prolasso della valvola mitrale, del cuore, vedi Barlow, Sindrome di.

Prolasso discale

Il prolasso discale, conosciuto più comunemente come ernia del disco o erniazione discale, si verifica quando avviene una rottura in un disco intervertebrale che, aprendosi, causa la fuoriuscita della sostanza «molle e gelatinosa» in esso contenuta. Ciò causa dolore alla schiena e in altre parti del corpo. La localizzazione del disco e il chakra a essa associato, la parte del corpo colpita e il chakra a essa associato, così come la funzione compromessa, indicheranno tensioni specifiche nella coscienza.

Prolattinoma

Il prolattinoma è un tipo di tumore ipofisiario che ha effetti sulla secrezione di prolattina, l’ormone che stimola la produzione di latte dal seno, dopo il parto. Un sintomo comune del prolattinoma è il mal di testa, che indica tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione o isolamento. Nelle donne i sintomi sono la secrezione di «latte» dai capezzoli in un periodo che non è quello della gravidanza né dell’allattamento, fastidio al seno, calo della libido, infertilità, mestruazioni irregolari o assenti non in concomitanza di menopausa; tutti questi sintomi indicano tensioni circa l’avere figli. Tale patologia può sembrare una «falsa gravidanza», che indica il desiderio della donna di essere incinta, ma l’infertilità rifletterebbe l’impedirsi di restare incinta: la donna vuole concepire ma si dà ragioni per non avere un figlio date le circostanze della sua vita in quel momento.

Negli uomini, un prolattinoma può portare al calo della libido, a un aumento del volume delle ghiandole mammarie, a impotenza e infertilità, che riflettono sentimenti ambivalenti circa il proprio ruolo maschile e l’essere padre.

I sintomi conseguenti alla pressione esercitata da una massa tumorale di grandi dimensioni potrebbero includere letargia, gocciolamento nasale e problemi olfattivi, tutti sintomi che indicano tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro; ma possono essere presenti anche nausea e vomito, che indicano questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare, rabbia o controllo, e problemi di vista che indicano la difficoltà a guardare la situazione in cui si vive in quel momento.

Prostata

La ghiandola della prostata è localizzata a livello del chakra radice – che è relativo alla fiducia – e ha una funzione nei rapporti sessuali, dunque i sintomi e i disturbi che interessano la prostata indicano insicurezza o sfiducia nei confronti di una donna o delle donne in generale, in relazione al sesso o in un senso più generale.

Prostatite

La prostatite è un’infiammazione della ghiandola prostatica e a volte dell’area circostante a tale ghiandola. Poiché la prostata è localizzata a livello del chakra radice – che è relativo alla fiducia – e ha una funzione nei rapporti sessuali, e l’infiammazione implica rabbia, la prostatite riflette rabbia e sfiducia nei confronti di una donna o delle donne in generale, in relazione al sesso o in un senso più generale.

Protuberanza

Le protuberanze sono considerate, genericamente e sintomaticamente, come tumori, poiché rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo interessata riflette ciò che è stato trattenuto e non espresso, in termini di quale chakra e/o quale funzione è associata a essa. Si rimanda alla voce relativa alla parte affetta per ulteriori dettagli.

Prurito

Il prurito può essere associato a irritazione e dunque a un senso di fastidio. La parte del corpo che prude indica la fonte dell’irritazione, oltre a identificare quale chakra è coinvolto, quale funzione è compromessa (che cosa la persona si sta impedendo di fare) e quale ambito della coscienza presenta tensioni.

Prurito anale (Pruritus ani)

Il prurito anale indica prurito e rossore persistente attorno all’ano. Considerata la localizzazione a livello del chakra radice, che è anche associato al sistema di eliminazione, questo sintomo implica irritazione circa una situazione problematica a casa o economica.

Psicosi

Quando una persona soffre di psicosi non è capace di distinguere tra la realtà e la propria immaginazione – sperimenta una perdita di contatto con la realtà – in un modo che compromette la sua capacità di essere funzionale e di interagire con gli altri. I sintomi principali, oltre a deliri e allucinazioni, sono le alterazioni del linguaggio e del comportamento, anestesia emotiva e apatia. La persona si sente isolata in una realtà alternativa in cui non si sente compresa, e ciò indica tensioni nel chakra della fronte e nel chakra della corona. Si dovrebbe chiarire che è possibile funzionare in realtà alternative, come quando si opera una guarigione, pur restando funzionali in quella che la società considera la «norma», anche se la persona potrebbe sentirsi a disagio se è circondata da gente che giudica negativamente simili realtà alternative. Ne risulta che la persona chiude il chakra della corona sperimentando un senso di isolamento, a causa dell’etichetta negativa che le viene appiccicata addosso perché è in grado di sperimentare percezioni extrasensoriali e di fare esperienze che esulano dalla realtà ordinaria.

Psoriasi

La psoriasi è una dermatite caratterizzata da chiazze pruriginose, ispessite e arrossate, coperte da squame opalescenti che, di norma, interessano la pelle dei gomiti, delle ginocchia, della schiena, dei palmi delle mani e dei piedi, il cuoio capelluto, ma possono comparire anche in altre parti del corpo. Si ritiene che la psoriasi sia da ricondurre al sistema immunitario, associato al chakra del cuore, dunque con la sfera delle relazioni e le percezioni d’amore. In quanto problema della pelle, rappresenta sensibilità nell’area del chakra del plesso solare, la percezione di una minaccia al proprio potere personale di essere se stessi; per comprendere meglio la causa interiore, comunque, si veda la parte del corpo interessata e i possibili effetti del disturbo. Ad esempio, se la psoriasi si manifesta sul cuoio capelluto, ciò indica energia del plesso solare – o sentirsi nervosi o minacciati – correlata al chakra della corona e alla relazione con il padre/l’autorità. Se la psoriasi si manifesta sul volto, rifletterebbe la sensibilità della persona circa il permettere che le persone si avvicinino, nervosismo relativamente ciò che gli altri potrebbero vedere in lei. Se la psoriasi si manifesta sui gomiti e sui palmi delle mani, rappresenterebbe nervosismo circa il volere e l’accettare la realizzazione dei propri obiettivi. Se la psoriasi si manifesta sulle ginocchia e sui piedi, rappresenterebbe una sensibilità circa l’energia del chakra del plesso solare nell’area del chakra radice, in relazione alla sfera del denaro, della casa, del lavoro. Se la psoriasi si manifesta su una buona parte del corpo, ciò può indicare che la persona è a disagio nel contatto intimo e viene attivata da questioni irrisolte relative alla sfera della libertà, del potere e del controllo che la influenzano, creandole resistenze ad avere contatti intimi.

Ptosi palpebrale

La ptosi palpebrale è un abbassamento completo o parziale della palpebra che può limitare la visione normale. Se la ptosi interessa l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), riflette tensione con o circa un uomo, il non vedere l’uomo nella propria vita in quel momento; se interessa l’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), riflette tensione con o circa una donna, e il non vedere la donna nella propria vita in quel momento. Se la polarità destra/sinistra è descritta come volontà/emozioni, la ptosi potrebbe indicare che la persona non vede ciò che vuole veramente o non vede ciò che prova veramente. Vedi Palpebra, Occhio.

Pubalgia vedi Disfunzione della sinfisi pubica

Punti neri (Comedoni)

I punti neri sono piccole formazioni che compaiono sulla pelle a causa dell’ostruzione del follicolo pilifero; vengono chiamati «punti neri» perché hanno una superficie scura o nera. Sono considerati una forma leggera di acne che solitamente si presenta sul volto, ma possono essere localizzati anche sulla schiena, sul petto, sul collo, sulle braccia e sulle spalle. I disturbi della pelle riflettono tensioni al plesso solare e, perciò, sensibilità circa l’essere sé stessi o come si appare agli altri. Quando i punti neri sono localizzati sul viso, sono destinati a tenere a distanza i potenziali partner, e ciò riflette sensibilità circa la libertà di essere se stessi nelle relazioni. La presenza di punti neri su parti del corpo normalmente non esposte riflette sensibilità riguardo al fatto di spogliarsi in presenza di un’altra persona, e quindi sensibilità riguardo ai contatti intimi. Punti neri sul petto e sulla schiena indicano tensioni nel chakra del plesso solare nell’area del chakra del cuore, sensibilità circa la libertà o l’essere se stessi in una relazione; sulle braccia e sulle spalle, ambivalenza circa lo stabilire obiettivi nella relazione a causa di tensione nella sfera del potere, del controllo, della libertà.

Puntura di insetto

Una reazione intensa alle punture di insetti riflette rabbia. La localizzazione della puntura non è casuale. Si veda la parte del corpo interessata e la possibile funzione compromessa (la deambulazione, ad esempio) per ulteriori dettagli.

R

Torna all’indice

Rabbia

La rabbia è una patologia che colpisce il cervello, causando in quell’area gonfiore o infiammazione. Ciò riflette tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. I sintomi potrebbero comprendere convulsioni e problemi muscolari e, poiché i muscoli sono associati al chakra del plesso solare, ci potrebbero essere tensioni nel plesso solare in relazione all’autorità, la persona potrebbe avere la percezione di una mancanza di potere in relazione all’autorità. La difficoltà a deglutire indica difficoltà a «mandare giù» o ad accettare una situazione nel momento in cui il disturbo è insorto.

Rachitismo

Il rachitismo è una patologia causata dalla mancanza di vitamina D, di calcio e/o di fosforo. Porta ad avere ossa molli e cedevoli. L’apparato scheletrico è associato al chakra radice e perciò agli ambiti della coscienza relativi alla sicurezza (casa) e al senso di connessione con la propria madre. Il rachitismo potrebbe essere una reazione del bambino a tensioni presenti nella coscienza della madre circa le sue capacità di crescere un figlio o, se il bambino prova un senso di separazione dal padre in quel momento, significa che ha chiuso il chakra della corona, cosa che crea in lui un senso di isolamento, che gli impedisce di sentire persino la connessione con la madre.

Raffreddore

Il raffreddore di solito causa gocciolamento nasale, congestione nasale e starnuti. La persona potrebbe anche avere mal di gola, tosse, mal di testa o dolori muscolari.

I sintomi nasali indicano tensioni nel chakra radice, e insicurezza come filtro percettivo. La gola irritata indica il chakra della gola e rabbia inespressa. Il mal di testa indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro, e i dolori muscolari indicano la percezione di mancanza di potere («Non posso…»).

Raffreddore da fieno

Il raffreddore da fieno (rinite allergica) implica l’irritazione e l’infiammazione della mucosa del naso. I sintomi classici sono: naso chiuso, che cola e con gocciolamento retronasale. A livello fisico il raffreddore da fieno di norma è scatenato da allergeni presenti nell’aria, come i pollini.

Poiché interessa il naso, il disturbo è in relazione al chakra radice e, nello specifico, a tensioni nella propria relazione con la madre, e poiché compromette la capacità di inspirare l’aria (amore, chakra radice) attraverso il naso, può indicare la difficoltà a lasciar entrare l’amore della propria mamma.

È possibile che si presentino altri sintomi, come starnuti, prurito al naso, tosse (chakra del cuore, spingere via l’amore, la persona è arrabbiata con qualcuno vicino al suo cuore), mal di testa (chakra della corona, tensioni con il padre/l’autorità, senso di separazione/isolamento), stanchezza (tensioni nel chakra radice) e sensazione di ottundimento (non pensare chiaramente, anch’esso associato a tensioni nel chakra radice). Anche gli occhi potrebbero essere interessati: occhi che lacrimano, che prudono, arrossati, gonfi e segnati da occhiaie, come se la persona piangesse, quindi la sintomatologia indica infelicità per qualcosa e difficoltà a guardare qualcosa che sta accadendo nella vita della persona.

Rash cutaneo

Un rash cutaneo è uno sfogo sulla pelle causato da irritazione per un’allergia, un’infezione o qualche disturbo come l’eczema o la psoriasi. Ciò indica tensione nel chakra del plesso solare unitamente a un’energia repressa o eccessiva in questo centro energetico; la parte del corpo colpita indica l’origine o l’effetto della rabbia.

Raucedine

Per raucedine si intende la difficoltà a produrre suoni parlando. La voce è alterata e può essere bassa, tremolante, stridula o roca. Dunque ciò indica che la persona si sta trattenendo dal comunicare o dall’esprimere qualcosa a proposito di cui non si sente bene.

Raynaud, Sindrome di (Fenomeno di)

Il fenomeno di Raynaud è una patologia caratterizzata da episodi di scolorimento delle dita delle mani e dei piedi dopo una variazione di temperatura o dopo che il soggetto ha vissuto un evento stressante. Durante un episodio di Raynaud, le zone della pelle colpite inizialmente diventano biancastre, poi bluastre, sono fredde e intorpidite e poco sensibili. Quando la circolazione sanguigna torna alla normalità, quelle zone potrebbero arrossarsi e iniziare a pulsare, a formicolare, a bruciare o a gonfiarsi. Tenendo presente che la patologia è una risposta della persona all’evento emotivo, ricordiamo che i sintomi che rivelano difficoltà nella circolazione sanguigna nelle dita delle mani e dei piedi indicano problemi nella «circolazione» dell’amore (sangue, chakra del cuore) a casa (piedi, chakra radice) e che la persona ha credenze che le impediscono di avere ciò che vuole e ciò che la rende felice (mani), molto probabilmente relativamente alla sfera dell’amore. L’insensibilità cutanea può essere descritta come il trattenersi dal sentire, evitare di entrare nelle emozioni legate a quanto sta accadendo nella propria vita, tenendo in considerazione la parte del corpo interessata, il chakra associato e la funzione compromessa.

Reflusso acido (Reflusso gastroesofageo)

Il reflusso acido è una condizione in cui gli acidi dello stomaco salgono nell’esofago perché la valvola che separa l’esofago dallo stomaco non si chiude correttamente. Questo potrebbe essere dovuto a un «malfunzionamento» dello sfintere esofageo inferiore o da un’ernia iatale.

Questo sintomo rappresenta la difficoltà che la persona incontra nello spostare la sua attenzione dal chakra del plesso solare al chakra del cuore, a causa di tensioni trattenute nel chakra del plesso solare. La persona vorrebbe focalizzarsi sulle percezioni d’amore, ma ha difficoltà a farlo a causa di questioni irrisolte di potere, controllo o libertà e a causa di una possibile rabbia che investe la sfera delle relazioni.

Rendu-Osler-Weber, Malattia di vedi Teleangectasia emorragica ereditaria (HHT)

Rene

I reni si trovano a livello del chakra del plesso solare, ma fanno parte del sistema di eliminazione, associato al chakra radice, quindi un sintomo o una patologia ai reni o a un rene indica insicurezza (chakra radice) al posto del potere personale (chakra del plesso solare), dunque la percezione della mancanza del potere personale. La persona sente di non essere in grado di fare nulla per uscire dalla situazione in cui vive e che la rende infelice. Se è un bambino a manifestare il sintomo o il disturbo ai reni o a un rene, il senso di impotenza può essere una risposta a genitori iperprotettivi o con tendenza a un rigido controllo, e la sensazione che ha di non essere in grado di fare le cose autonomamente.

Respiro

I polmoni sono in relazione al chakra del cuore, associato all’elemento aria. La relazione di una persona con l’aria, perciò, riflette la sua relazione con l’amore. Difficoltà nell’atto dell’inspirazione possono equivalere a difficoltà a lasciar entrare l’amore, e difficoltà nell’atto dell’espirazione possono essere associate a difficoltà a esprimere l’amore.

Se è difficile respirare dal naso – che è correlato al chakra radice e alla relazione con la propria madre –, ciò riflette difficoltà a lasciar entrare l’amore della mamma, o difficoltà a lasciar entrare l’amore a casa.

Se le difficoltà respiratorie sono dovute a problemi alla gola, ciò riflette tensioni nel chakra della gola che influiscono sul flusso dell’amore: difficoltà a esprimere emozioni o difficoltà a comunicare, che risulta nella difficoltà a lasciar entrare l’amore.

Retina vedi Distacco della retina

Retinite pigmentosa

La retinite pigmentosa è una distrofia o lesione causata dalla perdita dei fotorecettori e caratterizzata da depositi di pigmenti sull’epitelio retinico. L’effetto è la cosiddetta «visione a cannocchiale». La pigmentazione è associata al chakra della corona e perciò a questioni irrisolte con il padre/l’autorità o un senso di separazione/isolamento, e che potrebbero portare all’effetto ultimo (cecità). La retinite pigmentosa, dunque, indica un senso di separazione o isolamento, o tensioni con l’autorità, nel momento in cui il disturbo si è manifestato, tensioni che aumentano con il progredire della patologia. Se colpisce un occhio solo, l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò indica un senso di separazione da un uomo, il non vedere l’uomo; se interessa l’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò indica un senso di separazione da una donna quando il disturbo è insorto.

Rett, Sindrome di

La sindrome di Rett è una patologia neurologica dello sviluppo che colpisce il cervello e che interessa prevalentemente soggetti di sesso femminile. Questo disturbo indica che la persona ha chiuso il chakra della corona come reazione a una percepita mancanza di contatto con il padre. La testa è più piccola della norma e c’è un rallentamento della crescita della circonferenza cranica. Difficoltà a camminare, scoliosi e problemi intestinali indicano anche tensioni nel chakra radice e una possibile mancanza di contatto con la madre. Crisi di urla e di pianto inconsolabile riflettono la frustrazione della bambina per il senso di isolamento. Le difficoltà respiratorie riflettono tensioni nel chakra del cuore e il non sentire il contatto con i genitori e perciò il non sentire l’amore. Il deficit di sviluppo riflette il desiderio di regredire a uno stato infantile precedente in cui poteva esserci stato un maggiore senso di contatto con i genitori.

Retto

Il retto è la parte terminale dell’apparato digerente in cui le feci si accumulano prima di venire evacuate. Il retto è contiguo al tratto del colon chiamato sigma, ed è lungo dai 13 ai 15 cm, e termina nell’ano. Esso è associato al chakra radice e qualsiasi sintomo o disturbo legato al retto indica, dunque, tensioni nel chakra radice relative alla sicurezza, alla sopravvivenza, alla fiducia e agli ambiti della vita legati alla sicurezza: denaro, casa, lavoro, rapporto con la madre.

Reumatismo

Reumatismo (o malattia reumatica) è un termine non specialistico usato per identificare disturbi medici che possono riguardare tessuti connettivi e le articolazioni, che sono associati al chakra radice. L’effetto è l’irrigidimento fino all’immobilità della parte interessata. La malattia indica che la persona si immobilizza a causa dell’insicurezza. Si vedano le specifiche parti del corpo colpite per ulteriori dettagli su come o perché la persona si è immobilizzata.

Rigidità del collo

Il collo rigido riflette tensione nel chakra della gola e difficoltà a esprimersi. Ciò riflette difficoltà a esprimere emozioni o a comunicare. Il tipo di rigidità offre ulteriori dettagli. Ad esempio, la difficoltà a muovere la testa da parte a parte, di lato, potrebbe riflettere difficoltà a esprimere il «No», mentre la difficoltà a muovere la testa su e giù potrebbe riflettere difficoltà a dire «Sì».

Rigurgito vedi Vomito

Rinite

Rinite è il termine con cui si indica l’irritazione e l’infiammazione delle mucose nasali. I sintomi comuni della rinite sono l’ostruzione nasale, il gocciolamento nasale e il gocciolamento retronasale. Il naso è associato al chakra radice e, in questo caso, a insicurezza, a tensioni a casa e alla relazione con la madre, e poiché la rinite ostacola o impedisce il far entrare l’aria (l’amore, chakra del cuore) dal naso, può essere messa in relazione con la difficoltà a lasciar entrare l’amore della mamma, o la difficoltà a lasciar entrare l’amore a casa.

Rinite allergica

La sintomatologia comune della rinite sono naso chiuso e gocciolamento nasale. Il tipo più comune di rinite è la rinite allergica, che di solito viene scatenata da allergeni presenti nell’aria, come i pollini.

Poiché interessa il naso, questo disturbo rimanda a tensioni nel chakra radice, e spesso, a tensioni nella relazione con la propria madre, e poiché implica il far entrare l’aria (amore, chakra del cuore) attraverso il naso, può essere messo in relazione alla difficoltà a lasciar entrare l’amore della mamma, o la difficoltà a lasciare entrare l’amore a casa.

Questo disturbo indica anche insicurezza o paura come filtro percettivo.

La rinite allergica può causare altri disturbi, come starnuti e prurito al naso, tosse (chakra del cuore, spingere via l’amore, essere arrabbiati con qualcuno che si ama), cefalea (chakra della corona, senso di separazione/isolamento), stanchezza (tensione al chakra radice), confusione e scarsa lucidità mentale (tensioni al chakra radice). Gli allergeni possono anche toccare gli occhi, causando lacrimazione, arrossamento o irritazione e gonfiore sotto gli occhi, dando l’impressione che la persona stia piangendo, o che trovi difficile guardare qualcosa che accade nella sua vita.

Ritenzione idrica vedi Edema

Roger, Morbo di

Il morbo di Roger (o malattia di Roger) indica un difetto del setto interventricolare che separa i ventricoli del cuore. Tale patologia indica tensioni nel chakra del cuore e perciò difficoltà con le percezioni d’amore. Quando viene diagnosticato in lattanti o bambini, può essere una reazione del piccolo a una percepita mancanza di contatto con uno o entrambi i genitori.

Rosacea

La rosacea è una malattia infiammatoria che interessa la pelle e causa rossore ed eruzione cutanea sul naso, sulle guance, sul mento e sulla fronte. Questa malattia indica tensioni nel chakra del plesso solare, rabbia e un senso di imbarazzo o vergogna, poiché la persona potrebbe desiderare di non voler essere visibile, potrebbe volere nascondere la faccia.

Roseola vedi Sesta malattia

Rosolia

La rosolia è un’infezione virale di norma comune nei bambini. La persona sviluppa un’eruzione cutanea, caratterizzata da piccoli puntini di colore rosa o rosso, che inizia vicino alle orecchie, per poi diffondersi in tutto il corpo. Questa malattia indica rabbia. Una settimana prima del rash cutaneo, la persona può avere una lieve febbre, tosse e mal di gola e/o gonfiore al collo e alla base del cranio (causata dal gonfiore dei linfonodi) che di nuovo indicano rabbia per qualcosa a casa. Gli occhi possono essere rossi e doloranti (congiuntivite): sembra che la persona sia turbata o che pianga per qualcosa; l’eventuale dolore alle articolazioni, principalmente riscontrato negli adulti, indica tensioni nel chakra radice circa una situazione a casa. Potrebbe esserci anche mal di testa, che indica tensioni nel chakra della corona e rabbia nei confronti del padre e/o dell’autorità.

Russare

Il rumore del russare è causato dall’ostruzione del flusso d’aria nei passaggi retrostanti al naso e alla bocca che iniziano a vibrare. Poiché l’aria è associata al chakra del cuore, la relazione che una persona ha con l’aria riflette la relazione che ha con l’amore. Perciò, la difficoltà a far entrare l’aria riflette la difficoltà a far entrare l’amore, forse in relazione a un coinvolgimento del chakra radice riguardante la sfera della casa o il rapporto con la madre. Poiché russare scoraggia il contatto con un partner di letto, riflette una resistenza a connettersi con il partner nel chakra del cuore.

S

Torna all’indice

SAD vedi Disturbo affettivo stagionale

Salpingite

La salpingite è un’infezione e un’infiammazione nelle tube di Falloppio che può portare all’infertilità. I sintomi della salpingite potrebbero anche comprendere mestruazioni molto dolorose e abbondanti, rapporti sessuali dolorosi, perdite vaginali e malessere generale, che riflettono il fatto che la persona si sta dando ragioni per non avere figli, forse perché prova rabbia nei confronti del partner sessuale.

Sangue

In generale, il sangue è collegato al chakra del cuore, e perciò, se si manifestano patologie che interessano il sangue, ciò significa che sussistono questioni irrisolte relative a relazioni e a rapporti, tensioni concernenti le percezioni d’amore che la persona ha. Le malattie del sangue indicano tensioni con qualcuno vicino al cuore del soggetto affetto – partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia, nipote – o decisioni e credenze riguardanti le percezioni d’amore. Si rimanda alle voci degli specifici sintomi per decodificare la causa interiore in quanto risposta a ciò che stava accadendo nella vita della persona nel momento in cui il disturbo si è manifestato o è stato scoperto.

Sangue dal naso

Qualunque sintomo o disturbo interessi il naso riflette tensioni nel chakra radice e un senso di insicurezza o paura, e il sangue dal naso indica il non sentirsi al sicuro, forse a casa.

Sanguinamento

Vedi la voce relativa alla parte del corpo interessata o alla funzione compromessa per capire la causa interiore del sintomo. In caso di sanguinamento eccessivo, vedi Emorragia.

Sanguinamento anale e rettale

Le cause più frequente di sanguinamento rettale sono le emorroidi, fissurazioni (ragadi) e polipi. Le diagnosi associate alla difficoltà nel transito delle feci possono andare dalla stipsi all’incontinenza fecale. In generale, il sanguinamento rettale è associato al non sentirsi al sicuro a casa. Nel caso di emorroidi, potrebbe esserci la paura di perdere qualcosa, e i polipi o i tumori nel colon rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso riguardante gli ambiti della coscienza relativi al chakra radice: denaro, casa e lavoro. A seconda della posizione del tumore nel colon, il filtro percettivo emozionale potrebbe essere l’insicurezza, o la rabbia circa questioni irrisolte concernenti il chakra radice. Le tensioni a casa potrebbero riguardare l’ambiente famigliare in casa.

Sarcoma

Il sarcoma è un cancro che ha origine in alcuni tessuti, come le ossa o i muscoli. I tipi principali di sarcoma sono l’osteosarcoma, che si sviluppa dalle ossa, e i sarcomi dei tessuti molli, che possono svilupparsi da tessuto adiposo, muscoli, nervi, tendini e legamenti, vasi sanguigni e tessuto sottocutaneo. Perciò, i sarcomi sono un gruppo numeroso ed eterogeneo di neoplasie maligne.

Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo interessata mostra che cosa è trattenuto e non espresso. Il cancro delle ossa indica tensioni nel chakra radice; il sarcoma del muscolo indica questioni irrisolte relative alla sfera del potere; il sarcoma dei vasi sanguigni indica tensioni con qualcuno caro; tali tensioni sono emerse per quanto è accaduto nella vita della persona quando il cancro è insorto.

A prescindere dalla parte del corpo interessata, la conclusione logica finale del sarcoma – la morte – mostra che la persona ha deciso che la situazione in cui si trova per lei è inaccettabile, e che preferirebbe morire piuttosto che continuare a vivere in una simile condizione. È dunque imperativo che la persona risolva la situazione e si liberi di quella tensione, in modo tale da tornare ad avere voglia di vivere.

SARS (Sindrome respiratoria acuta severa)

La SARS è una patologia respiratoria virale. All’esordio i sintomi sono quelli influenzali che possono comprendere febbre, dolori muscolari, sonnolenza e spossatezza, tosse e mal di gola: tali sintomi indicano rabbia repressa nei confronti di qualcuno caro e la sensazione di impotenza in quella situazione. Successivamente potrebbero comparire fiato corto e problemi respiratori a indicare la difficoltà a lasciar entrare l’amore. Il fatto che la SARS sia circoscritta geograficamente in una zona del mondo indica che tali tensioni sono presenti nella coscienza del gruppo che l’individuo ha accettato (tensioni che l’individuo, a sua volta, sperimenta).

Sbalzi d’umore

Gli «sbalzi d’umore» indicano una reazione eccessiva a un evento che l’ha scatenata. Possono essere uno dei sintomi della menopausa e del disturbo bipolare. Vedi Menopausa e Disturbo bipolare.

Scabbia

La scabbia è un’infezione della pelle dovuta a un’infestazione da acari umani microscopici. Questi parassiti scavano «gallerie» nello strato superficiale della pelle e lì vivono e depongono le uova. I sintomi più comuni della scabbia sono prurito intenso ed eruzione cutanea con bollicine rosse in rilievo, e tale patologia di norma colpisce mani, piedi, polsi, gomiti, schiena, natiche e genitali esterni. Il disturbo indica qualcosa che «rode» nella coscienza della persona, qualcosa che la infastidisce nel sottofondo della coscienza, e la parte del corpo affetta indica qual è la sensibilità in questione. Ad esempio, se la scabbia interessa i genitali, ciò indica tensioni nella sfera della sessualità. Poiché la scabbia è considerata contagiosa, si veda come la persona si è isolata a causa di tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o perché prova un senso di separazione da qualcuno caro.

Scapola

La scapola è un osso piatto della spalla di forma triangolare, localizzato nella parte posteriore del torace. I disturbi e i sintomi che interessano questo osso o la zona in cui è collocato riflettono tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro. Quando è compromessa la capacità di movimento della spalla o del braccio, ciò significa che la persona si trattiene dal porsi e dal realizzare obiettivi che desidera o che la renderebbero felice nella sfera delle relazioni.

Scarlattina

La scarlattina è un’infezione batterica dalla caratteristica eruzione cutanea scarlatta, che al tatto rende la pelle simile a carta vetrata e che esordisce sul collo per poi diffondersi. Il rash cutaneo potrebbe dare prurito. Altri sintomi comprendono febbre alta, guance arrossate e lingua rossa e gonfia. Questi sintomi indicano rabbia, forse repressa, nei confronti di qualcuno caro.

Scarsa energia fisica

Una scarsa energia fisica indica tensioni negli ambiti relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro. Di che cosa «è stanca» la persona?

Schamberg, Malattia di (Porpora di)

La malattia di Schamberg (dermatosi pigmentaria purpurea progressiva), conosciuta anche come porpora di Schamberg, è caratterizzata da macchie rosso-brune, purpuree, dovute alla rottura dei capillari sotto la superficie della pelle. Quando interessa le gambe, il disturbo indica tensioni nel chakra radice riguardanti sicurezza, sopravvivenza, fiducia e gli ambiti della vita legati alla sicurezza (denaro, casa, lavoro, madre); inoltre, poiché coinvolge la circolazione sanguigna, indica la «circolazione» dell’amore con la madre e, portando anche prurito, può riflettere un senso di irritazione con la madre per questioni irrisolte relative al chakra radice: denaro, casa, lavoro.

Scheletro

Lo scheletro in quanto sistema è associato al chakra radice e perciò agli ambiti della coscienza legati alla sicurezza, alla sopravvivenza, alla fiducia e alla propria connessione con la madre. I sintomi sistemici (osteoporosi, artrite sistemica) che interessano lo scheletro intero indicherebbero, quindi, tensioni nel chakra radice, ma i disturbi in una parte specifica dello scheletro – ad esempio la frattura di un osso particolare – rifletterebbero tensione nel chakra associato con quella parte del corpo, forse indicando anche insicurezza sempre in quella sfera. Perciò, la frattura del braccio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) indica tensioni nel chakra della gola che riguardano l’andare a prendere ciò che si vuole, forse a causa di insicurezza.

Scheuermann, Morbo di vedi Cifosi

Schizofrenia

Nel pensiero occidentale la schizofrenia è un disturbo mentale che comprende un certo range di sintomi psicologici, tra cui allucinazioni (sentire o vedere qualcosa che «non esiste»), deliri (convinzioni insolite non basate sulla realtà «contraddittorie rispetto l’evidenza»), pensieri disarticolati basati sulle «allucinazioni» e sui «deliri» e comportamenti inusuali. I medici spesso descrivono la schizofrenia come una malattia psicotica, perciò ritengono che la persona potrebbe non riuscire a distinguere tra i suoi pensieri e la realtà. Stando a queste premesse, sarebbe bene precisare che alcuni stati di coscienza non patologici ma non ordinari e alcune esperienze spirituali in Occidente sono classificati come vissuti propri di persone schizofreniche: l’unico problema è l’etichetta negativa che viene appiccicata addosso alla persona, etichetta che le fa sentire che c’è qualcosa di sbagliato in lei. Naturalmente, in questi casi, la persona dovrebbe riuscire a restare funzionale nella società e nella vita quotidiana. In quest’ottica, la guarigione spirituale potrebbe essere considerata una «psicosi positiva».

Una persona ha un’allucinazione quando sperimenta una sensazione in assenza di uno stimolo esterno fisico che la giustifichi. Il tipo più comune di allucinazione è l’allucinazione uditiva, sentire le voci, anche se esistono tipi di allucinazione che coinvolgono anche gli altri sensi. Bisognerebbe prendere in considerazione la possibilità che la persona che ha una cosiddetta allucinazione non sia schizofrenica, ma stia sperimentando la chiaroveggenza, la chiaroudenza, il channeling e così via, perché ha aperto il chakra della fronte (il «terzo occhio»).

Un delirio è una convinzione assoluta, considerata dagli altri come errata, non condivisibile e «irreale». Ancora una volta, alcune esperienze spirituali, quali la guarigione energetica, potrebbero essere etichettate come deliri.

Chi sperimenta un delirio paranoide potrebbe credere di essere tormentato o perseguitato. Potrebbe credere di essere braccato, pedinato, spiato, bersaglio di un complotto o potenziale vittima di un avvelenamento, spesso a opera di un famigliare o un amico. Tutto ciò potrebbe essere l’effetto della chiusura del chakra della corona – la persona prova un senso di isolamento – combinata a tensione nel chakra radice, cui segue un filtro percettivo di insicurezza o paura.

Alcune persone che sperimentano deliri trovano altri significati per spiegare eventi e fenomeni della vita quotidiana: potrebbero credere che personaggi in tivù o articoli di giornale stiano comunicando loro messaggi segreti o che la sequenza dei colori delle auto che passano in strada sia un messaggio in codice. Tuttavia, ciò potrebbe essere visto come un senso di connessione e comunicazione con lo Spirito, con il Sé Superiore che la persona sperimenta.

Le persone affette da psicosi spesso hanno difficoltà a seguire il filo dei propri pensieri e le conversazioni. Alcune trovano difficile concentrarsi e passano da un’idea all’altra. Ciò indica un chakra radice chiuso e il non essere radicati.

Altre persone sostengono che i loro pensieri sono controllati da qualcun altro, non appartengono a loro o sono stati inculcati nella loro mente da qualcun altro. Questo fenomeno può essere compreso come un senso di empatia, una connessione a livello del chakra della corona, uno sperimentare l’esperienza di un’altra persona, stato non insolito per alcuni guaritori. Una mancanza di comprensione di questi stati di coscienza non patologici, ma non ordinari, può portare a insicurezza e perciò a tensioni nel chakra radice.

Un’altra sensazione comune per le persone con questo disturbo è quella dei pensieri che scompaiono, come se qualcuno li stesse togliendo dalla loro mente. Alcuni soggetti sentono come se il loro corpo fosse abitato da qualcun altro che dirige i loro movimenti e le loro azioni. Chi opera come «canale» spirituale lo fa consapevolmente, permettendo di essere «usato» da Spiriti che non sono nella dimensione fisica.

La personalità multipla può essere un modo per permettersi di esprimersi liberamente come reazione a un chakra della corona chiuso e perciò a tensioni con un’autorità che controlla.

Sciatica

Con sciatica si intende il dolore, causato da un’irritazione o da una compressione del nervo sciatico, che s’irradia nel percorso del nervo, che parte dalla zona lombare, lungo la parte posteriore di ciascuna gamba. Poiché il dolore esordisce a livello del secondo chakra, indica tensione circa il cibo, il sesso o l’avere figli, che ha come conseguenze – o che è una conseguenza di – questioni irrisolte relative alla fiducia in un uomo (gamba maschile: destra nei destrimani, sinistra nei mancini) o in una donna (gamba femminile: sinistra nei destrimani, destra nei mancini), o la mancanza di fiducia nella volontà (gamba della volontà: destra nei destrimani, sinistra nei mancini) o un senso di insicurezza emotiva (gamba delle emozioni: sinistra nei destrimani, destra nei mancini), il non reggersi in piedi da soli in rapporto alle proprie emozioni. Se il sintomo finale del disturbo è il non poter camminare, ciò indica che la persona si dà ragioni per restare in una situazione infelice, da cui si trattiene dall’andarsene.

Sclerodermia

Sclerodermia è un termine generico per un gruppo eterogeneo di malattie che causa una proliferazione del tessuto connettivo, il tessuto che fornisce contenimento e supporto strutturale agli altri tessuti. Nella sclerodermia si assiste a un indurimento e a un ispessimento del tessuto. Tale disturbo può causare gonfiore o dolore muscolare e articolare: in tal caso, indicherebbe tensioni nel chakra radice e nel chakra del plesso solare, e la persona si immobilizza per insicurezza o perché si sente impotente. La parte – o le parti – del corpo interessata offre precisazioni circa la causa interiore, a seconda della funzione compromessa. Se la sclerodermia interessa l’esofago, ad esempio, può indicare che la persona ha difficoltà ad accettare o a «mandar giù» una situazione presente nella sua vita quando il disturbo è insorto. Le macchie cutanee sul volto possono riflettere un senso di imbarazzo: la persona sente il bisogno di nascondere la faccia.

Sclerosi aortica

A volte il calcio si deposita nella valvola aortica e si ha un ispessimento delle pareti della valvola. Ma tale ispessimento non interferisce con il flusso sanguigno attraverso la valvola. Questo disturbo si chiama sclerosi aortica. Si ritiene che ne soffra circa 1 persona su 4 al di sopra dei 65 anni. La sclerosi aortica è asintomatica. Potrebbe causare un lieve soffio al cuore, rilevabile da un medico attraverso auscultazione con uno stetoscopio. Tale patologia aumenta il rischio di un attacco di cuore e di morte, e indica tensioni nel chakra del cuore relative al fatto di amare o di sentirsi amati da qualcuno.

Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)

La sclerosi laterale amiotrofica (SLA), conosciuta anche come malattia dei motoneuroni o morbo di Lou Gehrig, è una malattia neurodegenerativa caratterizzata da sintomi rapidamente progressivi: debolezza, atrofia dei muscoli, spasticità, difficoltà a parlare distintamente, difficoltà a deglutire e diminuzione della capacità respiratoria. Sono presenti debolezza e atrofia muscolare in tutto il corpo, causata dalla degenerazione dei motoneuroni centrali e periferici. Impossibilitati a funzionare, i muscoli si indeboliscono e si atrofizzano.

In quanto problema neurologico, la SLA indica tensioni al chakra della corona e un senso di separazione da qualcuno e/o difficoltà con l’autorità, e dato che i muscoli sono colpiti, sono presenti questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare e la persona sente di non avere il suo potere personale. La persona si sta rendendo «incapace» nel proprio modo di pensare, sentendo che non c’è nulla che possa fare in una situazione in cui è infelice. Le difficoltà respiratorie indicano tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro, che potrebbe rappresentare l’autorità.

Sclerosi multipla

In quanto interessa il sistema nervoso nel suo complesso, la sclerosi multipla è collegata al chakra della corona e alla relazione con l’autorità: la persona non riesce a sostenere il confronto con l’autorità, si sta rendendo impotente, si sta dando ragioni per convincersi di non poter fare ciò che vuole, di non poter essere quello che è veramente e così via. La persona non si regge sulle sue gambe quando si interrelaziona con l’autorità, chiunque rappresenti l’autorità per lei (di norma è il padre, ma in alcune famiglie la madre ha il ruolo del padre, perciò è l’autorità, chi dirige). L’«autorità» potrebbe essere anche un partner che controlla. La persona affetta da sclerosi multipla si trattiene dal fare ciò che davvero vuole fare, per evitare un confronto con l’autorità, a volte per amore, altre volte per paura del confronto.

Se viene compromessa la vista, ciò significa che la persona si sta impedendo di vedere ciò che vuole davvero (occhio della volontà, destro nei destrimani, sinistro nei mancini) e/o ciò che prova davvero (occhio delle emozioni, sinistro nei destrimani, destro nei mancini) per non confrontarsi con l’autorità. Ma può anche indicare il fatto di non vedere l’uomo (occhio maschile, destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o il non vedere la donna (occhio femminile, sinistro nei destrimani, destro nei mancini) e allora diventa interessante vedere se per la persona l’«autorità» è un uomo o una donna.

Scoliosi

Qualsiasi disturbo che interessi l’intera colonna vertebrale è da mettere in relazione con il chakra radice, dunque con problemi di insicurezza, il non sentirsi al sicuro a casa o non sentire che la madre è una sorgente di nutrimento e ci protegge. Nel caso della scoliosi, tuttavia, c’è una deviazione laterale della colonna vertebrale in una sua specifica parte che può essere collegata a un certo chakra, a seconda della localizzazione. Si veda quali chakra sono coinvolti, quelli più vicini alla curvatura, e se le tensioni sono localizzate nel lato della volontà o in quello delle emozioni. Ad esempio, per una persona destrimane, se la deviazione è a livello del plesso solare e verso il lato delle emozioni, la scoliosi riflette tensioni emotive relative alla sfera del potere, del controllo e/o della libertà, mentre se la deviazione è nel lato della volontà, la scoliosi riflette tensione nella volontà della persona circa quelle questioni; se c’è anche una deviazione a livello del chakra del cuore, si veda verso quale lato è e poi la si interpreti combinando le chiavi di lettura: questioni irrisolte relative agli ambiti del chakra del plesso solare nell’area delle relazioni, oppure una sensibilità nella sfera della libertà personale quando si è in una relazione. Come sempre, prendete in considerazione il momento in cui il disturbo è insorto e anche quando è stato diagnosticato e che cosa è accaduto nella vita della persona in quel periodo.

Scorbuto

Lo scorbuto è una malattia dovuta a grave carenza di vitamina C (acido ascorbico) nella dieta. Tale patologia causa stanchezza generale, anemia, problemi gengivali e sintomi alle gambe, riflettendo tensioni nel chakra radice e insicurezza relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro e nel rapporto con la madre.

Secchezza oculare

La persona che soffre di secchezza oculare si sta trattenendo dal piangere. È infelice per qualcosa che sta accadendo nella sua vita, ma non vuole provare o mostrare l’emozione.

Senilità

Per senilità si intende il deterioramento mentale che è spesso associato all’età avanzata, tra cui seri problemi di memoria. Ciò è in relazione a tensioni nel chakra radice e a insicurezza o paura, forse della morte e della sua evidente ineluttabilità: tali tensioni si manifestano con il non essere presenti a ciò che accade intorno. Potrebbero anche esserci un coinvolgimento del chakra della corona, il sentirsi isolati o separati dagli altri dovuto a come la società giudica la vecchiaia.

Seno

Il seno è associato al chakra del cuore, perciò i sintomi e i disturbi che toccano il seno riflettono tensioni con qualcuno vicino al cuore della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Se è il seno della volontà (seno destro nei soggetti destrimani, seno sinistro nei soggetti mancini) a essere colpito, ciò rappresenta tensioni in una relazione diversa da ciò che la persona vuole; se è il seno delle emozioni (seno sinistro nei soggetti destrimani, seno destro nei soggetti mancini), si tratta di una reazione emotiva a ciò che accadeva nella relazione nel periodo in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Poiché il seno rappresenta l’energia nutriente materna e in generale la femminilità, questi aspetti sono da tenere in considerazione se il disturbo implica l’asportazione delle mammelle. In quel caso potremmo affermare (partendo sempre dal punto di vista che ciascuno di noi crea la propria realtà) che la persona si sta tagliando via dalla propria femminilità. La persona sta manifestando più caratteristiche yang (durezza) di quelle del suo normale stato di equilibrio, e sta sopprimendo le sue caratteristiche yin (dolcezza), a causa delle tensioni che albergano nella sua coscienza dal momento in cui il disturbo si è manifestato, a causa degli eventi occorsi in quel periodo.

Sepsi vedi Setticemia

Sesta malattia

La sesta malattia è un’infezione che interessa i lattanti e i bimbi piccoli. Di norma causa tre giorni di febbre alta (che spesso supera i 39,5 ºC), seguiti da una tipica eruzione cutanea rosso-rosata, sollevata o piatta, sul tronco e sul collo, poi sul resto del corpo, che dura da pochi giorni a un paio di settimane. La febbre e il rash cutaneo indicano rabbia o frustrazione nei confronti dei genitori per qualcosa che è accaduto quando la malattia è insorta.

Setticemia

La setticemia, colloquialmente chiamata «avvelenamento del sangue», è un’infezione legata alla presenza di batteri nel sangue. Spesso i sintomi iniziali sono febbre alta, brividi, debolezza e sudorazione profusa, seguiti da un abbassamento notevole della pressione sanguigna. Tale patologia può insorgere in seguito a un’infezione in qualsiasi parte dell’organismo, ad esempio polmonite o infezioni addominali e renali, riflettendo così tensioni nel chakra del cuore (tensioni e rabbia con qualcuno vicino al cuore della persona) e nel chakra radice (tensioni a casa). Sintomi quali la confusione mentale e una produzione di urina inferiore alla norma indicano tensioni nel chakra radice (relativamente alla sicurezza, alla sopravvivenza, alla fiducia).

Sifilide

La sifilide si trasmette principalmente attraverso qualsiasi genere di attività sessuale ed è considerata una malattia altamente contagiosa che esordisce spesso da ulcere infette, che indicano rabbia. Qualsiasi malattia a trasmissione sessuale riflette la credenza che il sesso sia qualcosa di «sporco», che punisce la parte interessata e dà alla persona ragioni per non farlo. Nella sifilide secondaria compaiono macule rossastre tondeggianti sui palmi delle mani e sulle piante dei piedi, che indicano rabbia che trattiene la persona dall’avere ciò che vuole, o rabbia relativa a questioni irrisolte pertinenti al chakra radice (denaro, casa, lavoro). Potrebbero comparire anche verruche umide nell’inguine, che riflettono tensioni nel chakra radice e perciò insicurezza; macchie bianche all’interno della bocca che riflettono qualcosa di non comunicato; linfonodi ingrossati (tensioni non rilasciate nel chakra radice o paure), febbre (rabbia) e perdita di peso (non sentirsi nutriti).

Se non si cura o non si guarisce l’infezione, la sifilide potrebbe evolvere nel terzo stadio, caratterizzato da problemi seri al cuore (tensioni nelle relazioni), al cervello (tensioni nel chakra della corona con l’autorità e/o un senso di isolamento), e ai nervi, che possono portare a paralisi (la persona si sta paralizzando, si sta trattenendo, rendendosi impotente nel proprio modo di pensare), cecità (la sensazione che non c’è nulla a cui guardare nel futuro), demenza (tensioni nel chakra della corona, senso di isolamento), sordità (non voler sentire qualcosa), impotenza (evitare il sesso) e persino alla morte.

Silicosi

La silicosi è una malattia del polmone causata dall’inalazione di polveri di silice. I sintomi possono comprendere respiro corto, tosse, colorazione bluastra della pelle, febbre, dolori toracici, perdita di appetito e stanchezza, che riflettono tensioni nel chakra del cuore e rabbia con qualcuno caro, così come tensioni in casa (chakra radice).

Sincope vedi Svenimento

Sindrome da anticorpi antifosfolipidi

La sindrome da anticorpi antifosfolipidi causa la formazione di trombi nelle vene e nelle arterie, così come complicanze in gravidanza. In quanto sintomo legato al sangue, è in relazione a tensioni nel chakra del cuore e perciò nell’area delle relazioni, e poiché è noto che tale sindrome ha effetti sull’andamento della gravidanza, questo può indicare problemi relazionali che danno alla donna ragioni per non voler dare alla luce un bimbo in quel determinato momento della sua vita. Forse i problemi sono così gravi che la persona potrebbe decidere che sarebbe meglio morire piuttosto che continuare a vivere in quella situazione infelice.

Sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) vedi Iperattività

Sindrome da stanchezza cronica

Per sindrome da stanchezza cronica si intende una stanchezza grave e persistente che non è alleviata dal riposo e non è causata in modo diretto da altre condizioni mediche. Ciò riflette tensioni nel chakra radice e perciò negli ambiti della coscienza associati alla sfera del denaro, della casa, del lavoro. La persona può chiedersi di che cosa è «stanca».

Sintomi specifici possono indicare cause specifiche: problemi di memoria e concentrazione, così come uno stato di confusione, indicano tensioni negli ambiti della vita associati al chakra radice: denaro, casa, lavoro e/o madre.

Dolore articolare senza gonfiore e rossore indica tensioni al chakra rosso: immobilizzarsi a causa dell’insicurezza.

Mal di testa indica tensioni al chakra della corona con il padre/l’autorità, e/o un senso di separazione o isolamento.

Irritabilità indica rabbia scatenata dall’insicurezza, tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice.

Febbre lieve (inferiore o pari a 38 ºC) indica rabbia.

Dolori muscolari e/o debolezza indicano tensioni nel chakra del plesso solare, non avere il proprio potere, sentirsi impotenti in una situazione infelice, immobilizzarsi per la percezione di mancanza di potere («Non posso»).

Mal di gola indica rabbia repressa.

Dolori ai linfonodi del collo o dell’ascella indica rabbia repressa e insicurezza, e che la persona si sta trattenendo dal raggiungere i propri obiettivi.

Sindrome del tramonto

La sindrome del tramonto, o sindrome del sole calante, interessa le persone affette da malattia di Alzheimer e da demenza. Questi soggetti entrano in stato confusionale e agitazione per brevi periodi quando il sole cala e, a volte, di notte. Potrebbero essere più smemorati, confusi, deliranti, agitati, ansiosi e/o irrequieti e spesso fanno fatica a dormire. Potrebbero camminare avanti e indietro, vagare, gridare o diventare aggressivi. Il disturbo indica che la persona ha chiuso il chakra della corona e prova un senso di separazione o isolamento, così come possibili tensioni nel chakra radice, non è presente qui e ora. Il comportamento (aggressività, confusione, ansia) potrebbe indicare la reazione della persona alle condizioni di vita nel periodo in cui il disturbo è insorto, forse perché sentiva la mancanza di qualcuno che prima era con lei di notte.

Sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile è una malattia che porta dolori addominali e crampi, alternarsi di diarrea a costipazione e altri sintomi. Questa sindrome non rientra nelle malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) che comprendono la malattia di Crohn e la colite ulcerosa. Tale patologia non intacca la struttura dell’intestino, ma a livello sintomatico indica la stessa causa interiore: rabbia (irritazione) circa gli ambiti relativi al chakra radice, cioè denaro, casa, lavoro e/o la connessione con la propria madre, a seconda di quanto stava accadendo nella vita della persona nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Sindrome delle fascicolazioni benigne

La sindrome delle fascicolazioni benigne è un disordine neurologico caratterizzato da «scatti» improvvisi e spontanei di uno o più muscoli del corpo. Può interessare qualunque gruppo di muscoli volontari, ma interessa perlopiù quelli delle palpebre, delle braccia, delle gambe e dei piedi.

Poiché tale patologia è un problema neurologico (chakra della corona: relazione con l’autorità) che interessa i muscoli (chakra del plesso solare: questioni irrisolte relative alla sfera del controllo), può essere visto come un conflitto tra la volontà della persona e l’autorità. La persona è tesa e nervosa per questioni irrisolte con l’autorità e non riesce a esprimersi con naturalezza. Si veda la parte del corpo interessata per ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Se è la palpebra a «ballare», ciò può indicare il fatto che la persona ha difficoltà a guardare qualcosa, a focalizzarsi su qualche questione irrisolta. Se balla la palpebra dell’occhio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò può indicare che la persona è tesa e nervosa circa quello che vuole; se balla la palpebra dell’occhio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò può indicare una reazione emotiva a questioni con l’autorità.

Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo neurologico caratterizzato da un bisogno urgente e incontenibile di muoversi accompagnato da sensazioni strane e spiacevoli. Tale patologia interessa prevalentemente le gambe, ma può colpire anche le braccia, il tronco, la testa e persino un arto fantasma. Muovere la parte del corpo colpita dà alla persona un sollievo temporaneo. In quanto disturbo neurologico, tale sindrome indica tensioni con il padre/l’autorità, o un senso di isolamento, di separazione da qualcuno caro. La parte del corpo interessata rivela le tensioni specifiche. Perciò, quando sono colpite le gambe, ciò indica tensioni nel chakra radice e insicurezza riguardo la volontà o le emozioni; se è colpito il tronco, ciò indica tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro; se sono colpite le braccia, ciò significa che la persona si sta dando ragioni per non realizzare i propri obiettivi.

Sindrome di miosite da tensione

Nella sindrome di miosite da tensione, il dolore fisico alla schiena è riconosciuto come l’effetto diretto di fattori emotivi e non di lesioni fisiche ai muscoli o alle ossa. Si veda il chakra più vicino alla localizzazione del dolore per capire la sfera della coscienza che è in tensione. La funzione o il movimento compromesso possono fornire ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Sindrome di sensibilità scotopica

La sindrome di sensibilità scotopica, nota anche come sindrome di Mears-Irlen o sindrome di Irlen, è una forma di stress visivo cui seguono difficoltà nella lettura e in altre attività della vista. La difficoltà a mantenere l’attenzione e la concentrazione indicano sensibilità nel chakra radice (tensioni a casa o con la madre), e il mal di testa e la fotofobia indicano tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. La possibilità di crisi epilettiche indica tensioni tra il chakra radice e il chakra della corona, o tra la madre e il padre, proprio come lo indica la dislessia che presenta una sintomatologia simile: i due emisferi cerebrali – l’uomo e la donna – non comunicano tra loro. Un sintomo ulteriore è la difficoltà della percezione della profondità. Tutti questi sintomi indicano una reattività della persona alle tensioni o alla separazione tra i suoi genitori.

È interessante che una soluzione proposta per chi è affetto da questa sindrome sia quella di indossare occhiali con le lenti verdi. Il verde è il colore associato al chakra del cuore e alle percezioni d’amore.

Sindrome premestruale (SPM)

La sindrome premestruale (SPM) è una sindrome che comprende un insieme di sintomi psicologici con o senza la presenza di sintomi fisici, e si manifesta nel periodo che precede il ciclo mestruale della donna. Tali sintomi riflettono tensioni nella coscienza della persona relativamente al fatto di funzionare come donna o al fatto di avere le mestruazioni. La sintomatologia fisica include dolore e fastidio al livello del secondo chakra, dunque tensioni circa il sesso o il fatto di non essere incinta; mal di testa, che indica tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione o isolamento, forse il sentirsi giudicata per via delle mestruazioni; dolori muscolari e articolari, che indicano tensioni nel chakra radice, il sentirsi insicura e immobilizzata; sensibilità al seno, perciò una sensibilità circa il non essere incinta; capogiri e stanchezza, che indicano tensioni nel chakra radice e insicurezza; nausea, che indica la sensazione di perdere il controllo.

I sintomi psicologici possono includere irritabilità o rabbia, o depressione, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare; o ansia, confusione e smemoratezza, o difficoltà a mantenere la concentrazione, che riflettono tensioni nel chakra radice. La perdita del desiderio sessuale o la perdita dell’appetito rifletterebbero una chiusura del secondo chakra, forse a causa di sensibilità circa il sesso o il ciclo mestruale.

Il secondo chakra è associato al ciclo mestruale, e anche al corpo emotivo, e alla volontà di sentire le proprie emozioni. La maggiore sensibilità che si riscontra durante il ciclo mestruale permette a tensioni emotive (altrimenti represse nella vita di tutti i giorni) di emergere.

Sindromi mielodisplastiche

Le sindromi mielodisplastiche sono patologie che interessano il midollo osseo e le cellule del sangue che produce. Quindi c’è un coinvolgimento del chakra radice (sicurezza, casa) che tocca la funzione del chakra del cuore. Una sindrome mieloplastica può trasformarsi in leucemia acuta mieloide, a carattere maligno: la persona si dà ragioni per non permettersi di essere nutrita dall’amore di chi le sta intorno e non si sente al sicuro a casa.

Singhiozzo (Singulto nervoso)

Il singhiozzo è una contrazione involontaria (spasmo) del muscolo del diaframma. Ogni contrazione è seguita dalla chiusura improvvisa delle corde vocali; questa chiusura produce il caratteristico suono «hic». In quanto spasmo muscolare (tensione nel chakra del plesso solare), che interessa l’atto di inspirare (tensione nel chakra del cuore), il singhiozzo riflette tensione con qualcuno caro: si vuole far entrare l’aria (l’amore), ma lo si blocca a causa della non comunicazione (tensione nel chakra della gola).

Sinusite

La sinusite è un’infiammazione delle mucose delle cavità paranasali. L’infiammazione implica rabbia e il naso è associato al chakra radice, dunque agli ambiti della coscienza legati alla sicurezza, alla fiducia, alla sopravvivenza e gli ambiti della vita relativi alla sicurezza (denaro, casa, lavoro, madre). Perciò la sinusite è in relazione a rabbia, emersa nel momento in cui il disturbo è insorto, relativamente agli ambiti della coscienza associati al chakra radice. I sintomi della sinusite possono includere mal di testa nella zona della fronte o un senso di pressione e dolore nella zona dei seni paranasali, che indica tensioni nel chakra della fronte o che la persona non si sente riconosciuta per chi è veramente, ma solo per il suo ruolo; dolore al volto, che indica che la persona si sente come se fosse stata schiaffeggiata; febbre, che implica rabbia; senso di congestione nasale, traducibile come difficoltà a far entrare l’aria, difficoltà a lasciar entrare l’amore a casa o della madre; mal di gola, che riflette rabbia repressa; tosse, che indica tensioni nel chakra del cuore, respingere qualcuno caro, rabbia verso qualcuno caro.

Sistema immunitario

Il sistema immunitario è associato al chakra del cuore e alla ghiandola del timo, dunque alle percezioni d’amore. I sintomi e i disturbi che riguardano direttamente il sistema immunitario (HIV, AIDS) indicano che la persona percepisce il suo stile di vita come qualcosa che la separa da chi ama. Molti altre malattie definite «autoimmuni» fondamentalmente sono in relazione alle percezioni d’amore e al sentirsi amati, sebbene si debba sempre prendere in considerazione la parte del corpo colpita per capire le decisioni specifiche che la persona ha preso quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato diagnosticato, e identificare dunque le tensioni specifiche presenti nella sua coscienza.

Sistema linfatico

Il sistema linfatico è considerato parte del sistema di eliminazione ed è associato al chakra radice, perciò agli ambiti della vita che rappresentano la sicurezza per la persona: denaro, casa, lavoro, madre. Se una patologia interessa il sistema linfatico in una parte specifica del corpo, la causa interiore è insicurezza in relazione agli ambiti che riguardano il chakra associato a quella parte. Dunque, se è affetto il sistema linfatico nell’ascella delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini), ciò indica che la persona non si sente sicura e non si permette di prendere ciò che la renderebbe felice nella sfera delle relazioni, poiché i chakra coinvolti – quelli più vicini alla localizzazione del sintomo o del disturbo – sono il chakra della gola e il chakra del cuore.

Sistema nervoso

Il sistema nervoso nel suo complesso è associato al chakra della corona e perciò agli ambiti della coscienza relativi all’esperienza con il proprio padre biologico o con l’autorità, o a un senso di unione o di separazione da qualcuno. I disturbi neurologici sono perciò visti come il risultato di tensioni con l’autorità, e i loro effetti danno ulteriori dettagli quando sono descritti a partire dal punto di vista che è la persona ad averli creati. Ad esempio, la sclerosi multipla, che risulta nell’«incapacità» di stare in piedi, può rivelare che la persona non si erge di fronte all’autorità, si rende impotente di fronte all’autorità. Malattie come il morbo di Parkinson che coinvolgono altri sistemi, come quello muscolare, indicano un conflitto tra il chakra del plesso solare (muscoli) e il chakra della corona (nervi), implicando che la persona nutre sentimenti ambivalenti riguardo al fatto di essere padrona del proprio potere davanti all’autorità.

Sjögren, Sindrome di

I sintomi principali della sindrome di Sjögren sono la secchezza oculare e la bocca secca. La persona è infelice per qualcosa ma si trattiene dal piangere e ha difficoltà a comunicare con qualcuno. Poiché questa sindrome è annoverata tra le malattie autoimmuni, indica tensioni con qualcuno vicino al proprio cuore. Nelle donne (i soggetti che più comunemente ne sono affetti), possono essere interessate le ghiandole preposte alla lubrificazione della vagina, portando a secchezza vaginale e perciò resistenza al contatto sessuale, e ciò indica possibili tensioni con il partner.

Smagliatura

Le smagliature sono strie o linee che si sviluppano sulla pelle. Le parti del corpo in cui appaiono con maggiore frequenza sono l’addome (pancia), le natiche e le cosce. Si verificano quando la pelle, sottoposta a tensione improvvisa, si tira, così si «strappano» le fibre elastiche del derma e compaiono le strie. Poiché le smagliature sono considerate degli inestetismi, e la persona potrebbe sviluppare sensibilità ai contatti intimi a causa loro, la loro comparsa può significare che la persona si rende brutta (ai propri occhi) a causa di sensibilità ai contatti intimi. Generalmente la localizzazione è a livello del secondo chakra, associato al sesso, e a livello del chakra radice, associato alla sicurezza o alla fiducia.

Smemoratezza

La smemoratezza indica tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa o del lavoro; la persona ha la sensazione di non essere totalmente presente, di non essere radicata.

Soffocamento

Il soffocamento è un’ostruzione delle vie aeree che blocca l’afflusso di aria ai polmoni. Impedisce la respirazione e, dato che l’elemento aria è associato al chakra del cuore, il soffocamento riflette la difficoltà a lasciar entrare l’aria, la difficoltà a lasciar entrare l’amore di qualcuno caro.

Sordità

La sordità è interpretata come la resistenza a sentire qualcosa e, come sempre, è importante considerare che cosa stava accadendo nella vita della persona che ne è affetta quando il disturbo ha avuto origine. Se è l’orecchio della volontà a essere interessato (l’orecchio destro nei destrimani, l’orecchio sinistro nei mancini), ciò significa che la persona fa resistenza a sentire qualcosa contrario a ciò che vuole; se è l’orecchio delle emozioni (l’orecchio sinistro nei destrimani, l’orecchio destro nei mancini) a essere interessato, ciò significa che la persona reagisce emotivamente a ciò che sta sentendo, spesso non vuole sentire un conflitto.

Sovrappeso

L’obesità e l’essere sovrappeso sono spesso considerati sinonimi, anche se con obesità s’intende avere una percentuale eccessiva di grasso corporeo, mentre essere sovrappeso significa pesare troppo. Una persona potrebbe pesare troppo per un’eccessiva massa muscolare, o per struttura ossea o percentuale di acqua corporea o perché ha troppa massa grassa. Entrambi i termini comunque significano che il peso di una persona è superiore a quello ritenuto salutare per la sua altezza. Il rischio specifico per la sua salute o lo svantaggio percepito indica la sensibilità nella sua coscienza. Vedi Obesità.

Spalla

Le spalle sono associate con il chakra della gola e perciò con l’espressione. Tensioni nelle spalle possono rappresentare qualcosa di non espresso o di non comunicato. Poiché il chakra della gola controlla anche le braccia e le mani, un sintomo o un disturbo che interessa la spalle può risultare nell’immobilità delle braccia, che rappresentano la realizzazione dei propri obiettivi. Si può allora dire che la persona si sta dando ragioni per dissuadersi dal realizzare i propri obiettivi, sia che riguardino ciò che vuole (se il sintomo o il disturbo è localizzato nel lato della volontà della persona, cioè destro nei destrimani, sinistro nei mancini), sia ciò che la rende felice (se il sintomo o il disturbo è localizzato nel lato delle emozioni della persona, cioè sinistro nei destrimani, destro nei mancini). Un senso di pesantezza sulle spalle può essere sperimentato come un portare un fardello pesante, un senso di responsabilità che la persona percepisce come un impedimento alla realizzazione dei suoi obiettivi.

Spalle curve

Le spalle curve sono un difetto posturale in cui le spalle sono piegate in avanti, la testa in estensione e il mento chino in basso. Sebbene il collo e le spalle siano associati al chakra della gola, l’effetto di questa postura è proteggere un chakra del cuore sensibile, indicando sensibilità nell’area delle relazioni, sensibilità circa le percezioni d’amore.

Spasmi addominali

È possibile che spasmi o dolore si manifestino quando i muscoli dell’addome o delle pareti dell’intestino sono tesi o sotto sforzo. Poiché molti organi interni sono collocati in questa regione, per determinare la causa interiore è importante conoscere la localizzazione dei crampi in relazione al chakra più vicino, o conoscere quali sono gli organi interessati.

Ad esempio, se è lo stomaco a essere interessato, ciò indica una tensione nel chakra del plesso solare e un disequilibrio nella sfera del potere o del controllo, mentre i crampi nell’addome inferiore durante il ciclo mestruale potrebbero indicare tensioni riguardo il fatto di non essere incinta o sentire che è uno svantaggio essere donna.

Spasmo

Lo spasmo è una contrazione involontaria e improvvisa di uno o più muscoli. La localizzazione dello spasmo e il chakra a essa associato riflettono la specifica tensione nella coscienza. Perciò, spasmi nel piede riflettono tensioni nel chakra radice; per ulteriori approfondimenti prendete in considerazione se si tratta del piede della volontà, del piede maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o del piede delle emozioni, del piede femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini). Spasmi esofagei possono indicare tensioni nel chakra della gola e/o nel chakra del cuore. Spasmi del diaframma indicano tensioni nel plesso solare.

Spasmo esofageo (Acalasia esofagea)

Gli spasmi dell’esofago – il tubo in cui il cibo masticato passa dalla bocca allo stomaco – possono essere messi in relazione alla difficoltà della persona a «mandare giù» qualcosa, ad accettare una situazione in cui si sente infelice. L’acalasia è un problema correlato al sistema nervoso per cui la muscolatura dell’esofago e lo sfintere esofageo inferiore non funzionano bene. Il rimando a un problema neurologico può indicare tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro. Spasmi esofagei possono essere causati anche da ansia o da attacchi di panico e possono essere associati a tensioni nel chakra radice (relativamente alla sfera del denaro, della casa, del lavoro). Se è presente dolore toracico, ciò indica anche tensioni nell’area delle relazioni, tensioni con qualcuno vicino al proprio cuore.

Splenite

La splenite è un’infiammazione della milza con ingrossamento della milza e un forte dolore locale. Ciò indica che la persona si sente molto in collera per qualcosa e sente di non avere il potere di esprimere la rabbia o di fare alcunché per risolvere la situazione per cui è arrabbiata.

SPM vedi Sindrome premestruale

Spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante è una forma di spondiloartrite, un’artrite cronica infiammatoria. Colpisce principalmente le articolazioni della colonna vertebrale e quella sacroiliaca nella pelvi, e può causare infine la fusione delle vertebre. Questo indica tensioni nel chakra radice, e perciò tensioni a casa o circa il senso di connessione con la propria madre in quanto energia «nutriente». Il filtro percettivo è quello dell’insicurezza e della paura. Come per ogni sintomo o disturbo, è importante considerare ciò che accadeva nella vita della persona nel momento in cui il sintomo o il disturbo si è manifestato o è stato diagnosticato. Se è un bambino a essere affetto da tale patologia, questo fatto può riflettere una sua reazione a ciò che stava accadendo nella coscienza della madre in relazione a lui.

Spondilite tubercolare vedi Pott, Morbo di

Spondiloartrite vedi Spondilite anchilosante

Spondilolistesi

La spondilolistesi è una patologia della colonna vertebrale caratterizzata dallo scivolamento di una vertebra sull’altra; lo scivolamento può avvenire anteriormente, posteriormente o lateralmente rispetto alla vertebra sottostante. I sintomi possono essere lombalgia o lombosciatalgia, tensioni a danno di muscoli e tendini, intorpidimento e formicolio nelle gambe. Il chakra associato alla localizzazione dello scivolamento e gli effetti del disturbo indicherebbero tensioni specifiche nella coscienza della persona nel momento in cui il disturbo è insorto. Quando sono interessate le gambe, ciò riflette tensione circa gli ambiti relativi al chakra radice – denaro, casa, lavoro, madre – e un filtro percettivo emotivo di insicurezza.

Spondilosi

La spondilosi è un processo degenerativo della colonna vertebrale; il termine spesso è usato per riferirsi a un’artrosi vertebrale. Il chakra associato alla localizzazione del disturbo e i suoi effetti indicano tensioni specifiche nella coscienza della persona nel momento in cui si è manifestato.

Spossatezza vedi Stanchezza

Stadio terminale

Con l’idea che tutto inizia nella coscienza, lo stadio terminale di qualunque patologia, che può avere come logica conclusione la morte, ha origine con la decisione di morire. La persona sta affrontando una situazione nella sua vita che considera inaccettabile, ma non vede altra via d’uscita se non quella di morire. È dunque imperativo che la persona trovi, in un modo o in un altro, una via per risolvere quella situazione inaccettabile, per riacquisire la voglia di vivere.

Stanchezza

La stanchezza in generale, o lo sperimentare bassi livelli di energia, riflette tensioni nel chakra radice per quanto riguarda la sfera del denaro, della casa e/o del lavoro, o altre sfere relative al chakra radice (sopravvivenza, fiducia). La persona può chiedersi di che cosa «è stanca».

Starnutire

Lo starnutire è considerato una funzione corporea normale atta a pulire il naso. Il naso è associato al chakra radice. Perciò, starnutire riflette una «pulizia» del chakra radice che permette alla persona di respirare liberamente attraverso il naso, dunque fiducia nel permettere all’amore di entrare. Se però si starnutisce troppo, ciò può essere relativo a irritazione nel chakra della gola combinata con sensibilità del chakra radice: insicurezza nell’esprimere la rabbia, oppure rabbia circa gli ambiti della vita legati al chakra radice (madre, denaro, casa o lavoro).

Stenosi aortica

La stenosi aortica è un restringimento anormale della valvola aortica. I sintomi comprendono: respirazione difficoltosa, sincope, tosse notturna e dolore toracico. Qualsiasi sintomo o disturbo che tocca i polmoni o il cuore indica tensioni nel chakra del cuore con una persona amata, e le sincopi indicano tensioni nel chakra radice; quindi, la stenosi aortica indica tensioni con qualcuno caro e il non sentirsi amati a casa.

Sterilità

Per sterilità si intende l’incapacità di concepire. La capacità di fare figli è associata al secondo chakra e, partendo dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, ciò significa che la persona sterile ha preso la decisione di non avere bambini. La sterilità indica il desiderio o la decisione di non essere genitori, o di non essere un genitore nel momento in cui la patologia è insorta.

Still, Malattia di

I sintomi della malattia di Still comprendono febbre alta, infiammazione e dolore articolare, dolore muscolare, esantema color salmone, linfonodi ingrossati, ingrossamento della milza e del fegato e infiammazione dei polmoni o intorno al cuore. Questi sintomi riflettono rabbia verso qualcuno caro alla persona. L’infiammazione e il dolore delle articolazioni riflettono rabbia per questioni irrisolte relative al chakra radice, che possono essere tensioni a casa o con la madre. La persona si è immobilizzata per insicurezza. Il rash cutaneo indica anche rabbia o possibile imbarazzo. L’artrite, e il gonfiore all’articolazione, segue spesso il rash cutaneo e la febbre intermittente, indicando ancora una volta tensioni nel chakra radice, l’immobilizzarsi, e forse rabbia verso la madre.

Stomaco (in generale)

I disturbi e i sintomi che interessano lo stomaco riflettono tensioni nel chakra del plesso solare che indicano rabbia e questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo, della libertà.

Stomatite aftosa

Un’ulcera aftosa, conosciuta anche come stomatite aftosa, è un’ulcera dolorosa all’interno del cavo orale, che si presenta come una piccola lesione aperta causata dalla rottura della mucosa. Non è considerata contagiosa.

L’ulcera è associata alla rabbia e il fatto che interessi la bocca e la gola indica rabbia repressa e perciò tensione nel chakra della gola. Dato che l’ulcera aftosa può anche essere vista come un disturbo che tiene la gente a distanza, ciò può significare che la persona che ne è affetta si isola, dandosi ragioni per evitare il contatto sociale o sessuale.

Strabismo convergente

Quando gli occhi sono strabici, ciò significa che la persona si sta guardando dentro, come se si chiedesse: «Che cosa ho fatto?» L’individuo si sente in colpa senza sapere perché. Tale disturbo è associato a uno choc che la persona ha subito circa qualcosa avvenuto nel periodo in cui la patologia si è manifestata. Il soggetto sente di aver fatto qualcosa di sbagliato, anche se non sa esattamente di che cosa si tratti.

Strabismo divergente

Quando i due occhi non lavorano insieme, il disturbo può essere descritto come l’occhio maschile e l’occhio femminile che non lavorano insieme, e ciò riflette una reazione della persona a tensioni presenti tra i genitori. Tale disturbo indica che la persona potrebbe avere difficoltà a essere aperta contemporaneamente a entrambe le energie, e i due emisferi del cervello non funzionerebbero insieme. Insieme a questa patologia il soggetto potrebbe soffrire di dislessia o manifestare sintomi che interessano sempre una sola parte del corpo e non l’altra.

Stupor (Stupore)

Lo stupor o stupore in termini medici è un torpore dell’attività intellettiva, uno stato di «sbalordimento» che è il risultato di uno choc. Lo stato di non responsività riflette tensioni nel chakra della corona e un senso di isolamento, così come le tensioni nel chakra radice determinano il non essere presenti.

Sudorazione eccessiva

La sudorazione eccessiva riflette insicurezza e tensioni nel chakra radice relativamente alle sfere del denaro, della casa, del lavoro e/o della relazione con la madre, poiché la perspirazione è considerata una funzione del sistema di eliminazione associato al chakra radice.

Suoni nell’orecchio vedi Tinnito

Surreni vedi Ghiandole surrenali

Sutton, Malattia di vedi Stomatite aftosa

Svenimento

Lo svenimento si verifica per un calo della pressione sanguigna che provoca una riduzione dell’afflusso di sangue al cervello e conseguentemente la perdita di coscienza. Questa successione di cause ed effetti fisici indica tensioni nel chakra del cuore (circolazione del sangue) e tensioni nel chakra della corona (cervello), compreso un senso di isolamento; la persona sperimenta, comunque, insicurezza o paura e lascia il corpo fisico, perciò si disconnette a livello del chakra radice. Chi ha una predisposizione a svenire, o a uscire dal corpo, sperimenta perciò tensione negli ambiti della vita legati al chakra radice – probabilmente tensioni in casa o con la madre – e insicurezza o paura come filtro percettivo.

T

Torna all’indice

Tachicardia

Per tachicardia si intende il ritmo cardiaco accelerato o irregolare, di solito superiore alle 100 pulsazioni al minuto ma che può raggiungere anche le 400 pulsazioni al minuto. Con un simile ritmo, il cuore non riesce a pompare in modo efficiente. Ciò causa capogiri, stordimento e la sensazione di «sfarfallio di ali» nel petto. La tachicardia riflette tensioni nel chakra del cuore ma anche nel chakra radice, e può riflettere tensione con qualcuno vicino al cuore della persona, a casa. La persona non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore di chi la circonda.

Talassemia

La talassemia è una malattia del sangue, considerata ereditaria, trasmessa per via famigliare, dovuta a difetti nei geni dell’emoglobina, la proteina che consente ai globuli rossi di trasportare l’ossigeno. La conseguenza è un aumento del tasso di distruzione dei globuli rossi, che in tal modo causa l’anemia. La persona non si sta permettendo di essere nutrita dall’amore che la circonda; ciò indica una tensione nel chakra del cuore, forse anche in relazione alla chiusura del chakra della corona, nel qual caso la persona potrebbe sentirsi come chiusa in una conchiglia, e non sentire l’amore che la circonda.

Tartaro

In odontoiatria, il tartaro o calcolo è una placca induritasi a causa del continuo deposito di minerali, anche a opera della saliva, sui denti, che sono associati al chakra radice. Poiché gli effetti finali del tartaro possono essere malattie gengivali e la caduta dei denti, ciò indica tensioni nel chakra radice riguardo la sfera del denaro, della casa, del lavoro.

Teleangectasia emorragica ereditaria (HHT)

La teleangectasia emorragica ereditaria è conosciuta anche come malattia di Rendu-Osler-Weber. Si distingue per le malformazioni antero-venose (MAV): alterazioni dei vasi sanguigni per cui c’è una connessione diretta tra arterie e vene che esclude il passaggio del flusso sanguigno nei capillari. Quando queste malformazioni interessano i grossi vasi e organi critici come il cervello, i polmoni, il fegato e il tratto gastrointestinale, un’emorragia in queste aree del corpo può rivelarsi letale. Molte persone affette da HHT con sanguinamento nel tratto digestivo non presentano sintomi ma anemia o carenza di ferro. L’anemia può provocare stanchezza, fiato corto, dolore al torace o capogiri. MAV ricorrono approssimativamente nel 10 per cento degli affetti da teleangectasia emorragica ereditaria e possono causare emorragie cerebrali o la morte, o possono dar luogo a convulsioni.

In quanto disturbo del sistema circolatorio, l’HHT è in relazione al chakra del cuore e perciò alle percezioni d’amore, e le aree del corpo colpite riflettono tensioni nei chakra a esse associati. In generale, la persona non si sente nutrita dall’amore che la circonda e si sente isolata e insicura.

Tendine

Un tendine è un tessuto connettivo fibroso che fissa i muscoli alle estremità di un osso. I sintomi e i disturbi che interessano i tendini compromettono la mobilità e rappresentano la persona che si immobilizza, si trattiene dal fare qualcosa a causa di insicurezza (tensioni nel chakra radice). Si veda la parte del corpo interessata e la funzione compromessa per ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Tendinite

La tendinite è un’infiammazione o irritazione di un tendine, che indica rabbia circa la particolare funzione svolta da quel tendine. Vedi Tenosinovite.

Tenia vedi Teniasi

Teniasi

La teniasi è l’infestazione dell’organismo umano da parte della tenia. Sotto il nome di tenia si raggruppano diverse specie di vermi nastriformi, piatti, segmentati e parassiti che vivono nell’intestino di alcuni animali e possono infestare l’uomo, se si mangia la carne cruda o non ben cotta degli animali che li ospitano. Qualunque tipo di infestazione parassitica riflette qualcosa che «rode» nella coscienza della persona, e gli effetti del disturbo possono indicare in quali ambiti specifici della coscienza c’è tensione. La teniasi è caratterizzata da sintomi quali la nausea (che riflette rabbia e questioni irrisolte relative alla sfera del controllo), debolezza (tensioni nel chakra del plesso solare e nel chakra radice), diarrea (tensioni nel chakra radice che riguardano la sopravvivenza, la sicurezza, la fiducia). Poiché la tenia trae nutrimento dal corpo della persona che la ospita, tale patologia può indicare qualcosa che «rode» la persona, impedendole di sentirsi nutrita dall’amore di coloro che la circondano. Se l’infestazione è causata dall’ingestione delle uova di parassita – specie mangiando carne di maiale poco cotta –, può capitare che le forme embrionali si disperdano nell’organismo umano, stanziandosi in vari organi e danneggiando il fegato (rabbia: tensione nel chakra del plesso solare), occhi (difficoltà a guardare qualcosa che sta accadendo nella vita della persona), cuore (tensione nel chakra del cuore con qualcuno caro) e cervello (tensione nel chakra della corona con il padre/l’autorità o un senso di separazione da qualcuno caro). Questo tipo di infestazione può rivelarsi letale se la persona ha deciso che la situazione in cui si trova è inaccettabile e che non vuole affrontare la vita in queste condizioni.

Tenosinovite

La tenosinovite è l’infiammazione della guaina di rivestimento sinoviale del tendine e riflette la stessa causa interiore della tendinite, ma con la caratteristica di una maggiore intensità, indicando perciò una rabbia più intensa circa la situazione, al punto che la persona si immobilizza. Vedi Tendinite.

Testa (in generale)

Quando parliamo di sintomi che interessano la testa, ci riferiamo a quella parte di testa che sta sopra il volto. In generale, la testa è associata al chakra della corona e perciò agli ambiti della coscienza individuale che riguardano il padre/l’autorità e/o un senso di separazione/isolamento. Quando insorge un sintomo o un disturbo che colpisce la testa, è importante vedere quale lato della testa è interessato: maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), che indica un senso di separazione da un uomo, o femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), che indica un senso di separazione da una donna. Se è il cervello a essere interessato, si tratta chiaramente di tensione nel chakra della corona, sebbene sia importante considerare quale parte del corpo o funzione è compromessa. Se invece il sintomo o il disturbo è localizzato nella zona della fronte, allora c’è un maggior coinvolgimento del chakra della fronte, che rivela questioni irrisolte relative a quanto la persona pensa o sente circa la spiritualità o la religione.

Testicolo

Sebbene i testicoli siano localizzati, per ragioni funzionali, a livello del chakra radice, sono ghiandole endocrine associate al sesso e all’avere figli, e perciò sono associate al secondo chakra e controllate da tale centro energetico. Qualsiasi sintomo o disturbo che interessa i testicoli riflette tensione nella coscienza di quell’uomo circa il sesso o l’avere figli, sebbene la percezione di sentirsi castrati potrebbe indicare anche tensioni in una relazione.

Tetano

Il tetano causa dolorosi spasmi muscolari, di norma in tutto il corpo. Può portare alla rigidità della mascella, cosa che rende difficile aprire la bocca o deglutire, nel qual caso, la persona potrebbe morire soffocata. Il disturbo indica che la persona si sta immobilizzando per rabbia, dato il coinvolgimento del chakra del plesso solare, e più probabilmente rabbia verso qualcuno caro.

Tibia

La tibia è un osso lungo della gamba, posto al di sotto dell’articolazione del ginocchio, ed è perciò associato al chakra radice e agli ambiti della coscienza relativi alla sicurezza e alla fiducia. Un sintomo o una patologia che interessa la tibia nel lato destro nei destrimani (o nel sinistro nei mancini) indica uno choc che crea tensione o un tradimento della fiducia relativamente a ciò che la persona vuole (lato della volontà). Un sintomo o una patologia che interessa la tibia nel lato sinistro nei destrimani (o nel destro nei mancini) indica uno choc che crea tensione o una violazione della fiducia relativamente a ciò che la persona sente (lato delle emozioni). Un sintomo o un disturbo che interessa la tibia nel lato maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) indica problemi di fiducia in un uomo; nel lato femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) indica problemi di fiducia in una donna.

Tic

I tic sono contrazioni rapide, ripetute e involontarie di un muscolo o di un gruppo di muscoli, di norma del viso o delle spalle. I tic indicano tensioni che vengono rilasciate in modo non spontaneo, ma forzato, tensioni che impediscono alla persona di rilassarsi. Potrebbero sussistere tensioni con l’autorità (chakra della corona) e circa il non sperimentare l’agio di essere se stessi (chakra del plesso solare). Se i tic interessano l’occhio della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini), ciò riflette tensioni circa il vedere ciò che si vuole; se i tic interessano l’occhio delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), ciò riflette difficoltà a vedere ciò che si prova. Vedi Sindrome delle fascicolazioni benigne.

Tifo vedi Febbre tifoide

Tigna

La tigna è un’infezione micotica della pelle che spesso produce un arrossamento dall’aspetto circolare – macchie ad anello – e a volte si manifesta con un rash cutaneo rosso e pruriginoso. Un’infezione da funghi indica qualcosa che «rode» nella coscienza della persona, un’irritazione di fondo che è venuta in superficie. Si veda la parte del corpo interessata per capire la causa dell’irritazione.

Una forma di questa patologia è la tigna dell’inguine, un’eruzione cutanea localizzata nelle pieghe dell’inguine che indica tensioni nel chakra radice e insicurezza. La tigna si potrebbe anche diffondere all’interno cosce e sulle natiche. Ciò potrebbe riflettere insicurezza circa la sessualità o sensibilità circa l’essere nudi di fronte ad altri. Dato che questa malattia è considerata contagiosa, implica un senso di separazione o isolamento a causa dell’insicurezza. La tigna sulle mani ricorda il piede d’atleta. La pelle sui palmi delle mani si ispessisce, si secca e si desquama, mentre tra le dita è essudante e lacerata. I disturbi che interessano le mani riflettono difficoltà ad accettare la realizzazione dei propri obiettivi e, poiché la tigna è considerata contagiosa, indica che la persona evita il contatto con gli altri.

Timo

La ghiandola del timo è associata al sistema immunitario e al chakra del cuore, dunque con le percezioni d’amore. I disturbi che interessano il sistema immunitario (AIDS, HIV ecc.) rimandano perciò a tensioni circa le proprie percezioni dell’amore. La persona sente che il suo stile di vita e il suo modo di vivere la separano da chi ama. I disturbi considerati autoimmuni possono indicare tensioni nella sfera delle relazioni, e la parte specifica del corpo che ne è interessata offre ulteriori dettagli circa le decisioni prese dall’individuo come risultato di quelle tensioni.

Tinnito

Tinnito è il termine medico per indicare suoni, fischi e ronzii nell’orecchio, un suono che non ha una sorgente nel mondo fisico. Il disturbo è in relazione al chakra della fronte, il quale è associato all’elemento non fisico conosciuto come il suono interiore. C’è un coinvolgimento della parte profonda della coscienza della persona, il suo Spirito, noto nel mondo occidentale come subconscio o inconscio, che richiama l’attenzione della persona invitandola a guardare dentro di sé per vedere se vive davvero la sua verità, prendendo consapevolezza di ciò che davvero vuole o prova, rispetto a ciò che sente di dover volere o provare.

Tiroide

La ghiandola della tiroide è associata al chakra della gola e perciò all’esprimersi e all’esprimere ciò che accade dentro di sé. Quando un sintomo o un disturbo interessa la tiroide, ciò significa che la persona non si sta esprimendo per quella che è veramente: sta mostrando una falsa personalità (nel caso di tiroide iperattiva) o si sta trattenendo dall’esprimere chi è veramente (nel caso di tiroide ipoattiva). Prendete in considerazione le condizioni di vita della persona e le ragioni che si è data per non sentirsi al sicuro se mostra chi è davvero.

Tisi vedi Tubercolosi

Tonsillite

La tonsillite è l’infiammazione delle tonsille più comune causata, a livello fisico, da virus o batteri. I sintomi potrebbero comprendere mal di gola e febbre, indicando rabbia repressa a livello del chakra della gola.

Torace (Petto)

In genere, qualsiasi sintomo nella zona toracica – del petto – sarebbe da associare a tensioni nel chakra del cuore, e perciò a tensioni relative alla sfera delle relazioni, alla relazione che una persona ha con qualcuno vicino al suo cuore. Potrebbe trattarsi del partner, di un genitore, fratelli o sorelle, o figli o nipoti. Il sintomo o il disturbo specifico e la sua localizzazione nel lato maschile (destro per i destrimani, sinistro per i mancini) o nel lato femminile (sinistro per i destrimani, destro per i mancini) forniscono ulteriori dettagli circa quanto accaduto nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto e fanno luce anche sulle decisioni che la persona ha preso in quel momento in risposta alla situazione in cui si è trovata.

Torcicollo

Il torcicollo è un disturbo doloroso al collo dovuto a una contrattura muscolare.

Esistono diversi tipi di torcicollo con possibili sintomi diversi. Nei bambini piccoli, il torcicollo posturale o quello congenito, potrebbe essere accompagnato da plagiocefalia (forma del viso asimmetrica e testa inclinata). Nel torcicollo spasmodico, in presenza di distonia cervicale, si assiste a stiramenti, torsioni e movimenti rapidi del capo verso la spalla. C’è un range limitato di mobilità della testa, cefalea, tremore alla testa e dolore al collo. Questo disturbo riflette tensione nel chakra della gola e in quello della corona, indicando difficoltà a esprimersi e tensioni con il padre/l’autorità.

Torpore

Per torpore si intende uno stato caratterizzato da fiacchezza, insensibilità, stupor, o un parziale obnubilamento mentale, ma è anche usato per descrivere il rallentamento di una funzione biologica. Quando è riferito alla mancanza di energia e al non essere totalmente presenti, il torpore indica tensioni nel chakra radice relativamente alla sfera del denaro, della casa e del lavoro o tensioni nel chakra della corona che risultano in un senso di isolamento. Quando è riferito al rallentamento di una funzione biologica, si veda la funzione compromessa per ulteriori dettagli sulla causa interiore.

Tosse

L’irritazione potrebbe essere localizzata nel petto o nella gola. Quando è in gola, può essere associata a rabbia repressa, e la persona si sente irritata per qualcosa. Quando è nel petto, indica piuttosto tensioni o rabbia con qualcuno vicino al proprio cuore. Quando una persona tossisce, sta «spingendo via» l’aria, l’elemento associato con il chakra del cuore. La relazione di una persona con l’aria riflette la sua relazione con l’amore, dunque ciò significa che la persona sta spingendo via l’amore di qualcuno, o sta provando rabbia nei confronti di qualcuno caro.

Tosse asinina vedi Pertosse

Tossiemia (tossicosi) gravidica vedi Gestosi

Tourette, Sindrome di

La sindrome di Tourette è un disordine neurologico caratterizzato da tic motori e vocali, inclusi alcuni tic motori autolesionistici – come il tirarsi un pugno in faccia – o tic vocali quali la ripetizione di parole socialmente inappropriate e volgari o di parole e frasi dette da altri. In quanto disturbo neurologico, esso riflette tensioni nel chakra della corona e il fatto che la persona si sta trattenendo dall’esprimersi in modo naturale perché preoccupata di come ciò potrebbe essere visto dall’autorità. La persona sperimenta anche un senso di isolamento. Le tensioni legate al trattenersi sono rilasciate durante gli episodi della sindrome, insieme a esplosioni di rabbia verso se stessi come forma di punizione per avere desiderato esprimere ciò che è considerato socialmente inaccettabile.

Toxoplasmosi

I sintomi della toxoplasmosi sono simili a quelli influenzali: febbre alta, mal di gola e dolori muscolari, e indicano rabbia e tensioni nel chakra del plesso solare, associate alla percezione della mancanza di potere nelle attuali condizioni di vita della persona.

La toxoplasmosi congenita si verifica quando una donna la contrae durante la gravidanza e passa l’infezione al bambino che porta in grembo. A ciò possono seguire seri problemi di salute nel figlio quali la cecità o danni al cervello, che riflettono una reazione al non sentire il contatto con i genitori. È possibile che nel periodo in cui è stata contratta la malattia ci fossero tensioni tra i genitori e che i genitori nutrissero sentimenti ambivalenti circa l’avere un figlio.

Tremore

I tremori sono movimenti involontari, ritmici o oscillatori di una o più parti del corpo. Perlopiù interessano le mani, ma si possono osservare anche alle braccia, alla testa, al volto, alle corde vocali, al tronco e al busto. Poiché i tremori sono un’alterata conduzione degli impulsi nervosi alla parte colpita, possono essere messi in relazione a tensioni nel chakra della corona con l’autorità. Si veda la parte interessata per ulteriori dettagli circa la risposta della persona a quelle tensioni e quali sentimenti ambivalenti potrebbe aver nutrito riguardo alle sue azioni.

Trocanterite

La trocanterite è anche conosciuta come borsite troncanterica ed è un’infiammazione localizzata nell’anca, un’infiammazione della borsa sierosa del grande trocantere del femore. In quanto infiammazione, indica rabbia, e poiché tocca l’anca, indica tensioni negli ambiti della vita relativi al chakra radice – denaro, casa, lavoro – e problemi di insicurezza o sfiducia. Se è affetta l’anca dal lato maschile o della volontà (destra nei destrimani, sinistra nei mancini), ciò indica problemi a fidarsi di un uomo, o non contare sulla propria volontà in relazione a ciò che stava accadendo quando il disturbo è insorto; se è affetta l’anca del lato femminile o delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini), ciò indica problemi a fidarsi di una donna o il non sentirsi sostenuti emotivamente. Vedi Borsite.

Trombosi

La trombosi è un coagulo di sangue in un vaso sanguigno. Si verifica quando si forma un trombo all’interno di un vaso sanguigno che ostacola o blocca la normale circolazione del sangue. Tale patologia riflette tensioni nell’area del chakra del cuore, tensione con qualcuno caro, e la parte del corpo interessata indicherebbe ulteriori dettagli circa le decisioni prese dalla persona, a causa della tensione con qualcuno caro.

Trombosi arteriosa

La trombosi arteriosa è caratterizzata da un trombo (coagulo) di sangue in un’arteria. Può ostruire il flusso di sangue verso gli organi principali, con conseguente attacco cardiaco, quando è interessato il flusso sanguigno verso il cuore; ictus cerebrale, quando è interessato il flusso sanguigno verso il cervello; e/o la malattia arteriosa periferica (PAD), anche conosciuta come malattia vascolare periferica (PVC), quando è interessato il flusso sanguigno nelle gambe. Qualsiasi sintomo che interessa il sangue e/o il cuore riflette tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro. Se è il cervello a essere colpito, ciò riflette tensioni nel chakra della corona e un senso di separazione da qualcuno. Se sono le gambe a essere colpite, ciò riflette tensione con qualcuno di caro a casa.

Trombosi coronarica

La trombosi coronarica è caratterizzata da un coagulo di sangue in una delle principali arterie coronarie destinate all’irrorazione del cuore. Questo potrebbe causare un attacco di cuore o un infarto miocardico bloccando il flusso di sangue al muscolo cardiaco. Tale patologia indica tensioni nella sfera delle relazioni (chakra del cuore) e uno choc subito dalla persona per un evento accaduto in cui è stato coinvolto qualcuno a lei caro: partner, genitore, fratelli o sorelle, figli o nipoti. Vedi Attacco di cuore.

Tube di Falloppio

Le tube di Falloppio sono piccoli condotti che uniscono le ovaie all’utero. Fanno parte dell’apparato riproduttivo femminile. I sintomi che interessano le tube di Falloppio riflettono sentimenti ambivalenti circa l’avere figli. Se il sintomo colpisce la parte della volontà (il lato destro nelle destrimani, sinistro nelle mancine), ciò indica un conflitto tra la propria volontà e ciò che il corpo chiede; se è sul lato emotivo (sinistro nelle destrimani, destro nelle mancine), indica una reazione emotiva a ciò che il proprio corpo chiede come una possibile trasgressione ai propri valori.

Tubercolosi (TBC)

La tubercolosi è un’infezione che interessa principalmente i polmoni. I sintomi più comuni della TBC sono stanchezza (tensioni nel chakra radice, forse a casa), febbre (rabbia, tensioni nel chakra del plesso solare), perdita di peso (forse tensioni nel chakra radice, non sentirsi nutriti dall’amore a casa), tosse (chakra del cuore, rabbia con qualcuno caro) e sudorazione notturna (tensioni nel chakra radice – sistema di eliminazione – e nel chakra del plesso solare). I sintomi indicano tensioni nel chakra del cuore relativamente alle percezioni d’amore, e rabbia nei confronti di una persona cara, forse a casa.

Tumore

Il tumore rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, la sua localizzazione e la funzione compromessa indicano ciò che non è stato espresso, a seconda del chakra coinvolto. Ad esempio, un tumore ai polmoni compromette la capacità di respirare e, poiché il chakra del cuore è associato all’elemento aria, possiamo dire che la relazione che una persona ha con l’aria è un riflesso della sua relazione con l’amore. Perciò, difficoltà respiratorie indicano tensioni nel chakra del cuore e la volontà della persona di non lasciare entrare l’amore (inspirare) o di non esprimerlo (espirare) a causa di tensioni nella sua coscienza con qualcuno caro, nel periodo in cui il tumore è insorto.

I tumori maligni sono simili a quelli benigni, ma poiché mettono in pericolo di vita, rappresentano tensioni accompagnate dalla decisione di morire. La persona non vuole continuare a vivere in quella situazione per lei inaccettabile. Per guarire, è dunque imperativo che la persona trovi una soluzione alla situazione.

Tumore (cancro) alle ovaie vedi Cisti ovarica

Tumore (cancro) della cervice uterina (Tumore al collo dell’utero)

Il cancro della cervice uterina è un tumore che ha origine nella cervice, la parte dell’utero – il collo – che è in diretto collegamento con la vagina. Poiché la sua localizzazione è nell’utero, può essere associato a tensioni nel secondo chakra e al fatto di avere figli, ma considerando che questa patologia si riscontra spesso in donne in età non più fertile, ne risulta che il chakra interessato potrebbe essere anche il chakra radice, che rappresenta la fiducia, e dunque la causa interiore potrebbe essere la mancanza di fiducia in un uomo.

Come per ogni cancro, anche il cancro alla cervice uterina rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita mostra che cosa è trattenuto e non espresso. Prendere in considerazione gli eventi accaduti nella vita della persona colpita nel periodo in cui il sintomo si è manifestato o la patologia è stata scoperta può dare ulteriori informazioni circa le decisioni che hanno creato la malattia. La persona decide che la situazione in cui si trovava è inaccettabile e che non vuole vivere in condizioni simili.

Tumore al polmone

I polmoni sono associati al chakra del cuore e alla sfera delle relazioni. L’elemento aria è associato al chakra del cuore e il rapporto che una persona ha con l’aria riflette la relazione che ha con l’amore. Quindi possiamo vedere il parallelismo tra la difficoltà a lasciar entrare o a esprimere e ciò che è accaduto nella vita della persona quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto.

Ogni forma di tumore e cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo affetta mostra che cosa è trattenuto e non espresso. Nel caso di un tumore al polmone, considerata l’associazione con il chakra del cuore, ciò significa che sono presenti emozioni difficili trattenute e non espresse relative a qualcosa che è accaduto nella vita della persona con qualcuno caro (coniuge, partner, genitore, fratello o sorella, figlio o figlia) quando il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto. Poiché il tumore polmonare può essere letale, la conclusione logica finale della patologia – la morte – mostra che la persona ha deciso che la situazione in cui si trova è inaccettabile, e che preferirebbe morire piuttosto che continuare a vivere in una simile condizione. È dunque imperativo che la persona risolva la situazione e si liberi di quella tensione, in modo tale da tornare ad avere voglia di vivere.

Tumore al seno

Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita mostra quale chakra è coinvolto. Con i tumori al seno, il chakra più vicino alla localizzazione della patologia è quello del cuore, dunque ciò significa che sussistono tensioni riguardanti qualcosa successo con qualcuno vicino al cuore della persona (genitore, partner, fratello o sorella, figli o nipoti) nel periodo in cui il disturbo si è manifestato. La conclusione logica del disturbo (se gli fosse permesso di continuare a svilupparsi) rivela qualcosa circa la tensione presente nella coscienza associata al disturbo stesso; ad esempio, se la conclusione logica fosse l’asportazione del seno, potremmo affermare (partendo sempre dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà) che la persona si sta tagliando via dalla propria femminilità. La persona sta manifestando più caratteristiche yang (durezza) di quelle del suo normale stato di equilibrio, e sta sopprimendo le sue caratteristiche yin (dolcezza), a causa delle tensioni che albergano nella sua coscienza dal momento in cui il disturbo si è manifestato, a causa degli eventi occorsi in quel periodo.

Se la morte è una delle evidenti conclusioni logiche, ciò riflette la decisione della persona di morire: la persona non vuole affrontare la vita in quella determinata situazione per lei inaccettabile. È dunque imperativo che la persona risolva la situazione per guarire. Vedi Seno.

Tumore cerebrale

Qualsiasi tumore rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, e la parte del corpo colpita mostra che cosa è stato trattenuto o non espresso nel momento in cui il sintomo si è manifestato o il disturbo è stato scoperto, in risposta a ciò che stava accadendo nella vita della persona in quel periodo. Poiché, in questo caso, la patologia tocca il cervello, gli eventi o l’evento accaduto in quel periodo implicava tensione con il padre o l’autorità, o un senso di separazione da qualcuno caro. Dato che la logica conclusione del sintomo può essere la morte, e lavorando con l’idea che tutto inizia nella coscienza, ne consegue che la persona ha reagito a una situazione che trovava inaccettabile, e ha deciso che non voleva affrontare la vita in simili condizioni. Per approfondimenti vedi le voci relative ad altre parti del corpo o funzioni che potrebbero essere compromesse.

Tumore dell’ipofisi

L’ipofisi, o ghiandola pituitaria, secerne ormoni ed è associata al chakra della fronte. I tumori che la colpiscono (adenomi) sono perlopiù benigni e nella metà dei casi si registrano conseguenze sulla produzione e sulla regolazione degli ormoni. I sintomi legati ai tumori ipofisiari possono essere mal di testa, idrocefalo, riduzione del campo visivo, indebolimento della vista fino alla cecità, e tali sintomi indicano tensioni nel chakra della corona e un senso di isolamento, forse dovuto al fatto che la persona nutre sentimenti ambivalenti circa il proprio ruolo sessuale. L’alterazione della funzione fisiologica normale dell’ipofisi può risultare in problemi ormonali, che riflettono – ancora una volta – ambivalenza circa il proprio sesso; per la produzione eccessiva di ormoni vedi Acromegalia; Cushing, Malattia di; Prolattinoma.

Tumore maligno della pelle

La pelle è associata al chakra del plesso solare e a quanto di noi mostriamo agli altri, la faccia che si mostra al mondo. Il cancro rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso, una reazione a una situazione intensa presente nella vita della persona quando la patologia è insorta. Perciò, un tumore maligno della pelle indica che la persona sperimenta tensione estrema riguardo a come appare agli altri nel contesto di una situazione così difficile per lei da farle decidere che preferirebbe morire piuttosto che affrontarla.

Tumori ossei

I tumori ossei possono essere classificati come «primitivi o primari», che hanno origine nelle ossa, o «secondari o metastatici», che hanno origine in altri sedi e si diffondono (metastasi) allo scheletro. Il carcinoma della prostata, il carcinoma del seno, il carcinoma dei polmoni, il carcinoma della tiroide e il carcinoma dei reni sono i tumori primitivi che più spesso danno metastasi alle ossa, indicando diverse difficoltà relazionali con qualcuno a casa.

I tumori rappresentano qualcosa di trattenuto e non espresso, e la localizzazione indica ciò che non è stato espresso. Se il tumore ha sede in una certa parte del corpo, questa determinata parte indicherà la causa interiore. Allo stesso modo, anche la funzione che è colpita – o che sarebbe colpita se alla patologia fosse permesso di evolvere fino alla sua logica conclusione – indica la causa interiore, quando descriviamo il disturbo dal punto di vista che è stato creato dalla persona. Perciò, un tumore osseo nella gamba indicherebbe tensioni nel chakra radice (insicurezza o sfiducia) trattenute e non espresse, e se l’effetto possibile fosse che la persona non può camminare, allora ciò significherebbe che la persona si sta impedendo di camminare, parlando a se stessa in un modo da convincersi a restare in una situazione infelice.

Se il tumore è secondario, cioè una metastasi di un tumore localizzato in un’altra parte del corpo, ciò rifletterebbe considerazioni del chakra radice oltre al messaggio trasmesso dal tumore primitivo o primario. Se quest’ultimo era al seno o ai polmoni, ad esempio, ciò riflette tensioni nella sfera delle relazioni, tensioni con qualcuno caro alla persona, e se le metastasi nelle ossa appaiono in un tempo successivo, ciò rifletterebbe tensioni con qualcuno a casa, qualcuno con cui la persona vive.

Se il tumore è maligno, e la morte potrebbe essere la conclusione logica della patologia, la persona ha deciso che la situazione in cui si trova è inaccettabile e che non vuole affrontare la vita in queste condizioni. Perciò, per la sua guarigione, è imperativo che la persona risolva la situazione infelice.

Tunnel carpale (Sindrome del)

La cavità localizzata a livello del polso in cui passa il nervo che si dirama nella mano è chiamata tunnel carpale. Di norma il tunnel è stretto e un gonfiore può comprimere il nervo e causare dolore, torpore, formicolio e diminuzione delle forza prensile. Tale patologia è chiamata sindrome del tunnel carpale. Si tratta della compressione del nervo mediano, il nervo che dal polso «controlla» parte della mano (il palmo, il pollice, l’indice, il medio e la superficie radiale dell’anulare). Si ritiene che la sindrome del tunnel carpale sia causata dalla ripetizione continua di uno stesso movimento di mano e polso, ad esempio la digitazione al computer, l’uso protratto del mouse, movimenti ripetitivi al lavoro o suonare uno strumento; la causa interiore, la tensione nella coscienza della persona, indicherebbe come la persona si sente quando compie quei movimenti ripetitivi. Se è il suo lavoro, come si sente la persona a svolgere quel lavoro?

I polsi e le mani rappresentano il permettersi di realizzare ciò che si vuole o ciò che rende felici, a seconda se si tratta della mano della volontà (destra nei destrimani, sinistra nei mancini) o della mano delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini), e ciascun dito rappresenta un chakra. Perciò, se una persona ha difficoltà con il pollice della mano destra, può avere tensioni nella coscienza in relazione al fatto di permettersi di avere ciò che vuole (se è destrimano; ciò che lo renderà felice, se è mancino) in relazione agli ambiti della vita collegati al chakra radice (denaro, casa, lavoro). Inoltre, è interessante vedere come il disturbo sia collegato a qualcosa che la persona fa mentre lavora: sorge la questione se sia felice al lavoro o se preferirebbe fare qualcos’altro. Il dito indice rimanderebbe a questioni irrisolte che riguardano il permettersi di avere ciò che si vuole nella sfera del cibo o del sesso; il dito medio questioni irrisolte relative al chakra del plesso solare: potere, controllo o libertà.

U

Torna all’indice

Udito vedi Sordità

Ulcera

L’ulcera è un disturbo che riflette rabbia e la parte del corpo in cui si sviluppa offre ulteriori dettagli per comprendere la causa interiore. L’ulcera gastrica, ad esempio, indica rabbia relativamente a questioni irrisolte che riguardano la sfera del controllo o della libertà.

Ulcera aftosa vedi Stomatite aftosa

Ulcera corneale

L’ulcera corneale è una lesione aperta sulla cornea, la superficie oculare trasparente posta davanti all’iride (la parte colorata dell’occhio). A seconda se l’ulcera corneale interessa l’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o quello femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), essa indica rabbia nei confronti di un uomo o di una donna nel momento in cui il disturbo si è manifestato.

Ulcera duodenale

L’ulcera peptica è una ferita aperta che si sviluppa sulla mucosa interna dello stomaco o nel primo segmento dell’intestino tenue, il duodeno. Un’ulcera nel duodeno è chiamata ulcera duodenale. Le ulcere rappresentano rabbia. La sintomatologia include feci con sangue e/o stanchezza, che indicano tensioni o rabbia negli ambiti della vita legati al chakra radice: casa o lavoro.

Ulcera gastrica

Lo stomaco è associato al chakra del plesso solare e le ulcere riflettono rabbia. Perciò, un’ulcera gastrica riflette tensione e rabbia circa questioni irrisolte relative alla sfera del controllo.

Ulcera peptica

Un’ulcera peptica è una lesione aperta sulla mucosa interna dello stomaco o del primo tratto dell’intestino tenue, chiamato duodeno. Un’ulcera peptica che interessa lo stomaco è chiamata ulcera gastrica. Un’ulcera peptica nel duodeno è chiamata ulcera duodenale. Lo stomaco è associato al chakra del plesso solare e a questioni irrisolte relative alla sfera del potere, del controllo e/o della libertà. Le ulcere implicano rabbia. Dunque la causa interiore indica che la persona è in collera forse per questioni irrisolte relative alla sfera del controllo. Feci con sangue o stanchezza sono sintomi che indicano tensioni nel chakra radice relative agli ambiti della casa o al lavoro, e dolori toracici riflettono tensioni nel chakra del cuore, dunque con persone amate.

Unghia

L’unghia è collegata al chakra della corona: immaginiamo che il dito sia una «persona», l’unghia ne sarebbe la «testa». Ogni dito della mano rimanda a un chakra: il pollice rappresenta il chakra radice, l’indice il secondo chakra, il medio il chakra del plesso solare, l’anulare il chakra del cuore e il mignolo il chakra della gola. La mano destra è la mano della volontà nei destrimani (nei mancini è la sinistra), la mano sinistra è la mano delle emozioni nei destrimani (nei mancini è la destra). Un disturbo a un’unghia della mano indica una causa interiore che coinvolge sempre il chakra della gola, che controlla braccia e mani.

Per fare un esempio concreto, un disturbo all’unghia dell’indice della mano delle emozioni (sinistra nei destrimani, destra nei mancini) indicherebbe un problema a esprimere (chakra della gola) le emozioni (lato emozionale) relativamente agli ambiti (sesso e cibo) che riguardano il secondo chakra (dito indice) che crea un senso di isolamento (unghia). Vedi Dito della mano.

Anche per le unghie delle dita dei piedi si usa una chiave di lettura simile. Perciò, un disturbo all’unghia dell’alluce del piede della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) indicherebbe insicurezza (chakra radice) circa ciò che si vuole (lato della volontà) relativamente agli ambiti (casa) che riguardano il primo chakra (alluce) che crea un senso di isolamento (unghia). Vedi Dito del piede.

Unghia incarnita

Un’unghia è incarnita quando si piega e cresce sottopelle. Ciò riflette irritazione e il dito del piede che è interessato mostra la causa dell’irritazione. Per ulteriori approfondimenti vedi Dito del piede.

Uremia

L’uremia, o sindrome uremica, è una complicazione seria della disfunzione renale e dell’insufficienza renale grave. La persona che sviluppa questa malattia si sente impotente a cambiare una situazione infelice e si rende impotente ripetendosi: «Non posso…», «Non riesco a…». Tale patologia potrebbe compromettere qualsiasi parte del corpo, la sintomatologia comprende nausea e vomito, che riflettono tensioni nel chakra del plesso solare, quali rabbia e la sensazione di aver perso il controllo; perdita di peso, che riflette il non sentirsi nutriti; cambiamenti a livello mentale, quali stati confusionali, riduzione della vigilanza, agitazione, convulsioni e coma, che riflettono tensioni nel chakra radice e insicurezza così come il non essere presenti qui e ora, ma anche tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità e un senso di separazione da qualcuno, isolamento. Problemi cardiaci, come un battito cardiaco irregolare, l’infiammazione del pericardio (pericardite), e l’aumento di pressione sul cuore, così come il sintomo del respiro corto indicano tensioni nel chakra del cuore con qualcuno caro e la difficoltà a lasciare entrare l’amore.

Ureterite

L’ureterite è una patologia infiammatoria dell’uretere. Gli ureteri sono condotti muscolomembranosi che, contraendosi, espellono l’urina dai reni alla vescica urinaria. L’ureterite riflette rabbia circa gli ambiti di vita relativi al chakra radice: denaro, casa, lavoro, madre. Poiché potrebbe essere causata dall’espulsione di un calcolo renale e perciò potrebbe riflettere anche problemi ai reni, il disturbo rimanda a un senso di impotenza circa una situazione infelice.

Uretrite

L’uretrite è un’infiammazione dell’uretra, il condotto che porta l’urina dalla vescica urinaria fino all’apertura esterna del corpo da dove viene espulsa. Il disturbo riflette tensioni nel chakra radice, perciò insicurezza circa qualcosa e, siccome potrebbe essere compromessa anche la funzione sessuale, tale patologia indica tensioni nel secondo chakra, associato appunto con il sesso. Quindi, le insicurezze potrebbero anche riguardare la sfera sessuale.

Uso di droghe vedi Dipendenza

Ustione

Poiché il chakra del plesso solare è associato con l’elemento fuoco, le ustioni riflettono rabbia, e la parte del corpo colpita e il chakra a essa associato forniscono ulteriori dettagli circa la causa della rabbia e/o dell’effetto percepito.

Utero (in generale)

L’utero è l’organo dell’apparato genitale femminile situato nella piccola pelvi. La sua funzione principale è ospitare l’embrione e consentirne lo sviluppo fino al momento della nascita. In generale, l’utero è associato al secondo chakra e all’avere figli. Sintomi e disturbi che lo interessano potrebbero indicare tensioni in quest’area, sebbene il fatto che tale organo sia localizzato a livello del chakra radice fa sì che alcuni disturbi possano indicare anche la mancanza di fiducia in un uomo o negli uomini.

V

Torna all’indice

Vaginite

La vaginite è l’infiammazione della vagina. Può portare secrezioni vaginali, prurito e dolore e spesso è associata a irritazione o a infezione della vulva. I sintomi indicano irritazione (rabbia) nell’area della sessualità, e anche insicurezza circa la sessualità, dato che la localizzazione del disturbo è a livello del chakra radice. L’effetto della vaginite è quello di scoraggiare l’attività sessuale. Ciò significa che la donna si sta trattenendo dal fare sesso: vuole farlo, ma si dà ragioni per non farlo, a causa di insicurezza o rabbia.

Vaiolo

Il vaiolo è caratterizzato da un esantema che interessa il volto, le braccia e il corpo e che si trasforma in pustole piene di pus. I sintomi della malattia comprendono stanchezza generale di tipo influenzale, mal di testa, dolore diffuso, a volte vomito, febbre alta, vescicole in bocca che diffondono il virus alla gola. Questi sintomi indicano tensioni nel chakra radice e nel chakra della corona, insicurezza e un senso di isolamento, rabbia, frustrazione e un senso di impotenza a cambiare condizioni difficili della propria vita. Si ritiene che il vaiolo sia stato debellato in tutto il mondo e che non esista più il rischio di contrarlo.

Vampata di calore

La vampata di calore (nota anche come caldana o vampa) è un’improvvisa sensazione di caldo intenso spesso accompagnata da sudorazione di norma limitata alla parte superiore del corpo (dal petto in su), al collo, al volto e alla testa. Poiché l’elemento associato al chakra del plesso solare è il fuoco, e il sudore è correlato al sistema di eliminazione e perciò al chakra radice, ciò indica energia del plesso solare che emerge, relativamente a un cambiamento o alla riaffermazione del proprio senso di identità. Quando è legata alla menopausa indica fiducia che emerge in un nuovo senso di identità.

Varice vedi Vena varicosa

Varicella

La varicella è una malattia infettiva virale che si manifesta con vescicole molto pruriginose su tutto il corpo. La sintomatologia comprende febbre, mal di testa e mal di stomaco prima che compaia il rash cutaneo: ciò indica rabbia (chakra del plesso solare) e, poiché la varicella è considerata contagiosa, un senso di isolamento (chakra della corona). Partendo dal punto di vista che ciascuno crea la propria realtà, ne consegue che la persona si sta isolando. Anche questo, così come il mal di testa, indica questioni irrisolte relative al chakra della corona, possibili tensioni con il padre e/o l’autorità.

Varicocele

I varicoceli sono vene dilatate che interessano lo scroto e potrebbero portare a infertilità, così come dolore e danni al testicolo. Ciò riflette tensione nel secondo chakra, associato alla sessualità e alla capacità della persona di generare bambini. L’uomo affetto da varicocele si sta dando ragioni per non avere figli. Il dolore al testicolo scoraggia l’uomo dal fare sesso. I sintomi potrebbero anche indicare che l’uomo si sia sentito castrato da una partner.

Vena varicosa

Le vene varicose sono vene dilatate, tortuose che si rilevano sulla superficie della pelle. Si presentano perlopiù sulle gambe e sulle caviglie. Poiché il flusso del sangue è associato al chakra del cuore e la localizzazione del disturbo è a livello del chakra radice, le vene varicose riflettono tensione circa la «circolazione» dell’amore con la madre, o la «circolazione» dell’amore a casa. Se è compromessa la deambulazione, ciò significa che la persona si sta dando ragioni per restare in una situazione difficile, invece che abbandonarla.

Ventre vedi Utero

Verme solitario vedi Teniasi

Verruca

Le verruche sono piccole protuberanze o lesioni ruvide che spesso interessano la pelle delle mani e dei piedi e di solito scompaiono spontaneamente con il tempo. La causa interiore è indicata dalla parte del corpo affetta e dalla funzione compromessa. Quindi, verruche sul piede, indicano tensioni nel chakra radice, specie se compromettono la capacità di stare in piedi o di camminare. Se compaiono sul piede della volontà (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) indicano insicurezza rispetto a ciò che la persona vuole; se compaiono sul piede delle emozioni (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) indicano insicurezza rispetto a ciò che la persona prova. Le verruche genitali indicano sensibilità nell’area della sessualità e che la persona crede che il sesso sia qualcosa di «sporco». Le verruche sulle mani possono indicare sensibilità circa il permettersi di realizzazione un obiettivo, ma potrebbero anche riguardare una sensibilità a toccare gli altri.

Verruca genitale vedi Papillomavirus umano (HPV)

Verruca plantare

Le verruche plantari sono piccole escrescenze benigne sulla pianta del piede. Dato che possono compromettere la deambulazione, se viene loro permesso di crescere, possono riflettere una situazione spiacevole da cui la persona si sta trattenendo dall’andarsene. Possono anche rappresentare mancanza di fiducia in un uomo o in una donna, a seconda se si trovano sul piede maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini), relativamente a ciò che è successo nella vita della persona quando la verruca è comparsa.

Vertebrosclerosi

Questa patologia indica un ispessimento o un aumento di densità nella parte superiore o inferiore di una vertebra. È considerata un segno di degenerazione del disco e di norma si verifica nei primi stadi dell’osteartrite.

Per approfondimenti è necessario vedere quale parte della colonna vertebrale è colpita e quale chakra vi è associato, così come quale funzione potrebbe essere compromessa dal disturbo. Poiché la colonna vertebrale, in generale, è associata al chakra radice, ciò riflette insicurezza negli ambiti relativi al chakra corrispondente alla zona colpita. Ad esempio, se il disturbo è localizzato a livello del chakra arancione, ciò potrebbe riflettere insicurezza circa il cibo o il sesso o l’avere figli. Se l’effetto è l’immobilità, questo significa che la persona si sta immobilizzando in tali ambiti a causa dell’insicurezza.

Vertigine

Le vertigini sono capogiri, che indicano tensioni nel chakra radice e un senso di insicurezza o paura e il non sentirsi radicati. Il disturbo è spesso accompagnato da nausea e vomito, al sentire di aver perso il controllo, così come a problemi nell’equilibrio, che causano difficoltà a stare in piedi o a camminare: ne consegue che la persona esce dal corpo fisico.

Vescica urinaria

La vescica urinaria è collegata al chakra radice e alle sfere della coscienza che hanno a che fare con la sicurezza, la sopravvivenza e la fiducia, e gli ambiti della vita associati alla sicurezza (denaro, casa, lavoro), così come il senso di connessione con la propria madre come fonte di sicurezza e nutrimento. I problemi alla vescica urinaria riflettono, perciò, tensioni in una o più di queste aree.

Vescicola

Le vescicole rappresentano rabbia, e la parte specifica del corpo e la funzione interessata indicano la causa interiore del sintomo. Ad esempio, se le vescicole sono localizzate sulla lingua, rappresentano rabbia repressa, poiché può essere inibita la capacità di parlare. Se sono localizzate sulle palpebre, potrebbe essere toccata la capacità visiva della persona, quindi la causa interiore potrebbe essere rabbia che impedisce alla persona di vedere qualcosa collegato a un uomo o a una donna, a seconda se la vescicola è sull’occhio maschile (occhio destro per i destrimani, occhio sinistro per i mancini) o sull’occhio femminile (occhio sinistro per i destrimani, occhio destro per i mancini). La causa interiore potrebbe anche essere una difficoltà a guardare qualcosa contrario a ciò che la persona vuole (occhio della volontà) o a ciò che la renderebbe felice (occhio delle emozioni).

Le vescicole che colpiscono la funzionalità sessuale indicano rabbia circa la sessualità, o indicano che la persona si sta trattenendo dall’attività sessuale a causa della rabbia.

Viso

Il viso, in generale, è associato a ciò che la persona mostra al mondo e riflette come si sente agli occhi degli altri, la sua definizione di sé, e perciò rimanda al chakra del plesso solare. Tuttavia, le specifiche parti del volto rimandano a chakra diversi e i sintomi o disturbi che interessano tali parti rimandano a quei chakra. Il naso è in relazione col chakra radice, la lingua con il secondo e il quinto chakra (cibo e comunicazione), le labbra col chakra della gola, le orecchie col chakra della gola. Le guance sono in relazione con la pelle e col chakra del plesso solare. Quando sono colpite dall’acne, ad esempio, ciò significa che la persona si sta rendendo brutta a causa del fatto che, quando è in una relazione affettiva o sessuale, sente che il suo modo d’essere non va bene, perciò non vuole rischiare di risultare attraente.

Vista (in generale)

La vista può essere correlata al chakra del plesso solare e alle percezioni di potere, controllo e libertà e l’agio di essere se stessi, il non sentirsi minacciati da ciò che si vede. Difetti visivi riflettono tensioni nella coscienza e una percezione di un mondo minaccioso in cui non è sicuro essere chi si è davvero, come se essere se stessi e vivere la propria verità creassero una sorta di minaccia incombente.

In generale, i problemi alla vista rappresentano tensioni nel chakra del plesso solare e difficoltà a gestire una determinata situazione nel momento in cui il disturbo è insorto. Il tipo di difetto visivo indica le decisioni che l’individuo ha preso in risposta alle condizioni in cui viveva quando il problema alla vista si è manifestato. Per ulteriori approfondimenti, si prenda in considerazione il particolare sintomo o disturbo relativo alla vista. Vedi anche Occhio.

Vitiligine

La vitiligine è caratterizzata da depigmentazione a chiazze della pelle. La pigmentazione e la sensibilità alla luce sono associate al chakra della corona, dunque tale disturbo può indurre il soggetto a isolarsi dagli altri, e indica tensioni nel chakra della corona con il padre/l’autorità. Quando la persona manifesta anche una sensibilità al sole, ciò indica la presenza di questioni irrisolte pertinenti al chakra del plesso solare: sensibilità riguardo al confronto/conflitto/controllo.

Voce

Se un disturbo o un sintomo interessa la voce, ciò significa che c’è tensione nel chakra della gola e la persona si sta trattenendo dall’esprimersi, evitando di comunicare, forse riguardo a qualcosa di specifico e che tocca una sua sensibilità.

Vomito

Vomitare è rilasciare la tensione del chakra del plesso solare, lasciare andare il controllo o avere la sensazione di perdere il controllo. Vedi anche Conato di vomito.

Vulva

La vulva è l’organo genitale esterno della donna. I sintomi o i disturbi che interessano questa parte del corpo riflettono tensioni nella sfera della sessualità, poiché l’effetto può essere quello di scoraggiare il contatto sessuale. Dato che la localizzazione della vulva è a livello del chakra radice, occorrerebbe tenere in considerazione anche eventuali tensioni nel chakra radice e perciò insicurezza, forse circa il sesso.

Vulvodinia

La vulvodinia è un dolore persistenze e senza causa apparente nella zona della vulva. Riflette tensioni nell’area della sessualità, poiché l’effetto è scoraggiare il contatto sessuale. Dato che la localizzazione della vulva è a livello del chakra radice, occorrerebbe tenere in considerazione anche eventuali tensioni nel chakra radice e perciò insicurezza, forse circa il sesso.

W

Torna all’indice

Warthin, Tumore di

Il tumore di Warthin interessa comunemente la ghiandola salivare della parotide. In quanto tumore, esso rappresenta qualcosa di trattenuto e non espresso. Tale patologia potrebbe creare problemi alla laringe, indicando rabbia repressa, o ai linfonodi, indicando insicurezza circa l’esprimersi o rabbia relativa agli ambiti del chakra radice che riguardano la sicurezza, nel momento in cui la patologia è insorta. Vedi Ghiandola salivare.

X

Torna all’indice

Xantelasma

Il xantelasma è un’alterazione cutanea caratterizzata da chiazze di colorito giallastro che si formano sulle palpebre e potrebbe essere messo in relazione con la cirrosi, una patologia del fegato, dunque indica rabbia e tensioni nel chakra del plesso solare. Si dice che questo disturbo potrebbe indicare alti livelli di colesterolo e perciò indicherebbe rabbia nei confronti di un caro: coniuge, partner, genitore, fratello, sorella, figlio, figlia, nipote. Prendete in considerazione se è la palpebra dell’occhio maschile (destro nei destrimani, sinistro nei mancini) o se è quella dell’occhio femminile (sinistro nei destrimani, destro nei mancini) a essere interessata dallo xantelasma. Se l’effetto del disturbo – se lasciato procedere fino alla sua logica conclusione – è la chiusura dell’occhio, ciò significa che la persona non vede l’uomo (occhio maschile) o non vede la donna (occhio femminile).

 

 

Commenti